[EXIT POOL] cosa fate il sabato sera?


Il venerdì non ci rompete i coglioni, ok, ma il sabato?
Come passate i vostri sabato sera?
Ma soprattutto, come sono cambiati nel tempo i vostri sabato sera?

Quando ero piccolo, per me il sabato era al massimo cena con amici di famiglia (e figli miei coetanei) e il film Disney su RaiUno.
Bei tempi, sicuramente.

Ma poi cresci, e già alle medie il sabato diventava speciale: unico giorno dove uscire, ti buttavi fuori dal pomeriggio, quindi pizza o panino con gli amici e alle 22.00 a casa.
Bei tempi, sicuramente.

Poi cresci ancora, arriva il liceo e che fai? Il sabato è il giorno di vera libertà in cui ci sono veglioni, concertini, feste, festicciole, compleanni, party, musica dal vivo nei locali.
Qualcuno inizia anche con le discoteche, e se non muore in auto schiantato sul male dal quale stava scappando, o la smette o continua ancora per lungo tempo.
Bei tempi, sicuramente.

E continui a crescere, arriva il tempo dell'università. Il sabato diventa quasi un giorno come un altro, perché hai già il mercoledì o giovedì universitario e poi il venerdì, che come all'estero, diventa la vera grande serata libera dopo la settimana lavorativa.
Il sabato è quindi un giorno di uscita ma rilassata. Pub e birra.
Bei tempi, sicuramente.

E poi si diventa grandi. E se non abbiamo un mare di figli da pulirgli il culo (tanto da riprendere i sabati sera in famiglia, ma come genitori...), cosa succede?
Qualche festino, qualche discotechina, devi un po' pippare sennò non ci stai, non ti schianti con l'auto perché affitti il bus.
Oppure: cene importanti, cene tra amici, altre birre da scoprire e passeggiate da fare.
Fino alla pensione.
Sempre che il sabato sera non lavori.

Insomma, voi cosa fate stasera?

(con citazioni di Ligabue, J-Ax, Vecchioni)

67 commenti:

  1. Hai dimenticato una categoria, Miki...
    Poi si diventa vecchierelli...
    .... e allora si sta a casa. Marito sul divano, pc acceso, telecomando tivù vicino e russa.
    Figlia se ne va per i cavoli suoi, nonna dorme,
    e io.... pc, libro se non mi addormento...
    Brutti tempi!!!! ahahahahahha
    Bacio giovanotto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha!
      Ma guarda... il fascino di un sabato divano-coperta-film, c'è sempre.
      Dopotutto abbiamo altre sei sere per folleggiare XD

      Moz-

      Elimina
  2. Io faccio schifo ;)

    CervelloBacato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prendo nota, non si sa mai! :D

      Elimina
    2. Ahaha, che bello perculare il Cervellino :p

      Moz-

      Elimina
    3. ahhaah, anche io faccio schifo! Ma ci sono stati periodi in cui facevo schifissimo :D

      Elimina
    4. Ma tipo vi ubriacate a merda?
      Vi drogate?
      XD

      Moz-

      Elimina
    5. ahhaha, mai bevuto un goccio di alcool (se non un bicchiere per sbaglio quando ero bambino) né assunto droga :D

      Elimina
    6. Facciamo schifo a prescindere da qualsiasi altra pratica o attività. Troppo forti :D

      CervelloBacato

      Elimina
    7. in un memorabile sabato sera del settembre 2003, una tipa mi ha salutato con un "ci vediamo in un'altra vita"

      Elimina
    8. Siete dei tipi very hard, dunque! :)

      Moz-

      Elimina
  3. Il sabato sera più antico che ricordo mi vede davanti alla tv con mamma e papà a vedere "Scacco matto", il varietà abbinato alla Lotteria Italia a cavallo tra le edizioni 1 e 2 di "Fantastico".
    Poi divenne regolare vedere i vari "Fantastico" successivo, fino all'edizione di Celentano, che a casa non piacque a nessuno e allora dirottammo sul sabato sera di Canale 5, con generalmente un film di Bud e Terence, oppure su Italia 1 con "L'incredibile Hulk" seguito da "MacGyver" oppure "Supercar" seguito da "A-Team", comunque il tutto concluso da "Superstars of Wrestling"!
    Poi ci fu l'epopea di "Scommettiamo che?" della quale ricordo di avere seguito almeno due edizioni...

    Quando si consolidò la comitiva dell'epoca, spesso il sabato sera era dedicato a vederci a casa di qualcuno oppure in pizzeria, ma non c'era una regola precisa, spesso anzi tornavo al sabato sera casalingo davanti alla tv, o al pc dal 1999 in poi...

    Poi ho avuto varie amicizie a periodi, con le quali l'uscita del sabato era pressoché fissa, e rigorosamente fuori paese: tipicamente passeggiata e poi sosta in un locale.

    Tra questa fase e la successiva, frequentavo essenzialmente una coppia di miei amici che si erano messi assieme, ed era rituale vederci film o serie tv a rotazione a casa di uno di noi, io venivo coinvolto il sabato sera e un'altra sera a settimana, e alternavamo uscite oppure visione di qualcosa.

    Da quando vivo a Bari ho cambiato abitudini più volte: inizialmente non avevo agganci per uscire, dato che la mia compagna proprio il sabato sera lavora... Poi, tramite i classici "amici di amici" ho iniziato a frequentare un primo gruppo che alternava serate a chiacchierare in salotto a uscite per locali; poi un secondo gruppo, il periodo più duraturo, che tutti i sabati sera era di pizzeria (o rosticceria ma in tal caso declinavo); infine, un po' dalle ceneri dei primi due gruppi, il terzo gruppo attuale con nuovi amici e qualcuno dei vecchi, che però ci vediamo la domenica. E il sabato sera adesso che faccio? A volte rispolvero una delle vecchie comitive (scoprendo sempre meno reciproca spontaneità nel vederci...), altre resto a casa a vedermi/rivedermi qualche film o serie o cartone animato: attualmente ho in corso il ciclo dei polizieschi di Nico Giraldi (vedi recente articolo su Tomas Milian), Star Trek The Next Generation e He-Man. Così facendo ho la domenica per uscire coinvolgendo anche la mia compagna. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco: io per tutto il 2016 ho lavorato, so cosa significa.
      Anche adesso lavoro quasi ogni sabato, per dire.
      Stasera no :p

      Sì, anche nella mia famiglia si vedevano gli show tipo Scommettiamo Che? (tanto che conobbi pure il tizio che diceva sempre CIIUSTO?).

      Però sai una cosa? Maratona He-Man è giusta pure a Natale :p

      Moz-

      Elimina
    2. Quello che diceva "Ciusto!" era stato uno scommettitore in una puntata, di una cosa pseudo acrobatica assurda..., poi divenne personaggio pressoché fisso. Ho nitidamente presente la sua faccia e l'origine tedesca ma non il nome.

      Elimina
    3. Io ricordo che attraversò una piscina dentro una grande barchetta di cartone XD
      Era comunque del nord, perché lo conobbi lì, in Alto Agide...

      Moz-

      Elimina
  4. Io stasera ho il divano e la TV prenotati per la gara del motoGP!
    Però altre volte esco e socializzo con le persone, giuro :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio, assieme alla F1, tra le cose che mai mi verrebbe in mente di vedere. No, non il sabato: SEMPRE XD

      Moz-

      Elimina
  5. Da piccolo non ricordo, ma suppongo guardassi film e giocassi ai videogame.
    Da adolescente uscivo con i miei amici in giro oppure in piazzetta, ma bene o male si facevano quasi le stesse cose che si facevano il pomeriggio, quindi talvolta non uscivo nemmeno se non per andare in pizzeria o in qualche sala giochi, bowling, pub.
    Negli ultimi dieci anni sono stati più i sabati passati in casa che quelli in cui sono stato protagonista e ti dirò che quelli in cui uscivo spesso mi facevano rimpiangere quelli in cui stavo in casa.
    Non sono mai stato un animale sociale e l'idea di vedere amici ubriacarsi a trentanni e passa non è più tra i miei divertimenti preferiti.
    Così come stare fuori da un qualsiasi locale con lo shottino in mano e fare finta di essere della parte " bene " della mia città, nemmeno.
    Piuttosto datemi una birra, una partita a biliardo oppure organizzate una grigliata in montagna o in spiaggia con chitarre, salsiccia e birra, ed io ci sarò. :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uhhh, manco io amo il drink e l'atteggiarsi... Molto meglio un sabato "selvaggio" :)
      Capisco il tuo rimpianto: i sabati dove ci si ubriaca alla fine non servono a ncazzo :)

      Moz-

      Elimina
  6. Da una decina di anni non ho più i giorni.
    un lunedì può diventare un sabato e viceversa. Il sabato in poche parole può succedere di tutto e niente

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, diciamo che vale lo stesso per me, anche se lavorando di sabato -da un anno- sto riscoprendo la gioia dei sabati liberi^^

      Moz-

      Elimina
  7. Caro Moz,confesso non sono mai stato un animale notturno e non apprezzo molto i luoghi affolati,così la cena con la mia compagna preferisco gustarmela in un qualsiasi giorno della settimana,ma il sabato sera,quasi sempre cucino,sono un discreto cuoco con tanti amici golosi e per il dopo cena,un dolcetto,un bicchiere o anche due di vino prezioso,un sottofondo musicale e tante chiacchere.
    Felice domenica,fulvio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, ma alla fine è tutto qui: il sabato ci può stare un'uscita, ma sempre meglio una bella cena fra amici e tante chiacchiere^^

      Moz-

      Elimina
  8. Per me in realtà è sempre stato più il sabato il giorno di uscita in comitiva per locali.. Mai stata tipo da discoteca, per fortuna dalle mie parti ci sono posti dove suonano gruppi live e i dj set sono tutti in chiave elettronica, grunge e rock..
    I miei amici sono ancora abbastanza festaioli, io questo inverno invece sono andata un po' in letargo.. in generale comunque, ho notato un cambiamento.. qualcuno (tra cui io) va verso i 30 e qualcun altro li ha già superati.. a serate in giro preferiamo cene a casa tutti insieme, uscite domenicali, grigliate, aperitivi.. le ore piccole stanno andando lentamente in via di estinzione :D
    Stasera birretta casa di amici e film!

    Buona serata :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dj set non truzzi sono una manna dal cielo.
      Io le ore piccole le faccio ancora... ma appunto, con quel che citi: grigliate, cene, giochi... XD

      Moz-

      Elimina
  9. Dato che quasi tutti i miei amici sono accasati o hanno lavori impossibili, me ne sto a casetta con i miei gatti e la tv! Se mi capita di uscire si va semplicemente in pizzeria perchè ci son bambini ma non sono una persona che ama la confusione quindi mi va benissimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io solitamente do una mano al pub, il sabato. E ovviamente è la serata in cui i ragazzini hanno via libera per compleanni e cene di classe... immagina il bordello XD

      Moz-

      Elimina
    2. Non ti invidio proprio.. ahahaha!

      Elimina
  10. Io il sabato lavoro sempre, da una vita. Ultimamente non me ne importa molto, ma anni fa quando mi passavano a trovare gli amici in birreria mi dispiaceva vederli andare a ballare e a far serata e io lì a ruscare fino alle 4.
    Ormai il mio sabato sera può essere di lunedì, martedì, quando capita. E siccome non sono MAI a casa la cosa più invitante è stare sul divano a guardare un film.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, avendo lavorato sette mesi in un pub... capisco perfettamente.
      Di fatto, non si ha tempo per gli amici, la sera. Ed è brutto, ne deve valere la pena.
      Ieri però mi son goduto un po' di libertà :)

      Moz-

      Elimina
  11. Verissimo, i sabati sera si trasformano con l'avanzare degli anni.
    Me li ricordo belli come i tuoi, la serata diversa, con amici o con parenti, il relax al termine di una settimana di liceo o di università.
    Ora i miei sabati sera sono dedicati quasi sempre al riposo (ho settimane fitte di impegni serali col teatro) e a qualche buon film. Se esco con la mia metà andiamo a teatro o al cinema. Insomma, tutto molto convenzionale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Però ci sta, perché in fondo i sabati sera dipendono anche da ciò che succede tutti gli altri sei giorni precedenti!^^

      Moz-

      Elimina
  12. Da bambino nemmeno io ricordo cosa facessi. Al liceo ricordo che si passeggiava sulla strada principale e in genere si rientrava per cena.
    Adesso faccio un po' come capita: se c'è qualcosa di interessante, esco, altrimenti resto volentieri anche a casa :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, negli ultimi tempi anche per me era così: spesso il sabato è molto meno interessante del venerdì.

      Moz-

      Elimina
  13. L'ultimo sabato sera che ricordo è quando ero nell'utero di mia madre. Io ballavo, lei non lo so.

    RispondiElimina
  14. Sabato sera in pizzeria con il mio amato nipotino.
    Buona domenica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una serata bellissima, sicuramente! ^^

      Moz-

      Elimina
  15. Io che faccio il sabato sera? adesso niente, ma prima si andava a mangiare una pizza ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te lo dico io che fai: guardi qualsiasi film passi Sky... tranne Twin Peaks :)

      Moz-

      Elimina
  16. 25enne fuorisede con animo da vecchia zitella acida: PARTY HARD CON NETFLIX

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai detto niente! Netlfix spacca sempre di più!! :)

      Moz-

      Elimina
  17. I sabati degli ultimi anni sono quelli che preferisco; casa, al pc a lavorare e il gatto che mi ronfa sulle gambe <3

    RispondiElimina
  18. Quando ero giovane e bella il sabato sera andavo in discoteca (già allora esistevano).
    Quando ero in età matura e meno bella il sabato sera andavo in pizzeria e al cinema
    Ora che sono vecchia e brutta il sabato sera lo passo quasi sempre tra le pareti domestiche con chi amo (come ho scritto sul mio ultimo post)
    Quando sarò nell'aldilà, non so... poi magari te lo farò sapere ihihihihihiihih
    Buon pomeriggio domenicale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha quanto sei matta!
      Secondo me sei giovane e bella anche adesso, solo che semplicemente non è più tempo di discoteche :)

      Moz-

      Elimina
  19. Dal 2005 al 2015 era fisso uscire per pizza, cinema, passeggiata o cene a casa di amici... poi mi son rotto il cazzo un po' del mondo intero, ho scremato l'inutile e ho realizzato il mio vero sogno erotico, ovvero di rimanere a casa a vedere la tv o serie, di certo molto più interessante del 99% degli esseri umani circolanti su quest'orbe terracqueo.

    Nameless

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuto a bordo, ammesso che già non ci si conosca :)
      L'1% che resta, però, val la pena di essere vissuto (al di là della tv, che non tradisce mai^^)

      Moz-

      Elimina
  20. Diciamo che non mi mancano affatto i sabati sera dei miei vent'anni, quelli dei pub e delle discoteche a nastro con il solito gruppo di amici. Ricordo con angoscia l'obbligo di dover fare qualcosa di potente a tutti i costi. Alla fine non è che si divertiva poi più di tanto. Si inseguiva il sogno di scopare ma si portavano a casa solo tanti due di picche. Il problema forse era quello: la ricerca di qualcosa nel posto sbagliato e nel momento sbagliato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, perché è così che va la vita... Ma poi soprattutto, che genere di ragazza si può racimolare in discoteca oggi? Bene che ti va, una minorata mentale... E se proprio dei fortunato, una ragazza normale che si trova lì per caso...

      Moz-

      Elimina
  21. Ciao Moz,DOMY
    attualmente i miei sabato sera si svolgono fra cene a casa di amici, ristoranti o pizzerie milanesi.Ma anche in casa davanti alla tv.In estate in Puglia cene in famiglia, uscite con gli amici di sempre in giro per pizzerie all'aperto,ristoranti sul mare,o per ore seduti in uno dei bar della piazza del mio paese.(Ce ne sono ben 5)... Ma passiamo al capitolo discoteche.Dalla metà degli anni 80' alla fine dei 90' il sabato sera,e non solo,ho ballato su tutte,e dico tutte,le piste delle discoteche pugliesi da Bari a Castro marina...:D Cominciando dal "Divinae Follie" al "Renoir" e "Jubilee" passando per l'"Autodromo" le "Fragole" "Bocca che balla" "Eccellenza" "Aranceto" "Piscina 80" "System" "Nafoura" "Ciak" "Quartiere latino" "Malè" "Guendalina" "Gibò"...Ne ho sicuramente omesso qualcuna meno famosa,in una delle quali,il Tribeka di Francavilla Fontana,ci ho lavorato come selector nel 95/96.Le uniche discoteche milanesi delle quali ho calcato le piste un paio di volte tra il 98 e il 2000 sono l"Hollywood" e il "Toqueville".Mi pare che basta e avanza...:D :D Da piccola e fino ai 12-13 anni sabato sera prevalentemente in casa,o con mio padre dai nonni paterni quando io e mia sorella eravamo con lui per il fine settimana....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Santo dio, te le sei girate davvero tutte! Alcune nemmeno le ho mai sentite nominare, da pugliese!
      Il Divinae Follie era però un'istituzione (anche la Domus, esisteva o sbaglio?)
      Che poi fino alla metà degli anni '90 era proprio tutto un altro ambiente, prima che arrivasse la dance cafona e l'house da drogati...

      Moz-

      Elimina
    2. Già erano i tempi giusti per frequentare le discoteche,puro divertimento e c'era la possibilita di socializzare e fare amicizia.La Domus se non erro è a Foggia, ma non mi sono mai spinta così a nord.. XD :D

      DOMY*

      Elimina
    3. Ecco, quindi esiste la Domus! Ricordavo bene :)
      Hai ragione, un tempo le discoteche erano molto più "pure", oggi sono i djset in club o locali ad aver preso quell'aspetto, lasciando lo sballo alle attuali discoteche...

      Moz-

      Elimina
  22. Da piccola ricordo che c'era il rito di andare in videoteca il sabato pomeriggio con mio papà e noleggiare una videocassetta di qualche film disney (o similari) da vedere insieme la sera.
    In adolescenza si usciva il sabato pomeriggio a fare "le vasche" in centro, al massimo cena a casa di un'amica o pizzeria dietro casa, ma alle 22 a casa.
    Da studentessa fuori sede a Bologna in realtà non facevo granchè, uscite tranquille in qualche pub del centro (essendo appiedata).
    Il mio “periodo d’oro” l’ho avuto negli anni 2005-2006-2007. Anni di singletudine in cui mi sono divertita da matti, non mi fermavo mai, uscivo praticamente tutte le sere ed il sabato sera in realtà non era il mio preferito perché secondo me i locali si riempivano di “ragazzini” :P
    Poi mi sono fidanzata con quello che è diventato mio marito, si usciva sempre verso le 22, pub o locale con musica, raramente discoteche, magari in occasione dei compleanni.
    Adesso, con un bimbo di 3 anni, al massimo alle 22 vado a letto. Altro che uscire a fare baldoria…
    Questo sabato abbiamo tirato ben le 23 perché abbiamo visto Madagascar 3 in tv :P grande festa!
    Ogni tanto ti dico che mi manca la vecchia vita…poi però penso che sarei anche un po’ “ridicola” alla mia età a comportarmi come una ventenne…quindi va bene così :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedi, tutto torna: a letto alle 22, come da bambina! XD
      Guarda, secondo me, ora che il bimbo cresce un poco, vedrai che riprendi a fare qualcosina. Ovviamente non parlo di vita notturna da ventenni, ma di certo cene tra amici di famiglia e qualche birra :)

      Moz-

      Elimina
    2. Beh si dai, qualche cena ce la concediamo anche adesso per fortuna.
      E quando proprio non ci stiamo più dentro, bimbo a dormire dai nonni e libera uscita per noi ;)

      Elimina
  23. Risposte
    1. In un certo senso può essere un binomio inscindibile, infatti :)

      Moz-

      Elimina
  24. Generalmente esco. Un giro per le piazze o locali.
    Altrimenti vado al cinema.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cinema di sabato? Non mi ci troverei molto... XD

      Moz-

      Elimina
  25. Moz sei da abbracciare solo per aver messo la locandina di uno dei capisaldi della mia infanzia, il mitico la febbre del sabato sera <3
    Di sabato io generalmente faccio ciò che faccio l'intera settimana hehehe guardo film, leggo, recensisco, insomma il tempo lo passo così

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, sono sicuramente dei sabati costruttivi! :)
      W Saturday Night Fever^^

      Moz-

      Elimina
  26. Ehm ehm... diciamo che ultimamente leggo parecchie favole :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, tu hai la progenie a cui badare, ci sta^^

      Moz-

      Elimina