> a te la scelta!

#ASKME

TASSO DI VOLGARITA': n. a.
TASSO DI RAZZISMO: n. a.
TASSO DI CLASSISMO: n. a.



Care amiche e cari amici del Mozzoclòc,
come promessovi sarete voi a scegliere di cosa parlerò in questo post!
Avete presente il sito-community Ask.fm, quello dove molta gente si pone le domande a vicenda? L'idea mi è venuta da lì e dai post di altri blog dove si chiede "fatemi una domanda, avrete una risposta".
Solo che io non vi chiedo di farmi una domanda. No!

Vi chiedo di scrivere una parola, un argomento.
Che io dovrò trattare nello spazio della risposta, senza essere prolisso.
Potete dire qualsiasi cosa: animali da fattoria, sugo, mandorle, profumo, vecchi che cantano, pizza e focaccia, ecc ecc...
Un concetto, tutto qui. Serio, cazzaro, come pare a voi.
E io lo svilupperò parlando ovviamente di ciò che penso a riguardo, di quale è la mia esperienza con tale questione.
Uno spazio che vuole essere diversi post in uno, con ciò che vorreste che io approfondissi.

Quindi, ripeto: niente domande, ma un argomento secco. Scatenate la vostra curiosità, se ne avete voglia: ciò di cui si parlerà qui lo decidete voi!

Ovviamente è possibile proporre anche più di un tema, ma per mantenere un certo ordine cercate di farlo in commenti separati, thanks!

186 commenti:

  1. Ahhhhhhh! Ci sono. E sono anche la prima. Avevo già la curiosità sbirciando il tuo profilo. Ma devi essere esaustivo.

    Parlami del paranormale! :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. PARANORMALE

      Sono un tipo assai razionale. Se vedessi un ufo atterrare nel mio cortile, o la Madonna apparirmi (spero non succeda mai che ho il terrore!) troverei -o cercherei di farlo!- sempre una spiegazione logica.
      Nonostante questo, il paranormale mi attrae. Ma mi attrae non per l'assurdità della questione in sé, quanto più per dire: come si può spiegare questa cosa coi mezzi che abbiamo?
      Perché ritengo il paranormale una cosa NORMALISSIMA, altroché. Semplicemente ancora non spiegabile (o non del tutto) coi mezzi che abbiamo. Dopotutto fino a due decenni fa non si sapeva nemmeno perché la mela, cadendo dall'albero, finiva a terra. E poi è usciva fuori la gravità.
      Ecco, per me siamo su questo livello. Ci sono i "fenomeni", ma per me sono cose che verranno spiegate razionalmente, magari sconfinando in settori che prendiamo poco in considerazione.
      Insomma, la mia chiave di vita è: normalità. Anche nella stranezza. Non mi stupisco di queste cose.

      Moz-

      Elimina
    2. Hai guadagnato 20 punti! :*

      Facciamo anche 30 Moz :)

      Mist!

      Elimina
  2. La prima volta che sei venuto! Sbam! Domanda porna questa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. PRIMO ORGASMO

      Come tutti i ragazzini, anche io ero alle prese col nuovo giocattolo, che a sentir parlare gli altri avrebbe dato fantastici piaceri.
      Ricordo che stavo studiando per gli esami di terza media, e ripassavo Winston Churchill (da qui il mio riferirmi al mio gingillo col nome "Winston", piccolo aneddoto) e provai a muovere le mani come dicevano di fare i miei amici. Niente. Come se la cosa non mi appartenesse.
      Ci riprovai diverse volte, ma era sempre la stessa storia. Winston non voleva saperne.
      Un giorno d'estate -il caldo era mortale- ero sdraiato a pancia in giù sul letto. Era il primo pomeriggio, e dovevo fare dei compiti per le vacanze.
      Cominciai a muovermi così, in posizione prona, e finalmente sentii quel brivido.
      Ero semi stordito, mi alzai e mi misi a studiare. Poco dopo, notai che mi ero inumidito.

      (Cervè, che domanda del... cazzo :p)

      Moz-

      Elimina
    2. Ahahaahah proprio una domanda del Winston, hai ragione ;) Figo questo modo di fare i post però! ;)

      Elimina
    3. Ahahah, thanks!
      Dai, almeno potete interagire maggiormente :)

      Non avevo raccontato quasi a nessuno quella storia, sai?

      Moz-

      Elimina
  3. Mmmmm.....ti do una "risposta/domanda" alla bimbaminkia che scrive alla sessuologa del Cioè:
    ex!Amici o nemici? (per te volgila al femminile) :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. EX

      Una premessa: non sono mai stato ufficialmente fidanzato.
      Ergo, non esiste nessuna persona classificabile come "ex".
      Però, se vogliamo parlare in senso lato, le (poche) storie che ho avuto e che sono terminate presuppongono la presenza di gente con cui non ho più niente da dirmi, probabimente.
      Beh, posso dire che, tranne in un caso (non voluto: si tratta di distanze), e in un altro (troppo indietro negli anni) ho mantenuto i rapporti tranquillamente con tutte.
      Anzi, sono rapporti che certe volte possono anche dare problemi... :p
      Per inciso, ora che ci penso, ho continuato ad avere contatti anche con una persona che qualche anno fa mi rifiutò. In realtà ci avevo chiuso i contatti, ma poi mi sono ritrovato questa ragazza in una situazione di "vicinanza obbligata" e il rapporto è tornato quello di un'amicizia normale, non forte certamente.
      Insomma, mai avuto litigi, mai scenate ecc... Non mi complico la vita... l'amore finisce, non è eterno, ed è normale così.

      Moz-

      Elimina
  4. Risposte
    1. Ho repulsione per le materie scientifiche, di calcolo, informatiche.
      La stringa per me è un qualcosa che serve per stringere.
      Certo, conosco la teoria quantistica dell'Universo delle Stringhe e probabilmente la ritengo anche possibile (almeno fino al punto in cui l'ho davvero capita...), mentre con le stringhe informatiche ho avuto purtroppo a che fare durante un esame un paio di anni fa...
      ...dovevo studiare la macchina di Turing e ovviamente data la mia tara mentale per certi concetti, imparai a memoria e mi andò bene.

      Moz-

      Elimina
  5. Bella idea Mozz! Comunque dico ELICOTTERI xD
    Comunque la tavola degli spiriti me la stampo u.u

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ELICOTTERI

      Non sono mai salito a bordo di un elicottero, ma lo ammetto: lo amo più dell'aereo.
      L'elicottero mi affascina, forse perché resta ancorato al territorio, non è per i grandi viaggi, è anche per cazzeggio.
      L'elicottero mi ricorda i film d'azione, mi ricorda le missioni da fare all'ultimo momento, cose veloci, sbrigative.
      L'elicottero si vede nei polizieschi.
      Mentre, per elicottero in senso figurato, inventai "quella cosa" sotto la doccia dopo la piscina, coi miei amici. Mi scolava il bagnoschiuma dal corpo e allora impugnai il mio Winston alla base e lo feci girare come fosse un'elica per smaltire la schiuma.
      Recentemente la storia dell'elicottero, in una serata dove è saggio tacere lo stato alcoolico, è diventata di dominio pubblico perché l'ho sfoggiato praticamente davanti a tutti.
      Ogni tanto qualcuno (maschio o femmina) mi chiede: mi fai vedere l'elicottero?
      E' gente ignara di cosa sia, mandata dai miei amici bastardi che vogliono prendersi gioco dei malcapitati.

      Moz-

      Elimina
    2. Condivido la parte iniziale! L'elicottero sa di volo veloce e leggero, ma anche di attacco aereo su un grattacielo!
      Per il resto non sapevo che la cosa nascesse da una doccia in piscina XD

      Elimina
    3. Eggiá, galeotta fu la piscina... ;)

      Moz-

      Elimina
  6. Risposte
    1. Innanzitutto benvenuto sul Moz o'Clock, passo a trovarti subito! :)

      TRAFFICO MATTUTINO

      Dunque, innanzitutto non guido.
      E, poi, non vivo in città, ma in due posti relativamente piccoli.
      Quindi per me non esiste un vero e proprio traffico mattutino.
      La cosa più riconducibile a questo è quando, alle elementari, mi recavo a scuola. Era lontana da casa e mi ci portava mio padre in auto. Se era brutto tempo a volte si creava traffico, ma sempre cose gestibili, giusto piccoli rallentamenti.
      Di quei giorni ricordo le luci delle auto, quelle rosse posteriori, che si deformavano attraverso le gocce sul mio parabrezza.
      In ogni caso, quando ero all'università a Pescara, è capitato che per il traffico mattutino sia arrivato leggermente in ritardo. Ma questo succedeva sempre nei giorni di pioggia.
      Una volta dovevo correre in stazione per tornare in Puglia. Normalmente da casa mia ci volevano 15 minuti, quel giorno ci misi un'ora e persi il treno.
      Odierei alzarmi due ore prima solo per essere in orario sul posto di lavoro.
      Credo proprio che il traffico sia forse l'unica cosa che mi stresserebbe davvero.

      Moz-

      Elimina
  7. Conosco solo un Ask ed è subdolo, si nasconde sempre nell' installazione dei programmi sperando che tu non te ne accorga, ufficialmente lo odio.
    Comunque dico: il primo Download.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. IL PRIMO DOWNLOAD

      Non sono mai stato un tipo che scarica le cose.
      Ho dovuto scaricarmi solo un paio di film per motivi didattici, dato che non c'era verso di trovarli in modo civile (erano opere in lingua spagnola, una addirittura semi-televisiva).
      Non ho mai scaricato nulla da e-mule, anzi proprio non ho mai avuto e-mule, torrent e cose varie.
      Il primo download che ricordo è la opening del cartoon Berserk, un video che ai tempi (ti parlo del 1999) era suddiviso in 5 parti da scaricare singolarmente.
      Ricordo che presi solo le prime due parti, era tutto troppo lento!
      Tuttora non scarico nulla, al massimo mi hanno passato qualcosa di scaricato.
      L'unica cosa che in realtà downloado illegalmente sono gli episodi inediti (quando escono...) di Berserk, che prendo sia in giapponese sia con la prima traduzione possibile in inglese o spagnolo. Ma c'è da dire che rimborso l'autore tre volte, perché per motivi collezionistici poi compero la sua opera in tre formati diversi.

      Moz-

      Elimina
  8. Risposte
    1. LA STORIA PIU' TRISTE

      Sono sincero: non ho un ricordo veramente... più triste rispetto agli altri. Di quelli che dici "da qui la mia vita cambia". Ho tante piccole delusioni e tristezze, così come tante gioie.
      Posso dirti che per gran parte del 2012 sono stato triste, ma ho reagito. Che a fine 2012 c'è stata la tristezza per il primo vero lutto che ha colpito la mia famiglia.
      Ma comunque, io sono proprio un tipo che cerca continuamente di non affogare in questi sentimenti, e sono alla continua ricerca della luce anche nei momenti più bui.
      Diciamo che sono blues solo all'occorrenza.

      Moz-

      Elimina
  9. Ma che ideona!!! Mi piace :-)
    Dico...FIGURACCE....e mi aspetto la verità, tutta la verità, nient'altro che la verità ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Solo la verità :)

      FIGURACCE

      Ne ricordo un paio, non gravi.
      La prima: ero rimasto a casa, una mattina, saltando la scuola. Mia madre esce e non si porta le chiavi appresso, dicendomi che tanto c'ero io in casa. Dopo un'ora e mezza circa, citofona e io rispondo. "Miki, apri!" mi fa.
      Io comincio a fare il cretino "no non ti apro, resta fuori, non ti apro!" e lei insisteva. E io anche, per un paio di minuti.
      Poi apro.
      E lei sale a casa con un'amica. Che avrà pensato di me cose brutte :p
      La seconda successe al telefono: telefonai ad un amico, ma rispose sua madre dicendo che questo ragazzo era in garage e mi avrebbe richiamato dopo cinque minuti.
      Infatti, dopo circa cinque minuti squilla il telefono: io corro a rispondere dicendo "Oh, pezzo di merda, che cazzo facevi in garage?" e dall'altro capo del telefono "sono Tizio della Lavazza, buongiorno..." XD

      Moz-

      Elimina
    2. Ah va beh....temevo di peggio :D

      Elimina
    3. No, tutto sommato non ho mai fatto enormi figuracce, nella vita... Tu? :p

      Moz-

      Elimina
    4. Neppure io ho fatto grandissime figuracce, a dire il vero.
      Ricordo però una volta una decina di anni fa in cui ero da sola in automobile su una strada lontano da casa e guidavo senza capire dove girare, che traversa imboccare...mi ero persa, insomma. Ebbi una serie di brevi telefonate sul cell con mia madre che cercava di darmi indicazioni ma si imbrogliava anche lei e mi faceva fare altri giri a vuoto.
      Dopo un pò ero proprio nervosa e stufa, quando squillò di nuovo il cell e io vidi che era ancora lei: risposi direttamente strillando che se non sapeva che indicazioni darmi era meglio che smettesse di chiamarmi, che mi stava solo facendo perdere tempo...quando poi capii che dall'altro lato c'era non mia madre ma una sua amica che stava vicino a lei in quel momento e voleva darmi un consiglio perchè conosceva bene quella zona dove mi trovavo io!!! Naturalmente volevo sprofondare dalla vergogna!!!
      :D

      Elimina
    5. Ahahahahahaah!
      Succede!
      E' la classica figuraccia, questa! Ora che ci penso, mi è successa una cosa analoga... anni fa mio nonno si dilettava col teatro, assieme ad una compagnia messa su da una associazione.
      Alla prima, c'erano ovviamente tutti i suoi amici, e mia nonna a fine serata mi fa: Miki, accompagna Giovanni fino a casa!
      Me lo dice insistentemente dando per scontato che io sapessi chi fosse questo Giovanni, nonostante le dicevo che non sapevo chi fosse.
      Me lo ripete fuori, all'uscita, e le rispondo: ma CHI CAZZO E' QUESTO GIOVANNI!!!
      E Giovanni era lì con lei.

      Moz-

      Elimina
  10. Parla, com'è gusto che sia, di cosa cappero vuoi. Se ti assegnassi un tema, sarebbe solo per mettere alla prova la tua capacità di andare felicemente fuori tema... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, so anche restare in tema, e te lo dimostro^^:

      COSA CAPPERO VOGLIO

      Quello che da piccolo dicevo di voler fare, lo sto facendo. Certo, non mi garantisce il pasto quotidiano, ma lo faccio di cuore e senza pretese.
      Ho sempre amato ideare delle cose (storie, racconti, giochi) e lo faccio. Ho sempre amato scrivere e lo faccio (non che sappia farlo, ma a me piace cercare il meccanismo di scrittura, l'interazione tra me e chi legge...). Ho sempre amato le feste e le organizzo.
      Insomma, quello che cappero volevo... lo sto avendo.
      Sono fortunato.

      Moz-

      Elimina
  11. Ommamma la tavola per le sedute spiritiche Oo
    La mia parola del momento è..... SOGNI.
    :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SOGNI

      Amo il mondo onirico.
      Ho una visione molto freudiana o junghiana della cosa. I sogni non sono altro che valvole di sfogo del nostro cervello, desideri reconditi, paure incoffessabili, ombre o luci troppo forti che il signor Morfeo (ad oggi, il mio dio preferito tra tutto il pantheon di qualsiasi religione) ci fa vedere con delle metafore a volte brutte, a volte piacevoli, altre volte particolari (quelle che preferisco) per appagarci o ammonirci di qualcosa.
      Senza sogni impazziremmo.
      Così anche nella vita concreta. Sogni, chi non ne ha?
      Tutti ne abbiamo, anche di irrealizzabili.
      Ma sono belli proprio per questo. Forse il cercare di avvicinarci, anche di un grammo, al nostro sogno, ci permette di vivere una infinita gioia.

      Moz-

      Elimina
    2. "Senza sogni impazziremmo" lo dice sempre mia mamma..."il nostro inconscio si deve sfogare in qualche modo". Temevo che la interpretassi come "sogni nel cassetto", invece come al solito mi hai letto nel pensiero :)

      Come mai hai usato l'unità di misura grammo invece che metro? :P scelta casuale o altro?

      Elimina
    3. Forse perché il grammo è la misura della droga, e la morfina (Morfeo) è una droga. Chissà.

      Moz-

      Elimina
  12. Risposte
    1. CARAMELLE GOMMOSE

      Ho una passione sfrenata per le caramelle gommose.
      Ovviamente il tutto credo nasca dalle morbide Fruit Joy, che tu resistere non puoi e devidevidevidevidevimasticàr.
      Ricordo come caramelle gommose quelle flaccide di gelatina che si vendevano nelle formine (non le ho mai più trovate), le prendevo in un tabacchi e avevano le forma dei Masters of the Universe.
      Erano stra-profumate.

      Ai tempi delle elementari-medie, organizzavamo la pesca, sotto casa, e col ricavato andavamo al negozio di dolciumi a fare incetta di caramelle gommose. Le mie preferite erano i ragni arancioni e neri, l'uovo, i vermi e le bottiglie di coca cola (che sono ancora tra le mie preferite). Oggi amo anche i ciucci.
      Odio invece le liquirizie ripiene, mi salgono sullo stomaco, dopo un poco.
      Le nuove Goleador, uscite un paio di anni fa, fanno paura *__*

      Moz-

      Elimina
    2. Quanto ti adoro, quanto!

      Elimina
    3. Hai i miei stessi gusti sulle caramelle gommose? XD

      Moz-

      Elimina
    4. Io sono mella-dipendente. John al cinema mi tiene lontana dagli espositori perchè altrimenti ne compro un kg come minimo!
      NOn ho gusti fissi. Ultimamente sono in fissa con vermicelli gusto cola e gli squaletti

      Elimina
    5. Ti dirò una cosa, cara mia.
      Sai che qui, vicino a me, c'è la fabbrica della Gelco?
      E la Gelco è venuta, sotto Natale, all'associazione di cui faccio parte, per una dimostrazione di come si fanno le caramelle? *__*
      Io purtroppo NON C'ERO, ma al mio ritorno ho trovato morbidissimi squaletti tutti da mangiare!!!

      https://plus.google.com/events/cjpukjmtiqh4sg1ut0lr4cljt5g

      Moz-

      Elimina
    6. AAAHhhh, troppo bello! dev'essere stato interessantissimo!!!

      Elimina
    7. Purtroppo non c'ero, non so se fosse interessantissimo ma dato che ho provato le caramelle (erano MORBIDISSIME!) ti dico che è stato sicuramente... buonissimo!!

      Moz-

      Elimina
  13. DISASTRI CULINARI (io ieri sera ho buttato un intero impasto di biscotti al cioccolato, sigh)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha ahi ahi!

      DISASTRI CULINARI

      Sinceramente credo di non aver mai combinato eccessivi disastri in cucina.
      Giusto un anno fa, col mio amico di schifezze Luca, ho provato a fare una sorta di farinata di cioccolato (!) volendo fare una sorta di crema al cioccolato con farina e nesquik: immangiabile, abbiamo quasi otturato il lavandino.
      Eppure i frullati con gelato alla vaniglia, wafer, fiesta e nutella ci erano usciti splendidamente.

      Moz-

      Elimina
  14. eeeeeh
    relazioni con persone molto piú grandi, sposate e con figli.
    ciao bello!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. RELAZIONI CON PERSONE GRANDI, SPOSATE, CON FIGLI

      Mettiamo le cose in chiaro. Amo le MILF.
      Belle signore ancora giovanili che hanno cacato uno o più figli.
      Non mi importa se siano sposate, conviventi, divorziate, vedove. Conta che siano MAMME.
      Ahahaha :)
      Però, in un certo senso, se fossero sposate mi dispiacerebbe andare a intaccare la loro famiglia, anche se magari è lei che ci prova e fa la troia...
      Questo per quel che penso per me.
      Sull'argomento, invece, penso che quanti, da sposati, abbiano relazioni clandestine con gente (non per forza più piccola) significa che non stanno del tutto bene in quel nucleo famigliare.

      Moz-

      Elimina
    2. ecco, io sta cosa delle MILF proprio non la capisco!!!!
      tenendo conto che fino a pochi anni fa "MILF" era una parola inesistente...
      che hanno di cosí speciale?
      con tutte le ragazze single e "fresche" che ci sono in giro perché voi maschi c'avete sta fissa delle MILF?

      ah, maschi...inutile tentare di capirli!
      :p

      Elimina
    3. Pensa tu, io ormai apprezzo più le mamme che le ragazze...!!

      Moz-

      Elimina
    4. perché sei vecchio :p

      Elimina
    5. Ahaha, forse, o perché le ragazze non hanno niente di così bello come le loro mamme XD

      Moz-

      Elimina
    6. grrrrrrrrrrr
      vieni qui a dirlo!

      Elimina
    7. Lo farò senza problemi :p

      Moz-

      Elimina
  15. E' davvero fenomenale questo post con tanto di tavola ouija, che mi inquieta da morire dopo aver visto L'Esorcista... ma vabbè, io ti scrivo: IL TUO SENSO DELLA VITA.

    Ispy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Viva Captain Howdy, ora e sempre.

      IL MIO SENSO DELLA VITA

      E' uno solo: divertirmi.
      Potrei chiudere qui la risposta, giuro.
      Amo divertirmi, ogni cosa che faccio è finalizzata al mio svago. Trovo il lato ludico in tutto, anche nella morte.
      Se le ragazze vogliono solo divertirsi, come cantava Cindy Lauper, Moz vuole stradivertirsi, ma sempre con la testa e col cervello. E con tutto il cuore e l'istinto.
      Per me la vita è un enorme campo da gioco. A volte il gioco è amaro, amarissimo, ma la vita stessa sa fornirci sempre il dolcificante. Che magari come alcuni dolcificanti da bar contiene le sostanze cancerogene, ma sta a noi.
      Il senso della vita è viverla, giocando anche nelle difficoltà.

      Moz-

      Elimina
  16. Litfiba

    Domenica M., via Twitter

    RispondiElimina
    Risposte
    1. LITFIBA

      Ho una passione così sfrenata per i Litfiba che mia madre stava per cacciarmi di casa il giorno di dicembre 2009 quando, andando come sempre sul forum di Pelù, trovai la foto di Piero e Ghigo assieme.
      Questo per dirti cosa rappresenta per me questa band.
      La prima canzone di cui ho memoria, che ho sentito, è Tex.
      Segue El Diablo. Ma non sapevo di chi si trattasse, non avevo nemmeno dieci anni. Mi innamorai di loro con Spirito, la mia prima loro musicassetta, duplicatami da un amico. Tuttora Spirito è il mio album preferito degli anni '90.
      Da lì, tra live, raccolte e programmi televisivi, recuperai un po' tutto il recuperabile. Seguirono i concerti (andai al loro penultimo concerto, prima dello scioglimento nel 1999) e la gioia nel ritrovarli uniti.
      I Litfiba hanno accompagnato la mia adolescenza.
      Non sono stato un adolescente problematico o incazzato, e i Litfiba hanno sempre restituito l'energia positiva di cui magari si ha bisogno.
      Tuttora è lo stesso, a distanza di tanti anni.

      Moz-

      Elimina
  17. Risposte
    1. Mi fai anticipare uno dei miei prossimi post... cerco di scrivere qualcosa di inedito.

      LA MIA CAMERA

      Io ho... tre camerette.
      Quella ufficiale, con la M di legno sulla porta, è in Puglia. Così come in Puglia c'è l'altra cameretta. E in Abruzzo l'altra ancora.
      Ti spiego: quando mia sorella doveva andare a dormire da sola, la sua cameretta era troppo lontana dalla camera dei miei genitori, così ci aqndai io e da allora non mi sono mai mosso di là. Così, alla mia cameretta canonica, che divido con mio fratello, e che ha la mia gigantografia appesa al muro (sono un vanesio), ho anche quella di mia sorella che contiene la libreria e il computer.
      In Abruzzo, la stanza non era mia, l'ho resa tale negli anni. Ci sono libri, fumetti, persino giocattoli esposti. Una tv, una poltroncina che uso per posare i panni e il letto. Il colore che domina è rosso, come il letto e l'armadio.

      Moz-

      Elimina
    2. Per comodità avete il bagno in Molise? :)

      Elimina
    3. Ahaha, sì, dalle parti di Termoli :p

      Moz-

      Elimina
  18. Mare

    Domenica M., via Twitter

    RispondiElimina
    Risposte
    1. MARE

      Io sono un montanaro. DOC. Amo la montagna, le capre, i boschi. Sia in Puglia che in Abruzzo vivo in montagna, addirittura proprio sotto al Gran Sasso nel caso dell'Abruzzo.
      E il mare?
      Preferisco la montagna, perché permette di fare maggiormente le cose che adoro. Però anche il mare ha il suo perché.
      Innanzitutto mi piace il mare in ottobre-novembre.
      Ovviamente anche quello estivo, ma eviterei il carnaio.
      Amo il mare per giocare, amo fare la pista delle biglie.
      Però amo anche rilassarmici, infatti se posso ci resto fino alle 20, quando il pueblo se n'è andato.
      Il mare di notte mi attira e mi inquieta.

      Moz-

      Elimina
  19. Risposte
    1. FAZZOLETTI DA NASO

      Non mi raffreddo spesso, diciamo la canonica volta ogni anno, ma dura per fortuna pochi giorni.
      Di conseguenza, non sono quasi mai fornito del classico "pacco di fazzolettini".
      Non sono il tipo da usare quelli di stoffa, o non ancora (quando sarò nobile, forse, li utilizzerò), ma in effetti i fazzoletti di carta possono essere volgarotti se non portati con naturalezza.
      Odio quelli balsamici ma amo quelli profumati. Odio quelli coi ricami, idem per la carta igienica.

      Moz-

      Elimina
  20. Risposte
    1. ahahaha XD

      LA MIA PRIMA VOLTA
      Avevo 19 anni (vecchiooo), in un luogo appartato, è stata molto poco romantica e nemmeno completa. Veloce, come questa risposta.


      p.s. di norma non racconto MAI queste cose, sono dettagli che conoscono in pochissimi e, nonostante tutto, mi imbarazzano perché coinvolgono terze persone.

      Moz-

      Elimina
    2. Beccato! Malignaccio! Io non intendevo quello che hai inteso tu! Io intendevo quando è stato il primo giorno che hai preso una scopa in mano e hai pulito il pavimento della tua camera...Ihihihih voi uomini pensato sempre lì.
      Abbraccio caro e buon fine settimana

      Elimina
    3. Eheh, sinceramente ero tentato proprio di risponderti con un altro tipo di scopata... ma saremmo finiti in un circolo vizioso :P

      Intanto, oggi ho scopato.
      Non ti dico in quale accezione del termine, potresti malignare che pure voi donne, in quanto a malizia... siete tremende XD

      Un abbraccio,

      Moz-

      Elimina
    4. Ho dimenticato di dire che io, comunque, come Madonna, mi sento sempre... like a virgin XD

      Moz-

      Elimina
  21. Donne

    Domenica M., via Twitter.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. DONNE

      Che mondo sarebbe senza le donne?
      Ci fanno dannare, innamorare, spasimare, incazzare... ma la donna è la donna.
      Un corpo femminile è bellissimo, specie se erotico senza essere volgare. Lo è sempre.
      Si dice che ogni uomo cerchi sempre una donna che un po' sia come sua madre.
      Credo sia vero. A me piace la donna materna, ma mia pari.
      La donna femminile, che sappia tenermi testa (non per sfida!).
      Non è sessismo, direi la stessa cosa di un uomo, qualora cercassi un uomo. Questo per evitare i fraintendimenti che ci furono nel post dell'8 marzo.
      Mettiamola così: cerco il tipo tosto, che sia anche materno e vitale.
      Non mi fanno impazzire le donne eccessivamente truccate. Un filo di risalto ci vuole, ogni tanto (io preferisco acqua e sapone, però!), ma il carnevale no.
      Non mi piacciono, stranamente penserai/penserete, nemmeno le donne sempre tutte in tiro, tacchi e mise provocanti. Anzi, le preferisco casual, che l'eleganza si ha nel portamento, perché se si è zotici "l'aria da coatto non te la toglie nemmeno YSL", come dice Ranocchia in Romanzo Criminale.
      Insomma, viva le donne!

      Moz-

      Elimina
    2. Ciao Miki. Alla mia età,acqua e sapone sono essenziali....per struccarmi!;)) Domy

      Elimina
    3. Ahahah!! :)
      Secondo me non è sempre necessario truccarsi! Le donne sono belle comunque! ;)

      Moz-

      Elimina
  22. Metto una piccola regola: non rispondo (più) a cose che coinvolgono terze persone, ok?
    Non mi sembra corretto.

    Moz-

    RispondiElimina
  23. Dunque, dunque.... anche tu sei... rigoglioso? Dove e come! Ahahah! :))
    Baciotto!
    Ps fammi pensare altre domande...posso? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sara, non si devono porre domande, ma argomenti! Proponi l'argomento e io lo tratterò ;)

      Moz-

      Elimina
  24. L'Incredibile MOZ.
    Uno più sessista di te deve ancora nascere.
    Grande.
    Ciao Miki.

    RispondiElimina
  25. Dai, mica sono davvero sessista!!! Comunque, Incredibile GUS, puoi proporre anche tu un argomento se ti va ;)

    Moz-

    RispondiElimina
  26. Risposte
    1. IL LAVORO

      Il lavoro nobilita l'uomo. Il lavoro che non c'è aliena l'uomo. Eseguire un lavoro che non piace distrugge l'uomo.
      Io lavoro a modo mio.
      Non sono un grande faticatore, ma nemmeno uno scansafatiche.
      E' ovvio che prediligo certe tipologie di lavoro.
      Vorrei un lavoro che mi diverta e dove possa avere autonomia di gestione e anche ampie dosi di fantasia.
      La routine mi spaventa. Se avessi un lavoro così, darei il tutto per tutto, anche più del 100%.

      Moz-

      Elimina
  27. La gente è esaurita! Angela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Angela e... 'Nduccio, che sostiene la medesima cosa :)

      Moz-

      Elimina
  28. Risposte
    1. CARTONI ANIMATI

      Amo i cartoni animati.
      Ho oltre un centinaio di vhs Disney con le serie più disparata, senza considerare i film d'animazione.
      Non seguo molto i cartoni moderni, non mi piacciano granché.
      La provenienza geografica mi importa poco: sono cresciuto spaziando dall'America al Giappone.
      Certo, nel mio cuore ci saranno sempre i Masters, Lady Oscar e i cartoon classics Disney.
      Ho l'intera filmografia di Mickey Mouse (Miki Moz :p) in dvd. Dai corti in b/n alle produzioni più recenti.
      Ho sempre amato anche i classici di Hanna e Barbera, Tom & Jerry e i cartoons minori.
      Alcune serie tv animate poi, sono così ben realizzate (penso a Nadia - Il mistero della pietra azzurra, o Utena, o ancora Duck Tales, Batman TAS) che io non ho comunque mai fatto differenze tra opere del genere e opere con attori in carne ed ossa.
      Attualmente non seguo nessuna serie animata, ma se becco in tv i classici... me li guardo eccome!

      Moz-

      Elimina
  29. Gli anni di piombo.....
    Curiosità di zia Fiore che li ha molto, molto vissuti.
    Ciao Moz e congratulazioni per la tua laurea...
    Vi leggo sempre, tutti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao zia Fiore! Grazie mille...! Fatti viva più spessoooo :)

      GLI ANNI DI PIOMBO

      Per motivi anagrafici non ho vissuto i roboanti anni '70, mi sono affacciato alla vita nel decennio successivo.
      Per me Gli anni di Piombo sono come un periodo sospeso nel tempo, sentito a scuola, di cui i libri raccontato tutto e il suo contrario.
      Abbiamo passato due giorni fa la ricorrenza per la morte di Moro, e anche quella di Impastato.
      Sicuramente sono stati anni turbolenti, me li immagino nemmeno troppo di benessere economico. Non di ristrettezze ma nemmeno di disimpegno edonistico e consumisto come i '60 o gli '80.
      Gran parte della mia tesi ha analizzato il pubblico delle sale cinematografiche degli anni '70, paradossalmente.
      Quello che so degli Anni di Piombo lo conosco attraverso i poliziotteschi coevi e le opere attuali che si ambientano in quella parentesi dove pareva che il grilletto facile fosse la norma.
      Gli scontri con la Polizia, la criminalità dilangante, la politica e le trame occulte, le manifestazioni studentesche... credo siano comunque una delle basi (in bene e in male) per ciò che abbiamo oggi.

      Moz-

      Elimina
  30. AHAHAHAHHA questo post è una figata! e dire che le domande di ask sono idiotissime per il 90% delle volte!
    comunque...
    FRUTTA SECCA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Arriverò anche sul tuo Ask, non temere, baby! :)

      FRUTTA SECCA

      Questa risposta la dovrebbe dare lo Scoiattolo perché è un grande fan della frutta secca (ovviamente).
      La frutta secca mi fa pensare all'inverno, al Natale. Noci in primis.
      Diciamo che io prediligo la frutta fresca, è colorata e saporita, ma non disdegno quella secca. Però, noci su tutto, la uso praticamente più per delle ricette che per mangiarla così.
      Trito le noci e le uso per piadine, pasta, col formaggio.
      Le arachidi non ho ancora capito se mi piacciono o meno. Diciamo che mi stanno un bel po' antipatiche.

      Moz-

      Elimina
  31. Miki, ho letto tutte le domande, e UNA di queste l'avevo anche pensata io (ovviamente mi sono divertita con le tue risposte);

    adesso tocca a me: mini/post sulla paura.
    LA TUA PAURA PIU' GRANDE

    ciao! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qual era? XD

      LA MIA PAURA PIU' GRANDE

      Non sono un tipo eccessivamente fifone. Non ho paura di morire, né di invecchiare. Che tanto, io anche tra 60 anni sarò lo stesso folle di oggi, con più capelli bianchi (spero) e qualche acciacco.
      Tuttavia, ho una paura: la routine. La routine mi spaventa, a meno che non sia decisa da me.
      Perché comporterebbe una cosa: il fatto che non mi divertirei più. E' probabile che, per come sono cazzaro, riuscirei a trovare un divertimento anche nella routine.
      Però la mia paura più grande è proprio questa, la sterilità delle situazioni, il restare solo (e non perché magari non c'è gente con me...), il non divertirmi più.

      Moz-

      Elimina
    2. sì, forse capisco cosa intendi dire: qualcosa di simile a questo...?

      http://www.youtube.com/watch?v=0a4lbYRhpQs

      ma io non penso che potrebbe succederti! :)

      Elimina
    3. Sì, diciamo che a me piace anche star da solo, a volte ne ho proprio bisogno.
      Certe volte restavo di proposito un giorno in più nella città universitaria proprio perché ci vivevo da solo.
      Perché sapevo di non essere davvero solo.
      Ecco.
      Ma se dovessi essere davvero solo sarebbe brutto... però credo anche io che non... dovrebbe succerdermi, per lo meno.

      Moz-

      Elimina
  32. Risposte
    1. LIBRI

      Sono un grande lettore.
      Ma di quelli strani. Perché magari rileggo un libro che mi piace anche cento volte, e invece potrei leggerne di nuovi. Ma comunque leggo molto. I libri che preferisco sono quelli che parlano di momenti di vita, magari non cose troppo tristi.
      E poi i saggi.
      La letturatura classica l'ho frequentata più per motivi di studio che per diletto, ma ammetto che ci sono opere imprescindibili.
      Da piccolo mi piaceva molto Stephen King, oggi non più così tanto ma lo stimo sempre.
      Ho l'opera omnia di Edgar Allan Poe, che adoro e rileggo in continuazione.
      Mi piace molto anche Banana Yoshimoto, forse per il suo modo leggero di scrivere.
      Anche i racconti di Robert E. Howard sono nella mia libreria, in cui spiccano anche Hesse, Burgess, Calderon de la Barca, Shakespeare, Joyce, e perlopiù saggi e trattati su qualcosa.
      Un autore che apprezzo moltissimo è Ian McEwan.

      Moz-

      Elimina
    2. Cavolo! Ti piacciono Poe e Yoshimoto...
      Nonostante ci siano 30 anni di differenza tra noi, noto che in fatto di cultura siamo sulla stessa lunghezza d'onda e questo mi crea un grande piacere.
      Buona giornata

      Elimina
    3. Eggià :)
      Di Poe ho tutto, in diverse edizioni (anche con traduzioni italiane diverse!) e in lingua originale.
      Della Yoshimoto ho tutto fino alla prima metà del 2000, poi l'ho trascurata. So che ha scritto altre cose perché in giro vedo i suoi libri, ma... boh, non li ho comperati.

      Moz-

      Elimina
  33. Domenica M..ciao ;)
    A proposito di stress da traffico....:MILANO

    RispondiElimina
    Risposte
    1. MILANO

      Milano l'ho sfiorata, ma non ci sono mai stato. Sembra assurdo, in Italia sono stato ovunque tranne che nella capitale dei paninari e dell'edonismo degli anni '80.
      E tifo pure Milan!
      La cosa grave è che due carissimi amici, con cui sono cresciuto, adesso vivono a Milano. Andrò a trovarli, per lo meno glielo prometto da dieci anni.
      Di Milano ho l'impressione di lontananza da me. Forse perché quando ero piccolo mio padre ci andava a fare dei corsi di aggiornamento e stava via qualche giorno. Non so.
      Se penso a Milano penso però alla nebbia. Vivo di cliché. Però penso anche a Le Scimmie, all'Alcatraz, Burghy, Messaggerie Musicali.
      E sì, vivo di cliché :)

      Moz-

      Elimina
    2. Anche io che ci vivo da 15 anni la sento lontana da me a volte. Ah quando vieni a trovare i tuoi amici ci facciamo un Happy Hour,come dicono qui :) magari ascoltando i Litfiba. What else? ;) Ciao Moz

      Domy

      Elimina
    3. Ovvio, ti avviso che salgo!
      E saremo 4 pugliesi in terra meneghina ahahaha!
      Ribaltiamo la madunina :)

      Moz-

      Elimina
    4. weeeeeeeeeee!!!!!
      pensi a Milano e non pensi a me??? XD
      a parte gli scherzi, se vieni su DOBBIAMO vederci!

      Elimina
    5. Certo! Quando e se salirò, metto l'avviso così tutti i nordici possono saperlo :)

      Moz-

      Elimina
    6. guarda che se sali e conosci me, degli altri nordici non te ne importerá piú niente XD

      (viva la modestia :p)

      va beh, a parte gli scherzi, non vedo l'ora di leggere il nuovo post, che almeno dal titolo mi fa venire in mente i Modá, é una cosa voluta o un puro caso?

      zao

      Elimina
    7. I Modà praticamente non so nemmeno chi siano, sono anni luce dalla musica che ascolto :)
      Al massimo i Moda, eh!

      Però può darsi che il post non sarà quello... insomma, stasera vedrò :)

      Moz-

      Elimina
  34. Ciao Miki, io ho scelto per te "BAMBINI MULTIMEDIALI".
    Troppo facile in mancanza di idee farsele dare dai blogger amici ehehe...scherzo eh
    Buon lavoro e buon week-end ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, no ti giuro che comunque un post del genere è in programma da molto, fa parte del percorso di "maggiore interattività" che voglio dare al blog :)

      BAMBINI MULTIMEDIALI

      Io faccio parte della generazione che ha visto nascere la multimedialità.
      Ai miei tempi il computer in casa era un'eccezione, o meglio, un'eccezionale oggetto.
      Una partita al videogame non era certo la regola, e il cellulare l'ho avuto negli ultimissimi anni delle superiori ma praticamente... manco lo si portava a scuola! Lo usavo solo quando dovevo uscire la sera.
      Ricordo addirittura il primo sms ricevuto. Manco sapevo che potevo inviarli e riceverli!
      Oggi le cose sono cambiate, praticamente precipitate. Chiunque ha un cellulare che non è solo un cellulare: è un walkman, una macchina fotografica, un mini computer.
      Di conseguenza i bambini sono già da subito multimediali. E' una cosa bella e moderna, ma temo che a volte sia pericolosa. Se la multimedialità significa maggiore interazione e comunicazione, la cosa che spero non avvenga è una minore fisicità, in generale.

      Moz-

      Elimina
    2. Lo so bene che non hai bisogno di aiuti per il tuo blog. Trovo molto simpatica la tua idea. Mi sembri Moreno freestyler ;)ti diamo una parola e tu ne fai una storia.
      E' vero tu fai già parte della generazione tecnologica...
      Concordo che a volte è pericolosa. Vedo in giro tante storie di ragazzini che sono incollati al pc giorno e notte. Una mia conoscente sta sempre su Fb. Non fa più nulla in casa e i figli sono diventati i suoi genitori che la controllano e cercano di farle capire che sta esagerando.
      Buona domenica a te :)

      Elimina
    3. No, ma guarda... dagli altri blog, e non solo (anche riviste ecc) cerco sempre di trovare qualche nuova idea, che poi comunque adatto a modo mio, come in questo caso.
      Questo specifico modo di trattare le cose da voi proposte m'è venuto dall'impostazione di un libro, pensa tu! :)

      Ehi, qui va bene tutto tranne i parti della De Filippi!! XD

      Comunque, la cosa pericolosa che ogni tanto vedo, e in cui cado, è quando di colpo in una tavolata ci si mette tutti a guardare/giocare col cellulare Oo
      Dove siamo arrivati... e dove SONO arrivato anche io...

      Moz-

      Elimina
    4. Capita spesso quando esco con le mie figlie, ormai ci sono abituata. Però non esagerano per fortuna. E' un bene che te ne accorgi di queste cose capitano spessissimo nei gruppi. Chissà dove si andrà a finire O_o

      Elimina
    5. Penso che ci impianteranno i cellulari nel cervello, così non dovremo nemmeno più fare la figuraccia a tavola XD

      Moz-

      Elimina
    6. Temo finirà così, un bel impiantino ed è fatta. Saremo sempre meno uomini e sempre più vicini ai robot. Spero tanto si sbagliarmi. Buona settimana *_*

      Elimina
    7. Forse sará un problema dei nostri nipoti
      .. chissà. Il lato positivo è che tutti potranno fare la robot dance :p

      Moz-

      Elimina
  35. Sointerogeni ultrasonici a pedali!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SOINTEROGENI ULTRASONICI A PEDALI

      Non so cosa cazzo siano.

      Moz-

      Elimina
  36. in alternativa, errori di battitura (spinterogeni!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ERRORI DI BATITURA

      Detti anche refusi, sono le letere che manchi mentre scrivi un post, un articolo. Sonogli spazi che non inserisci, le virgole che manchi i punti che non metti
      Basta rileggere, anche se qualcosa Potrebbe sempre sfuggirti ancora.

      Moz-

      Elimina
  37. Son semper mi,Domenica M.(Domy)da Milan :)) POLITICA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. POLITICA

      Attualmente la politica mi fa ribrezzo.
      Ha con sé un senso di sporco.
      La politica dovrebbe essere il parlare alla gente nelle strade e nelle piazze. Ovviamente non come fa Grillo.
      L'ho seguita, e molto, dalla fine degli anni 90 fino ai primi anni 2000, poi me ne sono sempre più distaccato.
      Ho idee mie che non vedo perché mischiarle con quelle di altri in un partito politico.
      Nonostante tutto, quando riesco, voto.
      Voto quello che mi pare meglio, non voto il male minore, perché, come sai bene, "male minore è solo male!"

      Moz-

      Elimina
  38. Ahahah, super divertente... mmm vediamo... il fumo ;) e se ti va anche i viaggi :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Li metto in due risposte separate, però, così è più ordinato :)

      IL FUMO

      Non fumo.
      Ho fatto qualche tiro, ai tempi del secondo/terzo superiore, più per imitazione che per altro. Ma qualche tiro significa, davvero, non più di venti tiri (nemmeno respirati, che goffaggine!) in tutta la mia vita.
      Ammetto che la sigaretta ti da un grande tono, se sai tenerla. Ma può anche starti male oppure peggio, se sei donna, renderti volgarissima.
      Non mi da particolarmente fastidio, il fumo.
      Certo non amo la puzza di fumo nelle case, e voglio che si fumi fuori, per rispetto.
      In ogni caso, lo considero un vizio futile ma magari bello esteticamente. Io preferisco farmi un liquore.

      Moz-

      Elimina
    2. VIAGGI

      Nella mia vita ho fatto diversi viaggi, magari senza allontanarmi mai troppo.
      Viaggiare mi piace, è stimolante.
      Viaggiare aiuta a capire e a capirsi, soprattutto.
      Ecco perché per me sono importanti anche i viaggi dentro di sé.
      Vorrei viaggiare più spesso, andare in terre lontane...
      ...purtroppo servono bei soldi per poterlo fare e quindi magari ci si deve arrangiare come si può.

      Moz-

      Elimina
  39. Ehi Miki, se perseveri così, nascerà in web "Mikipedia",
    che dici?
    Buon pomeriggio,(sei un simpaticone)^^!
    Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah magari potrò raccogliere tuttequeste vostre proposte e le mie risposte in un opuscolo ;)

      Moz-

      Elimina
    2. Potrebbe essere un'ipotesi di lavoro....Chissà!

      Elimina
    3. Vabbè, sarebbe stato un opuscolo gratuito XD

      Moz-

      Elimina
  40. Risposte
    1. IL MIO CORPO CHE CAMBIA

      Non è mai stato un problema il cambiare del mio corpo, credo sia normale crescere.
      Cambia nella forma, e per fortuna non nel colore (quello può farlo sono Micheal Jackson e io comunque sono già bianco e non... vorrei la pelle nera).
      Si cresce, dopotutto.
      Pensa, cambia ancora perché la mia pancia sale e scende come la marea.
      Il mio corpo che cambia inteso come brano lo associo da sempre a una assemblea di classe al liceo: due amici facevano i cretini mentre la radio passava quel pezzo.
      Un periodo molto particolare della mia vita. Dopotutto "è una strana sensazione, in un bagno di sudore, il mio corpo che cambia..."

      Moz-

      Elimina
  41. Scrippelle 'mbusse

    Gabriele C., via Twitter

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah!

      SCRIPPELLE 'MBUSSE

      Per chi non lo sapesse, le scrippelle 'mbusse (crespelle bagnate, in italiano) sono un piatto tipico della mia zona in Abruzzo.
      Ne vado matto, ma non mattissimo.
      Il problema è nel brodo: se è troppo slavato mi fa schifo.
      Se è troppo di carne (di gallina -__-) mi fa schifo.
      Le preferisco col brodo di dado (lo so che è cancerogeno...) e con una montagna di parmigiano!
      Ma il brodo non molto: mi piacciono poco 'mbusse e leggermente asciutte.
      A volte metto da parte le scrippelle che avanzano per farcirle con la nutella.

      Moz-

      Elimina
  42. Un tema che riguarda chiunque, che affrontano in pochi e che allontanano in molti: L'OMOSESSUALITA'.

    Ispy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. OMOSESSUALITA'

      E' una categoria della sessualità. Secondo me ci si fa troppo rumore, intorno. A volte per sensazionalismo, a volte per rendere un po' più pruriginose le cose.
      Se si continua così c'è sempre in agguato il fattore della non normalità, dell'essere un po' alieni.
      Invece è una cosa normale, umana, anzi naturale, dato che esiste in natura e ci sono piante e animali naturalmente omosessuali.
      Sinceramente è un argomento che quasi non mi interessa, forse non l'ho nemmeno mai toccato proprio perché mi sembra una cosa assurda. Come dover trattare se a una persona piace la capricciosa piuttosto che la margherita. Sticazzi (posso proprio dirlo!).
      Io non ho mai avuto esperienze omosessuali fisiche, probabilimente sono rimasto affascinato intellettualmente da qualche tizio col ciondolo tra le gambe. Ma niente di più.
      Ah, però, c'è la categoria baci (non Perugina), beh, sì... ho dato e ricevuto baci sulla bocca da gente del mio stesso sesso.
      Fatemi gay onorario.

      Moz-

      Elimina
  43. Considerando che è l'oggetto che abbiamo disprezzato di comune afflato sul post di Cervello Bacato (e grazie al quale sono arrivata qui), ti dico TORTA :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Innanzitutto benvenuta e grazie per la visita! :)

      TORTE

      Ho un rapporto di amore/odio con le torte. Forse coi dolci in generale. Amo più il salato.
      E di dolci, l'ultima cosa che amo sono proprio le torte.
      Cominciamo la scrematura: odio le torte che contengono anche una minima goccia di liquore.
      Se è un dolce, è dolce. Che cazzo ci metti a fare l'amaro?
      Se voglio il liquore me lo prendo dopo, a parte.
      Le torte tradizionali mi fanno sempre un po' schifo, perché sono davvero eccessive (come la torta di Cervello Bacato ahaha!). Piene di cose, cinque strati tra creme, panna, cioccolato, sono stomachevoli.
      Odio poi le decorazioni, quei fiorellini di zucchero o quei gingilli di marzapane o glassa che fanno da... ciliegina sulla torta alla torta.
      Le uniche torte che amo sono la millefoglie, quella alla frutta, la Sacher. Di dolci poi vado pazzo per il tiramisù.
      Qui da me, oltre alle scrippelle 'mbusse che ho descritto due risposte fa, c'è la torta tradizionale che si chiama "pizza dolce". Mi sta sui coglioni in una maniera impressionante.

      Moz-

      Elimina
  44. Risposte
    1. STRAGI

      L'unico episodio riconducibile ad una strage che io ricordi è, tanti anni fa, quando vidi un mio zio raccogliere con la scopa una tonnellata di formiche che invadevano il suo giardino. Brulicavano come figlie di puttana, erano una montagnetta.
      Prese l'alcool e come il Corvo quando si bea della sua figaggine disegnando il volatile con le fiamme, mio zio diede fuoco alle polveri.
      Strage.
      In ogni caso, potreste leggere presto il mio nome associato ad una strage se non avrò un lavoro decente.

      Moz-

      Elimina
  45. Miki ciao, che figata questo tuo post, sei Innamorato?!Oppure ti sei mai innamorato, o solo delle infatuazioni......Ne avrei migliaia di domande da fare ma rimango con questa!!! Buona domenica.........fantasioso Miki...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lulù, non bisogna porgere delle domande, ma proporre un argomento. Prendo allora spunto della tua domanda per parlare di...

      INNAMORAMENTI

      L'amore esiste, ci credo.
      E credo anche che sia una cosa che, come tutto, finisce.
      Ma è giusto così. Certo, c'è anche un sentimento che dura nel tempo e per sempre, ed è una cosa più profonda, un amore ad un livello più ampio.
      Ma sta alla coppia sapersi rinnovare, far funzionare, cambiare il cambiabile restando coi pilastri di sempre.
      In fondo, è un po' come l'amicizia. L'amicizia non finisce, se non per litigi o cause gravi. C'è sempre.
      Sarà questo, il sentimento più profondo? Non ne ho idea.
      Io posso dire che, una volta, mi sono innamorato. Perlomeno credo.
      Perché credevo di essermi già innamorato, ingenuamente, ma poi arriva quest'altra cosa molto più forte.
      E non è detto che non ci siano emozioni ancora maggiori che mi faran dire "ah, ma allora quello di prima non era amore!"
      Invece ultimamente solo infatuazioni da due soldi, cose molto superficiali che nemmeno stai a pensarci se non quando ti capita di vedere la persona in sé.
      E' il massimo del mio romanticismo XD

      Moz-

      Elimina
  46. Posso osare un'altra domanda?! Ti sei mai fatto una canna di maria!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ripeto, non è un post di domande, ma di argomenti.
      Anche qui, prendo spunto dalla tua domanda e parlo di

      SPINELLI

      Non sono contrario alle droghe leggere ma sono contrario alle attuali droghe leggere. Sostanzialmente così come ti fottono il fumo legalizzato dallo Stato, l'alcool monopolio dello stesso Stato, lo stesso è per le canne.
      Solo che non sono legali e il giro è molto più sporco di quello dello Stato: dietro c'è un altro tipo di criminali, non legalizzati.
      E perciò negli spinelli ci finisce lo schifo più totale.
      Dopotutto, sarebbe semplicemente una sigaretta con dentro foglie di una pianta, una cosa che si trova in natura.
      E' come fumare il rosmarino.
      Il problema è la mera e idiota trasgressione, che fa il gioco dei criminali. Perché ci sono altri tipi di piante fumabili (non è una cosa assurda, dopotutto sono qui, nei prati...) e nessuno lo fa perché non è fuorilegge.
      Io nella mia vita ho fatto qualche tiro di spinello, ai tempi delle superiori. Anche qui si tratta di una decina di tiri forse nemmeno respirati, in trent'anni. Ma sempre perché mi ci sono trovato, non amo molto partecipare a queste sciocche ribellioni adolescenziali che fanno solo il gioco di cose molto più al di sopra di noi a cui la diamo vinta.

      Moz-

      Elimina
    2. Bello questo tuo commento! Bravo!
      Argomento serio: Partecipazione

      Elimina
    3. PARTECIPAZIONE

      Io partecipo. Sono un tipo che, di norma, ha sempre partecipato. Non me ne sto quasi mai all'angolo.
      Partecipo anche nelle cose che non sono nelle mie corde, per lo meno mi butto, ci provo, rido, mi diverto.
      La partecipazione è necessaria.
      La partecipazione crea comunicazione e crescita.
      E' come un cerchio in cui si entra.
      So che a volte è difficile partecipare.
      Ma, come si suol dire, l'importante è sempre quello, e non vincere.

      Moz-

      Elimina
  47. CRISI ECONOMICA ATTUALE. ;-)

    Ispy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. CRISI ECONOMICA ATTUALE

      La crisi economica attuale, ma anche tutte le altre avvenute nel corso della Storia, sono momenti storici che ciclicamente si ripresentano.
      Sono probabilmente anche utili, per essere un filo cinico. Utili ovviamente chissà su quale piano.
      Di certo di mezzo ci sono le grandi lobby e le banche, ammanicate con la politica.
      Una cosa è sicura: noi siamo sempre come pupazzetti che subiranno questi grandi flussi. Pertanto, io dico di non sentire la crisi. Ma non nel senso economico (perché le possibilità si sono assai ridotte per me e per chiunque...), bensì nel senso di interesse per la cosa.
      Io me la vedo da me, cerco di rimanere a galla.
      Che si scannassero tra loro.
      Poi, quando ci vorranno portare verso un nuovo boom economico, ammesso che vogliano farlo, allora gioirò con tutti gli altri spendendo e spandendo.

      Moz-

      Elimina
  48. Risposte
    1. Me lo hai già chiesto e ti ho risposto, più su :)

      Moz-

      Elimina
    2. Lo so che hai risposto. Avevo già letto. Ma stringhe ha anche un altro significato.

      Elimina
    3. Mica sono un dizionario... io ho risposto con le stringhe che, per esperienza, conosco io :)
      A quali ti riferisci tu?

      Moz-

      Elimina
    4. Stringhe delle scarpe. Mi piaceva un racconto sulle scarpe. Ma va bene così. Se ti sono venute in mente le stringhe matematiche vuol dire che deve essere così.

      Elimina
    5. Ahaha, ma non è che io inventavo le risposte... le risposte che do sono la mia visione e la mia esperienza sull'argomento.
      Comunque, ti accontento:

      STRINGHE DELLE SCARPE

      La cosa che più odio dei lacci è rimetterli, quando li sfili completamente.
      Far passare la stringa su tutti i buchi, incrociandola.
      E' un fastidio inaudito.
      Amo sfilarmi le scarpe senza slacciarle, quando sono ormai ammorbidite. Lo so, lo fanno i ragazzini: ma io in fondo cosa sono? :)

      Moz-

      Elimina
  49. Ragazzi, vi ringrazio tutti per l'enorme partecipazione!
    Se ne avete voglia, continuate a proporre pure altri argomenti :)
    Grazie mille di cuore, se è vero che il blogger ha il pubblico che merita, ho meritato il pubblico più fico del mondo!^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh eh! Personalmente vorrei che questo post non finisse mai!! XD

      Ispy

      Elimina
    2. Beh, stanotte uscirá giá il nuovo articolo... ma questo post è sempre qui, attivo fino a che ci scriverete... ;)

      Moz-

      Elimina
  50. Miki, mi dò gli schiaffi da sola! Dovevo proporre non chiedere, scusami.......Ho sempre creduto nell'Amore, e l'ho trovato a 45 anni. Tutti gli altri "innamoramenti" erano bisogni di anni, convivenze assurde, convivenze lunghe senza nessun tipo di crescita........L'Amore quello che ti dà l'imput di modificare, ti fà sentire bene anche quando vivi nel dolore, sembra un paradosso ma non lo è per me!!! Non dovevo risponderti.........??? In quanto agli spinelli io sono solo per la maryuana data come terapia ai malati terminali ecc......che però qui in Italia non c'è ancora, in quanto a tutto il resto ti dò pienamente ragione, notte!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, certo che puoi rispondermi, anzi!! :)
      Mi fa piacere che tu alla fine abbia trovato l'Amore, chissà, magari c'è speranza anche per me XD
      Sulla cannabis usata come terapia io sono d'accordissimo e mi sa che in certe regioni italiane è in uso -io ho sentito dire così-, dopotutto altre droghe sono usate in medicina, vedi la morfina... :)
      Purtroppo il discorso, per me ovviamnete, è sempre lo stesso. Io sono convinto che difficilmente cadrei in brutti tunnel, certo so che anche fisicamente ci sarebbe dipendenza, ma mentalmente non ricercherei la droga, almeno credo... Poi non so, io ne sto comunque alla larga :)

      Moz-

      Elimina
  51. Raduno :P

    ogni riferimento è puramente casuale =P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. RADUNI

      E' una sorta di maledizione. Ho frequentato per anni un forum dove si creò un bel giro di amicizie, e io riuscii ad incontrare quella gente dal vivo solo una volta.
      Un paio se consideriamo gli incontri singoli.
      Sarà che sono pigro, è vero, però è vero anche che sono sfortunato con le date... Inoltre il mio non essere geograficamente stabile non mi permette nemmeno il poter dire con anticipo se potrò esserci.
      Inoltre, i raduni mi stanno pure un po' antipatici :p

      Moz-

      Elimina
    2. Sei davvero ASOCIALEEEEEE!Come i gatti, tsè!;D
      Bau bau bau!!!!!!!!=)
      Una fan di Lassie e Rin Tin Tin =) ..nonchè di Spank ;D

      Elimina
    3. Ahahaha, guarda... hai proprio sbagliato termine... Non c'è niente di più sbagliato nell'accostare la parola "asociale" a me!! XD
      Ma non sono un cane, questo sì :p

      Moz-

      Elimina
  52. MIKI TRA QUINDICI ANNI. :-)

    Ispy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. TRA QUINDICI ANNI

      Quindici anni è la metà effettiva della mia vita.
      Come sarò tra quindici anni?
      Chi può dirlo.
      Innanzitutto spero vivo.
      Probabilmente non ancora padre.
      Spero di avere ancora il Moz o' Clock da aggiornare, con nuove avventure e vecchi ricordi. Magari anche i ricordi di questi giorni che sto vivendo adesso, chi può dirlo.
      Spero di divertirmi anche tra quindici anni, e di fare un lavoro che mi conceda ampio spazio alla fantasia.
      Che, spero #3, di non perdere.
      Avrò qualche capello in meno e quelli che resteranno saranno sicuramente bianchi (visto che si stanno imbiancando già adesso), non perderò nessuno dei miei amici.
      Vorrei poter dire che sarò ricco e famoso. Mi accontento di sperare di essere felice e senza troppi problemi, come oggi.

      Moz-

      Elimina
  53. Provo anche io: IL SIGNIFICATO DELLA VITA XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, benvenuto a bordo e grazie della visita :)

      A un argomento analogo ho risposto più su (il senso della vita), provo a rimediare una risposta anche per te :)

      IL SIGNIFICATO DELLA VITA

      Io vivo la vita cercando di trovare sempre il lato divertente delle cose, il lato ludico.
      Tanti si chiedono quale sia il significato della vita, ovviamente senza poter trovare risposta: la risposta non esiste.
      Hanno fallito le filosofie e le religioni, ancor più il materialismo. La vita è questa, non ha significati, per me, se non viverla fino in fondo, che sia pochi anni o cento anni.
      Cercando sempre di divertirsi il più possibile :p

      Moz-

      Elimina
  54. Rimedio con un'altro argomento: SLENDER

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SLENDER

      scopro solo ora, grazie a te, che si tratta di un videogame.
      Non sono un videogiocatore, anche se ho i miei titoli preferiti. Mi dispiace dover "liquidare" così la questione, ma proprio non saprei che dire.
      Se ti va, puoi leggere la mia esperienza coi videogiochi, qui:
      http://mikimoz.blogspot.it/2012/01/miki-e-i-videogiochi.html

      Grazie ancora :)

      Moz-

      Elimina
  55. Risposte
    1. PATALICE

      Non riesco a ricordare, sinceramente, quando l'ho incrociata per la prima volta, nel blog di chi.
      Forse era direttamente sul suo, o direttamente nel mio.
      Ha un nick dolce.
      Me la immagino davvero come una novella Audrey Hepburn, un peperino che sa quello che vuole dalla vita.
      E quello che vuole sa come ottenerlo.
      La immagino anche molto femminile, ma in modo tranquillo e non urlato.

      Moz-

      Elimina
  56. Bella trovata! Mi piace il tuo blog! Mi vien voglia di partecipare, perciò ti dico...mmmm.... eBook!:D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Doc! :)

      E-BOOK

      Non leggo e-book. So che sono una frontiera persino giusta, ma i libri sono importantissimi per me, e voglio sfogliarli, toccarli, impilarli in una libreria.
      Pertanto, leggere le cose su uno schermo oltre che mi ha sempre dato un po' fastidio, non è una cosa da me.
      Pensa: per la mia tesi mi han mandato delle scansioni di pezzi di un libro che risultava introvabile. Potevo vederle tranquillamente sullo schermo e invece le ho stampate.
      Proprio non ci riesco a non avere il contatto diretto.
      Comunque, un post sull'argomento è in programma :)

      Moz-

      Elimina
    2. Ti dirò, io la pensavo come te. Poi un po' per deformazione professionale (più che altro di specializzazione, per ora XD) mi sono iniziato ad interessare ed informare. A luglio comprai un eReader con schermo eInk, un modello di base giusto per leggere. Lo schermo non stanca assolutamente gli occhi, fidati. Grazie ad esso ho triplicato le mie letture annuali, arrivando a quasi 50 libri letti nel 2012. Pochi giorni fa mi è stato regalato (per la laurea, un po' in anticipo) un eReader di ultimissima generazione e ti garantisco che leggere su supporti del genere non fa che invogliare alla lettura. Sarà vero che perdi il contatto fisico, ma quello che ne guadagni non ha pari a livello di comfort, possibilità e numero di letture, oltre che di risparmio.

      Elimina
    3. Quello senza dubbio... ma a me piace comunque la libreria, piace avere i libri sullo scaffale.
      Poter dire: ecco, ce l'ho. Lo tocco.
      Non nego le migliorie possibili con un e-reader e gli e-book, ma per ora... no, non entro in questo mondo, è che proprio non ci penso nemmeno... :)

      Moz-

      Elimina
    4. Grazie agli al mio mito e-reader tengo il ritmo di 1-2 libri a settimana. Drogata.

      Elimina
    5. Ma fai bene, altro che drogata. Leggere è una delle cose migliori! :)

      Moz-

      Elimina
  57. Miki, pure io adoro i libri e quelli con la carta riciclata, sentirne il profumo, sfogiare, riflettere, odio ogni altra maniera di leggere!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eggià... il libro non è solo lettura, ma anche tatto e olfatto!
      E' un'esperienza multisensoriale, diciamo... anche sfogliarlo, metterci un segno, aprirlo... è molto personale come cosa.

      Moz-

      Elimina
    2. Io sono d'accordo, anche se già so che tra qualche anno, forse 5, forse 10... il libro scomparirà, e tutto sarà digitalizzato. Ovviamente saranno contenti gli ambientalisti, torneranno a crescere foreste e boschi, mentre noi rimarremo con l'amaro in bocca... ma la ruota gira, i tempi cambiano e la storia continua.

      Ispy

      Elimina
    3. Però c'è la carta riciclata!
      Non c'è niente di male ad usarla!
      Il libro, secondo me, non sparirà mai... per fortuna! :)

      Moz-

      Elimina
  58. Risposte
    1. Ahaha

      CALZINI SPAIATI

      Non mi è quasi mai successo, e se mi succede è perché o uno è rimasto nella lavatrice, o nel cesto dei panni sporchi!
      Per fortuna è rarissimo, ma quando m'è capitato c'è da innervosirsi! :)

      Moz-

      Elimina
  59. I BLOGGER FALSI.....
    La giocatrice anonima di ruzzle😋😋

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha chi si rivede!! Io su Ruzzle non ci sto quasi più... tanto mi stracciavi sempre!

      I BLOGGER FALSI
      Non credo nell'esistenza di finti blogger... dopotutto, a che pro?
      Se uno è un blogger, non può esserr falso... può spacciarsi per qualcuno che non è, questo sì... ma le maschere, alla fine, chi non le ha?

      Moz-

      Elimina
    2. E' il voto che mi dai o l'argomento di cui vuoi che parli? XD

      Moz-

      Elimina
  60. miki, sono curioso del tuo concetto di infinito, quindi appunto parlami dell'INFINITO ;)

    Gabriele Colantoni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha che pazzo che sei, Gabri! :)

      INFINITO

      L'infinito per me è l'amore che i genitori provano per i loro figli.
      L'infinito è qualsiasi concetto che la mente umana non riesce a quantificare.
      Infinita è anche la stupidità umana.
      L'infinito è anche ciò cui l'uomo brama, e che probabilmente non avrà mai. Tranne che nella stupidità, ovviamente.
      L'infinito è una poesia di Leopardi.
      L'infinito è anche la misura della mia voglia di divertirmi, nonché il bene che ti vorrò se mi inviti nuovamente in piscina ;)

      Moz-

      Elimina
    2. Complinenti, risposta stupenda e non ti preoccupare ti inviterò ancora in piscina :)
      Gabrile

      Elimina
    3. Eheh grazie per la partecipazione e per la piscina, Pulce! ;)

      Moz-

      Elimina