[MISTERI] la sigla di Lamù: gli sviluppi sull'intrigo


Sono passati ormai sei mesi dal post (qui) dove ricostruii il quadro generale che sta alla base del mistero nerd per eccellenza: chi canta la sigla italiana di Lamù?
Un articolo che ha avuto molta risonanza ma che non mi ha portato certo fama, gloria e interviste (come scherza qualcuno).
Un articolo che -anche grazie alle mie fonti- ha messo nero su bianco tanti tasselli che erano già stati ampiamente raccolti e dibattuti. Mi sono limitato a fare un lavoro di ricerca, mettendo ordine e facendo quel 2+2 che già altri in privato avevano fatto, a dimostrazione di come il quadro che ne esce non sia certo fantascienza.
Ebbene, da allora è saltata fuori qualche importante novità: ve la racconto!

IL MISTERO IN BREVE

Nessuno sa dire con certezza chi sia il cantante della prima sigla italiana di Lamù.
Per anni sono state fatte ricerche, battute piste, intervistate persone ma niente: questo nome non salta fuori. Al che, forse non è tanto il nome a essere importante, quanto il motivo per cui c'è tutta questa omertà dietro al segreto...


L'INTRIGO INTERNAZIONALE

Il mio articolo di maggio 2018 ricostruiva -come detto- il quadro generale.
Partendo dal fatto che Lamù fu mandato in onda da TeleCapri nel 1983, considerando che vi era dietro un network di diverse emittenti, mi sono concentrato sulle altre due sigle italiane di cui non si conosce l'interprete: Il magico mondo di Gigì e Ulysse31.
Cosa hanno in comune? Il fatto che dietro tali opening vi siano Shuki Levy e Haim Saban, ma soprattutto Alberto Testa e Ciro D'Amico (sic) per la prima, e Alberto Testa e un non meglio specificato Superbanda per la seconda.

Levy e Saban lavorarono spesso con gli Agrama della Harmony Gold, società statunitense che importava dal Giappone varie serie: questo sino a un litigio riguardante proprio la sigla di Gigì.
Ciro Dammicco (questa la vera grafia del cognome) aveva collaborato già con Jehan Agrama (in famiglia chiamata affettuosamente Gigì), e qualcuno riconduce proprio Dammicco all'interprete misterioso dell'opening di Ulysse31.
Dammicco (fondatore di Eagle Pictures) ha inoltre lavorato per la Mediaset di Berlusconi, che a sua volta è amico degli Agrama e tramite loro importava serie per le sue televisioni.

Tutte e tre le parti hanno avuto a che fare con i prodotti MediaTrade (Mediaset), da cui nasce l'omonimo processo apertosi a inizio 2000 che condannò proprio Frank Agrama, accusato di presunte irregolarità sulla compravendita di diritti tv per conto delle reti del Biscione.
Dammicco, dal canto suo, è inoltre collaboratore di Costantino Federico, patron di TeleCapri, con cui ha collaborato anche di recente per alcuni format.


LA MIA TEORIA

Sebbene ai tempi dell'acquisizione di Lamù la rete Italia 1 era in mano a Rusconi, che la cederà solo dopo circa un anno a Berlusconi, credo che la questione sia semplice.
Berlusconi era già un rampante editore che aveva in mente di aprire il suo polo televisivo, e forse aveva già adocchiato le frequenze di Italia 1.

Avendo quindi bisogno di una library di programmi (serie, telefilm, cartoons), per acquisirne i diritti potrebbe essersi affidato al suo amico Agrama che di mestiere si occupava di ciò.
Impossibile, infatti, che una rete regionale (o uno sparuto gruppo di tv locali) avesse soldi per importare certi prodotti, tra cui una serie come Lamù che all'epoca era nuova di zecca: proprio sulla questione economica, per me, subentrerebbe il nostro ex Premier, non avendo problemi di danaro per effettuare tali acquisti.

Con l'esclusione di TeleCapri dal circuito di Italia 1, nei primi anni '80, qualcosa è andato storto: i diritti della sigla italiana, già pronta, non sono probabilmente mai stati assolti.
Voi sapevate, ad esempio, che prima di passare alla Fininvest, Bim Bum Bam andava in onda proprio su TeleCapri, per un'area del Meridione?


DAMMICCO?

Sebbene non vi siano prove che leghino Dammicco a Lamù, è vero che Ciro D'Amico (riportato così) ha lavorato sulle musiche di Levy e Saban ma soprattutto col paroliere Testa, che ritroviamo sia per la sigla di Gigì sia per quella di Ulysse31.

Non è detto che sia lui il cantante misterioso di una, due o tutte e tre queste sigle, sia chiaro: ma il suo nome è presente nel mistero, e ricorre anche su questioni non propriamente musicali ma riguardanti collaborazioni e diritti tv, avendo lavorato con gli Agrama.


NEWS

E proprio Dammicco si è cercato di contattare, per diverso tempo.
Una pista che peraltro era stata dichiarata già morta da alcuni membri di un noto forum dove da anni si porta avanti l'indagine, che sentirono il cantante.
A inizio estate, poi, una risposta via mail da parte dell'artista barese: si tira fuori dalla simpatica ricerca, affermando di non essere lui l'interprete di Lamù, senza purtroppo fare riferimento alcuno al mistero di Ulysse31.
Sembra in effetti che la pista si areni così, tirandosi dietro anche la probabilità che la pista Agrama non abbia connessioni con la stessa.



È invece di una settimana fa una conferma che arriva dal Sol Levante: chiedendo direttamente alla fonte, gli amici della pagina FB Il mistero della sigla di Lamù hanno appurato che i diritti della serie Lamù vennero acquisiti per l'Italia nei primissimi anni '80, attraverso una società fondata proprio da Frank Agrama nel 1979: la Film Associates of Rome. Nel link trovate la notizia integrale.
Lo stesso Agrama partner di Berlusconi, lo stesso Agrama che ha commissionato sigle a Levy e Saban, le cui basi sono spesso finite agli italiani Dammicco e Testa.
Salta quindi fuori, ufficialmente, una notizia che lega Lamù al nome di tale imprenditore.

I nomi coinvolti sono questi, non possono esserci dubbi sul quadro dietro al mistero: che resta ora una semplice curiosità: chi ha cantato la sigla di Lamù?
Credo proprio che, presto, questo nome salterà finalmente fuori.
Qualunque esso sia.

40 commenti:

  1. Un vero thriller! Molto interessante tutta la ricostruzione legata anche ai rapporti interpersonali dell'epoca tra i vari soggetti coinvolti in questo mistero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, perché il "mistero" (ormai non più tale) è questo: cosa si nasconde DIETRO una cosa così banale (all'apparenza)

      Moz-

      Elimina
  2. Grandissimo articolo! :) E sono sicuro che prima o poi il mistero si risolverà!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Manca poco, ormai il velo è stato tolto^^

      Moz-

      Elimina
  3. Sull'indagine potresti farci una serie tv..con la sigla ovviamente cantata da Dammicco :D

    RispondiElimina
  4. Fatemi sapere con molti sorrisi.
    Bleffa il buon Dammicco? :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hanno ipotizzato anche un ufficio stampa per sbolognare la gente... non saprei proprio cosa dire.

      Moz-

      Elimina
  5. Io oltre a Dammicco, sono orientato anche su un altro interprete che ha la voce identica, sempre lagato alle sigle dei cartoni e ai Micronauti, Si chiama Silvio Pozzoli e se andate ad ascoltarvi le sigle dei cartoni “Huk e Jim” oppure di “Billy il bugiardo” capirete perchè.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao e benvenuto a bordo!
      Potrebbe tranquillamente essere questo Pozzoli il cantante, non è che sia Dammicco: ma Dammicco c'entra col mistero, per i legami che ha con le parti dietro a tutto: corro ad ascoltare i brani che proponi, grazie mille^^

      Moz-

      Elimina
  6. Una voce destinata a rimanere senza nome? Sembra quasi un complotto internazionale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo è, suo malgrado.
      E il nome uscirà presto fuori, vedrai^^

      Moz-

      Elimina
  7. Qui ci vorrebbe Agatha Christie, altro che.
    Attenderemo i tuoi aggiornamenti.

    RispondiElimina
  8. E si scoprì che il cantante misterioso era Ataru Moroboshi :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, forse sarebbe auspicabile fosse così semplice XD

      Moz-

      Elimina
  9. Ti mando Jessica Flecter così il primo che muore (e muore do sicuro qualcuno) a prescindere è il cantate misterioso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio, speriamo non debba morire nessuno, eh^^

      Moz-

      Elimina
  10. i fratelli Dammicco hanno anche importato, non in maniera del tutto "legale" il film di "Akira" da noi, non scordiamocelo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao e benvenuto! :)
      Non conoscevo tale questione, mi informerò senz'altro! :)

      Moz-

      Elimina
  11. Il mistero invece di chiarirsi diventa sempre più fitto. Chissà se prima o poi avremo un nome.

    P.S. Chissà se mr x ha idea di tutto questo putiferio per una sigla che forse non ricorda neanche più. Io comunque a orecchio ho sempre pensato che il cantante fosse di origine anglosassone visto come pronuncia alcune parole, ma questa è solo una mia idea.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me invece è svelato: con la conferma di Agrama dietro l'acquisizione, abbiamo la prova che il quadro sia questo, tra tv e diritti non assolti... :)
      È stata battuta anche la pista "estera" ma di cantanti con l'accento albionico accostabili a tale sigla non ce n'è...

      Moz-

      Elimina
  12. Incredibile come questo mistero, che è stato per anni "l'enigma di Internet", si stia risolvendo.

    RispondiElimina
  13. Prima il post con i cortometraggi di Topolino e poi questo... direi che la tredicesima stagione é iniziata alla grande! 😉

    Hai tirato fuori delle novità importanti e credo proprio che tra un po' questo mistero si risolverà!

    Bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh thanks!
      Le novità arrivano dalla pagina FB, ma appunto confermano il quadro Levy/Saban + Agrama + Dammicco + Berlusconi/Federico :)

      Moz-

      Elimina
  14. Lamu' è stata uno dei miei primi sogni erotici.

    RispondiElimina
  15. Inoltre non dimentichiamo che esiste sempre la possibilità che una persona menta consapevolmente. Solo perché Dammicco dice di non essere lui non vuol dire che con certezza assoluta non lo sia. Io ad esempio trovo molto i dica tifo il fatto che non abbia fatto cenno alcuno ad Ulisse 31, sigla che sono sicuro essere cantata da lui! Basta ascoltare la voce per rendersi conto che è identica. Poi per dirla tutta in effetti lui in quella mail NON SMENTIVA di averci avuto a che fare, ad esempio come autore o importatore,diceva solo di non averla cantata.E infatti ora abbiamo la conferma ufficiale che la società dove lui lavorava era proprio lei ad averlo importato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esattamente: mi pare strano non parli di Ulisse, che comunque -anche se non fosse lui a cantarla- è una sigla creata dal suo solito entourage (Levy, Saban, Testa).
      Inoltre, appunto, non smentisce di aver avuto a che fare con la serie: a me non importa chi sia il cantante, sono sincero, anche perché non sarà certo qualche nome plateale tipo Vasco Rossi o Piero Pelù, ma qualcosa che non farà assolutamente rumore quando si scoprirà: un nome misconosciuto, o forse dimenticato dal grande pubblico... quindi figurati :)

      Moz-

      Elimina
  16. A questo punto secondo me chi l'ha cantata è morto...altrimenti non si spiega...

    RispondiElimina
  17. Che poi a me più che scoprire il nome del cantante, sono d'accordo che sia qualcuno sconosciuto o quasi, piacerebbe scoprire finalmente il testo completo della canzone e perché il protagonista trema 😅

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha trema perché già sa... che tutto questo casino scoppieràààà XD

      Moz-

      Elimina
  18. Ho provato ieri sera a lasciare un commento ma temo di aver fatto un pasticcio perché non riesco a vederlo pubblicato, quindi ci riprovo :D
    Sapevo del caso Lamù ma non immaginavo che ci fosse un'istruttoria così corposa dietro! Confesso che anch'io mi sto appassionando al caso.
    Però, Moz, leggendo la tua inchiesta c'è un punto che non mi è chiaro: se ho letto bene nell'articolo che hai pubblicato a maggio scrivi che i diritti della base musicale di Lamù non furono mai pagati a causa del bailamme tra le due emittenti sopra citate. La domanda è: quando fu trasmesso Lamù per la prima volta sui vari canali locali? Per caso nell'autunno del 1983? (Letto su un sito web). E se la rottura tra le due avviene alla fine dell'anno, l'anno 1983, prima di questo bailamme c'è la possibilità che per un piccolo lasso di tempo, ovvero dall'autunno a fine anno, quando andava in onda Lamù i credits siano apparsi durante la sigla, per poi essere rimossi al momento della rottura? Diciamo che è la cronologia che non mi è chiara in questo punto. ;)
    Grazie dell'attenzione e, lasciamelo dire, sei un Nerd con la N maiuscola.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Friki e benvenuto a bordo!
      Ti ringrazio davvero, contento che l'articolo sia stato di tuo interesse! :)
      Purtroppo sulla cronologia vera non so aiutarti... io non c'ero, tracce non ve ne sono, si sa che i diritti tv di Lamù sono della rete di Capri tanto che continua a trasmettere la serie nonostante i diritti homevideo siano della Yamato.
      Quindi la rete ha diritti di trasmissione e diritti sulla sigla: il mistero è lì, o magari è "rimasto" lì... :)

      Moz-

      Elimina
  19. Per scoprirlo bisognerebbe reperire qualche registrazione di puntate di Lamù andate in onda nei mesi prima della fine del 1983 e vedere se i credits siano visibili. Praticamente impossibile ritrovare certe rarità.
    Per quanto riguarda la voce del cantante, ascoltandola più volte si nota un lieve accento del nord, forse lombardo. Ciò è dato dalla presenza di vocali chiuse anziché aperte in alcune parole, ad esempio "sémpre", "sorridénte", "trémo". Un utente sopra ha suggerito Silvio Pozzoli e difatti ascoltando la versione rallentata di Lamù e altre sigle come Huck e Jim, a quanto vedo cantate da Pozzoli, la voce è davvero somigliante se non quasi identica, soprattutto negli acuti. Pozzoli è di Cinisello Balsamo quindi l'area geografica potrebbe coincidere mentre invece Dammicco è pugliese. Qualcuno ha provato a chiedere a Pozzoli? Immagino di sì ma chiedo per sicurezza. Sul forum di Sigletv.net appare scartato già da anni da alcuni utenti ma poi non riesco a trovare la motivazione (forse mi è sfuggita).
    Ciao e ancora complimenti. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, mi pare sia stato già sentito e scartato...
      Non ricordo perché, sinceramente, ma dopotutto sono passati secoli dall'inizio della ricerca... :o
      Ci sta che il cantato sia "polentone", alcuni dissero addirittura straniero ma è italianissimo^^

      Moz-

      Elimina

grazie per il tuo intervento!