[NERD NEWS] dicembre 2022

 

Bentrovati nelle Nerd News, lo spazio telegrafico per discutere insieme riguardo le notizie più succulente del periodo, quelle che sicuramente infuocheranno i prossimi mesi anche sul blog!
L'unico spazio che vi dà tutte insieme le novità più interessanti!
QUI le notizie precedenti.




ANIME IN TV
Torneranno, sui canali Mediaset (e in versione rimasterizzata da Yamato Video) sia Sandy dai mille colori sia Charlotte.
Il ridoppiaggio delle due opere mancanti di Orange Road è in fase di lavorazione, e presumibilmente vedremo tutto anche su Anime Generation, oltre che per l'home video.
Sulla piattaforma è certo invece che arrivi Peter Pan in versione restaurata e senza censure: lo stesso titolo (in edizione lievemente tagliata) è su Italia 1.


STRANGE WORLD È UN FLOP?
Pare proprio che il nuovo film Disney si stia rivelando un sonoro flop.
Chissà se a questo punto si tornerà all'animazione tradizionale e a storie più semplici ma anche più intriganti e funzionali, specie reinserendo i villains iconici che mancano da troppo tempo.





INITIAL D
Torna in tutte le librerie, a cadenza bimestrale, il manga Initial D.
Sarà la J-Pop stavolta a deliziarci con un'edizione nuova e ricca del fumetto sullo street racing!


FANTAMAN
Ogon Bat sta per tornare, con una nuova serie a fumetti!
Il titolo -noto da noi per la serie TV- avrà un reboot moderno che debutta da questo mese sulla rivista giapponese Champion Red.


SUPERMARIO BROS., IL TRAILER
Ed eccoci con un corposo trailer di uno dei film animati più attesi di sempre!
L'idraulico più famoso del mondo si appresta a stupirci tutti e le prime immagini promettono bene.


              


SAINT SEIYA LIVE ACTION
E parlando di trailer, ecco quello del film su I Cavalieri dello Zodiaco.
Ha suscitato reazioni miste, voi che dite?



              


CORTO MALTESE, LA SERIE
Parlando di live action, Frank Miller sarà creatore, sceneggiatore e produttore di una serie televisiva su Corto Maltese.
L'avventuriero creato da Hugo Pratt sbarcherà così in televisione per Canal +, in sei puntate da un'ora.
Sembra un'ottima notizia.

BERSERK: LIVE ACTION IN ARRIVO?
Voci di corridoio indicano che HBO starebbe preparando una serie dal vivo su Berserk, dai toni dark e epici.
Non si sa se sia vero ma qualcosa bolle effettivamente in pentola, perché un misterioso countdown ci sta traghettando all'11 dicembre.
Scopriremo di cosa si tratta...


TRANSFORMERS: IL RISVEGLIO
, IL TRAILER
Nuovo capitolo della saga cinematografica, ma legato alla "linea" iniziata con Bumblebee, quindi coi robot più somiglianti alla controparte originale e non ai cupi ammassi di lamiere voluti da Bay.
Stavolta la trama dovrebbe seguire quella che ci è nota per il cartoon dei Biocombat (QUI), in originale Beast Wars.
Vi agevolo le immagini:


              



INDIANA JONES 5, IL TRAILER
Altro trailer è quello per l'atteso (atteso con un po' di paura...) nuovo film su Indiana Jones: l'avventuroso archeologo che da oltre quarant'anni ci tiene compagnia a caccia di tesori torna nei cinema con La ruota del destino, e non sembra poi tanto male...



              

90 commenti:

  1. Adoro che Harrison Ford somigli sempre più a mio padre, tuttavia sono decisamente TERRORIZZATA dalla ciofeca targata Disney che rischia di arrivare nelle sale. Speremmu ben. Per Indy ho qualche speranza, invece con Saint Seya sono diventata cieca già dal trailer, non smettono di sanguinarmi gli occhi XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho avuto una sensazione positiva per Indy, migliore del teschio di Cristallo... chissà.
      Per Saint Seiya, boh... C'è il rischio che sia il nuovo Dragon Ball Evolution 😂💥

      Moz-

      Elimina
  2. Chiederò i danni al venditore del cofanetto "Indiana Jones - La collezione completa" perché comprende soltanto 4 film... Devono smetterla di dichiarare completa un'opera senza certezze che lo sia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per queste cose si intende sempre "completa fino a questo momento", non è colpa di nessuno se anche anni dopo i soldi smuovono sequel prima impensabili 😂💪
      Io ad esempio non compro cofanetti di proposito, a meno che non contengano DVD o Bluray singoli come fossero unici 😉🤞

      Moz-

      Elimina
    2. - "Signor Simpson, questo è il caso più sfacciato di pubblicità fraudolenta dall'ultima mia causa intentata contro il film "La storia infinita"
      - "Secondo lei possiamo fare causa ?"
      - "Veda Homer io non uso la parola eroe molto spesso ma...ma lei... È IL PIU GRANDE EROE DELLA STORIA AMERICANA" !

      Elimina
    3. Perché alla fine finisce? 😂💪

      Moz-

      Elimina
  3. e che dire del trailer dell'imminente "That '90s Show"?

    RispondiElimina
  4. Mi sembra un mese avaro di novità.

    ANIME IN TV

    "Torneranno, sui canali Mediaset (e in versione rimasterizzata da Yamato Video) sia Sandy dai mille colori sia Charlotte."

    Immagino alla mattina nel contenitore Latte e Cartoni l'unico slot concesso ai cartoni nel canale tv più in disgrazia in assoluto.

    Orange Road

    Ridoppiaggio per il primo film + 2 OAV che non erano ancora stati raddoppiati in maniera fedele... Spero arrivi anche la serie principale su Anime Generation!

    Tanti applausi per Yamato Animation che sta dimostrando tanto amore per KOR!!



    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, ormai quello è lo slot e magari si può rivedere qualcosa su Infinity. Che possiamo farci...

      Moz-

      Elimina
    2. Semplicemente non vedere più la televisione... I dati auditel disastrosi parlano chiaro...

      Elimina
    3. Peter Pan non sta avendo successo, infatti, pare... 😂💪

      Moz-

      Elimina
    4. *Ridoppiati

      Non ho capito stai scherzando? Ho visto i dati auditel di Peter Pan nulla di straordinario in media 150.000 telespettatori, 3.5% share. La televisione non offre quasi più nulla il pubblico scappa mi sembra normale... Tutti i canali tv sono ormai in crisi irreversibile.

      P. S. Certo seppur al mattino bisogna lodare la varietà del contenitore Latte e Cartoni con proposte che non si vedevano da tempo ma i cartoni solo al mattino sono un fortissimo limite.
      Ma ormai alla programmazione tv che sia un minimo vitale tra cartoni animati, serie-tv, documentari ecc. non ci crede assolutamente più nessuno.

      Elimina
    5. No, non scherzavo: Peter Pan è un flop.
      Altre serie hanno invece avuto molto molto successo...

      Moz-

      Elimina
    6. Va bene ho capito!
      Molto molto successo rapportato alla fascia oraria di trasmissione non al successo totale sono due cose distinte!

      Elimina
    7. Certo, si intende che alcuni anime sono stati tra i programmi più seguiti, tenendo conto di tutto 💪

      Moz-

      Elimina
  5. Ciao Moz! Complimenti per l'interessante blog, lo trovo davvero originale, utile e fantasioso. Mi aggiungo ai lettori fissi...grazie di aver gentilmente commentato da me e buona serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Grazia, benvenuta a bordo! 😉💪
      Grazie!

      Moz-

      Elimina
  6. Se non sbaglio questo sarà l'ultimo film con Harrison Ford. Se ha deciso di dire addio alla saga, spero che non continueranno, Indiana Jones è lui e nessun altro. Dicono che promette bene, a me piacciono tutti i film della saga, non mi hanno mai delusa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, con lui è sicuramente l'ultimo, ma pare che in serbo ci sia altro... forse una serie televisiva con un(a) Indy dal volto diverso... chissà^^

      Moz-

      Elimina
  7. Sono curioso riguardo Cordo Maltese, per me uno dei personaggi a fumetti più belli e significativi del secolo scorso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Idem, infatti sono molto molto gasato e fiducioso 🤓💥

      Moz-

      Elimina
    2. Uhm, non riesco a immaginare un live-action di Corto Maltese, hai visto qualche anteprima?... Chi sarà l'attore?
      Del fumetto che ne pensi?... Ti piace? 🙋🏼‍♂️

      Elimina
    3. No, nessuna anteprima ancora.
      Lo immagino in un certo modo, comunque... una certa fotografia (magari in seppia...).
      Il fumetto? Capolavoro.

      Moz-

      Elimina
  8. Il trailer di Indiana Jones 5 mi fa ben sperare, basta che non ci siano frigoriferi nucleari, formiche mutanti e duelli di spade telefonatissimi...
    Comunque ho letto che Spielberg se ne è tirato fuori perché la sceneggiatura non lo convinceva. Considerando che ha diretto il 4, ti viene un sonoro mah!...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente il tutto può preoccupare, ma il trailer promette bene, almeno stando alle immagini...

      Moz-

      Elimina
  9. Ma lo sai che a vedere il trailer di Indiana Jones ultimo capitolo mi coglie una malinconia da lacrime agli occhi? Se penso che sono stata agli Universal Studios di Los Angeles proprio nella fantasmagorica attrazione del Tempio maledetto... 25 anni fa, ma mai dimenticato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh anche io ho provato nostalgia, almeno in questo ci hanno saputo fare... Speriamo bene 💪🤞

      Moz-

      Elimina
  10. Un po' strano rivedere Indy, ma sembra che stavolta potrebbe andare meglio..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, anche io ho avuto questa impressione^^

      Moz-

      Elimina
  11. Era prevedibile succedesse...Vero Star Comics non aumentava i prezzi da diversi anni comportandosi in questo caso in maniera esemplare ma fa male lo stesso tanto :( alcuni manga avranno un aumento di 0,90 cent fino a 1 euro! Il fatto che dietro ci sia Mondadori non cambia nulla... Come sempre Fininvest rappresenta più un danno che un bene infatti non ha portato nessuna miglioria.
    Sono molto triste :(
    Spero che la nuova edizione di Miracle Girls non costi più di 8 euro.

    Comunicato Star Comics

    "Cari lettori,

    negli ultimi due anni Star Comics, così come altre realtà nazionali e internazionali, sta sperimentando numerose difficoltà nel reperimento della carta e allo stesso tempo importanti rincari legati ai costi di approvvigionamento e produzione, dovuti all’aumento del prezzo dell’energia. Per tutto il 2022 Star Comics ha mantenuto invariati i prezzi delle pubblicazioni, nonostante il peso derivante da queste dinamiche non accennasse a diminuire.
    Purtroppo, le difficoltà conseguenti alla crisi energetica e delle materie prime non sono più sostenibili. Per questo motivo, a malincuore, si è reso necessario applicare – a partire da gennaio 2023 – un aumento di prezzo sulle novità manga."

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh sì, ho letto oggi... ne parlano ovunque ma restano quelli meno costosi e più umani, anche nell'interfacciarsi col cliente.

      Moz-

      Elimina
  12. Il giorno dopo fa ancora più male ☹️.

    Aumenti sproporzionati addirittura del 20% per le edizioni economiche passate da 4,30€ a 5,20€!

    Per fortuna che Mondadori doveva portare miglioramenti... Invece niente miglioramenti anzi peggioramenti in vista ☹️. Star Comics aveva come bandiere identitaria prezzi bassi e disponibilità degli arretrati.

    Come disse Claudia Bovini nel 2009

    “Riuscire a mantenerci al meglio sul mercato – ha aggiunto Claudia Bovini – ci consente, inoltre, di continuare a garantire quello che è uno dei punti di forza della Star Comics, ovvero il servizio arretrati che fa sì che le serie pubblicate da Star Comics siano sempre disponibili così da consentire anche al lettore distratto, o impossibilitato nell’immediato a completare la sua collezione, di reperire tutti i numeri delle serie anche anni dopo la pubblicazione. Il mercato del fumetto è sempre più affollato e la disponibilità economica dei lettori è sempre più ristretta. Ogni volta che il lettore acquista un volume è come se facesse un piccolo investimento ma può capitare che questo gli impedisca di acquistare un’altra serie di suo gradimento. In quest’ottica, Star Comics, con il suo vasto parco arretrati, permette di poter recuperare l’errore accontentando i lettori nel lungo periodo. Un servizio che richiede un impegno economico anche da parte nostra ma che l’azienda tiene a conservare e a garantire”.

    Invece da qualche anno hanno perso questa peculiare caratteristica diventando come Planet Manga ☹️.

    Poi si ipotizzava con l'acquisto da parte di Mondadori di un possibile asse con i canali televisivi della Mediaset invadendo la tv di anime tratti dai manga Star Comics... No, non è successo neanche questo... Niente My Hero Academia, Hakyuu, Demon Slayer, One Piece, Detective Conan ecc

    Quando un giorno la bolla manga finirà Mondadori mollerà Star Comics lasciandola nel letame...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo gli aumenti hanno colpito tutti. Diabolik passato a 3€, Samuel Stern 4.40... presto si accoderanno anche altri (e che già avevano aumentato di recente).
      La carta costa così come i mezzi... La Star credo sia ancora la migliore come offerta e qualità-prezzo, è impossibile non aumentare il prezzo di copertina.

      Moz-

      Elimina
    2. Nonostante le ottime vendite 2020-2022 era impossibile non aumentare? Quindi finora hanno venduto in perdita? Piuttosto trovo che gli aumenti siano stati sproporzionati!

      Elimina
    3. Tutto va in proporzione alle spese sostenute, non alle vendite.
      Se carta e elettricità aumentano, c'è poco da fare.

      Moz-

      Elimina
  13. Visto l'aumento considerevole dei prezzi nel 2023 di nuovo prenderò solo

    Miracle Girls nuova edizione
    Blue Box

    Forse se potrò farcela anche Witch Watch della Planet Manga.

    Ormai per comperare manga bisogna vedersi un rene ☹️

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E le cose non potranno che peggiorare, come prezzi...

      Moz-

      Elimina
    2. Si vede che comprerò meno, andrò sul mercato dell'usato, inizierò a leggere in digitale, mi accontenterò solo degli anime, le soluzioni per risparmiare ci sono perché i soldi per gli hobby giocoforza sono limitati :( le case editrici pagheranno presto o tardi conseguenze con questo atteggiamento...

      Sono curioso di vedere cosa succederà quando finirà la bolla mangamania...

      Elimina
    3. Purtroppo la colpa non è delle case editrici, che devono adeguarsi per restare a galla.
      Ecco, forse dovrebbero evitare variant da 200 euro e cose così, ma anche lì: se la gente li compra, ci credo che continuano...
      Quando la bolla esploderò, chi ha speso tanto resta a secco. Le case editrici invece torneranno a 4-5 anni fa in giù, quando i manga erano spariti dai radar della giappomania.

      Moz-

      Elimina
    4. Una difesa che manco Cristian Posocco saprebbe fare così bene... (Ne vedremo delle belle venerdì in una diretta sul tema con Posocco su Twich) hai un dono ECCEZZIONALE della diplomazia 😏.

      Il fandom (di cui io non faccio parte) ribolle con pesanti critiche anche da persone molto competenti.

      Alla fine spero proprio che questa bolla finirà... Non ha portato NESSUN beneficio al settore ☹️ soltanto un po' di pubblicità dei manga nei mass media mainstream ma niente altro... Forse un po' meglio nel campo anime con una buona quantità di doppiaggi ma in campo manga insomma...

      Elimina
    5. Non è una difesa, né diplomazia: semplicemente guardo alla realtà.
      Pensi che non mi pesi che Diabolik sia aumentato? Certo che mi pesa.
      O che Diabolik Anastatika, per mantenere lo stesso prezzo, deve ridurre il numero delle pagine del fascicolo allegato? O che la pasta costi decine di centesimi in più?
      Ma la situazione è questa, non è né difesa, né diplomazia.
      Se le materie prime aumentano, aumentano i costi, aumentano i prezzi.
      PURTROPPO è sempre stato così... e non si potrà farci nulla... le critiche sono giuste ma alla fine a cosa portano? Non si torna indietro se ormai il costo per produrre un certo bene è aumentato, e di conseguenza il suo prezzo finale :(

      Moz-

      Elimina
    6. Per curiosità Moz, quanto spendi di fumetti ogni mese attualmente? 🙂
      (non per farti i conti in tasca, eh....😄)

      Elimina
    7. Figurati, non è una cosa da mistero.
      Spendo molto poco rispetto al passato: fisso ho solo Diabolik (3€), Diabolik Anastatika (settimanale, 6€ x4 = 24€), Samuel Stern (4,40€), Kalya (4,40€), Spider-Man Integrale (4,90€).
      Talvolta prendo Topolino; quando escono, ho Diabolik Magnum (giugno e dicembre) e Il Grande Diabolik (aprile e luglio);
      Di manga sto facendo Evangelion, ma tendo a prendere volumi singoli e saltuariamente. Non fissi.
      Questo mese ho, per esempio Berserk sottiletta 82, Berserk Collection 41.
      Nippon Shock e Anime Cult me le inviano... se capita, giusto qualcos'altro.

      Moz-

      Elimina
  14. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  15. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  16. @Liberty Alex io in passato fino a 40-50€! Adesso la mia spesa non supera quasi mai i 20€. In media prendo 3-5 volumi al mese + raramente serie arretrate in passato era più semplice reperirle.

    Attualmente compro: My Hero Academia, Vigilante: My Hero Academia Illegals, Demon Slayer, One Piece, Dragon Ball Super, Card Captor Sakura Clear Card, Fairy Tail New Edition, Mix: Meisey Story. Per fortuna questi si alternano ogni mese... Tra poco finiranno Fairy Tail New Edition, Demon Slayer e Card Captor Sakura Clear Card che verrano rimpiazzati da Blue Box e Miracle Girls Nuova Edizione + eventualmente Witch Watch se rientrerò nei costi! Il mio budget si è dimezzato del 50% nel corso degli anni quindi ogni nuovo aumento mi danneggia tanto ☹️ negli ultimi anni ho rinunciato a grandi manga che volevo leggere Dai la grande avventura, Yu-Gi-Oh, Eyeshield 21, Kenshin Samurai Vagabondo tutti bellissimi ma il costo oscilla dai 9€ fino ai 15€... Sono tutte edizioni in grande formato.
    Per fortuna seppur con molta fatica ho preso tutta la recente edizione di Shaman King e Zetman costo sui 285€! I manga costano molto... Sempre di più ☹️.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @gravo
      Sì, in passato anch'io spendevo un bel po', ormai siamo al punto che gli edicolanti mi devono supplicare per farmi entrare nei loro esercizi 😳😮...mi viene un po' di tristezza quando mi capita di passare davanti a qualche edicola qui in città, ripensando ai bei tempi, ma del resto...una volta che c'è un calo di interesse è anche normale che vada così... Ho comprato alcuni fumetti su Amazon nei giorni scorsi, ma si tratta perlopiù di storie classiche che avevo voglia di rileggere...

      @Moz
      Grazie della risposta 🙋🏼‍♂️👍

      Elimina
    2. Figurati davvero, nessun problema. Prima prendevo anche degli spillati, ma col passaggio da 3.50 a 5€ ho smesso (non ne vale la pena).
      Fino a tutti gli anni 2000 l'edicola era ricchissima di proposte (Preacher, Sandman...) Oggi c'è davvero poca roba, e le librerie sono piene, ma è un po' come il Netflix dei fumetti.
      Mi piacerebbe se si proponessero più cose per le edicole, per fortuna quel che c'è funziona bene...

      Moz-

      Elimina
    3. In quel periodo, fine anni '90/primi 2000 era mio padre che mi portava i fumetti a casa...per cui, non frequentando le edicole dell'epoca, mi sono perso un mucchio di cose che forse vedendole con i miei occhi avrebbero anche potuto interessarmi, chissà... Ma va benissimo così, i fumetti che mi portava mio padre (principalmente Tex, Zagor, Topolino, Diabolik...) comunque sia mi piacevano e mi hanno reso ciò che sono....per cui non mi lamento di certo 🙂🙋🏼‍♂️

      Elimina
    4. Yes! Beh anche per me all'inizio sceglievano i miei (Corriere dei Piccoli, Topolino, Più...)ma avendo sempre amato l'edicola, presto ho fatto di testa mia pur restando fedele alle letture "di casa", Diabolik su tutti! 🤓💪

      Moz-

      Elimina
    5. Per i fumetti preferisco la fumetteria di fiducia perché mi ha sempre garantito di non perdere nessun volume... Me li mettono da parte appena arrivano, posso ordinare intere serie in blocco acquistandole un po' alla volta, posso frugare tra gli arretrati... Almeno per i manga (non so i fumetti italiani e americani) la fumetteria il top per me.

      Elimina
    6. Sì, ovviamente la fumetteria garantisce servizi particolari.
      L'edicola la adoro come quotidianità, io acquisto anche riviste...

      Moz-

      Elimina
    7. La fumetteria che c'era qui a Trapani ha chiuso da un po' di anni... ha chiuso anche il negozio di fumetti usati dove andavo spesso a fare la compravendita... Al suo posto c'è adesso un barbiere.... L'altro giorno passeggiando ho incontrato il vecchio gestore di quel negozio, mi ha detto che ha dovuto pure pagare 1.000 € un tale per farlo venire a prendere tutti i fumetti che c'erano.... 😦

      Elimina
    8. Te li poteva regalare!!! 🤦🏻‍♂️

      Moz-

      Elimina
    9. Tu l'hai detto, io l'ho pensato....😄

      Elimina
    10. Era scontato!! 🤓😂

      Moz-

      Elimina
  17. @MikiMoz

    Tutto quello che dici può essere anche giusto (aspetto venerdì per valutare quello che dirà Posocco) ma Star Comins si trova in evidente declino (non di vendite almeno per ora) ha perso le sue bandiere identitarie che per ANNI ha sventolato con orgoglio ovvero arretrati sempre disponibili + prezzi economici. Erano il loro vanto tanto da diventare uno slogan: "i nostri arretrati sono sempre disponibili" oggi invece non si trovano più arretrati dopo neanche un anno dall'uscita ☹️ i prezzi ormai sono come quelli della Planet Manga ormai hanno perso quelle peculiarità che rendevano Star Comics speciale... Neanche il rapporto con il pubblico mi sembra più quello di una volta...

    Meglio che mi rassegno alla situazione attuale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Queste dinamiche le conosco poco, davvero.
      Mi spiace che sia così. Saranno problemi loro, specie se vengono a mancare i pilastri su cui hanno basato la loro politica editoriale.
      Problemi loro, dovranno risponderne ai lettori e clienti... 💪

      Moz-

      Elimina
  18. Undead Unluck

    Questo mi interessa:

    https://youtu.be/JicI0vIgb6g

    Mi accontento dell'anime stessa con Mashle

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il tizio sembra uscito da One Piece... sembra carino, ma quanta CGI...

      Moz-

      Elimina
    2. Credo che ormai la CGI sia molto utilizzata per aiutare gli studi d'animazione nipponici sovraccarichi di lavoro... nei tempi d'oro era tutto fatto a mano ma uscivano poche decine di serie ora invece ne escono centinaia all'anno!

      Elimina
    3. E non ce n'è una davvero memorabile, anche solo commercialmente parlando!!
      L'ultima, in tal senso, è stata Naruto...

      Moz-

      Elimina
  19. Naruto è uscito nel 2002 due decenni fa un'enormità nel frenetico mondo dell'animazione giapponese.
    Nei frattempo sono usciti My Hero Academia, L' Attacco dei Giganti, Demon Slayer, Jujutsu Kaisen, Hakyuu, Kuroko's Basket, Hunter x Hunter remake, Sword Art Online, per citarne alcuni che in Giappone e non solo (specialmente USA e Francia) hanno fatto sfracelli...

    L' Attacco dei Giganti ha venduto oltre 100 milioni di copie
    Il film di Demon Slayer in Giappone vanta il record di oltre 30 milioni di biglietti venduti praticamente il 30% della popolazione nipponica è andato al cinema.
    Jujutsu Kaisen in Francia vende mediamente oltre 200.000 copie (forse molte di più non ho trovato dati più attendibili)

    Parlare di non successo mi sembra del tutto sbagliato! Poi come non citare anche Chainsaw Man e Spy x Family? Questi due anime sono diventati famosissimi in tutto il mondo!

    Negli USA per dire la Season 4 de L' Attacco dei Giganti: https://movieplayer.it/news/lattacco-dei-giganti-4-record-usa-serie-piu-richiesta-wandavision_93909/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Intendo successo vero, grande, fenomeno commerciale.
      Dove sono pupazzetti, quaderni, zaini, sorpresine, gadget di questi titoli?
      Tutto il mondo intorno, quello avvolgente, manca.
      Naruto è stato l'ultimo in tal senso... Oggi proseguono brand vecchi come Pokémon...
      Quelli nuovi non smuovono queste cose, purtroppo.

      Moz-

      Elimina
    2. In Giappone la madrepatria di anime e manga ancora esiste il mondo avvolgente.

      In Francia da quello che leggo sui siti d'informazione anime e manga vanno fortissimi.

      In Italia (ma direi tutto il mondo escluso il Giappone e pochissime altri Paesi) il mondo avvolgente non potrà mai più tornare com'era una volta oggi esistono molti più modi per intrattenersi... Prima c'era quasi solo la televisione oggi ci sono tantissime piattaforme streaming a prezzi bassissimi con soli 5/10€ ti puoi vedere su Crunchyroll, Amazon Prime Video, Netflix tantissimi anime, serie-tv, film, i bambini sin dalle elementari usano lo smartphone, i ragazzini hanno il doposcuola, i social network assorbono tantissimo tempo sono praticamente una seconda vita per moltissime persone, la tv in quasi tutto il mondo sviluppato è ormai un mezzo di intrattenimento obsoleto seguito principalmente degli anziani in più si è frazionata in tantissimi canali diversi da 20/30 nell'era Analogica a 200/300 nell'era del Digitale Terrestre 😅, prendiamone tutti atto il mondo avvolgente è bello che finito...

      Oggi il successo si valuta con altri parametri

      Se un determinato anime o serie-tv prosegue con una nuova stagione, quanto se ne parla online, se viene doppiato.





      Elimina
    3. Io penso invece che il problema sia solo dei prodotti giapponesi, visto che quelli di consumo americani tirano ancora (guarda Marvel e DC): pupazzi, merchandise, quaderni e c... Insomma, Spider-Man funziona e capitalizza, Demoni Slayer non ha più che serie, manga e film.
      In Giappone non sanno creare il nuovo Dragon Ball o Pokémon o la nuova Sailor Moon... C'è poco da fare, non sono più capaci di fare opere di grandissimo consumo che arrivano a tutti, trasversalmente.
      Inoltre le grandi maestranze che lavoravano sui prodotti iper-commerciali (penso a Dezaki, Araki, Himeno... O al regista Ikuhara di Sailor Moon, lo stesso Anno...) oggi dove sono? Boh.

      Moz-

      Elimina
    4. Su Marvel e DC non so che dire perché li conosco solo superficialmente però so che i comics negli USA vendono pochissimo.

      In Giappone le cose non stanno assolutamente come dici Demon Slayer è stato un super successo trasversale dai bambini fino agli anziani di impatto non inferiore a Dragon Ball dei tempi d'oro... Renditi conto il 25% della popolazione nipponica è andata al cinema! (A maggio 2021 Fumettologica.it riporta 28,67 milioni di biglietti venduti)

      Oltre il super successo di Demon Slayer diversi altri manga negli ultimi 10 anni hanno venduto tra i 1.000.000 e 2.000.000 di copie in linea con i grandi successi del passato.
      In madrepatria anime e manga tirano ancora tantissimo.

      In Italia le cose sono diverse il cambiamento della società, le nuove tecnologie, la fine dell'era televisiva non permettono più il successo trasversale di una volta.

      Elimina
    5. Quindi in Italia le cose sono andate in questo modo sono cambiate mode e tendenze.
      Le cose cambiano, la società cambia, l'intrattenimento si trasforma, l'infanzia oggi viene vissuta diversamente rispetto al passato.
      Non solo gli anime anche i cartoon made in USA sono cambiati così come quelli che una volta chiamavamo telefilm.
      Ricordo ancora vividamente il mondo avvolgente di fine anni '90 primi 2000 non credo che possa più tornare.
      Tantissima nostalgia Italia 1, PlayStation 1, figurine a soli 500₤ la bustina , internet assente o per i più fortunati 1.0, i film alle 21:00 qualche volta anche alle 20:45, Sarabanda prima di diventare trash, Bruno Pizzul telecronista delle partite della Nazionale.
      Niente social network, niente influencer, niente Amazon (?), niente YouTube e derivati.

      Elimina
    6. Ops, non avevo letto il tuo messaggio precedente.
      Sì, so che in Giappone le cose stanno diversamente, ma per esempio differenze sostanziali ci sono anche tra Italia e Francia (lì le riviste non muoiono mai, per dire).
      Io penso che senza il ruolo centrale della TV molto si è perso.
      Penso anche ai concorsi, agli spot (vedi mio articolo di oggi con Melegatti) e via dicendo...
      Ma anche gli anime e manga... Dragon Ball generava merchandise che oggi manca. Non c'è un nuovo Sailor Moon o nuovi Power Rangers, se ci sono cose simili sono Marvel o Disney o robe per bambini come Peppa Pig...


      Moz-

      Elimina
    7. In Francia la gente ama leggere di più degli italiani.

      Ai tempi di Dragon Ball non c'era il digitale terrestre, internet per tutti 24h, TikTok e simili, Netflix e Disney Plus, non c'erano tutte queste cose.
      Poi la denatalità ormai rappresenta una vera e propria piaga sociale quest'anno sotto le 400.000 nascite fino al 2014 erano almeno 500.000 annualmente. Cosa comporta questo? Che più passa il tempo più ci sarà meno mercato per giocattoli e merchandise meno richiesta di cartoni animati per l'infanzia quindi i contenuti saranno sempre più per un pubblico più grande che non richiede pupazzetti, figurine, articoli per la scuola ecc.

      Oggi il ragazzino di turno se si appassiona a Hunter x Hunter la domenica mattina si spara 7 episodi consecutivi e buona notte... Ai nostri tempi era FANTASCIENZA un servizio di streaming come Amazon Prime Video dovevi NECESSARIAMENTE vedere i cartoni animati su Italia 1 e altri canali televisivi non c'era scampo in tv oppure niente... la nostra mente neanche immaginava di potersi vedere una serie animata sul PC (escluso home-video ovviamente) quando e dove vuoi.

      Oggi abbiamo una tecnologia completamente diversa gli anime per sopravvivere hanno dovuto abbracciare questa nuova realtà.

      Elimina
    8. Denatalità?... Ma magari si iniziasse davvero a ridurre le nascite 🙋🏼‍♂️🙋🏼‍♂️🙋🏼‍♂️....io ancora segnali chiari di ciò non ne vedo🤔🤔🤔...(ma non dico che non sia vero ciò che affermi, attenzione 👍)...
      Certo che parlarne proprio a Natale imminente suona un po' strano 😁....però è davvero una cosa che andrebbe fatta, soprattutto non perdiamo mai noi "adulti" la nostra anima fanciulla, così da divertirci con i giocattoli che ci rimarranno 🙂❤️

      Elimina
    9. Purtroppo la denatalità colpisce solo noi, altrove figliano che è una bellezza.
      Non che noi siamo meglio, eh: Idiocracy parlava chiaro, quando mostrava che a breve avremo solo idioti perché solo gli idioti continuano a fare figli XD
      Chiusa questa parentesi sociale, torno a dire che ora più che mai noto che siamo in un mondo DISCONNESSO, non più avvolgente, senza aggreganti. Il Natale è simbolo di questo: un tempo c'erano concorsi, special televisivi e fenomeni che raccoglievano attorno a sé tanta gente.
      Oggi ognuno vive un micro-mondo, e vale anche per tutto il resto dell'anno.
      Vero che è piacevole avere tutta una serie a disposizione, ma quanto è meglio avercela cadenzata, così magari da poterne parlare il giorno dopo a scuola, in ufficio?
      P.s. gli adulti oggi comprano giocattoli, comunque anche per noi manca un aggregante, un movimento entro cui riconoscerci sul serio...

      Moz-

      Elimina
    10. La denatalità colpisce tutto l'Occidente e arriva fino in Oriente in primis Giappone messo molto male in questo ambito ☹️ oltre i danni sociali la denatalità colpisce pesantemente il mondo dell'intrattenimento meno bambini meno cartoni animati e meno merchandise correlato + prodotti per un pubblico adulto.

      Giusto infiniti micro-mondi senza più essere avvolgente da questo modello non se uscirà mai più.

      Io ho vissuto il mio mondo fantastico da bambino sono contento e ringrazio il Signore per per le nuove generazioni mi dispiace...


      Elimina
    11. Mi dispiace perché non proveranno mai quel che abbiamo vissuto noi...😯

      Moz-

      Elimina
  20. @Liberty Alex

    Leggo solo ora il tuo commento! Comunque si tratta di un problema serissimo che impatta sul presente e sul futuro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, e pensare che siamo diventati 8 miliardi... Sembra un controsenso.

      Moz-

      Elimina
    2. Aumenta la popolazione nei paesi in via di sviluppo e nei paesi del terzo mondo... diminuisce in Italia e in Occidente in generale ma anche in Giappone sono messi male.

      Elimina
    3. Vero... Forse siamo destinati a sparire... 🥲

      Moz-

      Elimina
    4. @Gravo
      Se in Giappone diminuisce, mi sa che tanto male non sono messi...😁😁

      Elimina
    5. Purtroppo non è una cosa positiva ☹️ molto preoccupante anche per il nostro futuro.

      Elimina
    6. In Giappone non sono così tanti, anzi...
      Se smettono pure di figliare, la razza finisce XD

      Moz-

      Elimina
    7. @Moz
      Se tu pensi ai mangaka che potrebbero nascere ti posso capire 😄

      Elimina
    8. Ahaha a quello ci pensa sicuramente più Gravo, che è fan sfegatato delle produzioni giapponesi :D

      Moz-

      Elimina
  21. Spin-off anime di Stranger Things cosa ne pensi?
    Chissà se le mie cugine di High Wycombe super fan di Stranger Things lo vedranno... credo che non hanno mai visto un anime in vita loro.

    https://multiplayer.it/notizie/stranger-things-tokyo-in-produzione-anime-spin-off-rumor.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si diceva già da un po', ecco, pare sia una cosa che sta per arrivare: bene, penso che ST sia espandibile, ed è giusto andare su altri media (per ora TV, libri e fumetti), quindi ben vengano anime, cartoon, ma anche tipo film al cinema! 🤓💪

      Moz-

      Elimina
    2. Si diceva già da un po', ecco, pare sia una cosa che sta per arrivare: bene, penso che ST sia espandibile, ed è giusto andare su altri media (per ora TV, libri e fumetti), quindi ben vengano anime, cartoon, ma anche tipo film al cinema! 🤓💪

      Moz-

      Elimina
  22. Proprio mentre discutevamo della denatalità arriva la notizia della scomparsa di Yuji Nunokawa* (75 anni) fondatore nel 1979 dello Studio Pierrot.

    Una notizia molto triste un'altra icona della storia dell'animazione giapponese ci lascia...
    Studio Pierrot ha fatto la storia dell'animazione giapponese...
    Devo tantissimo allo Studio Pierrot le loro produzioni mi hanno tenuto compagnia in tanti momenti della mia vita grazie a Orange Road, Yu degli spettri, Naruto, Fushigi Yuugi, Tokyo Mew Mew, Bleach, Magica Emi, Sandy dai mille colori.
    Riposa in pace e grazie per tutte le meraviglie che il tuo studio ha realizzato.

    *Proprio riguardo la denatalitàYuji Nunokawa aveva spiegato: "è dovuto semplicemente al calo di bambini in Giappone. Il numero di bambini sta diminuendo, e quindi anche il numero di compagnie produttrici di giocattoli è in calo, cosa che porta a una diminuzione delle serie di maghette e robot per bambini. Al momento c'è spazio solo per una serie importante di maghette per bambine alla volta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ricordo quelle parole...
      Mi dispiace molto. Mitico lo Studio Pierrot, artigianato puro.

      Moz-

      Elimina
    2. Che siano vecchie glorie o nuovi successi gli anime dello Studio Pierrot va ancora fortissimo^^ tv, piattaforme streaming, home-video sono sempre presenti...
      Chiunque in vita sua anche inconsapevolmente ha visto almeno una volta nella vita qualcosa prodotto dai maestri dello Studio Pierrot :)

      P. S. Quale occasione migliore per casa editrice NIPPON SHOCK di realizzare un libro celebrativo? L' hanno fatto per la Tatsunoko possono benissimo farlo per Pierrot.

      Elimina