[BLOG] Moz O'Clock Magazine #5!

 
Ho cercato di dare, alla copertina del numero 5, un sapore anni '90.
Quello di quando, sui magazine che eravamo abituati a comprare e che mostravano in prima pagina praticamente solo personaggi disegnati, apparivano invece persone reali, di film o serie televisive.
Quinto numero, il primo dell'anno; un numero veramente ricco (probabilmente il più "potente" finora: ma giudicherete voi), dove si è cercato di dare spazio veramente a tantissimi argomenti diversi.



TV, particolari videocassette, retrospettive dettagliate su personaggi amatissimi; e ancora dossier e curiosità, ricordi e giochi.
Nuove firme si uniscono al magazine, per farvi navigare attraverso tante "anime" diverse del web, qui riunite sotto le diciture cultura pop - nerdismo - retromania.
Cliccate QUI o sull'immagine in alto per leggere dunque la nostra selezione di gennaio: come sempre aspettiamo consigli, critiche e suggerimenti!
Buona lettura a tutti!

21 commenti:

  1. Stupendo il 24 numero di Dylan Dog "I conigli rosa uccidono" copertina fantastica, scene eccezionali e finale che lascia il lettore in uno stato inquietante...

    Al giorno d'oggi una storia così sarebbe impossibile da realizzare? Chiedo perché ho smesso con Dylan Dog attorno al numero 270, Ricordo ancora alcune storie di Recchioni come il "Modulo a 38" talmente appassionanti che sarebbero da consigliare a chiunque abbia problemi d'insonnia XD

    Ditemi quello che volete ma le copertine di Claudio Villa erano tutta un'altra cosa... Apprezzo il suo successore Angelo Stano ma Villa era Villa... Peccato che abbia lasciato dopo il numero 41.

    Pink Rabbit compare anche nel finale del numero 48 "Horror Paradise" in uno dei finali che più mi sono piaciuti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, appare varie volte, ed era geniale questo "cartoon" cattivo.
      Anche per me Dyd ha un po' perso quello smalto iniziale, ma prima era anche un altro mondo, le paure umane diverse e più inquietanti, oggi forse potrebbero parlare in modo horror della pandemia ma andrebbero sempre sugli zombie... Mater Morbi di Recchioni fu bello 👍👍👍

      Moz-

      Elimina
    2. Io non ho mai apprezzato Stano, percepito come un ripiego dopo che Villa si è concentrato, come copertinista, sul solo Tex. Né mi piace come disegna le storie, dato che fa le ombre come fossero cicatrici, ed è troppo squadrato nel tracciare i volti.
      Vabbè che se fosse dipeso da me, Dylan Dog l'avrebbero disegnato soltanto Casertano, Roi, Brindisi, Siniscalchi e il primo Piccatto 😅, ma a Stano sono state anche affidate storie che non mi hanno mai preso particolarmente.

      Elimina
    3. Villa ha un sapore più pop. Le sue copertine mi hanno sempre fatto un po' pensare a quelle dei fumetti horror precedenti a Dyd.
      Stano mi piace per l'uso di tratti che sembrano quasi colori a cera.

      Moz-

      Elimina
    4. "Anche per me Dyd ha un po' perso quello smalto iniziale,"

      Diplomazia portami via :D

      Semplicemente dal numero 201 in poi (sono generosissimo!) con rare eccezioni i vari autori non sono stati più capaci di scrivere storie decenti... Per me il miglior periodo di Dylan Dog è stato quello dei primi 50 numeri, successivamente ci sono state storie eccezionali: "La quinta stagione", "Tre per zero", "Ghost hotel", giusto per citare alcune bellissime storie quando Dylan Dog era già per criticato.

      Siamo sinceri metto anche in mezzo l'amico Gas75 prendete le storie di Dylan Dog degli anni 1997-1998-1999 confrontiamoli con le annate 2007-2008-2009 una differenza qualitativa ABISSALE! Eppure a fine anni novanta Dylan Dog era a già criticato...

      "ma prima era anche un altro mondo,"

      Anche nel periodo 1997-1999 era un altro mondo rispetto al 1987-1989 eppure seppur DIVERSO Dyson Dog era ancora un fumetto di qualità...

      Elimina
    5. Eh lo so, forse il fatto di essere un FUMETTO D'AUTORE (veniva presentato così, nel 1986) cozza molto con la periodicità fissa mensile.
      Perché un AUTORE ha bisogno di tempo per trovare stimoli e scrivere storie particolari. E sarà che se le sono giocate tutte entro i 200 numeri...

      Moz-

      Elimina
  2. questo mese ho adorato principalmente (non me ne vogliano gli altri) il pezzo su Heidi!
    Anzi, chiedo per sicurezza (sono uno alla Sheldon che gli devono mettere i cartelli "SARCASMO!"): ma davvero il vecchio dell'Alpe in originale è un ex-omicida?! Prima volta che sento questa storia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io l'avevo sentita come opzione del fatto che stesse da solo e non era amato da nessuno 😱
      L'articolo è effettivamente interessante (lo ha scritto Cannarsi, che è un profondo conoSHITOre di queste opere e queste materie...) 👍

      Moz-

      Elimina
    2. ah sì? Sapevo che scriveva in quel blog, ma questo pezzo non è di Francesco Messina?

      Elimina
    3. No, appunto, è firmato da due collaboratori... altrettanto bravi.
      Il blog di Messina è tra i migliori della rete secondo me, comunque... :)

      Moz-

      Elimina
    4. L'articolo su Heidi, così come quello su Nadia e altri, io e Shito lo abbiamo scritto insieme, come se fosse stato un articolo scientifico :-)

      Comunque sì, alm-onji è un ex omicida e quanto Dete va a riprendersi Heidi per portarsela a Francoforte lo ricatta.

      Elimina
    5. [Dete fa riferimento ad un fatto molto grave nel suo passato e non parla espressamente di omicidio. Nel romanzo invece è esplicito che il vecchio abbia ammazzato uno a Napoli]

      Elimina
    6. Infatti si vede che sono "articoli scientifici" veramente analitici e precisi: complimenti a entrambi 🤩👍
      Grazie per la spiegazione, ignoravo che nel romanzo fosse esplicito il delitto, addirittura a Napoli...

      Moz-

      Elimina
    7. Addirittura! Mò sti Sfizzerotti montagnini vengono a Napoli e ci insegnano pure come essere criminali! xD

      Grazie della dritta, una cosa che negli ultimi 40 anni è passata assolutamente inosservata (ripeto: prima volta che lo sento!)

      Elimina
    8. Effettivamente uno svizzero a Napoli che compie un delitto... fa sorridere XD

      Moz-

      Elimina
    9. Su Heidi hanno realizzato vari film, con attori, ne ricordo uno, vecchiotto, dove effettivamente il nonno ha qualcosa di losco nel suo passato; non lo ricordo bene ma rispetto all'omologo dell'anime sembra proprio un'altra persona.

      Elimina
    10. Io ricordo quello degli anni '90, andava spesso in onda in due puntate sui canali Mediaset (forse era ancora Fininvest...)^^

      Moz-

      Elimina
  3. Confermo, Magazine più ricco del solito, con varie titoli e tematiche stuzzicanti da leggere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottimo, questo è un numero che comprerei in edicola e mi farebbe innamorare del giornale... :)

      Moz-

      Elimina
  4. Questa sera me lo pappo tutto! Ho già visto dei titoli che... Gnam gnam!
    Tra l'altro volevo ringraziarti perchè proprio grazie al magazine ho conosciuto il sito di Heroica che si è guadagnato di diritto un posto d'onore nella mia lista dei preferiti *_ *
    P.s. ma quanto era bello Benkyo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Heroica è uno dei siti migliori, davvero. La cura che ci mette Leone nel redigere i suoi dossier è magistrale 👍
      Benkyo! veramente stupenda, ma ce n'è un'altra simile che conoscono in pochi e che vedremo presto... 😎👍

      Moz-

      Elimina