[SPOT] Barilla: Gattino (1986)


Prima che l'attuale marketing ci propinasse la nuova bambina dalle treccine e dall'impermeabile giallo, c'era un'altra Greta Thunberg a salvare il pianeta col suo altruismo.
Il tutto si deve alla Barilla, per uno spot rimasto nella storia: il Gattino, del 1986.
Sulle note della celebre Hymne di Vangelis, seguiamo le vicende della proto-Greta: perso l'autobus che l'avrebbe riaccompagnata a casa, sotto una pioggia battente in una cittadina italiana di provincia, la ragazzina percorre a piedi strade e vicoli mentre sua madre (ore 12,35) affetta un pomodoro per pranzo.

In realtà, scopriremo, che sta preparando un piatto di Penne Barilla, che raccontano ogni giorno, con la tua fantasia, una lunga storia di sapori.
Ma il tempo passa, sono le 12,50.
E proto-Greta, come Marlena, ancora non torna.
Per strada, tra l'altro, si è imbattuta in un gattino annaffiato che miagolerà, e -senza curarsi del fatto che possa aver bisogno della mamma gatta- lo prende con sé e lo porta a casa, dove intanto anche suo padre è tornato per il pranzo.
I genitori sono un po' preoccupati per il ritardo della figlia, ma ecco che -mentre spiove- la scorgono dalla finestra.
Ovviamente il gattino è accolto in casa loro, perché dove c'è Barilla c'è casa.
Brava proto-Greta, un bel messaggio animalista (in salsa anni '80) senza bisogno di fare scioperi a scuola!
Top, ovviamente, la Barilla.

Voi ricordavate questa pubblicità?

Se amate questo genere di spot, rivedete anche

55 commenti:

  1. Non l'avevo mai vista, ma è molto carina, dai.
    Du du du da da da.
    Ah scusa, mi hai confusa. Comunque dici che Greta si sarà ispirata a lei? 😅

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha spero di no per LEI, non per Greta XD
      Comunque spot Barilla sempre al top^^

      Moz-

      Elimina
  2. Era la fine di giugno del 1987 quando alla Festa dell'Unità del mio paese c'era in programma il concerto dei Desmodromici, un gruppo formato da Gene Gnocchi, suo fratello ed alcuni musicisti. Lo spettacolo comico-musicale era interrotto da pubblicità proiettate su un piccolo schermo a lato del palco. In una di queste c'è un uomo grande e grosso con l'impermeabile giallo che prende l'autobus mentre piove e scende ad una fermata in campagna che c'è il sole! Trova un gatto e lo porta a casa. L'ultima inquadratura è per un tegame sul fuoco in cui cuoce un animale che potrebbe essere il gatto!!! Il tutto con la musica di Vangelis.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Festa dell'Unità vicentina?

      Elimina
    2. Bruno, quello spot l'ho visto anche in tv, sai?
      Ridemmo come pazzi, a casa (erano sempre quegli anni lì)^^
      Gas: ahahah!

      Moz-

      Elimina
  3. Non conoscevo questo spot, trasmette un bel messaggio, mi piace!😊 Buona serata Miki!👋

    RispondiElimina
  4. Ciao Miki!
    Le pubblicità Barilla sono sempre state tra le più belle, e questa è davvero deliziosa.
    Però povera Greta, uffi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo, credo che la Barilla, con questi spot, non ha mai sbagliato!
      Greta... ahah, sai come la penso: preferisco gli spot Barilla agli spot ambientalisti indotti :p

      Moz-

      Elimina
  5. Ricordo benissimo questa pubblicità, una delle più belle in assoluto.
    Un po' tirato con le pinze il paragone con Greta...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, treccine e impermeabile giallo, tutto qui: Greta è più inquietante (cfr. Rita Pavone) e per me anche più finta di uno spot Barilla!! XD

      Moz-

      Elimina
    2. Rita Pavone ha avuto una caduta di stile, a tal proposito, non me l'aspettavo da lei.

      Elimina
    3. Che sia inquietante, un po', questa ragazzina lo è: sembra davvero Georgie di IT 😜

      Moz-

      Elimina
  6. Beh, salvare un gattino costa sicuramente meno che salvare il mondo😆😆😆

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Costa un piatto di pasta contro uno sciopero XD

      Moz-

      Elimina
    2. Ahaha in realtà ogni scusa per me era buona pur di non entrare, altroché! Magari pure ai tempi miei ci fosse stata Greta!! 🤓💪

      Moz-

      Elimina
  7. come dimenticare questa pubblicità??
    magnifica.
    e io volevo l'impermeabile uguale alla bimba!!
    ma è andata in onda per molti anni??
    perchè dell'86 non potevo ricordarla..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, sicuramente è andata in onda anche oltre il 1986, tanto era stata azzeccata!
      Spot bellissimo :)

      Moz-

      Elimina
  8. Questo spot non è famoso..di più.
    È un manifesto degli anni '80..curioso vedere che la pasta viene mostrata.. in bianco 😁

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tipico dello spot emozionale: a volte il prodotto non lo si vede neppure ma soltanto il logo dell'azienda che si firma dopo aver regalato una bella storia allo spettatore. Poi tu vai al supermercato, vedi Barilla, pensi alla bimba col gattino e compri la loro pasta.

      Elimina
    2. Meglio lo spot emozionale per me 🤗

      Elimina
    3. Su Youtube ne trovi a decine.

      Elimina
    4. Sono d'accordo, preferisco lo spot emozionale anche io, che racconti una storia. Forse però ecco, lo preferisco in "salsa italiana" e la Barilla ha sempre saputo farlo, sempre.

      Moz-

      Elimina
  9. Certo che la ricordo!
    La sigla la suonavamo anche a scuola con il metallofono. :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nooo il metallofono e la sigla della barilla 😁. Una storia vista anzi sentita!

      Elimina
    2. Ahaha anche io ovviamente la suonavo, ma con la diamonica ;D

      Moz-

      Elimina
  10. ma che bellina. Quando ero piccola io invece la Barila faceva lo spot con la coppia che molestava una hostess per farsi le penne alla vodka SU UN AEROPLANO. In meno di dieci anni i copy hanno cominciato ad accusare gli effetti delle droghe.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao B(ov)arilla! XD
      Benvenuta a bordo!
      Oddio quella dell'aeroplano non la ricordo, ma ce ne sono tantissime che adoro^^

      Moz-

      Elimina
  11. Uno spot davvero che sa di casa. Mi piace tutto: la musica, l’armosfera, la bimba e i genitori e soprattutto quel micino. Quella bimba ormai avrà più o meno quarant’anni ... mammamiaaa. Grazie per questo bel ricordo.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, verissimo: uno spot che non ha sbagliato davvero niente.
      Erano altri tempi, anche la cura per lo storytelling era diversa.
      Grazie a te :)

      Moz-

      Elimina
  12. Spot immortale.. tutti avevano imparato a fare quel motivetto con qualsiasi strumento :D Per la cronaca l'aria era di un certo Vangelis, hai detto nulla!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, l'ho citato... mitico Vangelis, grande compositore di tante colonne sonore altrettanto mitiche :)

      Moz-

      Elimina
  13. Piango come una fontana ogni volta che lo guardo :D

    RispondiElimina
  14. eh beh come dimenticarla, la metto insiema quella dove i due bambini si passavano il pollo nella carta Cuki se non sbaglio buttandolo nell’acqua ma portandolo a casa sano e salvo, si fa per dire.

    RispondiElimina
  15. Ora che l'ho rivisto sì, mi ricordo ;)
    Comunque Greta a parte il messaggio, a me fa paura, chissà perché :D

    RispondiElimina
  16. Forse una delle più famose tra le pubblicità anni 80! Ricordo che la bambina, ormai adulta, fu ospite in una puntata di Meteore su Italia 1

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, bellissima questa cosa! :)
      Non ricordavo la sua partecipazione a Mateore! :)

      Moz-

      Elimina
  17. Me la sono ricordata mentre guardavo il video!! Io mi ricordavo invece quella del bimbo (o bimba?) che infila un fusillo nella tasca del papà che sta per prendere l'aereo. Lui poi si trova in una camera d'albergo in una città nordica e gelida, guarda fuori dalla finestra con espressione malinconica e d evidentemente pensa alla famiglia lontana. Mette una mano in tasca e tira fuori il fusillo. Grande commozione generale e grafico di vendita ormai alle stelle. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bimba, anche quella del fusillo: stupendo quello spot.
      Mi sa che ci scappa la classifica Barilla, no?^^

      Moz-

      Elimina
    2. È vero!! La ricordo anche io! Ve lo ricordate quello con la bambina cinese??

      Elimina
    3. Si, tipo adottata o arrivata per lo scambio culturale!
      Comunque presto dacciafa la lista completa degli spot BARILLA più belli! 🤩😍

      Moz-

      Elimina
  18. Sì certamente! Tu però l'hai saputa ricordare con il tuo solito humor (chissà quanti avranno colto il riferimento ai Manneksin in questo passaggio "Ma il tempo passa, sono le 12,50. E proto-Greta, come Marlena, ancora non torna." :-))) )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, i riferimenti musicali non si fermano lì ;)

      Moz-

      Elimina
    2. Vero, ma questo è forse il più difficile da scovare

      Elimina
    3. Ma no, dici?
      È la canzone del momento, sputtanatissima XD

      Moz-

      Elimina
  19. Ma certo!! ^_^ come dissi nel post sul circo per sottolineare che Amo gli animali, sia mai si fosse inteso il contrario, anche io raccattavo gatti e cani per strada tornando da scuola - forse, chissà, ispirata dalla bambina dello spot. Solo che poi quando arrivavo a casa, col cavolo che mi accoglievano con tutta la dolcezza e la comprensione del caso, i miei mi cazziavano che avevo fatto tardi, solitamente mandavano mio cugino a riportare gli animali dove li avevo presi e una volta le beccai pure perché il gatto cucciolo che avevo cercato di salvare non solo aveva la rogna ma mi aveva frantumato un braccio a furia di graffiarmi. Eppure anche a casa mia si cucinava la pasta Barilla :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, diciamo che era una casa NORMALE, non da spot... Nella realtà anche la bambina sarebbe stata graffiata e, tornata a casa, presa a sberle. E soprattutto in camera senza mangiare, altro che pasta! 🍝🤓😜

      Moz-

      Elimina
  20. Che ricordi!! Si imparava il tema con la pianolina Bontempi (o Giaccaglia) ...Di pubblicità Barilla ne ricordo anche una con protagonista il ragazzino di "Da grande" di Pozzetto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Yes, la trovi linkata a fine di questo stesso post, nel link sugli spot calcistici! Il mitico Yoska Versari! 🤓🤓🤓

      Moz-

      Elimina
    2. Vedi che ignoranza?? Manco sapevo si chiamasse cosí e non ho aperto il link....sorry 😅😅😅

      Elimina
    3. Ma no, che ignoranza, anzi stai dimostrando di ricordare e sapere un mucchio di cose!**

      Moz-

      Elimina

grazie per il tuo intervento!