[SIGLE] Don Chuck castoro (N. Fidenco, 1979)

              

 

Uno dei primi anime ad arrivare in Italia, durante la prima invasione (vedi QUI la storia dell'animazione giapponese nel nostro Paese) fu Don Chuck castoro, accorpato alla seconda serie dello stesso, Don Chuck story.
Se col cambio di serie, da noi, vennero sostituiti tutti i doppiatori, non cambiò lo stile della musica iniziale: entrambe le sigle vennero musicate da Nico Fidenco.
La prima, del 1979, è quella più nota e amata, e vendette più di 400.000 copie.




Il maestro Fidenco aveva scritto brani per tanti cult del cinema italiano (spaziando dai mondo movies alle pellicole di Joe D'Amato, dallo spaghetti-western fino alla meravigliosa saga di Emanuelle Nera).
Però non trascurò appunto nemmeno l'animazione, componendo le sigle -oggi cult- di diverse serie giapponesi: la migliore è probabilmente Sam, il ragazzo del west (ne abbiamo parlato QUI), ma evocative sono anche quelle di Bem, il mostro umano, Cyborg, i nove supermagnifici e Hela Supergirl.
Don Chuck castoro è musicalmente molto particolare, sposandosi alla perfezione con le immagini che scorrono sullo schermo.
Il testo è stato scritto da Paolo Lepore e ai cori un gruppo di bambini (i Castorini) di cui faceva parte anche Georgia Lepore.
Qui il brano completo:



              



La sigla, mentre passano sequenze di Don Chuck e i suoi amici immersi nelle attività più disparate (baseball, nuoto, giostre...) racconta di un mondo incontaminato tra boschi e campagne.
La voce della natura è la chiave del brano.


POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

22 commenti:

  1. Prima della sua recente scomparsa ignoravo fosse stato autore di tante sigle di cartoni animati, credevo si fosse limitato a cantare Sam e Bem.
    R. I. P. 🙏

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già! Un grande compositore che ho sempre apprezzato nei film ma anche in qualche sigla. La mia preferita resta Sam, evocativa 💥
      Don Chuck è simpatica e mi ricorda un bel momento della mia vita 🤩

      Moz-

      Elimina
  2. Ecco io di Bem non sapevo la cantasse lui!
    Don Chuck è un capolavoro , una delle mie sigle preferite...peccato che da tempo non si vede più il cartone in TV.
    R.I.P.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, tu pensa che io l'ho beccato solo un paio di anni, su due reti regionali diverse...

      Moz-

      Elimina
  3. Sembra il nome di un capomafia ahahahaha.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che vuoi farci, Aza... il riso abbonda sulla tastiera degli stolti.

      Moz-

      Elimina
  4. Non conosco le sue composizioni per i film, ma le sigle le conosco eccome. Non saprei dire se sono più affezionato a quella di Sam o a quella dei Cyborg, ma sono sicuramente stupende entrambe.
    Peccato che il suo nome sia poco conosciuto anche tra gli amanti delle sigle, seppure le sue sigle siano molto popolari, d'altronde è sempre stato un personaggio riservato e poco incline a mostrarsi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero.
      Io penso che sia più noto come compositore per il cinema, anche se appunto ha dato MOLTO -a livello di contributo- alle sigle italiane. Bem, Sam, Chuck & co. sono davvero sigle cult^^

      Moz-

      Elimina
  5. Nico Fidenco come autore di sigle dei cartoni rimane nella mia memoria per quella del contenitore "Fanta-Super-Mega-Favo-Iper-Mera-Magic-Ultra-Irresistibili" (dove ho recentemente scoperto esistere una diatriba sulle esatte parole di una strofa)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio, questa mi giunge nuova!! :O
      Dimmi un po'!!

      Moz-

      Elimina
    2. Premesso che io credevo dicessero due volte in rapida successione Mega (e non che la seconda fosse Meva), la diatriba sarebbe su questo pezzo di strofa che precede "I fantastici quattro e Godzilla quatto quatto" (che mi faceva particolare ridere immaginare Gojira che cerca di non farsi notare sulla terraferma), dove vi sono le seguenti versioni:
      "Gasp e Teo . . . Al mammone, e poi Birdman il Campione"
      "che aspetterò il mammone e il fantasma di campione"
      "Casper e Teo . . . Al mammone, e quel Birdman il Campione"
      "Casperino ohi mammone, e quel Birdman che campione"
      "che aspetto o mammone e poi la palma del campione" (?! ammetto che questa deve essere la trascrizione di qualcuno con problemi di udito)

      In effetti, Casper era noto in Italia all'inizio come Capperino ma poi chi dovrebbero essere Mammone, (ammesso che sia la parola esatta però è quella coll'assoluta maggioranza di consensi) e Teo.

      Elimina
    3. Madonna: ignoro tutto ciò.
      Ma com'è possibile che prima alcune cose non si riuscissero a capire? Sembrava fatto apposta per far parlare di sé... Ma la vera strofa cosa dice?

      Moz-

      Elimina
    4. Capitava spesso in passato che non si capissero bene alcune parole (e a titolo personale ritengo che TV Sorrisi e Canzoni sfondò perché pubblicava i testi delle canzoni) anche in testi completamente in italiano. Cito due esempi: il classico di Daltanious che per moltissimi è "E Daltanious che compare giù" ma per chi sostiene di aver interpellato anche l'autore è in realtà "È Daltanious bimbumbale giù" perché voleva che fosse una conta (tipo amba ra ba cicì cocò), anche se francamente non ne capisco il senso.
      Il secondo personale, quando io e i miei amici dell'epoca non capivano cosa dicesse il ritornello di "SIlvano" di Jannacci, che ci suonava un qualcosa come "Silvano, l'onvalevole piccioli" dove "onvalevole" credevamo fosse "onorevole" detto in modo sbiascicato. Figurati quando riuscimmo a trovare il testo e scoprimo essere "Silvano, non volevi più i ciccioli" :-)
      COme su "Fanta Super Mega Iper" a me pare dica "Casperino e-e il mammone", quindi un diminutivo di Casper e un mammone che forse è riferito a Scooby-Doo, dato che appare il suo muso in quell'istante assieme a Top Cat e soci (questi ultimi improponibili)

      Elimina
  6. Tra le sigle citate, una delle mie preferite era proprio quella sui Cyborg. A me personalmente mi piaceva di più "Don Chuck Story" che questa di sigla.

    Comunque tra 70 e 80 (e inizi 90) non ci potevamo proprio lamentare a livello di sigle.

    Caio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti, penso che le sigle italiane siano sempre state di alto livello, e in effetti se togli il tunz tunz a certe anni 2000, si nota che sono valide anche quelle...
      Davvero ti piaceva di più Story? Pensavo non piacesse rispetto a questa!^^

      Moz-

      Elimina
    2. A lungo andare "Story" era quella che mi è rimasta più impressa nella mente, cioè, se mi parli di Don Chuck mi viene in mente principalmente quello come brano, anche (e cmq ) per come la canta Fidenco.
      Non mi dispiace manco quella principale, però questa mi è sempre piaciuta di più.

      Caio

      Elimina
    3. Ci sta, certamente!
      Il bello è che queste cose ognuno le vive come vengono nella vita **

      Moz-

      Elimina
  7. Moz, ero piccola ma me lo ricordo 1979...che sorpresa mi hai fatto. Avevo pure un disco con altre sigle Ciao

    RispondiElimina
  8. Mi è rimasta in testa solo e soprattutto questa sigla, appena ascoltata e la lampadina si è accesa, perché del cartone ricordo pochissimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non lo hanno più trasmesso, purtroppo! 😢

      Moz-

      Elimina