[RICORDI] i miei quaderni delle elementari



Oggi si torna sui banchi di scuola, tra i banchi di scuola.
Ho iniziato il mio cammino scolastico nel lontanissimo 1988.

Il mio primo ricordo è un bambino con la cartella blu dei Masters of the Universe che attraversava il corridoio.
Poi la classe I sez. H della Scuola Elementare Dante Alighieri: l'aula era proprio quella della primissima porta, sulla destra, appena dopo l'atrio.
Voglio regalarvi e regalarmi un caro ritorno al passato: i miei quaderni delle elementari. Quadernini, in realtà, perché non c'era ancora la moda dei quadernoni.

Molti di questi, scommetto, non vi saranno sconosciuti: chi ha frequentato la scuola in quegli anni li avrà avuti sicuramente uguali. Si tratta anche di un viaggio nel pop degli anni '80, vedrete!


Questo, targato Swatch, è stato il mio primissimissimo quadernino. Lo aprivo a caso e facevo le cose che la maestra diceva di fare. Non sono mai stato un tipo ordinato (oggi sarebbe probabilmente un microdisturbo dei tanti).




E questo è il mio primissimo compito scolastico, realizzato nel primissimo giorno di scuola: disegna le tue vacanze. In quel marasma (notate bene: utilizzai l'arancione -il mio colore preferito- e il celeste!) ci vedevo l'estate. Ci vedevo (lo ricordo) degli ombrelloni, il mare e una barca. Scrissi BAR e MARE BELLO.
Già, è la scuola a essere brutta, mica il mare. Mica il bar.


Utilizzavo molti quaderni raffiguranti il mio omonimo Topolino.


Questi chi li ricorda? Disegni della Modiano per una linea ispirata ai tarocchi.


Be-Bop a-Lula lo avete avuto tutti, suvvia. Notate la scritta "Optikk" nella O: ero sempre ossessionato dai Masters.


Un pennuto di nome Jo-Jo e i mitici MASK.


I mini supereroi DC.


Qui potete notare gli adesivi segnaquaderno della rivista Più e il suo gioco (se non la conoscete o ricordate, ne ho parlato qui).


Come vi dicevo, i Masters of the Universe erano sempre il mio chiodo fisso. La maestra spiegava l'addizione? Io pensavo a quanto facesse 3 pugni + 5 pugni di He-Man.
Ma a volte, nei temi scolastici, si poteva parlare davvero dei nostri giochi preferiti, e talvolta disegnarli: ecco qui i miei miti.


Ed ecco le loro relative "case": la Montagna del Serpente di Skeletor e il Castello di Grayskull (colorato parzialmente) di He-Man.


Voi avete conservato i vostri quaderni di scuola?
Che ricordo avete del primo giorno di scuola?

87 commenti:

  1. Oddio.... i miei quadernini non esistono più! Per fortuna direi ahhahhahahaha visto che se quando li iniziavo avevano 100 pagine, dopo venti giorni ne avevano solo più 30... mammà aveva una strana malattia :) si chiamava strappiamounfoglio. HAHAHAHAHAHAHH

    Belli i tuoi, però!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha io pure li dimezzavoooo :)
      Dovevo pur disegnare, no? XD

      Moz-

      Elimina
    2. 😃😃😃😃

      Ps Hai visto come sta bene la tua foto sul riepilogo di IR?

      Elimina
    3. Nooo, cavolo potevi avvisare: CORRO ^^

      Moz-

      Elimina
  2. Io ho eliminato TUTTO! Non ho spazio per me, figurati per i vecchi quaderni! ^^

    RispondiElimina
  3. Io ho avuto diario e cartella dei Masters alle elementari mentre per ciò che concerne i quaderni erano un po' come alla viene, viene.
    Comunque a parte qualche diario delle superiori non è sopravvissuto nulla della mia infanzia scolastica, forse giusto il sussidiario che mi pare di aver intravisto in qualche anfratto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io penso di aver conservato davvero tutto... infatti presto arriveranno anche i libri delle elementari XD
      La cartella dei Masters SPACCAVA**

      Moz-

      Elimina
  4. Io non mi ricordo quasi nulla e non ho conservato nulla. D'altra parte, con tutto il tempo che è passato... Anche la carta si sarebbe auto distrutta

    RispondiElimina
  5. Risposte
    1. Ahahaha, occhio di lince: parlavo del giocare coi Masters, puoi farlo anche senza amici^^

      Moz-

      Elimina
  6. Hai fatto la primina, tra me e te c'è un anno di differenza scolastica. Ciò nonostante...non ricordo nessuno di questi quaderni! Quelli dei Mask pure mi sembra di vederli per la prima volta, ma probabilmente non li vendevano proprio dalle mie parti. Ho ben impresso il ricordo di alcuni quaderni dei Masters, io avevo questo:

    http://www.tonnellatedigiocattoli.it/item_images/Action%20figures%20from%20A%20to%20L/He-Man%20Masters/1980s%20miscellaneous/MOTU-quaderno-Ninjor.jpg

    Mi pare anche questo

    http://www.ebay.it/itm/Quaderno-Fumetto-Vintage-anni-80-HE-MAN-MASTER-OF-THE-UNIVERSE-cover-3-G-131-/290994782874

    I quaderni ho conservato di sicuro quelli delle superiori, scendendo a ritroso...non saprei, ma credo di no.

    Comunque anche in questo siamo molto simili caro Miki: il riprodurre i nostri eroi, le copertine pasticciate con le scritte (spesso riferite appunto ai nostri personaggi preferiti) e via discorrendo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, io praticamente scarabocchiavo l'impossibile XD
      I quaderni dei Masters li avevo anche io, specie quadernoni. Ma staccavo le copertine per conservarle (specie quelle coi fumetti dietro, ce n'erano di due tipi: o quelli che hai mostrato, o quelli che davanti avevano la foto del giocattolo e dietro il fumetto disegnato).
      Quello di Ninjor lo avevo come raccoglitore ad anelli, me lo portarono i miei nonni abruzzesi in visita in Puglia :)

      Moz-

      Elimina
    2. Allora io ho una terza versione, che tra l'altro mostra personaggi di ultima generazione: in quel caso la copertina è anche la copertina della storia contenuta nelle due pagine interne, mentre nella quarta c'è, se ben ricordo, il logo dei Masters...
      La storia che ho mostra He-Man, a bordo di una specie di esoscheletro (se non erro), che affronta un cattivo che ricorda non poco il Dr. Octopus nemico dell'Uomo Ragno...

      Elimina
    3. Sì, i quaderni della serie He-Man le nuove avventure... avevano comunque il logo Masters! E ci avevano visto giusto, secondo me ;)
      Il cattivo che citi è sicuramente Kalamarr :)

      Moz-

      Elimina
    4. Esatto, Kalamarr, non ricordavo il nome ma appena l'hai scritto... :D

      Elimina
    5. Eheh, tra l'altro uno dei pezzi forti degli Space Mutants sottomessi e guidati da Skeletor^^

      Moz-

      Elimina
  7. Tutto perduto da decenni. In casa mia non usava conservare le cose una volta utilizzate.
    Il mio primo giorno di scuola? Un odio viscerale e spontaneo nei confronti di tutto e tutti: pareti, banchi, maestro, compagni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Insomma, un incubo sin dall'inizio XD

      Moz-

      Elimina
  8. Bellissimo post, pieno di cose inedite per me. Mai visti quei quaderni, ma sono stupendi. Hai per caso quelli dei favolosi Tiny?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, perché i Tiny uscirono che facevo le medie, almeno come boom in Italia :)

      Moz-

      Elimina
  9. Bella la grafica del primo quaderno. I tuoi disegni uno spettacolo!! 😃
    Da qualche parte dovrei ancora averli. Sicuramente qualche disegno, tipo le ciliege che occupano tutta la pagina 😂
    Però il primo giorno di scuola non me lo ricordo bene come te, non me lo ricordo proprio :D
    Ciao Moz!
    Marina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciliegie ... lo avevo digitato corretto. Uff!

      Elimina
    2. In effetti ha colpito anche me rivedere il primo quaderno. Swatch, nulla di "bambinesco", anzi.
      Oh, eppure sono passati 29 anni ed esiste ancora :)

      Moz-

      Elimina
  10. Tu andavi a scuola e io non ero ancora nato D:
    Non credo di aver più i quaderni perché essendo in 3 erano troppi e non avevamo dove tenerli. Però questo è un bel post e sono dei bei ricordi :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, mia madre ha conservato davvero tutto!^^
      Grazie Pier :)

      Moz-

      Elimina
  11. I miei quaderni purtroppo sono svaniti tutti, però nei mercatini amo recuperare i quaderni "fondo di magazzino" degli anni '80-'90, me ne sono capitati di simpatici, tipo quelli di Flash la serie TV (anni '90), quelli degli Aristogatti, perfino un vecchissimo pacco di quaderni di Sandokan (li ha voluti un mio amico collezionista). L'ultima volta ho preso dei quaderni di Felix il gatto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ecco, quindi da qualche parte "girano" ancora.
      Io devo riuscire a recuperare un raccoglitore delle Turtles che ho visto in un negozietto^^

      Moz-

      Elimina
  12. Qualcosa di elementari e medie dovrei ancora averlo. Poi ne ho anche qualcuno del liceo e tutti gli appunti dell'università, in una serie di quadernoni ad anelli!
    Però con questo ti batto: ho ancora la cartellina dei Fantastici 4 che avevo all'asilo (sopravvissuta fin dagli anni '80)!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, sì, in effetti mi pare proprio di non avere più la cartellina dell'asilo!
      Ma nemmeno la ricordo, devo vedere nelle foto^^

      Moz-

      Elimina
  13. Io non ho manco più quelli del liceo 😂

    RispondiElimina
  14. Io non custodisco ricordi della scuola: quaderni, libri ecc... mi son sempre disfatto di tutto perché ho sempre odiato la scuola e ogni ricordo ad essa connessa... però so per certo che amici della mia età custodiscono tutti i quaderni e libri delle elementari... roba da pazzi! :p

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, anche io ho conservato tutto, ma proprio tutto XD
      Pur non amando la scuola, comunque i ricordi ci sono^^

      Moz-

      Elimina
    2. Io faccio un processo inverso, cerco che siano appunto i ricordi a portarmi al passato e non tanto gli oggetti legati ad esso, perché un po' mi piace trasfigurarli. Sono uno che non ripone nulla e che getta tutto... sono un po' l'immagine speculare dell'accumulatore compulsivo... mi piace sostituire oggetti vecchi con i nuovi e se qualcosa è vetusto in casa mia è solo perché non posso permettermi di ricomprarlo. XD Anche le foto... che sono foto, le guardo con un certo distacco anche forse per paura, perché su di me attecchiscono particolarmente, soprattutto quelle in cui ero bambino. Per il resto mi sbarazzo di tutto ciò di cui posso sbarazzarmi. ;) Ti dico solo che dopo il diploma, il giorno stesso dell'orale, appena tornai a casa feci un fagotto di libri, quaderni, fotocopie, raccoglitori e altro e gettai tutto... non ne volevo più sentir parlare in nessun modo. Odio rimanere attaccato alle cose... per me devono scomparire e vivere nei ricordi, stop. :p

      Elimina
    3. Il tuo punto di vista è condivisibile, senza dubbio.
      Ma ti assicuro una cosa: quando l'altro giorno ho scritto questo post, prendendo in mano il mio primo quaderno (sì, ora sono tutti qui in Abruzzo...), è stato come quando hai i poteri che tocchi gli oggetti e vedi delle cose.
      Ho rivisto la classe, le finestre, la maestra, il mio zaino e tutto il resto. Ho rivissuto davvero tutto^^

      Moz-

      Elimina
    4. Sì sì, immagino e non lo metto in dubbio... sono i classici ricordi che travolgono. :)

      Elimina
  15. Ma che bello questo post!!! :O Eri già bravo a disegnare eh (vabbè che non son passati così tanti anni, essendo tu eternamente dodicenne XD).
    Ne ho sicuramente da parte, inscatolati! Anch'io amavo parecchio colori e disegni... che rifilavo in ogni compito assegnato (oggi si direbbe: molto OT! XD)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha ma no, che bravo, facevo e faccio dei pasticci^^
      Sì, anche a me sono inscatolati!
      Viva gli OT :)

      Moz-

      Elimina
  16. Ciao Moz.I tuo quadernini,come li nomini mi ricordano quelli di mia figlia nata nel 81,cambiano solo i personaggi di copertina,ma sempre solari, allegri e colorati.I miei tempi ,invece, erano quelli bui degli anni 50,la cosa più allegra che trovavi sulle copertine erano le tristissime vedute di sconosciute cittadine d'Italia.
    Ciao fulvio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha! E' che poi la cultura popolare ha preso il sopravvento: perché rendere ancora più triste la scuola se puoi usare personaggi divertenti?^^

      Moz-

      Elimina
  17. Come fai ad averli ancora non lo so, perché certamente se l'avessi tenuti io, mia madre si sarebbe arrabbiata :D
    In ogni caso davvero belli, d'altronde i ricordi di scuola sono legati anche a quaderni, libri e diari ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' stata proprio mia madre a conservarli tutti, sia i miei che quelli dei miei fratelli XD

      Moz-

      Elimina
  18. I miei penso siano stati distrutto dal tempo.
    Ricordo alcuni delle mie nipoti , quelli dell'esselunga con i doppi sensi, tipo Jhon Lemon.
    https://www.google.it/search?q=quaderni+esselunga&source=lnms&tbm=isch&sa=X&ved=0ahUKEwjfp4OcsZ_WAhXIwxQKHfTwA3UQ_AUICigB&biw=1428&bih=897#imgrc=4CsPcQyEe9SZCM:

    Bella idea; e i diari?
    Cristiana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I diari non li ho più. Anche perché se ben ricordo li ho iniziati a usare solo dalle medie (Diabolik - Best Company - Ideario Disney). Poi sono andato con due Smemoranda e agli ultimi anni del liceo non li avevo, che tanto manco studiavo XD
      I quaderni dell'esselunga ebbero un certo successo pochi anni fa^^

      Moz-

      Elimina
  19. Nooo bellissimi! Quest'idea te la devo rubare assolutamente :-P

    RispondiElimina
  20. Ma dai, meraviglioso averli conservati tutti!
    Credo che mia mamma abbia conservato solo qualcosa delle scuole medie, ma non ne sono tanto sicura. Di certo vorrei avere per le mani il mitico quadernino su cui imparai a scrivere a 4 anni, corredando ogni lettera con un timbrino in testa al foglio.
    Poi avevo una fissazione con il disegno dell'Italia. Ne feci a decine regalandoli a zie e amichette.
    Non ho un bel ricordo del mio primissimo giorno di scuola. Questo credo perché bypassai l'asilo e per me fu una fatica adattarmi a stare in una piccola società di bambini. Ci misi del tempo per capacitarmi, avevo dalla mia il fatto di esserci andata sapendo già leggere e scrivere, ma questo mi costò pure parecchia noia in classe.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Abbiamo un passato simile: anche io sapevo già leggere e scrivere e ciò mi determinò un po' di noia.
      Anche io, inoltre, ho quasi bypassato l'asilo. Ci sono andato pochissime volte, proprio non mi piaceva.

      Moz-

      Elimina
    2. Anche io sapevo già leggere e scrivere:), ma all'asilo ci sono stato tre anni e con frequentazione massima salvo periodi di malattia.

      Sono stato benissimo ed ero anche il birro della classe 😎 (rubo l'emoticons a Gas)

      Elimina
    3. Ahahahaha! :)
      Quindi eri il tipo da bulli&pupe? :)

      Moz-

      Elimina
  21. Che post tenero. 😊

    Ho fatto le scuole un po' prima di te, per cui ho soltanto un quaderno analogo al tuo, quello Be Bop A Lula, ma che in compenso è proprio di quella tonalità! A scuola lo inizia soltanto, così poi in seguito l'ho riciclato per cose mie...

    Ho la collezione credo completa dei miei quaderni di scuola, nonché di molti diari, anche se per qualche motivo non sono giunti tutti a oggi. Spiccano quelli di una serie dedicata ai supereroi DC, anche se incompleta, una con dentro delle rubriche dedicate alla realizzazione di cartoni animati prodotti da Pigna con personaggi di Hanna&Barbera...
    Ne ho due Disney, di quelli con strisce a fumetti su ogni pagina, uno paperesco, l'altro topolesco; due diari con vignette di Jacovitti, e altri piuttosto anonimi ed economici(spendevo già un botto in libri!).
    Ne ricordo anche uno di Linus, uno di Nilus, e unobdi un qualche supereroe (Superman?).
    Se poi tu sfoggiavi la cartella dei Masters, io me la tiravo con quella di Jeeg Robot d'acciaio, che conservo tutt'ora! 😎

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, purtroppo mai avuta cartella dei Masters! Tra le cose scolastiche, solo l'astuccio e qualche diario erano targati HE-MAN :)
      Ammazza, tu te li ricordi tutti... si vede che sei dentro la cultura pop, bro! :)

      Moz-

      Elimina
    2. Nel mio messaggio ho fatto un po' di confusione tra diari e quaderni: quelli dei supereroi e sui cartoni animati erano quaderni, gli altri diari...

      Tra i quaderni mi sono tornati in mente quelli della serie ToxicZombies, erano 4, ciascuno dedicato a un personaggio che faceva cose horror con una grafica simile alle copertine dei dischi degli Iron Maiden, solo più fumettosa...
      C'era lo zombi tennista (Splatty) che lanciava il proprio cuore al posto della pallina, un altro che si era tagliato la calotta cranica e, col cervello scoperto, la usava come ciotola... Più di recente sono usciti gli Sgorbions, ma secondo me molto meno interessanti...

      Elimina
    3. Oddio... ToxicZombies... LI RICORDO e forse avevo qualcosa anche io... sì sì *___*

      Moz-

      Elimina
    4. Ho cercato qualche immagine dei ToxicZombies ma Internet non ne ha memoria... :( Bisognerebbe sapere chi li disegnò...
      In compenso ho rimediato una foto di cartella da scuola molto simile a quella mia, eccola: la mia si differenzia per avere due pulsanti di chiusura catarifrangenti anziché uno e tutto metallico; inoltre l'immagine di Jeeg (identica) è racchiusa in un riquadro.

      Ah, dovrei avere ancora anche il "panierino" dell'asilo, praticamente nuovo dato che ci sono andato pochissimi giorni... Mi pare fosse dedicato a Speedy Gonzales.

      Elimina
    5. Cartella stupenda, anche come la descrivi: bei colori^^
      I ToxicZombies mi sanno tanto di disegnatori italiani... non credi?

      Moz-

      Elimina
  22. Noooooooo mi ricordo quello della Modiano!!!!
    In cantina devo avere una ventina dei miei quaderni!!!!!!
    Moritz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh dai, aspettiamo di vederli!!!**

      Moz-

      Elimina
  23. Nell'88 hai cominciato la scuola? Ma quanto sei vecchio, Moz? 😜
    Io dovrei averli ancora conservati da qualche parte. Quelli che hai condiviso non li ricordo (quando tu hai iniziato la scuola io forse imparavo a camminare), ma ho riconosciuto He-man nel disegno prima ancora di leggere chi fosse. Piccolo artista! 😉
    Sfottò a parte, grazie per questo piccolo salto nella tua infanzia e... ben ritrovato 😊
    Ciaooooooooooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, la mia età non è un segreto: ho 12 anni fissi^^
      Ben ritrovata, Poiana!
      Può darsi che metterò anche i quaderni anni '90 dei miei fratelli, eh^^

      Moz-

      Elimina
    2. Ecco, quelli (purtroppo) dovrei riconoscerli 😜
      Quindi sei come me che festeggio ogni anno l'anniversario dei 18 anni 😆

      Elimina
    3. Sì, più o meno sì XD

      Moz-

      Elimina
  24. ma è la mamma Moz l'accumulatrice seriale che non ha buttato via i quaderni?

    RispondiElimina
  25. Che ricordi Moz, e che reperti :-D da futura maestra adoro guardare queste cose, i nostri disegni da bambini ci dicevano tanto di noi, anche se poi le consegne delle maestre erano sempre le stesse! (ogni anno sempre lo stesso racconto sull'estate e sul natale, anche in inglese xD)
    Io invece ho cominciato le elementari nel 1996 e tante cose erano già cambiate, però qualcosa ho conservato, mi fai venir voglia di tirare fuori i miei disegni su Sailor Moon :D

    Sui quadernini invece sai che forse torneranno di "moda"? Qualche esperto di didattica e di calligrafia sostiene, giustamente, che i quadernoni siano effettivamente troppo grandi, alcuni bambini si ammazzano sui banchi per riuscire a scriverci sopra. Chissà se cambieranno le cose ^^ besos

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sai quanto mi piacerebbe rivedere i quadernini! Io li uso ancora, sono molto più pratici^^

      Beh dai, vogliamo vedere i tuoi quaderni di SailorMoon!^^

      Moz-

      Elimina
    2. eheh li andrò a cercare, ma dovrò chiedere a Mamma Lola :-D

      Elimina
    3. Peccato, per il momento sono riuscita a trovare solo il quaderno di italiano di seconda elementare (con tutte le lettere dell'alfabeto scritte in ostrogoto) ma in compenso ho un Teen Rock è un Trendy Girl del 2001 ;-D

      Elimina
    4. Oddio nel 2001 ero alle battute finali del liceo^^

      Moz-

      Elimina
  26. Che bel post! E che ricordi!
    Mia mamma da qualche anno a questa parte ha eliminato molto... bisogna avere un locale apposta per conservare tutto 'sto ben di Dio!!! Abbiamo solo tenuto giusto il primo quaderno e qualche pagina singolare con temi o disegni interessanti!!!
    Il quaderno della swatch non mi è nuovo... ho dei vaghi ricordi... io usavo anche quelli che una volta omaggiava la banca "cariplo" con la mascotte arancione e i suoi fumetti sulla copertina... che tristezza!!!!
    Comunque bello il tuo primo disegno a scuola!!! Io non sapeva manco scrivere il mio nome!!!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, vero... ci vuole molto spazio per i nostri ricordi XD
      I quaderni Swatch secondo me erano roba della prima metà anni '80, io l'ho beccato giusto in tempo e di striscio :D
      Il mio primo disegno... fantasia futurista (o da folli XD)

      Moz-

      Elimina
  27. Ne ricordo uno con piacere, un mostro fatto con parti di corpo differenti e una sola gambe, con la scritta "nessuno mi può giudicare... nemmeno tu", era il periodo dei Monster in My Piocket.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, altra linea cult per pochissime stagioni! Mamma mia quante ne avevamo, di cose^^

      Moz-

      Elimina
  28. Pianto infinto appena mia mamma ha lasciato la classe, però mi piaceva la mia scuola, aveva delle belle aule luminose con tutti i fogli con le lettere dell'alfabeto appesi in giro e poi la prima persona che mi ha rivolto la parola sconvolta dal mio pianto è stata Oriana, una bambina bellissima dai lineamenti raffinatissimi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wao, che bel ricordo!
      Sei ancora in contatto con questa Oriana?

      Moz-

      Elimina
    2. No! Ma mio padre incontra spesso il suo.

      Elimina
    3. Non ti piacerebbe reincontrarla?

      Moz-

      Elimina
  29. Io i quaderni delle elementari li ho praticamente tutti. Chiusi in uno scatolone in cantina, sono intoccabili.
    Ricordi di quegli anni? Potrei scrivere un romanzo. Ė stato il ciclo di studi più bello.
    Il primo giorno di scuola ero in banco con quello, che sarebbe diventato il testimone di nozze di mio marito e mio marito era fra i compagni di quella classe.
    A parte questo dettaglio, ho avuto un maestro spettacolare, che ha saputo creare il gruppo e il cui ricordo ha accompagnato tutti noi negli anni a venire.
    Qualche anno fa abbiamo fatto una riunione di classe. Eravamo in 16 su 18 ed ė stata una serata incredibile. I quaderni c'erano. Così come sono state portate fotografie, mangiadischi e dischi dell' epoca, persino una vecchia prima cartella.
    Insomma bellissimi anni e ricordi indelebili.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wao, sei andata alle elementari con tuo marito!! :)
      Fare riunioni di classe delle elementari è difficile, eppure esserci riusciti (con tanto amarcord) significa davvero che eravate una classe unita!!^^

      Moz-

      Elimina
    2. Sì, pure all'asilo, se è per questo.
      Poi ci siamo persi di vista per tantissimi anni, fino alla prima riunione di classe delle elementari, fatta nel 1991 (considera che io le ho finite nel 1979). Qualche anno fa abbiamo fatto quella, di cui ti ho detto sopra, che è stata epica.
      L'amarcord meriterebbe la pena di essere raccontato ... io ed una mia compagna abbiamo stampato un vero e proprio libretto, con foto d'epoca, aneddotti e scritti "storici", che abbiamo regalato a tutti.
      Magari ci scrivo un post ... sono storie da raccontare.

      Elimina
    3. Beh, certo! DEVI raccontarcelo!
      Aspetto il tuo post!
      E' bellissimo che tu e tuo marito siate andati all'asilo e alle elementari assieme XD

      Moz-

      Elimina