[classifica] i più assurdi titoli italiani delle serie animate


Il vizio di censurare cartoni animati si è quasi sempre accompagnato al vizio di modificare di conseguenza anche il titolo dell'opera, spesso per farla combaciare col nome della sigla televisiva italiana.
Salvo poi il reinserimento del titolo originale almeno come appendice a quello italiano (es. All'arrembaggio! - One Piece), moltissimi cartoons sono conosciuti in Italia con titoli kilometrici.
Questa classifica vuole ironicamente mostrarne i più assurdi e altisonanti, dal più corto al più lungo.


15° POSTO - PESCA LA TUA CARTA, SAKURA
Card Captor Sakura ora pesca una carta dal suo mazzo.

14° POSTO -  PICCOLI PROBLEMI DI CUORE
In originale Marmalade Boy, uno dei cartoon più censurati di sempre ottiene però un titolo compatto.

13° POSTO -  WHAT'S MY DESTINY DRAGON BALL
Conosciuto in tutto il mondo come Dragon Ball Z.

12° POSTO -  SPICCHI DI CIELO TRA BAFFI DI FUMO
Era semplicemente Il cielo azzurro di Romeo.

11° POSTO - TEMI D'AMORE TRA I BANCHI DI SCUOLA
Mizuiro Jidai, ovvero L'età color acquamarina. A gara a chi lo faceva più poetico.

10° POSTO - SAILOR MOON E IL CRISTALLO DEL CUORE
Terza stagione per la guerriera vestita alla marinara, in origine semplicemente Sailor Moon S.    

9° POSTO - I TANTI SEGRETI DI UN CUORE INNAMORATO
Semplicemente Wedding Peach.

8° POSTO - UN'ALVEARE DI AVVENTURE PER L'APE MAGA'
Honeybee Hutch, tutto qui.

7° POSTO -  UNA PORTA SOCCHIUSA AI CONFINI DEL SOLE
Magic Knight Rayearth, nessuna porta e nessun confine del sole.

6° POSTO - ROMBI DI TUONO E CIELI DI FUOCO PER I BIOCOMBAT
Transformers: Beast Wars. E da noi si immaginano battaglie infuocate.

5° POSTO - UN FIOCCO PER SOGNARE, UN FIOCCO PER CAMBIARE
Il fiocco di Hime, che in origine non fa né cambiare né sognare.

4° POSTO - LISA E SEYA, UN SOLO CUORE PER LO STESSO SEGRETO
Saint Tail.

E adesso il podio: scopriamo insieme quali sono i titoli più assurdi affibbiati in italia a una serie animata!

3° POSTO - SCODINZOLA LA VITA E ABBAIA L'AVVENTURA CON OLIVER
Le nuove avventure di Oliver Twist. Un twist di parole per il titolo italiano.

2° POSTO - UN INCANTESIMO DISCHIUSO TRA I PETALI DEL TEMPO PER RINA
The Slayers. Titolo cortissimo che da noi è diventato tipo film della Wertmuller.


1° POSTO - MILLE EMOZIONI TRA LE PAGINE DEL DESTINO PER MARIE YVONNE
Semplicemente Hana yori dango, in Giappone.


Alla prossima, con la lista degli anime più censurati di sempre!

Se ti è piaciuto, leggi anche:
Le sigle cartoons più tamarre
Le migliori sigle di Cristina D'Avena
Le sigle cartoons meno conosciute

32 commenti:

  1. Ciao Moz,
    praticamente la metà non li conosco...cosa gravissimissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Italia 1 nella seconda metà degli anni '90... ecco cosa ha prodotto^^

      Moz-

      Elimina
  2. Io addirittura nessuno...a parte Dragon ball ovviamente e One Piece XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti sei perso gli anni '90 Mediaset??^^

      Moz-

      Elimina
    2. Certo che no, ma nessuno di quelli che hai postato...comunque sono passati anni e anni, certi li ho anche dimenticati probabilmente ;)

      Elimina
    3. Sì, sarà questo... sicuramente li hai visti^^

      Moz-

      Elimina
  3. Guarda Moz, la prima è talmente assurda... che non l'avevo mai sentita nominare!!! Io avrei fatto una menzione d'onore per "E' quasi magia Johnny" però!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era un anime che doveva andare in onda su Italia1, poi mai trasmesso ed è stato lasciato in magazzino per anni e anni... infine recuperato sulle tv satellitari XD
      Quanto a Jhonny, ci ho pensato però il titolo era abbastanza "compatto" senza eccessi di poesia XD

      Moz-

      Elimina
    2. questo è vero!!! Sai che, ieri, dopo aver letto sia il tuo post, che un articolo di Wired su Sailor Moon... mi è venuta voglia di guardare un anime??? Sono però andata di Full Metal Panic!!! ;)

      Elimina
    3. Per non smentire il tuo avatar, giusto? ;)

      Moz-

      Elimina
  4. "rombi di tuono e cieli di fuoco per i biocombat" è sempre stato l'apoteosi dei titoli non sense... Però sono grato a Mediaset. Queste cose mi fanno ancora sorridere ahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, anche a me sono piaciuti sempre molto... tanto che avevo inventato una serie dal titolo Cento schizzi di diarrea sul copriwater della vita per Mindy XD

      Moz-

      Elimina
  5. Della lista conosco soltanto quella dei Biocombat e l'Incantesimo dischiuso (che peraltro è una delle poche sigle della D'Avena che apprezzo, tsk!).

    Segnalo anche "Remì le sue avventure" che in originale è semplicemente "Ienakiko", "Anna dai capelli rossi" ("Akage no An"), "Holly e Benji due fuoriclasse" ("Captain Tsubasa").
    Mi pare ce ne sia un'altra dal titolo chilometrico, di ambientazione preistorica.

    In qualche caso però siamo stati noi ad accorciare il titolo: "Zambot 3" in originale è "Muteki chōjin Zanbotto Surī"!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che noi, quando accorciamo, è perché omettiamo gli orpelli giapponesi tipo "il super robot protettore *nome*" o cose del genere XD
      Dici forse Flint, a spasso nel tempo?

      Moz-

      Elimina
    2. No, molto più datato di Flint, mi pare fosse uno di quei anime/telefilm tipo I-Zenborg... ma senza robottini, una specie di Jurassic Park dei poveri...

      Elimina
    3. Secondo me parli di Born Free, il risveglio dei dinosauri... devo fare un post con tutti questi telefilm giappi!

      Moz-

      Elimina
    4. Sìììì! E' lui! Ma non mi pare abbia tutto 'sto titolo chilometrico... Ricordavo male... :(
      Comunque quando lo seguivo ero piccolo e lo confondevo col più vivace I-Zenborg, chiedendomi ogni 3 minuti "Quando si trasformano? Quando si trasformano?" :D

      Elimina
    5. Eheh, io questi li ricordo poco, seguiti alla fine degli anni '80 durante le loro -penso- ultime repliche su qualche tv scrausa XD

      Moz-

      Elimina
  6. Delle robe terribili. Comunque anche lì vanno ad anni, probabilmente in base al ricambio generazionale degli adattatori: Un incantesimo dischiuso ecc. ecc. e tutte le altre aberrazioni come Lisa & Seya, Un fiocco per cambiare, sono più o meno della stessa epoca se non erro (assieme a E' un po' magia per Terry e Maggie).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, sono tutte della seconda metà degli anni '90... poi le cose sono inaspettatamente cambiate: o tenevano il nome originale (vedi Detective Conan) o il titolo era brevissimo (Rossana).
      Forse hanno capito che non puoi vendere gadgets chiamati "Cento schizzi di diarrea sul copriwater della vita per Mindy" XD

      Moz-

      Elimina
  7. Ma no, che dici? È solo adattamento!!! (cit.)

    Attendo il post con le censure, vediamo cosa ne viene fuori ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne ricorderemo delle belle, vedrai^^

      Moz-

      Elimina
  8. esatto, come dice Babol27 gli adattamenti (titoli, censure ecc) a mediaset andavano ad anni ed in quegli anni lì i titoli (e tutto il resto) lo curava Nicola Bartolini "Ryan" Carrassi... Diciamo che i titoli wertmulleriani erano riservati ai prodotti per femminucce (forse richiamavano le ragazzine con titoli più fantasiosi???), sebbene qualche titolo da maschietto non fu estraneo a questa linea editoriale (vedi i Biocombat)

    Molti di questi cartoni comunque li ho sempre sentiti nominare ma mai visti, perchè avevo "già" (sigh, beata ignoranza!) superato gli 11-12 anni e non li vidi più (ripresi qualche anno dopo con Dragon Ball)...

    forse seguì qualcosa di The Slayers, che se non ricordo male molto stranamente lo fecero d'estate, in contemporanea coi mondiali del '98... quindi capite QUANTO lo seguì ASD

    PS: che poi -obiettivamente- alcuni cambi non sono nemmeno malaccio: "SM e il cristallo del cuore" suonava meglio dell'enigmatico "Sailor Moon S" (dopo DBZ, SMS?)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E che se ci fai caso, fu un periodo dominato al massimo dai prodotti rivolti a un pubblico femminile.
      Vero, Slayers andò in onda in estate e addirittura per anni l'unica volta che si videro gli ultimi tre episodi fu nel 1998, quando li mandarono condensati in 30 minuti (immagina i tagli), per via di un evento sportivo.

      Moz-

      Elimina
  9. Secondo me si potrebbe inserire anche "E' quasi magia, Jhonny" il cui titolo originale è "Orange Road". Il titolo italiano ha stravolto il significato dell'anime, facendo pensare che si tratti di un Mahou shoujo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era la fine degli anni '80, andavano ancora di moda le maghette dopotutto!! XD
      La Capricciosa Orange Road, titolato così, non lo vedrebbe nessuno manco oggi ahahaa XD
      Benvenuta a bordo^^

      Moz-

      Elimina
  10. Hana Yori Dango!! Sapevo fosse un manga...poi ci hanno fatto un telefilm in Giappone (che ho visto tutto), il cui titolo è stato tradotto in inglese come "Boys over flowers". Ah, che ricordi! XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' il titolo letterale corretto, quello in inglese.
      Da noi hanno fatto i poetici, che tra l'altro è stato stracensurato.

      Moz-

      Elimina
  11. In effetti alcuni adattamenti sono terribili, ma accade anche nel mondo del cinema e della letteratura quindi è una prassi tutta italica.
    Ma sbaglio o ultimamente ti trovo molto SEOcentrico?
    Vuoi diventare il nuovo Aranzulla? :-p

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, sai che non capirò mai (né mi interessa capirlo) come funziona la SEO?
      Una volta scrivevo per un giornale online, e questi badavano tantissimo a queste cagate (tanto che era obbligatorio scrivere certe parole nel testo, nell'intro e così via)... mi sono rotto il cazzo dopo due articoli^^

      Moz-

      Elimina
  12. In alcuni casi c'è un miglioramento (Sailor Moon e il cristallo del cuore), in altri un evidente e netto peggioramento. Ma peggio di tutti è il titolo delle Beast Wars Transformers.

    Mamma mia che tristezza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. All'epoca c'era questa usanza dei titoli lunghissimi: si dice, forse, per confondere tutti^^

      Moz-

      Elimina