[TELEVISIONE] serate Disney sulla Rai: ricordi e cartelli


Quando la tv sapeva riunire la famiglia, prima di disperdersi in mille canali o solitarie visioni, c'erano programmi che costituivano veri e propri momenti di aggregazione.
Difficile capirlo per chi è giovanissimo; facile ricordarlo nostalgicamente da chi quella televisione l'ha vissuta.
Non per forza la sera si doveva uscire. Oppure sì, si usciva per andare a casa di amici di famiglia, che tanto poi c'era il film Disney (animato, live action, o a tecnica mista) trasmesso dalla Rai.
Spesso come piccolo evento, con concorsi o lotterie.
Difficile capirlo per chi è giovanissimo, ma non per Mattia, che nel suo sito Disney: Tapes & More (QUI) su questi programmi ha una sezione molto fornita, oltre che trattare approfonditamente di home video.
Visitate quindi il suo sito (seguendo anche la pagina Facebook QUI): solo per veri fan della televisione anni '80 e '90!

I film della Disney vennero mandati in onda sulla Rai a partire dal 1986, in cicli di trasmissioni specifiche:
- Al cinema in famiglia: appuntamento con Walt Disney (dal 1986 al 1989), il venerdì;


- Pronto... Topolino? (1987, con Enrica Bonaccorti -vestita da Mary Poppins- e Heather Parisi, con ospiti altri personaggi famosi mascherati da personaggi Disney, come Paolo Villaggio travestito da Topolino). Edizione speciale del programma Pronto... chi gioca?;



- Cinema Insieme (dal 1989 al 1994), il giovedì o la domenica;



-Topotombola Upim (1989), con Romina Power. Faceva sempre parte del ciclo Cinema Insieme. Con la Topotombola Upim della Disney vennero comunque trasmessi anche film non Disney.


- Topo Fortuna Disney (1991) con Arianna Bergamaschi. Sempre parte del ciclo Cinema Insieme, abbinato alla nuova lotteria disneyana.


-Lunedifilm, ovviamente.


Spesso dopo la trasmissione di film o Classici Disney la Rai mandava in onda un cortometraggio.
A volte i master usati erano diversi da quelli delle VHS originali, come la trasmissione Rai di Dumbo, che utilizzava i cartelli cinematografici Italiani (le prime VHS usavano i cartelli in inglese). A volte il titolo del film veniva rifatto dalla Rai, modificando il cartello in inglese (come con Alice nel Paese delle Meraviglie).


Tra gli speciali Disney trasmessi sono degni di nota Serata Paperino, Buon anno Topolino, Un'eredità in musica, Il making of de "La Sirenetta", Disney: un viaggio nel mondo delle fiabe.


Tutte le immagini di questo articolo sono state fornite da Mattia, classe 1997, creatore di Disney: Tapes & More, sito che si occupa di recensire tutti i supporti home video attraverso i quali sono stati rilasciati i lungometraggi Disney – specialmente le videocassette – e ciò che ad essi si collega.

Da piccolo, Mattia ha sempre seguito le trasmissioni dei film Disney sulla Rai, soprattutto durante le feste. Talvolta in differita, tramite registrazioni degli anni passati di alcuni amici.
Fu così che conobbe alcuni cult, come il mitico Serata Paperino. Solitamente chiedeva in regalo la VHS originale di uno (o più) dei film trasmessi, per la successiva festività.


All'epoca esigeva "sempre e solo videocassette originali Walt Disney Home Video".
Ironia della sorte, tempo dopo andò a casa di amici e parenti a recuperare proprio VHS Disney registrate dalla TV, per confrontare il video delle VHS originali con quello delle trasmissioni televisive. Ed è da questa avventura che nasce la sezione del suo sito dedicata ai programmi Rai, dove troverete moltissimo materiale!
Non ci resta che seguire Disney: Tapes & More per tuffarci continuamente in questi mondi!
E ditemi... anche voi come me e Mattia eravate amanti di questi programmi e di una tv vecchio stile capace di riunire la famiglia?

Ti interessa l'argomento? Leggi anche

68 commenti:

  1. Ricordo benissimo "Al cinema in famiglia" e "Cinema insieme", e ovviamente "Lunedì Film".

    Inizialmente speravo fossero cartoni animati, poi visto il genere musicarello, iniziai per preferire film con attori, tipo quelli sul maggiolino Herbie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Inizialmente per me era sempre una mezza delusione se si trattava di un live action, poi iniziai ad apprezzarli (e lì ho visto capolavori come FBI Operazione Gatto, Il Gatto venuto dallo spazio e tanti altri!) 🔥😎

      Moz-

      Elimina
    2. Che bello il maggiolino Herbie! 👍
      Quanti fantastici ricordi ci hai riportato alla mente Mk! Grazie di cuore, ciao.

      Elimina
    3. Mi piace quando mi chiami Mk! :)
      Mk Ultra, prossimo step! :)
      Stavolta comunque senza Mattia... non avrei avuto tutto questo materiale.
      Il collezionismo è la fonte dei ricordi!^^

      Moz-

      Elimina
    4. Mk Ultra ed il mio prossimo esperimento su di te. 😁😂
      Aggiudicato!
      Per il resto quanto hai ragione. 😗

      Elimina
    5. Ahaha, mo mi spaventi! :)
      W il collezionismo e chi, negli anni '80 e '90, ha registrato programmi tv (e anche chi, come Mattia, li recupera!)^^

      Moz-

      Elimina
    6. Evvabe bravo anche a Mattia! 😉

      Elimina
  2. Che bei ricordi, tutti insieme sul divano, i figli accoccolati, a goderci questi film per tutta la famiglia. Non devo soffermarmi troppo su questi ricordi altrimenti mi rattristo un po’ per un tempo che non tornerà mai più. Ciao Miki.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo lo capico.
      Forse sulla Rai qualcosa ancora perdura, che può fare da aggregante per le famiglie.
      Ma prima era tutt'altra musica.

      Moz-

      Elimina
    2. Prima quanto meno i film per tutta la famiglia tenevano conto del fatto che magari qualcuno la mattina dopo dovesse alzarsi presto, e iniziavano entro le 20.40, ora se non sono le 21.20, non inizia niente, e con le interruzioni pubblicitarie introdotte nei film anche dalla Rai, prima delle 23 abbondanti non è terminato niente! Da un'analisi che feci anni fa, la colpa di questo sta nel preserale satirico di Antonio Ricci, "Striscia la notizia", cui si adattarono altre emittenti, con "Il fatto di Enzo Biagi" (che ogni sera intervistava un tossico?), "La zingara", "Affari tuoi", il TG2 spostato alle 20.30, ecc...

      Elimina
    3. Sì, hanno creato la fascia specifica dell'access prime time, che ha fatto slittare sempre più la prima serata.
      Ma al di là di Striscia, io credo che il vero motivo sia anche nelle abitudini mutate: oggi alle 20 la gente ancora non rientra a casa.

      Moz-

      Elimina
    4. Ok sulla giustificazione della prima serata posticipata, ma l'inserimento delle interruzioni pubblicitarie nei film in Rai? Tra l'altro c'è una precisa legge, la Mammì, che obbliga le televisioni private a interrompere un film massimo due volte per ogni "tempo" e quando la narrazione lo consente (cioè non in mezzo a una scena): rispettata per qualche lustro, poi il concetto di "primo tempo" e "secondo tempo" nei film è sparito, a beneficio di una suddivisione dei film molto personalizzata da parte dell'emittente (prima parte, seconda parte) dopo un miserabile tentativo di inventarsi un "terzo tempo" in film che, visti al cinema, ne avevano soltanto due, col solo scopo di inserirci due blocchi pubblicitari in più.
      A proposito del potere che la televisione su di me, è quello di tenermici alla larga. 😉
      Qualcuno mi dice: mettiti SKY! Cioè pagare, oltre al canone di abbonamento obbligatorio, anche una tassa mensile per poter scegliere tra centinaia di canali, che comunque ospitano pubblicità? No grazie, non è questa la televisione che può offrire programmi "per famiglie" come intendo io.

      Elimina
    5. In sostanza la televisione è diventata un ricettacolo di pubblicità che prima era di meno e offriva programmi di maggiore qualità.
      Stessa fine sta facendo Internet: ho messo i banner sul mio blog perché li trovo in molti siti e blog che visito, in sostanza ricambio il fastidio ricevuto sin dagli albori dei primi forum, nati puliti e progressivamente più sponsorizzati di una tuta da pilota di Formula Uno.

      Elimina
    6. O non sono contrario alla pubblicità. Purtroppo è necessaria: evidentemente non ci se la fa a tenere in piedi un progetto televisivo senza sponsor (e non solo un progetto televisivo, penso sia alla base di ogni cosa...). La legge Mammì non so se sia ancora in vigore, tuttavia se la riuscirono a inculare già all'epoca, perché si parlava di durata dei programmi: e allora fai che TUTTO il contenitore è un programma, e non la singola trasmissione (es. il programma non è più Holly e Benji, ma TUTTO Bim Bum Bam).

      Moz-

      Elimina
    7. La pubblicità è diventata necessaria. Tu probabilmente non hai ricordi, ma la Rai riusciva a sostenere tre emittenti nazionali senza inserire pubblicità durante i film se non tra un tempo e l'altro, e soltanto trasmissioni fiume tipo "Domenica in" erano interrotte da pubblicità; per il resto c'erano programmi in prima serata (vedi i vari "Fantastico") che avevano una sola pausa pubblicitaria oppure in concomitanza con l'edizione notturna del telegiornale, che imperava a una certa ora, e che soltanto le dirette di calcio avevano potere di spostare.
      In tutto questo mi pare che le trasmissioni proposte senza il supporto economico delle pubblicità derivanti dai film fossero tutt'altro che scadenti o povere: "Discoring", "Edizioni del festival di Sanremo" con ospiti internazionali, "Quark", "Portobello", la saga della "Piovra", "Scommettiamo che?"; e andando indietro negli anni si trovano svariate ottime produzioni sceneggiate, dalla "Freccia Nera" a "I Buddenbrook", dal "Commissario Maigret" al "Conte di Montecristo".
      E dato che il canone Rai è comunque aumentato negli anni, ho percezione che si sia voluto investire in pubblicità senza che fosse necessario, per dare una svolta consumistica e infarcire i palinsesti di contenuti sterili e scarsi di valore (reality, quiz dove vincere senza bravura).
      La tv dei ragazzi aveva avuto "Supergulp" (con collaboratori tipo Bonvi, Pratt, Silver, mica robetta...), poi gli splendidi "Tandem" (col duo Sampò-Frizzi) e "Melevisione", e il godibile "Che fine ha fatto Carmen Sandiego?"... Ora la Rai ha almeno due emittenti digitali terrestri dedicate ai giovani, e trasmette roba tutta fluorescente, fatta al computer e non so quanto ricca di contenuti didattici.
      Questo si compra con la pubblicità.

      Elimina
    8. Sì, ricordo bene quei tempi: una sola interruzione.
      Forse oggi non è più possibile sostenersi.
      Evidentemente prima c'erano sovvenzioni statali molto forti, per dire.
      Non c'è correlazione tra i programmi odierni e la pubblicità, né con la qualità degli stessi.
      La Rai satellitare cerca sempre di essere didattica, ovviamente al passo coi tempi. Tempi che non sono nostri, perché manco a me piacciono i nuovi cartoons, ma questi sono... :)

      Moz-

      Elimina
  3. Non ricordavo la mascherata della Bonaccorti e Villaggio, ma i film si. Della Disney ho visto quasi l'opera omnia, anche cose dimenticate tipo Nanù Il Figlio Della Giungla oppure Spruzza Sparisci E Spara con un giovanissimo Kurt Russel e il nostro caro Cesar "Jokercoibaffi" Romero, o ancora Un Computer Con Le Scarpe Da Tennis, con quasi lo stesso cast.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, film che meritano di essere trattati a dovere... diciamo "i film minori e anni '80" della Disney :)

      Moz-

      Elimina
    2. Quelli che ho citato sono assolutamente anni 60/70

      Elimina
    3. Sì, ma sono appunto film "minori" della Disney. Poi ci sono anche quelli anni '80 sempre minori, prima dei nuovi exploit :)

      Moz-

      Elimina
  4. Stessi ricordi di Gas: Al cinema in famiglia, Cinema insieme e Lunedìfilm con la storica sigla degli Stadio.
    Ma il ricordo più caro è la discussione che regolarmente si riproponeva ad ogni singola proiezione fra i miei genitori:

    (Mamma) Certo che Walt Disney faceva dei capolavori!
    (Babbo) Walt Disney è il nome della casa di produzione, ai tempi di questi film era già morto!
    (Mamma) E va be', non è sempre Walt Disney?!
    (Babbo) silenzio rassegnato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha X
      Beh, Walt Disney è uno spirito, in ogni senso... :)

      Moz-

      Elimina
  5. Ricordo molti di questi appuntamenti.
    Sereno giorno.

    RispondiElimina
  6. "Quando la tv sapeva riunire tutta la famiglia".
    In questa frase c'è già tutto. Ormai o paghi o non hai nulla da guardare. E anche pagando, c'è una disgregazione tale tra una stanza e l'altra che un po' fa tristezza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, la tv non è più aggregante.
      Il satellite prima, e il digitale dopo, con internet nel mezzo, hanno devastato la tv classica (ma secondo me ci si tornerà).
      Oggi è sempre una fruizione masturbatoria.

      Moz-

      Elimina
  7. Erano dei programmi spensierati e piacevoli. Dici bene... Quando non era un obbligo uscire per la movida del fine settimana. Non che lo sia adesso, ma per chi resta in casa ci sono la pay TV, piuttosto algide a mio parere. Tanto per non perdere l'abitudine conservo sempre una collezione di vhs Disney classici e... Del primo Harry Potter. Un salutone a te carissimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, anche io conservo vhs e dvd per ogni eventualità.
      Ma è vero che abitudini e televisione sono cambiati.
      Oggi in tv non c'è davvero più niente da guardare.

      Moz-

      Elimina
  8. Io all'epoca me le sono viste tutte, ricordo le serate con Mary Poppins, Pomi d'ottone e manici di scopa, FBI Operazione gatto, eccetera...e poi ovviamente tutti i cartoni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Idem io... davvero, penso di averle viste tutte o quasi! :)

      Moz-

      Elimina
  9. Buon compleanno al grande Walter! 😘

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Yes, oggi è il suo compleanno.
      Un grande -ok. era massone, ok questo e quell'altro- ma ha saputo creare l'impero dei sogni **

      Moz-

      Elimina
  10. Mah...non ho grandi ricordi dei film Disney...visti con tutta la famiglia: io dico sempre i soliti Aristogatti 🤣 , come ricordo poco quei contenitori, ma nel 1986 avevo 17 anni quindi ero fuori target!
    Adesso vedrei bene come film di Natale che faccia da aggregante di famiglie , Frozen.
    Ma non ci metterei comunque la mano sul fuoco.
    Già il concetto di famiglia negli anni è cambiato oltre a quello di televisione.
    Ciao



    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, è vero che c'è disgregazione. Ma secondo me torneremo ad essere più uniti, tutti insieme.
      Frozen si presta bene :)

      Moz-

      Elimina
  11. momenti indimenticabili, appuntamenti fissi che non si potevano perdere, ci si riuniva davanti alla Tv per attendere quel momento. Ora i film iniziano alle 21.30 oppure ognuno sul proprio teleschermo, tablet, cellulare o qualsiasi cosa a gurdare serie Tv… non sono uno che vuole rimanere incollato al passato ma mi pare che quelle sensazioni fossero davvero belle.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma la vedo come te. Non è nostalgia, è che effettivamente prima certe cose erano meglio. Oggi come hai detto... ognuno chiuso nel suo mondo! 😔🙄🔥

      Moz-

      Elimina
  12. Sono nato pochi anni prima della televisione italiana tanto da ricordarmi delle prime trasmissioni messe in onda su di un solo canale.la Tv degli anni 80"era più politizzizata della attuale e con un solo padrone,si levava dal coro solo Rai 3.
    Io,pur non essendo un grande appassionato del video,preferisco la Tv di oggi dove con centinaia di canali puoi sempre trovare qualcosa che accenda il tuo interesse,naturalmente tutti o quasi,oggi,hanno un televisore per vano,pure al cesso e in questa situazione risulta impossibile unire la famiglia al completo davanti alla Tv.
    Ciao Moz.fulvio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oggi c'è più scelta, vero, ma anche più vuotezza.
      Specie nell'aggregazione, che è sparita.
      Avere tanto, troppo, non aiuta... secondo me. Io mi perdo facilmente.

      Moz-

      Elimina
  13. Serata Paperino dovrebbe essere quello con Pico de Paperis che fa da collante ai singoli episodi? Mi confondo però mi ricordo benissimo gli episodi singoli. E proprio ieri ho riguardato su YouTube quello del gallo con Paperino che si traveste per rubare le uova. È veramente divertentissimo.
    Di questi cartelli mi ricordo solo il lunedi film, forse non ho fatto attenzione agli altri, all'epoca. Però mi ricordo la frequenza con cui davano i film Disney che li guardavo con passione. Quelli anni '60 e '70 li rivedo ancora volentieri. Fbi operazione gatto su tutti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Serata Paperino è quello dove viene detto (peraltro notizia non ufficiale, anzi) che Paperino venne adottato da Paperone e Nonna Papera, che trovarono l'uovo per strada. Non ricordo se fosse Pico a fare da collante, ma probabile: toccava sempre al buon Von Drake illustrare queste compilation :D
      I film Disney del passato sono davvero tutti bellissimi^^

      Moz-

      Elimina
    2. Ho questo ricordo, anche piuttosto chiaro perch avevo registrato tutto e visto più volte, di Paperino che va da Pico perchè pieno di nevrosi e Pico spiega la psiche di Paperino illustrandone i vari aspetti e per ciascuno fa partire un episodio specifico. C'era Paperino geloso perché il suo sosia aveva successo con Paperina, c'era quello dove Pap prendneva una pillola per cambiare voce ecc.

      Elimina
    3. Oh, sì, anche io ricordo questa cosa.
      Potrebbe essere, sai?
      Peraltro anche nel nuovo DuckTales si esplora un po' questo lato (oltre che esiste la pillola per cambiare voce XD)

      Moz-

      Elimina
  14. Non ricordo nulla di tutto ció.
    Mi chiedo come faccia tu che hai pochissimi anni in più di me.
    Sei un mostro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Semplicemente, sono il Re del Consumismo e di tutto ciò che gli gira attorno :)

      Moz-

      Elimina
  15. Bello questo post. Ricordo tutto e tutto e ancora tutto.
    Lunedì film, poi, lo attendevo con spasmodica ansia, erano sempre film straordinari.
    Il nostro caro vecchio Walt, non sapevo fosse il suo compleanno. Gli devo i più bei ricordi cinematografici e home video della mia infanzia e la mia collezione di vhs poi dvd Disney. Niente da fare, bisogna essere un po' magici per riuscire a far sognare così intere generazioni e lui lo era.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero.
      Di lui si dice tanto, eh. Massoneria e altre cose.
      Ma sticazzi: ha creato un impero del sogno, vero e proprio.
      E lo ringraziamo per questo^^

      Moz-

      Elimina
  16. Ricordo una trasmissione del venerdì pomeriggio/sera condotta da Maurizio Nichetti, con un sacco di classici Disney. Era un programma a quiz per ragazzi, fatto molto bene (anni '80 e '90).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sììì, me lo ricordo pure io. E c'era anche un concorso abbinato col Topolino. Ma perchè ora non mi ricordo il nome della trasmissione?

      Elimina
    2. Vi riferite forse a Pista! ?

      Moz-

      Elimina
  17. Miki Moz,riesci sempre a farci tornare un po indietro con la memoria,ed è positivo anche se c'è del rimpianto.Siamo cresciuti,e sono cresciuti i nostri figli,con una televisione che univa la famiglia,con i suoi programmi,e c'era il tempo per parlare,per fare e farsi delle domande,Da mamma tornavo un po indietro per crescere insieme ai figli.Ricordo il Lunedì film,e anche se spesso mi mancava il tempo mi ritagliavo dei momenti..Sei bravo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, cara :)
      Beh, vero: erano altri tempi, più lenti e più calorosi. Forse ci torneremo, perché ne abbiamo bisogno.
      Ci si tornerà perché questi attuali sono troppo freddi.

      Moz-

      Elimina
  18. Te la butto lì: Silly Symphony e altri short movies della Disney.
    Li trasmettevano fra il sabato e la domenica se non ricordo male, avrò visto centinaia di volte Paul Bunyan and the Bull. Anche questi riunivano la famiglia e scaldavano il cuore, a volte li preferivo alle visioni più lunghe... oppure la serie dedicata a Pippo e lo sport. Mamma mia, quante risate!
    Buongiorno Moz!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse li mettevano prima (e dopo) il film della sera?
      Perché ricordo bene che c'erano degli episodi classici, durante queste trasmissioni.
      Ed era una vera e propria festa, letteralmente.

      Moz-

      Elimina
  19. vado subito a visitare il blog.Comunque è vero,noi la televisione l'abbiamo davvero vissuta e ci ha cresciuti.Vedo la differenza con mio marito,che ha la mia stessa età ma da bambino non c'era la televisione in casa sua,mi sembra un alieno a volte!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il sito di Mattia è ricchissimo.
      Testimone di un passato scomparso: è una risorsa.
      Eheh ci credo quando pensi che tuo marito sia alieno, senza tv! XD

      Moz-

      Elimina
  20. Pensa che più di 10 anni fa avevo aperto un topic su un forum in cui riassumevo queste serate, con tanto di sigle e i miei ricordi. C'era proprio:
    - Al cinema in famiglia: appuntamento con Walt Disney
    - Cinema Insieme
    -Lunedifilm
    Purtroppo a quei tempi usavo poco e male il blog, il forum ha chiuso 6 anni fa circa e io? Me la so presa in quel posto! È dalla primavera del 2017, quando ho iniziato a trattare anche questi argomenti, che rosico per non essermi salvato quel topic che avevo aperto con tanto impegno, sarebbe stato un bellissimo post!

    Onore a Mattia, che avrà avuto anche un po' di fortuna ma ci ha messo tanto impegno tra recuperi e confronti con le più versioni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mattia è alla ricerca costante di vhs e beta, è uno che ci si mette di impegno e -pur giovanissimo- ha ricostruito un bel passato televisivo.
      Eh, vedi che guaio il web? Anche io ho perso TANTISSIME cose quando i forum chiudevano.
      Ma ho perso anche dei guest post o delle interviste fattemi da blogger spariti.

      Moz-

      Elimina
    2. Di guest post credo di averne fatti solo da Riky, che ho già minacciato ma salvare una copia sul nostro PC o blog (nelle bozzo) sarebbe cosa saggia!

      Elimina
  21. Che poi i film Disney (classici e non) mica li ho visti al cinema o in dvd la prima volta, ma in televisione e di questo bisogna ringraziarla ;)

    RispondiElimina
  22. Molto interessante, non ero a conoscenza di questi programmi. Comunque hai ragione sono dei tipi di format che oggi sono praticamente scomparsi in tv, complice una divisione dei target che una volta era impensabile.

    Complimenti a Mattia per l'egregio ed esauriente lavoro fatto.

    P.S. "esigete sempre e solo videocassette originali Walt Disney Home Video" è uno di quei ricordi che praticamente non possono essere cancellati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, anche io cito sempre quella frase :D
      Mattia ha fatto un lavoro impensabile, per uno del 1997.
      Hai ragione sulla tv, ed è un grosso peccato.

      Moz-

      Elimina
  23. In realtà, come tutti quelli che mi conosco bene sanno, il primo film Disney mio è stato - solo nella parte della partita di calcio - pomi d'ottone e manici di scopa, proiettato (sì, letteralmente) nell'asilo che frequentavo.
    Infatti considero quello uno dei motivi che hanno fatto nascere la passione per il calcio!
    Poi ovviamente Mary Poppins e tra quelli meno noti apprezzavo molto il Cowboy con il velo da sposa.
    Molte delle cose che citi - ad esempio Topotombola - però le ricordo soprattutto per le pagine dedicate da Topolino.
    Infine Arianna: mamma che look!
    Davvero un'altra epoca televisiva.
    Peccato che molti classici Disney siano stati dimenticati, alcuni dei quai peraltro notevoli (giusto il Gobbo di Notre Dame hanno recuperato qualche anno fa).
    E se non ci fosse il Natale...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Premi il bottone e i maniaci ti scopano.
      Cowboy col velo da sposa è bellissimo^^
      Vero, ora solo sotto Natale c'è qualcosa della Disney in tv. Un vero peccato, perché potrebbero farli, questi cicli.
      Ovviamente magari anche riassociandoli a qualche concorso con Topolino^^

      Moz-

      Elimina
  24. Solo Fiorello ha il potere di riunire le famiglie davanti la tv! (O almeno la mia) Di solito a casa mia dopo il tg La7 finita la cena ognuno va in camera sua... Solo con "Il più grande spettacolo dopo il weekend" e "Viva RaiPlay" mio fratello e i miei genitori sono rimasti sul divano con me a guardarli (poi se non vi piace Fiorello... de gustibus)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, oggi è davvero complicato riunire la famiglia.
      E, se ci si riesce, è comunque per eventi o personaggi che sono già molto radicati nell'immaginario classico/cult collettivo^^

      Moz-

      Elimina

grazie per il tuo commento :)