[RIVISTE] XFactor - enigmi e misteri, ufo, fenomeni paranormali


A metà degli anni '90, X Factor non era un talent show.
X Factor era una rivista.
Di quelle diventate poi cult, a modo loro.

Erano gli anni '90, gli anni di X-Files e dell'Apocalisse imminente.
Durata fino al 1998/99, X Factor si poneva lontana dal longevo Il giornale dei Misteri divenendo un magazine molto più simile a I Misteri (ma anche più patinato e, per l'epoca, moderno).
Si proponeva quasi come una rivista d'approfondimento, lasciando perdere il sensazionalismo (ma anche no), addirittura con rubriche sui misteri risolti.



Complottismo di tipo governativo (alla X-Files, appunto), alieni, parapsicologia e ovviamente tutto ciò che c'è di classico e che a fine millennio aveva un altro sapore: piramidi, astronavi, addirittura il virus ebola.
Viene da ridere se si pensa che molte delle bufale condivise oggi sui social erano argomenti già trattati venti anni fa. Argomenti che, duri a morire, tornano a galla.


Mi colpì la foto della mano che si vede anche nella sigla di X-Files.
Era una rivista molto bene organizzata nelle varie rubriche e sezioni.


Quanti di voi ricordano X Factor?

Ami le riviste vecchie e nuove? Leggi anche
Retrogame Magazine, i videogiochi di una volta
Man-Ga! - voci e anime dal Sol Levante
Express - la più originale rivista manga d'Europa
BrickJournal - la prima rivista per appassionati Lego
Le riviste di una volta 
Più e il suo gioco
PSM - PlayStation Magazine
PSM GAMER- PlayStation Magazine

29 commenti:

  1. Mai comprata, ma credo averne sfogliato qualche numero.
    Chissà di chi era. Presumo di qualche mio amico affascinato da X-Files ed affini.
    Ti confesso che io non sono mai stato un patito di X-Files. Ne ho visto qualche puntata affascinato dalla figura dell'uomo che fuma, ma la trama non sequenziale mi annoiava.
    Preferisco tutta la vita la parodia che ne è stata tratta nei Simpsons. :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, X-Files ha dalla sua un bella trama orizzontale (che comprende appunto l'Uomo che Fuma) ma questa è presente pochissime volte nell'arco degli episodi.
      W la parodia dei Simpson, con la macchina della verità di Homer^^

      Moz-

      Elimina
  2. Io non ho ricordi in merito, sinceramente.

    Però queste sono una delle cose che mi fanno dire: "Era meglio una volta" :D.

    Nel senso che bufale, complotti, scie chimiche ecc. facevano parte di una rivista. Chi acquistava quella rivista era consapevole di ciò che sarebbe andato a leggere.

    Oggi invece le bufale si propagano sul web a macchia d'olio...

    X Files, X factor, insomma hanno cavalcato il successo del telefilm.

    ps insomma X factor era il tuo amazing paper :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, assolutamente: ne avrò preso due o tre fascicoli... io leggevo maggiormente I Misteri, molto più con articoli apocalittici da fine millennio XD

      Moz-

      Elimina
  3. Non sapevo nemmeno che esistessero Miki!
    Un saluto a Zomikim ;) Mi era simpatico!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ormai sarà tornato nel passato a compiere il suo viaggio nel tempo... :)

      Moz-

      Elimina
  4. Sono sicuro che se mi metto a cercare, trovo ancora la VHS allegata ad una di quelle uscite da edicola, negli anni '90 ero malato di roba legata agli UFO colpa soprattutto di X-Files. Non so se era questa X Factor, ma quella VHS devo averla vista sei o sette volte ;-) Cheers!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, potrebbe essere addirittura un'altra rivista che vorrò presentare: I Misteri dell'Ignoto, che aveva appunto vhs in allegato XD

      Moz-

      Elimina
  5. Ecco dove l'avevo già letto il nome "X-Factor" prima che lo appioppassero al talentsciò! A suo tempo (e anche adesso) non esiste una voce di Wikipedia dedicata alla rivista, per cui e ogni ricerca su Google mi portava esclusivamente a pagine dedicate al programma televisivo! Ancora una volta, ebbi la sensazione di ricordare male (un ennesimo effetto Mandela). E invece avevo ragione!

    La rivista non l'ho mai letta né sfogliata: in quegli anni le mie letture erano tutte Hesse, Dostoevskij, Poe, Shakespeare, e altri autori mai studiati a scuola...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, erano i tempi del Gas Superdotto! :)
      Comunque sì, nemmeno io ho trovato alcun riscontro in rete... pertanto spero di aver fatto cosa gradita a chi cerca notizie su questa rivista^^

      Moz-

      Elimina
    2. Hai semplicemente fatto l'uso primario che si dovrebbe fare con Internet: documentare quello che ancora non lo è. ;)
      Io trovo addirittura giusta la condivisione gratuita di qualcosa protetta da diritto d'autore se chi ne detiene i diritti non lo fa a scopo di lucro!

      Vai a vedere che anche chi ha pensato all'omonimo talentsciò, ha avuto l'idea di cercare in rete e, non trovando il nome già usato, l'ha messo a titolo del programma!
      A volte da bambino ho inventato nomi di miei giochi, personaggi fatti coi Lego o prodotti, poi qualcuno li ha usati commercialmente, anche se per brevi periodi, senza che io potessi rivendicarne la paternità!

      Elimina
    3. Ahaha non credo sia come dici, perché X-Factor è straniero... però il nome X Factor è abusatissimo eh! C'è anche un fumetto con questo nome :)

      Purtroppo la cosa che hai detto è successa anche a me, sai? XD

      Moz-

      Elimina
  6. Oh mamma mai vista... che reperto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Archeologico proprio. Fine anni '90, un millennio fa :)

      Moz-

      Elimina
  7. Comunque la terra è piatta. Poco ma sicuro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io sono sicuro che la terra è poco piatta. :D

      Elimina
    2. Come dovrebbe essere altrimenti? XD

      Moz-

      Elimina
  8. Grande seguace di X Files ma non conoscevo la rivista X Factor.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, non è che siano correlate, le due cose.
      Sono prodotti diversi, sicuramente la rivista ha sfruttato la X del nome^^

      Moz-

      Elimina
  9. Seeeeee la rivista? Io?
    Guardavo la serie (che ancora non si chiamava serie!) come prova di coraggio.
    Da sola, in casa, nella speranza di riuscire a spegnere la luce e addormentarmi da cristiana aggarbata e vagamente adulta.
    Tze!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma non sono due prodotti correlati! XD
      La rivista non ha minimamente a che fare con X-Files, però sicuramente la X nel nome l'ha presa da lì per rimandare al... mistero^^

      Moz-

      Elimina
    2. Ma infatti, mi sarebbe bastata la X per starne alla larga z :-(

      Elimina
  10. Mai creduto al mondo paranormale o alieno, per cui mai letto riviste di questo genere ;)

    RispondiElimina
  11. Non vorrei dire cavolate, ma ho vaghi ricordi della pubblicità in tv. Mi ricordo che mi spaventò molto...
    All'epoca guardavo documentari sugli alieni a rotta di collo, ma la notte non chiudevo occhio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non riuscii a chiudere occhio dopo una puntata di Misteri (Rai2) con una ragazza che andava in estasi vedendo la Madonna.
      Fanculo :p

      Moz-

      Elimina
    2. Vabbè, già la sola sigla di "MISTERI" (che andava in onda su RAI 2), faceva c4g4r3 addosso... E non appena iniziavano a parlare di fantasmi io non dormivo più per mesi interi.

      Elimina
    3. La sigla era la versione new age della Regina della Notte di Mozart :)

      Moz-

      Elimina