[SERIE TV] è Stranger Things Mania: perché piace così tanto?


Mettetevi l'anima in pace: è scoppiata la Stranger Things Mania.
Se la prima stagione si era imposta come piccolo gioiellino retronostalgico e la seconda aveva confermato il trend con un fandom solido, ora la serie dei Duffer Brothers è ufficialmente elevata a fenomeno sociale, culturale, d'intrattenimento.
Me ne sono accorto ieri, quando da Pull & Bear -negozio che vende il vestiario targato Stranger Things- non solo non era rimasta nemmeno una sola t-shirt tra quelle proposte (finite dopo due giorni, sia quelle per uomo che quelle per donna, mi dicono...), ma soprattutto quando sento un ragazzino chiedere alla madre la maglietta di Stranger Things.
Ma perché piace così tanto?
Perché Stranger Things funziona?

Lego ufficiali. Libri non ufficiali e altri ufficialissimi (QUI la recensione), più fumetti e romanzi ufficialissimissimi (presto ve ne parlerò); giochi, videogiochi, gadget.
E una terza stagione (recensione no spoiler QUI) che è già stata vista oltre 40 milioni di volte sulla piattaforma Netflix.
Un fenomeno, né più né meno.
Sulla bocca di tutti, dai ragazzini di dieci anni agli adulti: Stranger Things Mania.
Di quelle mode che non piacciono proprio a tutti i fan, specie a chi sentiva un po' suo tale gioiellino. Ma che volete farci: l'hanno pensata bene e costruita meglio.
E per fortuna la qualità non scende, anzi sale, con Stranger Things 3 che potrebbe essere addirittura meglio delle stagioni precedenti.



Il fenomeno in sé non è tanto nella ricostruzione degli anni '80 (peraltro ricreati con un mood quasi perfetto). Gli anni '80 sono quasi solo una cornice: la retromania è sempre stata in atto (si pensi a The Goldbergs) e negli anni '80 stessi c'era la celebrazione patinata degli anni '50 e '60, sia in tv (Happy Days) che al cinema (Stand by me, Sapore di mare).
Il fenomeno Stranger Things è ascrivibile alla pura e semplice questione del "cineragazzi" degli anni che omaggia. Perché ha dentro non tanto la marea di citazioni e omaggi, quanto la stessa identica forza dei film dell'epoca.

E quindi il mostro torna a stupire, così come stupivano i dinosauri di Jurassic Park (che è anni '90, ma vuoi mettere?); quindi l'amicizia torna ad avere un grande valore, sia nell'infanzia (st. 1 e 2) sia nella preadolescenza (st. 3). Ed è quella di Gordie, di Data, di Ben, di Elliot, di Bill.
È il cinema spielberghiano mixato coi classici di King ma non solo.
L'incredulità è sospesa, c'è voglia di restare stupiti e di non badare agli eventuali buchi, o alle illogicità: c'è voglia di godersela, di fantasticare come un tempo, con storie semplici e atmosfere da sogno.
Con vicende che garantiscono un finale almeno accomodante e soddisfacente quando non lieto.
Dove i buoni sono buoni, i cattivi sono cattivi, ma nessuno è tagliato con l'accetta. Sono i ruoli sociali. È come per Ready Player One, che guarda un po' è firmato Spielberg.



Il valore di Stranger Things non è nella trama in sé (un calderone in cui si può buttare di tutto, dalla minaccia comunista agli scienziati pazzi; dagli alieni ai mostri, per finire con esperimenti militari deviati). No.
È nella magia. Nei rapporti tra i personaggi, nell'amicizia tra i protagonisti, nei primi amori indirizzati verso la teen comedy (vedrete, nella quarta stagione).
Sì, perché Stranger Things va avanti, e non potrebbe essere altrimenti vista la mania in corso.
E siccome si parla di altre due stagioni, ho già pensato a una cosa: è da un po' che Netflix punta sugli eventi del calendario, per così dire, facendo uscire la serie in concomitanza con feste o vacanze (vissute peraltro all'interno stesso delle storie).

Se la seconda stagione era ambientata durante Halloween ed è uscita proprio ad Halloween, e la terza è ambientata durante i festeggiamenti dell'Indipendenza ed è stata rilasciata il 4 luglio, vedrete che per la quarta ci tocca il Thanksgiving.
E già immagino il gran finale della quinta: Natale 1989.
Sia perché, come l'estate, il Natale è l'altro grande classico del genere cineragazzi anni '80, sia perché Stranger Things celebra proprio questi anni '80: cosa c'è di più bello che terminare il tutto con l'entrata nel nuovo decennio?

74 commenti:

  1. Penso di essere una delle uniche a non averla ancora vista per nulla... ^^
    Recupererò appena possibile.

    RispondiElimina
  2. Sono d'accordo con la linea del tuo post. Aggiungerei che ST è una serie TV vincente perché le idee sono semplici ma è il modo in cui sono mescolate che fa la magia. Credo che i creatori abbiano in mano una ricetta esplosiva e non mi stupisce che tra i fan ci siano i rappresentanti delle diverse generazioni: è un fenomeno mediatico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, hanno indovinato la formula, peraltro senza nemmeno calibrarla a tavolino visto che inizialmente non avevano pensato di espandere così tanto.
      Io andrei già di spin-off (i ragazzi visti nella seconda stagione, con la "sorella" di Unidici) e film-tv a tema.
      Libri già ci sono.
      Spero solo che per la quarta stagione non si debba aspettare troppo...

      Moz-

      Elimina
  3. Ne sento un gran parlare, è diventata sicuramente una mania :)
    Io non guardo serie tv per cui sono totalmente fuori dalla discussione. Buona giornata.

    RispondiElimina
  4. In America sicuramente ci sarà il "putiferio", in Italia decisamente meno, ma per una volta non posso che condividere le manie prettamente Americane, questa è una serie che sta facendo epoca ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, sono in forma ridotta: ieri mi sono reso conto che TUTTI lo vedono e ne acquistano i gadget. Fa moda.
      I ragazzini che frequentano il centro dove lavoro, tutti lo seguono! E di anni '80 non hanno quasi manco i genitori.

      Moz-

      Elimina
  5. Pensa che anch'io che devo ancora vederlo voglio vederlo quanto prima, è come per Harry Potter, non l'avevamo mai visto ma per capire tanti riferimenti in altri film, serie tv e anche alla fiere ti tocca vederlo, è cultura nerd! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. All'ennesima potenza ma non schiaffata giusto per. Sono omaggi davvero sentiti e piacevoli.

      Moz-

      Elimina
  6. Ecco, la miania è l'unica cosa che potrebbe bloccarmi, dato che mi stanno sulle palle le mode. Ma stavolta voglio sorvolare.
    Il Ringraziamento o Halloween a luglio non mi fanno impazzire ma mi pare giusto rilasciare le stagioni in estate. Almeno personalmente, divento più nostalgico questo periodo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh ma non è colpa loro, che addirittura inizialmente avevano pensato a una sola stagione (modificando poi il progetto in corso). Non potevano sapere del successo, è una cosa che si crea. A me le mode non danno assolutamente fastidio, altrimenti non avrei potuto vedere nemmeno Twin Peaks... XD
      No, ma comunque le stagioni sono rilasciate nel periodo della festa: questa terza a luglio, la precedente venne rilasciata a fine ottobre.

      Moz-

      Elimina
    2. Ah ok, quindi le rilasciano nel periodo in cui sono ambientate. Ottima cosa!
      Anche Beverly Hills e tanti altri dei primissimi anni 90 erano delle mode ma non davano fastidio come oggi, nell'era dei social network e della dipendenza da serie TV. Per fortuna, il mio (e tuo, perché è la nostra migliorissima serie preferita) adorato TWD è mira di tante critiche e calo di ascolti, così posso fare l'anticonformista 😝

      Elimina
    3. Sì, per la 2 e la 3 è stato così.
      Ahahaha vaffanculo a te, gli zombi, TWD, Fear TWD e le migliorissime serie preferite di sempre che sono fantastiche e sempre migliori :D

      Moz-

      Elimina
  7. Come sai, da snob e indie-inside sono sempre un po' allergica alle esplosioni delle manie. Mi piace cullarmi il mio titolo, non sentirne parlare ovunque o rischia davvero di venirmi a noia.
    Per fortuna i signori Duffer sanno sempre farmi rimangiare i miei pregiudizi di stagioni fanservice, scrivendo storie e personaggi da amare.
    Mi preoccupa si continui a lungo, ma spero di essere smentita volta per volta e le tue previsioni sarebbero perfette :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Loro hanno dichiarato un annetto fa che, se tutto andava bene (e ci è andato) vorranno fare fino alla quinta.
      Direi che mi sembra il giusto :)

      Moz-

      Elimina
  8. Ho visto la prima mezz'ora... di quel lento fatto apposta per allungare il brodo in maniera che sfiora l'insopportabile... farò il tentativo di arrivare alla fine di almeno due tre episodi per poterne parlare con un minimo di cognizione di causa... ma non partiamo bene.. no no no...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, ti assicuro che non c'è nessun allungamento di brodo: vedila tutta e giudicala tutta in sé. È la stagione migliore, anche molto ironica :)

      Moz-

      Elimina
    2. Mi unisco a Moz... La meglio delle tre! 👏👏

      Elimina
    3. Sì, ora posso dirlo, dopo averla assimilata e in parte rivista: anche se la prima resta mitica, questa vince.

      Moz-

      Elimina
  9. Bellissima serie...soprattutto quest'ultima stagione, mi ha attaccato una scimmia assurda!! Ora il duro è aspettare la quarta!! 😱😭

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero non ci mettano troppo e spero che per fine novembre 2020 sia pronta... in tempo per il thanksgiving :p

      Moz-

      Elimina
    2. Ti dico solo che Pull & Bear ce l'ho a 3 km da qui... 💸💸💸💸💸

      Elimina
    3. Era la risposta che volevo mettere sotto! 😄

      Qui volevo risponderti: Io lo voglio per il Giorno del Ringraziamento 2019!! Ed è anche troppa attesa!! 😂😂

      Elimina
    4. Eheh questo sarebbe tipo un MIRACOLO... ahah! :)

      Moz-

      Elimina
    5. Mi sa che ho un attimino esagerato! 🤔🤔🤔

      Elimina
    6. Però fine novembre 2020 non è male, eh. Hanno tutto l'anno per girare, e ora per riposarsi (e, gli scrittori, scrivere)

      Moz-

      Elimina
    7. Se devono sbrigà sennò fra un pò ai figlioli gli cambia la voce!! 😄😄
      Dopo gli devono cambiare il "pitch" tipo chipmunks!

      Elimina
    8. Eh appunto: certo non mi dispiacerebbe vederli ragazzi, eh :)

      Moz-

      Elimina
    9. Neanche a me! 😉 Beh in effetti manca poco, se consideri che Millie Brown avrà quanto? 15 anni? E credo sia la più piccola di tutti... (o forse l'attore che fa Will è il più piccolo 🤔)

      Elimina
    10. Mi sa che lui è il più piccolo ma comunque ormai sono grandicelli... un altro paio di anni e con quota 100 se ne vanno pure in pensione! :)

      Moz-

      Elimina
  10. no dai!!! c’è la maglietta e non lo sapevo!!! la devo avere… comunque a me piace, sto guardando la terza serie. Fatta molto bene, personaggi credibili, mi riporta un po’ indietro nel tempo, una sorta di Goonies alle prese con la fantascienza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, e ha la stessa semplicità de I Goonies, come atmosfere.
      Le magliette? Sono più di una :D

      Moz-

      Elimina
    2. Scusate l'intromissione: anche sul catalogo di EMP c'è tanta bella roba!!

      Elimina
    3. Alcune sono belle, ma online non mi piace... cazzo, se siamo nel 1985 bisogna andare al mall a fare l'acquisto :)

      Moz-

      Elimina
    4. Di EMP c'è anche il catalogo cartaceo per fare l'ordine....ma è troppo anni 90 per sembrare antecedente!! 😄

      Intanto vado all'Iperco...ehmm...Starcourt, Starcourt da Pull & Bear!

      Elimina
    5. Ahaha ecco, mi pare giusto chiamare Starcourt i centri commerciali XD

      Moz-

      Elimina
    6. Non solo, hai visto che a Hollywood hanno aperto un "vero" Scoops Ahoy?? 😃

      Elimina
    7. Ci sono i gusti U.S.S. Butterscotch Sundae, Demogorgon Sundae ed Elevenade Freeze 😄😄😄

      Elimina
    8. Tanto ormai lei ne ha diritto A VITA!!

      Elimina
    9. Eh ma il centro commerciale (ops, STARCOURT) ha chiuso! :D

      Moz-

      Elimina
    10. Per cause di FORZA maggiore!! 😱

      Elimina
    11. Per cause di ti spiezzo in due maggiore XD
      Madre Russia!

      Moz-

      Elimina
  11. Risposte
    1. Sai che questo è da sempre uno dei miei spot preferiti?

      Moz-

      Elimina
    2. Ahaha anche per me! Mi è sempre rimasto simpatico e mai dimenticato!

      Elimina
    3. Eccomi davanti a Starcourt, vado a spendere un po' di quattrini! 😉😉

      Elimina
    4. Spendili in modo 80's, mi raccomando! :)

      Moz-

      Elimina
    5. Ahah il merch di Stranger Things l'hanno ciucciato tutto! Mi sono "consolato" con una maglietta di Burger King e Pepsi tutte e die col vecchio logo! Può andare? 😀 Non so perché ma mi è venuta fame e sete.... 🤔😂

      Elimina
    6. Hai visto? Anche da te tutto esaurito...
      Io ho preso la maglietta Fanta XD

      Moz-

      Elimina
    7. Non l'ho vista quella!!
      Ha il logo vecchio??

      Elimina
    8. Ma bellaaa! Io ho visto che ce n'era anche una carina con il logo di "compact disc" ma avevo già preso Burger King, Pepsi e AC/DC highway to hell...orco cane di Stranger Things c'era solo quella con Dustin che per carità era anche simpatica, ma io volevo più una roba che racchiudesse il tutto, non so, tipo con una locandina...oppure una col logo di Starcourt 😄

      Elimina
    9. Sììì ahaha l'unica che c'era, peraltro in cassa, era Dustin...! Peccato...

      Moz-

      Elimina
    10. Pfhuahah anche li?? Che poi ripeto, era anche simpatica però boh, sembrava fatta per la bancarella, onestamente da una catena di negozi pretenderei qualcosa in più...

      Elimina
    11. Esattooooo sembrava una di quelle bancarellate scrause XD

      Moz-

      Elimina
    12. Ihihih pezzenti che manco se uno se le fa fare da quello che stampa le magliette a 10 chili-100 lire

      Elimina
    13. Ahaha vero... quella di Dustin era di quel genere^^

      Moz-

      Elimina
  12. Quindi sono previste una quarta e una quinta stagione?
    Spero che sappiano fermarsi al momento giusto così da non rovinare uno di quei rari gioiellini di questi anni...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, ma da tempo: i Duffer avevano detto che, se tutto andava bene (e con la terza è andata alla grande, meglio di sempre sia qualitativamente che commercialmente) le stagioni previste erano cinque, in tutto^^
      Io spero comunque anche in spin-off :)

      Moz-

      Elimina
  13. sto per iniziare la visione, tra pochissimo, è ormai imminente, di questa terza stagione xD

    RispondiElimina
  14. Fresca, avvincente, di cuore. Stranger Things funziona alla grande ma, oggettivamente, non inventa niente. Mi danno noia per questo i prodotti nati dal nuovo sulla sua scia. Omaggi dell'omaggio. Copie della copia. Gli anni Ottanta, insomma, mi divertono, ma in mano ai Duffer. Per il resto, spesso, mi sembrano solo uno specchietto per le allodole.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oppure spesso sono solo un vezzo, o ancora una necessità narrativa cool: magari serve che i protagonisti NON debbano avere cellulari, o non debbano poter fare ricerche facili, e quindi... :)

      Moz-

      Elimina
  15. Avevo la serie nella lista "da vedere" da mesi, ho fatto il conto delle puntate e aspettato Giugno in modo da riuscire a vedere la terza serie senza aspettare, visto che è uscita a Luglio... che dire, le citazioni cinematografiche sono bellissime, ma quelle che più mi sono piaciute sono le citazioni pubblicitarie, che non si contano! e le musiche, fantastiche!! ti butta dentro gli eighties senza neanche pensarci e tu ti ritrovi lì, in quel gruppo di ragazzini, e non puoi fare a meno di sentirti uno di loro. Adorato dalla prima puntata, la terza serie è una bomba. Non vedo davvero l'ora che arrivi la quarta serie ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A chi lo dici, Erika!
      Anche io non vedo l'ora, peccato che secondo me passerà più di un anno...!
      Vero, non puoi non affezionarti ai protagonisti... l'hanno pensata bene :)

      Moz-

      Elimina
  16. Hai centrato perfettamente il punto: la magia!

    RispondiElimina

grazie per il tuo intervento!