[FOTO ALBUM] #3 rivista Più e casa anni '80 (1987)

 

Foto Album
: una rubrica che vi presenta le mie foto dal passato, raccontandole.
Ho scelto questo scatto perché rappresenta questo periodo ma di molti anni fa.
Era la mia infanzia, era la casa con gli arredamenti e gli oggetti di allora.
Una radio mangianastri, con dentro la musicassetta arancione Maschi e altri, greatest hits di Gianna Nannini uscito quell'anno.
I divani che abbiamo avuto fino al 1998. Il caminetto, che oggi ospita -incassata- la stufa a pellet.
Le piante grasse, tipiche dell'epoca: tutto fa parte del mio immaginario pop anche attuale (come vi dissi QUI).
Ma su tutti, sul sofa dove è possibile notare un paio di forbici e il tozzo telecomando del televisore, c'è un numero di Doppio Più: raccolta della rivista Più e il suo gioco (QUI), era la mia lettura preferita, grazie alla presenza dei fumetti di He-Man e dei Fabuland Lego.

ALTRE FOTO DEL MIO PASSATO

38 commenti:

  1. Grizzlies Mangione10 mag 2021, 19:26:00

    Adesso invece i telecomandi sono in formato mignon e con pochi tasti.

    Per il resto mi sembra un arredamento molto semplice.

    Non conoscevo la rivista.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ora i telecomandi li possono fare più piccoli perché i canali si compongono cifra per cifra: prima se memorizzava 16 canali, aveva già 16 tasti solo per quelli. 😅

      Elimina
    2. a proposito di televisore, quello nuovo mi deve arrivare in casa dopodomani... e però altri di questi modelli moderni ho avuto modo di vederli in azione a casa d'altri, in pratica mettere i canali è come fare una ricerca su Google ⊙.☉

      ... oppure, per assaporare certe emozioni della TV di una volta, tutti da padre Adam... (≧▽≦)

      Elimina
    3. Io ho notato che i televisori moderni ci mettono molto più tempo nel cambio di canale.
      Comunque, l'arredamento è semplice, tipica casa fatta nei primi anni '80^^

      Moz-

      Elimina
  2. Stavi ballando sulle note della Nannini?

    Più l'ho comprato per un periodo relativamente breve, anzi direi in due fasi distinte, la prima per caso non ricordo come mi arrivò in casa una copia (forse un pensierino di mio zio?), e ne comprai un altro paio di numeri; tempo dopo presi a seguirlo con maggiore regolarità, e sono tra le riviste della mia prima collezione, andata perduta. Doppio Più l'ho soltanto sfogliato da un amico che lo comprava, e che si ostinava a negare che fosse una raccolta di numeri vecchi.

    L'unico telecomando "tozzo" che ricordo è quello del primo televisore a colori, della ITT, che ho tutt'ora ma che non ha alcun ingresso per fargli ricevere il digitale terrestre. Fu dismesso perché sballava la frequenza dei canali costringendoci a continue correzioni di sintonia (tramite pulsanti + e -).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Yes, sicuramente ballavo sulla Nannini.
      Eheh, Doppio Più ovviamente erano due numeri fusi insieme... c'era anche Maxi Più e forse Triplo Più...
      Mamma mia, ricordo quanti casini coi vecchi televisori... però al mio primissimo televisore sono affezionato, pur non avendolo più da secoli.

      Moz-

      Elimina
    2. Il primissimo televisore di famiglia, portatile bianco e nero Grundig con Rai 1 fisso più un canale sintonizzabile tipo radio, fu affidato da un tecnico che non ce lo restituì più dopo averci venduto l'ITT di cui sopra. Prima accampò scuse che non trovava un pezzo di ricambio, poi sparì dalla circolazione e i suoi genitori, gestori di una tabaccheria, ci dissero che era partito e che il nostro televisore, se stavamo parlando dello stesso apparecchio, era stato venduto!
      Anni dopo giunse notizia della sua scomparsa alquanto prematura...

      Elimina
    3. Mh... potrei pensare legata a un evento violento... o sbaglio?
      Comunque che stronzo :o

      Moz-

      Elimina
    4. Le circostanze non le ricordo, aveva già lasciato il paese da qualche anno; conosco una sua parente, all'incirca mia coetanea, potrei chiedere a lei di rinfrescarmi la memoria.

      Elimina
    5. No ma io credevo che fosse morto per questione di truffe ecc, da come l'avevi raccontato^^

      Moz-

      Elimina
  3. Arredamento e il tuo abbigliamento che fu anche del decennio 90 che spesso si confondono con il precedente, a parte la metà dei 90 in poi che si contraddistinsero,se non conoscessi la tua età mi sarei chiesta da quale fra i due decenni sbucava la foto per quanto quasi certa degli 80 avrei avuto un piccolo dubbio, nei 90 si riutilizzava tutto ciò che era degli anni precedenti perché era il costume del tempo, dovuto alla mancanza di cambiamento totale, originalità e identità propria.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grizzlies Mangione10 mag 2021, 21:34:00

      Semplicemente il mondo andava più piano per questo ci sembrano due decenni simili ma... Solo all'apparenza! In quel 1987 si giocava con il Nintendo Nes console a 8 bit e in 2D, dieci anni dopo nel 1997 si giocava con il Nintendo 64 console a 64 bit e in 3D.
      Due mondi completamente diversi ma al tempo stesso simili.

      Elimina
    2. Esatto, diciamo che appartenevano alla stessa "lentezza" che pure era veloce, ma ti faceva respirare.
      Gli stili mutavano, eh: negli anni '90 era diverso ma comunque non sfiguravi con oggetti del decennio precedente.

      Moz-

      Elimina
  4. Il mangianastri, grandioso!

    ancora mi godo le cassette di quando ero giovane con il loro suono pieno e caldo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Yes, anche io ho ancora le cassette e il mangianastri XD

      Moz-

      Elimina
  5. Che belle queste foto.Anch'io quando trovo le mie mi diverto a guardare i mobili gli oggetti e l'abbigliamento dei tempi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh sì: e io sono rimasto a quell'estetica lì **

      Moz-

      Elimina
  6. Sono belle queste vecchie foto. Io da un sacco di tempo non riguardo le mie. Qui mi piace la tua espressione felice e spensierata, non riesco a prestare attenzione al mobilio o agli oggetti di un tempo.
    Buona serata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era una di quelle mattine che non si andava all'asilo (mai amato andarci, e oggi ci insegno: incredibile), quindi ero felice per forza^^

      Moz-

      Elimina
  7. la prima tv di cui ho memoria era un Grundig 32" di metà anni '80 con un telecomando assurdo, un mattone enorme con una forma mai più vista dopo... la maggior parte sono sempre stati abbastanza allungati, anche prima delle tv degli ultimi 15-20 anni...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha anche il mio era un Grundig!!
      Vero, poi hanno preso piede quelli "lunghi"...

      Moz-

      Elimina
  8. Adoro i caminetti, ma anche le stufe che stanno riprendendo piede. Ora non ho posto né per l'uno né per l'altra.. ahah.. chissà un giorno.. mai dire mai!

    RispondiElimina
  9. Occhiali a parte, sei rimasto identico😀

    RispondiElimina
  10. Troppo carino!!!

    Quel genere di divano lo ricordo.. era davvero il modello che più o meno tutti avevano in casa in quel periodo! xD

    RispondiElimina
  11. eri un bimbo felice...io ho poche foto di quando ero piccola in casa...una però è con i miei nonni materni...quel giorno era il mio compleanno, mamma nascondeva le caramelle nella credenza in alto...io salii sullo schienale della sedia, come un equilibrista, le presi, le rovescia sul pavimento, chiusi la porta a chiave e per ore mio papà e i nonni, cercarono di farmi aprire...io rimanevo li in silenzio, seduta sul pavimento a guardare le caramelle che non assaggiai...quando riaprii, arrivarono i nonni e i miei non fecero in tempo per sgridarmi. In compenso papà scatto una foto con loro...Per anni mia mamma la mostra a tutti i parenti e ai miei figli, per raccontare l'accaduto ehehe. Ciao Valeria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha bellissimo ricordo!!
      Una marachella che è rimasta negli annali della tua famiglia, e sicuramente bene impressa nei tuoi ricordi!!^^

      Moz-

      Elimina
  12. E quindi stavi ballando? Comunque io telecomando tozzo, ma una televisione con i tasti sì :D

    RispondiElimina
  13. Ma che bel bambino!!
    Credo che tu non sia cambiato tanto...è una cosa positiva
    Ciao Miki :)

    RispondiElimina
  14. Quanti dettagli, in una foto del passato. Piace un sacco anche a me andare a coglierli sulle foto della mia infanzia :) Comunque... che posa, oh! 💃

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, mentre ballicchiavo^^
      Vero, le foto del passato sono formidabili.

      Moz-

      Elimina
  15. Sempre belle queste foto della tua infanzia.
    Ma lo scorcio casalingo non è molto anni '80, ha uno stile più '90, con quel bianco, spazi aperti e non "carichi", non so bene come spiegarmi, ma gli anni '80 li vedo molto pieni, mentre già nei '90 si andava su una linearità più minimale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, interessante: diciamo che noi come stile siamo stati empre un po' 90's, ma praticamente dici che abbiamo precorso i tempi XD

      Moz-

      Elimina