°Ma non mollo... (ma quanto sono polemico oggi?)

"Barcollo, barcollo,
ho perso il mio controllo

in equilibrio su un rasoio

io resisto fino in fondo,

ma barcollo, barcollo..."
(Barcollo, Litfiba 2010)

Ci sono, ci sono! Dovevo per forza scrivere un post a maggio, per scaramanzia... ed eccomi qui.
In attesa di Stato Libero, il nuovo album dei Litfiba (anche se è live), dopo 11 anni dalla separazione...
Quanto aspettavo questo momento? Ricordo ancora il giorno in cui divorziarono. Andai a sentirli a Bari che erano già separati in casa.
Ora per fortuna, son tornati. Addio alla robaccia che circola. L'unico vero Rock Targato Italia è qui e al diavolo (anzi, diablo) tutti gli altri. Altri che dicono (mentendo sapendo di mentire, ma tanto l'italiano di oggi abbocca a tutto, anche ai politici che mentono sapendo di mentire) di fare "rock", ma sembrano le peggio mignottelle da palco. E i politici? Le peggio mignottelle da elezioni.

Sono reduce dalla visione di due film. Italiani. Quest'anno, tolto l'osceno Alice di Tim Burton (affossato da un treddì che dava davvero fastidio), ho finanziato, nel mio piccolo, il cinema della nostra penisola.
Stavolta è toccato a Draquila - L'Italia che Trema della Guzzanti, e La Nostra Vita di Luchetti.
Il primo, se non vivete in prossimità di L'Aquila (e se non siete ciechi o deficienti) può essere un pugno nello stomaco.
Un mezzo pugno, dai. Anche perchè alla fine credo che molte cose, anche fuori dall'Abruzzo, si sanno. Oppure, si è tanto abituati a questa Italia che ormai siamo assuefatti alle cazzate.

E proprio dell'Italia di oggi parla La Nostra Vita. Germano (giustamente premiato a Cannes) incarna il perfetto italiano medio odierno: Nike massicce ai piedi, tuta, Vasco Rossi (e chi altri, sennò) a palla, i figli con nomi IlaryTottiani ma PoveroStyle tipo "Samuel" e qualsiasi altro che -e non è roba veneta- terminano con una consonante.
E ovviamente, lavoro in nero, mito dei soldi facili, rumeni, sabati e domeniche di libertà da spendere nei centri commerciali a riempire carrelli con tv piatte e amenità varie. Sempre cantanto qualcosa del Blasco, tanto da omaggiare il cantante dell'Italia media chiamando l'ultimo figlio come lui. Almeno, dai, il nome non termina con una consonante.

Entrambi bei film. Ma mi chiedo davvero come potrà rimanerci l'italiano medio(cre) alla visione di se stesso, impietosamente filmato sia documentaristicamente (Draquila) sia fictionisticamente (La Nostra Vita).
Forse nemmeno capirà, additando il suo sconosciuto vicino in sala come bersaglio dei due film, magari perchè Germano indossa lo stemma AS Roma ed è tutto un "daje regà daje!" e invece lui tifa Inter, che ha vinto campionato e coppe.

Forza Italia!

4 commenti:

  1. Ciau Miki!:P
    ..ho visto "La nostra vita"..mi ha messo un'angosciaaaaa o.O ..AHHHHHHHHHHH!..appena ho snetito vasco..volevo andarmene..uahauaha..non lo sopportooooooo >.< cmq concordo con ciò che hai scritto..daje Miki!xD uahauaah..buon weekend :D
    Anas*

    ps secondo me te chiamerai tuo figlio piero..auahauahauah

    RispondiElimina
  2. hei Miki,

    bè diciamo che non so cosa dire a riguardo di questo post, poichè delle tre tematiche che tratti non ve nè nessuna che io abbia approfondito(o che conosco nella fattispecie come i film che citi).

    Quindi mi fido del tuo giudizio e delle tue ri-flessioni.

    RispondiElimina
  3. Ma lo sai che ho sentito un singolo nuovo dei Litfiba e non mi ha fatto schifo? Ottimo segno.
    Attendo anche io con ansia l'uscita dell'album.
    Sull'italiano medio meglio che non parlo più. Mi arrestano.
    Cubacris (non mi prende l'account google!!!>_<)

    RispondiElimina
  4. @Anas: per me Vasco è preciso per raccontare quel mondo lì... chi altri se non il cantore della mediocrità? :p

    Mio figlio devo decidere se chiamarlo Quentin, David, Piero, Kentaro. :p

    @Tony: il film "La Nostra Vita" te lo consiglio... è un ritratto asciutto e secco di certe persone di oggi ;)

    @Cris: non ti han fatto schifo perchè sono Piero&Ghigo assieme felicemente (e non infelicemente come fu in Infinito). E ti ricordano qualcosa del passato.
    In ogni caso i singoli sono due, e a me piace più Barcollo, nonostante qualitativamente sia forse inferiore.
    Il disco l'ho preso, un live bellissimo che non ha nulla da invidiare all'ElDiablo Tour.

    Attendo il concerto (5 agosto), e il dvd del tour estivo, perchè il disco con gli inediti uscirà a inizio 2012.

    Se vuoi un consiglio, prendi STATO LIBERO DI LITFIBA, è un live che spacca.

    Moz-

    RispondiElimina