[FUMETTI] Samuel Stern n.16, Il processo Stern - la recensione (no spoiler)

 

Tocca quota 16 il rosso Samuel Stern, cacciatore di demoni da Edimburgo con furore.
E questo albo finalmente ci svela un importante tassello del suo doloroso passato, quello che lo ha portato a prendere scelte difficilissime.
Il processo Stern: sì, perché l'imputato è proprio Samuel, chiamato a difendersi da accuse pesantissime.
Riuscirà a cavarsela?



Un mondo che collassa, il suo mondo: ecco cosa vive Samuel quando è seduto dalla parte degli imputati.
Svariate sono le accuse a suo carico, e quasi tutte hanno a che vedere con dei decessi a cui abbiamo assistito anche noi lettori, a partire dal primo albo della collana.
Sì: Il processo Stern è un viaggio vero e proprio, metaforico, che ripercorre varie tappe, note e non.
Se diversi sono i personaggi del passato, che rivediamo chiamati a testimoniare, c'è anche qualcosa di inedito che finalmente ci viene rivelato.




Il passato di Samuel è ricco di interrogativi; cose che fino a oggi si possono solo supporre e che vanno fino alla giovinezza del protagonista.
Ma tra queste domande una spicca maggiormente: cosa è successo di preciso alla famiglia Stern?
Quale evento drammatico ha portato Samuel a diventare il disilluso libraio che abbiamo imparato a conoscere?




Questo albo, che -devo dirlo spesso, ma è giusto farlo- pure stavolta affronta in modo originale il tema della possessione e dell'esorcismo, risponde finalmente a una domanda essenziale.
Samuel costretto ad affrontare il suo passato, a ripercorrere i suoi sbagli e le sue sofferte decisioni.




Un processo fin troppo duro, specie con se stesso.
L'albo in edicola (che trovate anche in edizione esclusiva black cover variant) è scritto da Francesco Vacca e vede Luigi Formisano ai disegni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

12 commenti:

  1. Mamma mia che numero! Letto ieri sera, veramente spiazzante!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molto particolare, sì!
      Ora sappiamo 🤩💪

      Moz-

      Elimina
  2. Lo devo ancora leggere, mi hai decisamente incuriosito.

    RispondiElimina
  3. Ti lascio un primo commento ora: l'ho comprato e me lo godrò stasera. Intanto, i precedenti li ho recuperati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caspita, ne avrai da leggere allora!!!**

      Moz-

      Elimina
    2. Molto bene. Ho letto quest'albo (e recensito). A me quello che piace di Samuel Stern è che dà pane al pane e vino al vino. Racconta le cose senza troppi giri di parole e ha rivelato particolari del passato del protagonista al 16esimo volume (altri fumetti ti fanno crescere la barba e l'età pensionabile). È uno stile diverso, tutto personale e questo albo mostra che a volte non c'è demone peggiore di sé stessi. Io ti ringrazio ancora per avermi mostrato questa perla. Samuel Stern conquisterà il mondo!

      Elimina
    3. Già, se fosse uscito qualche tempo fa, forse avrebbe avuto pure più risonanza.
      L'idea è molto valida, speriamo sappiano sfruttarla a dovere, e soprattutto che il pubblico possa sempre appoggiare quest'opera^^

      Moz-

      Elimina
  4. Bellissimo numero che conferma il fatto che il piano editoriale è pensato molto bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, vero!
      Ma solo io penso che una storia così, prima o poi, finirà?
      Perché è destinata a continue seppur piccole evoluzioni^^

      Moz-

      Elimina