[SMF - SIGLE MENO FAMOSE] Questa allegra gioventù (Hiatari ryōkō!)

Dopo il successo di Prendi il mondo e vai (Touch), altre opere tratte dai manga di Mitsuru Adachi arrivarono sui nostri teleschermi.
Nel 1989 è la volta di Questa allegra gioventù, anime che fu trasmesso solo un anno prima in terra nipponica.
Oggi riascoltiamo la sigla, cantanta dalla Cristina nazionale.
Chissà se la ricordate...


L'OPERA

Tratto da un manga del 1980/81, Questa allegra gioventù arriva in formato cartoon solo anni dopo, alla fine degli anni '80.
Marina va a vivere dalla zia e conosce un ragazzo, Ricky. È amore a prima vista, se non fosse che lei è già impegnata...
La serie, in 48 episodi, vanta come doppiatori italani dei protagonisti gli stessi che avevano già doppiato i protagonisti di Touch.

LA SIGLA

Di Alessandra Valeri Manera e Massimiliano Pani, Questa allegra gioventù rievoca in più d'un passaggio le atmosfere della sigla di Prendi il mondo e vai, il cui ritornello sembra dover partire da un momento all'altro.
Uno schema che funziona, una metrica nemmeno scontata e un sound morbido accompagnano il testo che descrive i ragazzi dell'epoca (o di ogni epoca?). Una gioventù sana, positiva e indomita, che deve essere seguita, guidata, per riuscire al meglio.


IL TESTO

Dove c'è gioventù
c'è l'abbonamento al divertimento;
dove c'è gioventù 
trovi decisione sempre, in ogni azione;
sai, non c'è problema in gioventù
che ti fermi;
perché hai tanta grinta e volontà
sempre dentro di te...

Crede in quel che conta,

lascia la sua impronta
questa allegra gioventù...
Non la puoi piegare,
ma la puoi guidare
questa allegra gioventù...
Ha le sue opinioni,
tante convinzioni
questa allegra gioventù...
Guarda sempre avanti,

senza aver rimpianti
questa allegra gioventù...

Non cambiare, resta così
gioventù...

Dove c'è gioventù

nasce l'occasione per far confusione;
dove c'è gioventù

c'è la convinzione sempre, in ogni azione...

Hai tanta grinta e volontà

dentro di te...


Ami le sigle dei cartoons? Leggi anche

53 commenti:

  1. sì me la ricordo!!avevo il 45 giri!!
    e ricordo pure il cartone!ma non sulle reti mediaset..bensì sulle regionali..e c'era pure la sigla giapponese.!.ma questa non la ricordo..

    bei tempi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, quando poi è andata su Jtv (epoca Mediaset), veniva mandata in onda con la sigla originale^^

      Moz-

      Elimina
  2. io facevo il tifo per l'altro..che aveva un nome italiano..

    RispondiElimina
  3. Sì, le somiglianze della sigla con quella di "Prendi il mondo e vai" sono evidenti.

    Non ricordo questo cartone, per niente.

    Però una serie con protagonista un Ri(c)ky è sempre top ahhaah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse lo hai visto su Jtv, perché ad un tratto fu confinato lì, non passando più sulle tre reti Mediaset principali...
      La sigla sembra proprio un'altra versione di Prendi il mondo e vai :)

      Moz-

      Elimina
  4. A un certo punto non si capisce più se sia Cristina D'Avena a dare successo ai cartoon giapponesi o l'inverso, ma dove non ci piove è sul fatto che è impossibile pensare alle anime senza udire nelle orecchie la sua voce zuccherosa, mielosa, dessert-osa, che quasi quasi ti fa venire voglia di spaccare la Tv ... No, scherzo :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, non è un discorso sbagliato:
      ci hanno visto giusto con le sigle italiane, perché davano ancora più successo al cartone, generando un mercato parallelo musicale.
      Che contribuiva al successo stesso del cartoon, alimentandosi a vicenda. Ma vale per tutti, anche per quelle non daveniane^^

      Moz-

      Elimina
  5. Se sarà meno famosa ci sarà un perché? e il perché è che la sigla è bruttarella e il cartone anche..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stavolta Pietro ha abbandonato il suo leggendario savoir-faire... ;)

      Elimina
    2. La sigla diciamo che è una copia meno riuscita di Prendi il mondo e vai, ma il cartoon invece è bello! :D

      Moz-

      Elimina
  6. Sai che io conoscevo solo la sigla giapponese?
    Mica male, comunque.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti, per quanto sia una versione "b" di Prendi il mondo e vai, la sigla comunque non è male^^

      Moz-

      Elimina
  7. Ciao Moz! bellissimi anime! li seguii entrambi. "Prendi il mondo e vai" ,, con Kim-Tom e Minami, ebbe una svolta molto realistica per un anime di quel tempo, che fu la morte del gemello Kim (in italiano -Kazuya nell'originale); nonostante le censure, fu uno dei primi cartoni animati a trattare in maniera palese il concetto "diciamo" della morte; Per quanto riguarda "questa allegra gioventù", giocato sulla stessa falsa riga, troviamo un'anime comunque più concentrato sulle problematiche giovanili; bello questo post. Seguirti è un piacere come sempre!! Grazie di avermi ricordato questi due anime stupendi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo, le opere di Adachi sono molto veritiere, e hanno dalla loro parte l'essere contemporanee... insomma, si svolgono ai nostri giorni, sono credibili.
      Rivedrei volentieri qualche cartoon così, anche attuale, basta che non ci sia il baseball di mezzo XD

      Moz-

      Elimina
    2. ah ah ah ... in effetti il baseball era l'aspetto più noioso dell'anime ... nel fumetto era anche peggio! XD

      Elimina
    3. Sì... capisco che sia lo sport nazionale in Giappone, ma in Italia era una rottura XD

      Moz-

      Elimina
  8. Ti ho commentato il primo post della lista. So che non ti arriverà mai la notifica, quindi ti avviso qui.
    Vai a leggerlo.
    Bacino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, letto! Vedo sempre i commenti dal pannello, quindi riesco a recuperare anche quelli ai post più vecchi^^

      Moz-

      Elimina
    2. Lo sai che a me nel pannello mi escono solo quelli agli ultimi post e non i commenti più recenti?
      Forse dovrei controllare le impostazioni. Boh..
      Vabbè hai guadagnato 3 commenti al prezzo di uno. Ahahah 😜

      Elimina
    3. Ahaha XD
      Comunque sì, penso sia una cosa di impostazioni, anche se non mi è mai capitato manco di vedere come attivare o disattivare un'opzione del genere... :o

      Moz-

      Elimina
  9. Certo che i personaggi di Adachi sono tutti uguali...
    Pensa ad una Splash Page con tutti i personaggi in posa, riconoscerli sarebbe impossibile. :-P
    Scherzi a parte, il cartone non lo ricordo, mentre Touch, Rough e Slow Step li seguivo.
    C'è da dire che a me il personaggio principale di Touch ( Tom ) mi stava un po' sulle palle, infatti feci fatica a seguirne le evoluzioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prima o poi devo fare uno specialone su tutte le opere di Adachi.
      Slow Step io lo ricordo in vhs per Yamato, mentre il manga mai letto. Rough invece era pubblicizzato a gogo sugli albi Star Comics, forse volevano trainarsi con il successo in tv di Touch^^

      Moz-

      Elimina
  10. Prendi il mondo e vai è una delle sigle più recenti della D’avena che io ricordi!
    Il cartone invece non mi dice niente , lo seguiva mia sorella più giovane di me.
    Però le sigle me le ricordo abbastanza.
    Prendi il mondo è vai l’ho sempre considerata forse la canzone più “matura” di Cristina.
    Questa allegra gioventù non la conoscevo in effetti assomiglia all’altra.
    Addirittura il figlio di Mina tra gli autori .
    Però
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ammazza... ed è del 1988! XD
      Sicuramente la sigla di Prendi il mondo e vai è tra quelle col testo più maturo, mentre musicalmente l'apice si ebbe con Un incantesimo dischiuso tra i petali del tempo :)
      Sì, per le sigle Mediaset ci sono sempre stati autori coi contro^^

      Moz-

      Elimina
    2. Bhe nel 89 avevo 19 anni ...merito un premio per ricordarmi una sigla della D’avena.
      Forse di qualche anno prima c’èra un altra sigla che mi ricordo benino Mapple Town ( che città conosco..dove finisce il bosco Mapple town è così via:)

      Elimina
    3. Eh allora sì, eri grandicello per Bim Bum Bam... dunque immagino tu ti sia perso tutte le sigle anni '90 :)

      Moz-

      Elimina
  11. La canzone ora che l'ho ascoltata me la ricordo, ma della trama dell'anime ho proprio un vuoto di memoria! Devo andare a ripassare! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, fu un anime che poi venne relegato nel circuito Junior Tv... mai più replicato sulle reti Mediaset... :)

      Moz-

      Elimina
    2. Yes, e la sigla, lì, era quella originale... :)

      Moz-

      Elimina
  12. Ho amato touch Manga e ancora prima Cartone. Per me esiste solo prendi il mondo e vai (touch) meraviglioso manga che insegna la poesia del tempo speso bene. Dell'amore coltivato. Altra mentalità. Non come in Occidente oggi tutto e subito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, erano trame molto "slow", molto sensate e piene di buoni propositi: ragazzi, sport, tempo libero impiegato in modo costruttivo...

      Moz-

      Elimina
  13. Vagamente dalle immagini mi sembra di ricordarlo questo cartone, la sigla invece non ne avevo memoria.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse lo hai beccato su Jtv, quando fu relegato lì :)

      Moz-

      Elimina
    2. Sì, adesso che lo dici, l'ho associato a quel canale. E' che sono passati vent'anni se non di più.

      Elimina
    3. Sì, una ventina d'anni... era la fine degli anni '90 quando fu riproposto su Jtv :)

      Moz-

      Elimina
  14. Ammetto che non ricordo affatto questa sigla e né questo anime...
    Ma io anche Prendi il Mondo e Vai lo ricordo a malapena se non per la sigla!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sa che non ti piace Adachi, allora :D

      Moz-

      Elimina
    2. No, infatti, mai piaciuto se non per la sigla. Anche se mi piacevano gli intrecci amorosi avevo Johnny e Kyoko che facevano impallidire qualsiasi altra serie 😝

      "il cui ritornello sembra dover partire da un momento all'altro"
      Comunque vero! 😂 L'ho riascoltata ora che ieri avevo la "pupa" a letto.

      Elimina
    3. Eh, lo so, lo so... diciamo che molte opere di allora erano una sorta di soap XD
      Però a misura. Oggi ci sono le soap vere, quelle Disney argentine.

      Moz-

      Elimina
  15. In effetti la sigla non è il massimo, non posso giudicare il cartone non conoscendolo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La sigla è carina ma non tra le più memorabili (in effetti non la ricorda nessuno XD)

      Moz-

      Elimina
  16. L'anime l'ho visto ma la sigla non mi è rimasta impressa nemmeno un pochetto. Non mi è mai piaciuta e riascoltandola ora, continua a non piacermi.

    RispondiElimina
  17. Ma proprio mai sentita, eh!
    Qui da te non si finisce mai di imparare!

    RispondiElimina
  18. Tanto mi piaceva la sigla, che mi metteva anche un po' di magone, tanto odiavo l'anime, per la storia e i disegni. Adachi non fa per me!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, Adachi o si ama o si odia... particolarissimo :)

      Moz-

      Elimina
  19. Non me lo ricordo questo cartone animato. Nel 1989 ero uscita fuori da tunnel...poi oerò ci sono rientrata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Barbara, e benvenuta! :)
      Ottimo essere rientrati in un tunnel tutt'altro che buio :)

      Moz-

      Elimina
  20. Ammetto la mia totale ignoranza sia sulla sigla che sul cartone in generale. Il problema è Cristina D'Avena che ho sempre trovato troppo uguale a se stesa negli ultimi anni specie nelle sue declinazioni più smielate...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio, negli ultimi anni si era molto differenziata dalla produzione anni '80...

      Moz-

      Elimina

grazie per il tuo intervento!