[LUOGHI] AMORC: i Rosa-Croce a due passi da me

 


È incredibile, a volte, come anche la nostra banale vita quotidiana possa nascondere luoghi che raccontano storie grandiose.
Dalla finestra di casa mia vedo ogni giorno quel Gran Sasso che fu teatro di strani avvistamenti UFO (come vi ho raccontato QUI), e la stessa montagna sovrasta la vallata dove sorge un palazzo nobiliare che cela molto più di quel che sembra: all'interno, infatti, vi è nientemeno che la sede della Grande Loggia dei Rosa-Croce...



Esattamente: la "base" italiana di questo antico movimento estorico è letteralmente a pochi passi da me, in un comune confinante col mio.
Sembra strano dirlo, vista l'influenza culturale che l'Ordine ha esercitato nel corso del tempo anche sulla cultura pop (prendiamo ad esempio La Rivoluzione di Utena, che analizzammo QUI).
Eppure, i Rosa-Croce italiani sono lì, a guardare il Gran Sasso come lo guardo io ogni giorno.
L'AMORC, Antiquus Mysticusque Ordo Rosae Crucis (ossia l'Antico e Mistico Ordine della Rosa-Croce) è un "movimento filosofico, iniziatico e tradizionale mondiale, non settario e non religioso, apolitico, aperto agli uomini e alle donne, senza distinzioni di razza, di religione o di posizione sociale".
Fondato nel 1915, si basa ovviamente sulle dottrine rosacrociane.





Gli insegnamenti dei Rosa-Croce hanno alle spalle una storia complessa.
Il movimento è un ordine segreto mistico-cabalistico, ma la cui nascita potrebbe provenire addirittura da uno "scherzo".
Una mattina dell'agosto 1623, Parigi si svegliò trovando affissi lungo le sue strade degli strani manifesti, con proclami che facevano riferimento al Collegio della Rosa-Croce e agli insegnamenti ("senza libri né segni") per salvare gli uomini dall'errore e dalla morte.





Mai rintracciati gli autori di questi manifesti, che sicuramente si rifacevano all'opera allegorica Le nozze chimiche di Christian Rosenkreutz (prima attribuita allo stesso Rosenkreutz, poi a Johan Andreae), uno dei tre testi-manifesti dell'Ordine.
Il testo raccontava del percorso esoterico di tale Rosenkreutz, e apparve per la prima volta a Strasburgo nel 1614 o 1616.
L'Onorevole Confraternita non esisteva davvero, così come non era mai esistito alcun Christian Rosenkreutz, ma poco dopo un movimento rosacrociano sorse realmente ed è appunto tuttora attivo, diventando uno dei più importanti e conosciuti tra quelli che si occupano di pensiero esoterico.







L'AMORC esiste in Italia dal 1929; la Grande Loggia ha avuto la sua sede a Milano dal 1994 al 2001, e dal 2001 appunto si è trasferito in Abruzzo.
Ma perché la sede italiana di un Ordine così importante è in una frazione di un paesino alle pendici del Gran Sasso?
Pare che la scelta sia "obbligata" da esigenze esoterico-geografiche.





A ospitare dunque i Rosa-Croce italiani è un antico palazzo, appartenente ad alcuni nobili pescaresi (la famiglia Petrilli); la dimora è in progressivo restauro, specie dopo il sisma del 2009, che ha danneggiato l'adiacente chiesetta della Madonna del Soccorso non ancora riaperta al culto.
Tale chiesa era collegata -tramite una passerella a ponte- proprio al palazzo baronale in questione, consentendone la diretta comunicazione.






L'AMORC accoglie chiunque sia interessato al misticismo (di maggiore età, o dai quindici anni previa autorizzazione dei genitori), senza distinzione di credo religioso, etnia, genere, idea politica.
"da oltre un secolo compie silentemente e operosamente il suo lavoro a favore dell’umanità. La conoscenza Tradizionale rosacrociana è stata resa comprensibile all’uomo contemporaneo attraverso un percorso progressivo, basato su un linguaggio chiaro, uniforme e con una coerenza interna, e su un ponderato equilibrio tra studio teorico e pratica degli insegnamenti".
Avete posti simili a pochi passi da voi?

LEGGI ANCHE

14 commenti:

  1. Affascinante... Sulla localizzazione di certe sedi io mi do una risposta banale: da qualche parte devono pur stare. 😉

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh però fa strano che si scelga un posto fuori rotta, solitamente Milano o Roma (per centralità nord e centro-sud) sono le più indicate...
      🧭🤔

      Moz-

      Elimina
    2. Finché non si spezzano certe tradizioni, ci sarà sempre qualcosa percepita "fuori rotta".

      Elimina
    3. Ma si tratta di comodità, essendo una cosa nazionale e non locale. Non è la loggia teramana, e allora ok, ci potrebbe stare, ma la loggia nazionale... 🤔

      Moz-

      Elimina
  2. Ecco queste cose non so mi spaventano un po'.....quando ebbi l'ischemia non so perchè mi convinsero una zia a partecipare a una messa particolare, celebrata da un sacerdote particolare che era molto conosciuto qui in zona, ora è morto, non visto e accettato dalla Chiesa e dal Vescovo che c'era allora, ma lui teneva queste messe lo stesso...se fingevano o no non saprei dirti, ma al suo cospetto c'erano genitori che portavano figli o fratelli che imprecavano, alcuni li definirebbero indemoniati e che lui con parole e riti tranquillizzava....io ero nel retro seduta dal coro...Lui a fine celebrazione fece il giro con il Santissimo per tutta la Chiesa e passo davanti a me , si fermò e mi pose il Santissimo io inizia a piangere tanto che quando si sposto volli uscire e non smettevo più, non mi controllavo. Penso che Lui dal mio viso avesse percepito che ero fragile in quel momento, sta di fatto che si fermò solo dinanzi a me e non ad altri. Odiai la cosa e chi mi voleva riportare....Per quello anche i fenomeni paranormali o queste associazioni mi spaventano... A te non spaventa quel edificio? E poi come si mantengono queste associazioni a Milano o Roma, con dei contributi dati da chi? Ciao Moz sono una fifona

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dunque, i Rosa+Croce non hanno a che vedere con sette o religioni; no, non mi spaventa la cosa perché io stesso sono appassionato (antropologicamente) di esoterismo e conoscenze "diverse".
      Il palazzo è privato, lo manterrà la fondazione, comunque è un Ordine riconosciuto. Diciamo come fosse un Lions Club o una loggia massonica (per esempio, eh).
      Quello che tu descrivi mi spaventa molto molto di più: l'Italia è ancora fatta di questi piccoli distaccamenti popolari, non riconosciuti, che però raccolgono attorno a sé vari fedeli. Un mondo sommerso, letteralmente, ancora arcaico... :O

      Moz-

      Elimina
  3. Non conosco cose così, che fanno sempre effetto sapere e vedere, sempre meglio stare alla larga, non si sa mai :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha, non c'è pericolo coi RosaCroce, fidati^^

      Moz-

      Elimina
  4. Anch'io dalla finestra di casa mia vedo un luogo misterioso: si tratta del monte Musinè, probabilmente sconosciuto a chi non abita in questa zona. Se vi interessa sapere la sua storia e del perché sia considerato misterioso, vi consiglio di cercare informazioni su internet, perché qui sarebbe troppo lungo da raccontare. Sono stati anche dedicati dei libri a questo luogo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho giusto letto qualcosa al volo! Molto interessante, al di là della questione preistorica.
      UFO, streghe, esoterismo... pensa, sono stato a Torino un anno fa e se l'avessi saputo prima avrei cercato qualcosa 🤩

      Moz-

      Elimina
    2. Io ci sono salito in cima solo una volta, insieme a degli amici (più difficile di quello che pensavo ahah) e in cima c'è una targa con una dicitura criptica e una lista di uomini importanti della storia di questa Terra. Quasi quasi in questi giorni mi leggo uno dei libri dedicati ad esso.

      Elimina
    3. Umh, addirittura? Non sarà tipo un luogo massonico?

      Moz-

      Elimina
  5. Non saprei dirti se sia un luogo massonico o meno. Ti riporto cosa c'è scritto su quella targa:

    "QUI È L’UNA ANTENNA DEI 7 PUNTI ELETTRODINAMICI CHE DAL PROPRIO NUCLEO INCANDESCENTE VIVO LA TERRA TUTTA RESPIRA EMETTE VITA. QUI OPERANO LE ASTRALI ENTITÀ CHE FURONO: HATSHEPTUT, ECHNATON, GESù IL CRISTO, MAOMETTO, CONFUCIO, ABRAMO, IL BUDDHA, GANDHI, MARTIN LUTHER KING, FRANCESCO D’ASSISI E ANCHE TU SE VUOI ALLA FRATELLANZA COSTRUTTIVA TRA TUTTI I POPOLI. PENSACI INTENSAMENTE, 3 MINUTI PENSIERO È COSTRUZIONE."

    Scusa per il maiuscolo, ma ho fatto copia e incolla da un sito dov'è scritto così ahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nonostante i nomi citati, è ovviamente molto inquietante come cosa... :O
      Grazie per i dettagli!

      Moz-

      Elimina