[VIDEOGAMES] Homecade, il cabinato casalingo: recensione


Homecade: cabinato casalingo che replica i bartop arcade.
Gli emulatori di giochi 8 o 16 bit sono una realtà da anni. Poi si sono aggiunti anche quelli dei giochi a 32 bit.
Mentre le console di nuova generazione si nuovagenerazionavano sempre più, c'era un mercato parallelo (spesso fatto di cinesate) che proponeva console con ripescaggi anni '80 (e '90 se andava bene).
La retromania per il retrogaming non era ancora retrocominciata, ma i vecchi giochi avevano un loro pubblico.
E prima dell'attuale ondata "mini" (da Nintendo a Sony passando per Sega e Commodore) c'era pure il noto Mame 32 che da pc permetteva di emulare tutta una serie di titoli da sala giochi.
E Homecade cos'è? Ve lo spiego.

È quello che vedete in foto. E che un anno fa è entrato nella mia vita.
Replica, come vi dicevo, un cabinato da bar: e lo fa bene, con legno solido e una confezione adeguata, molto vintage -quindi minimal nella grafica esterna-.
Homecade si può acquistare in vari modelli, direttamente dal sito ufficiale (QUI).

La versione che vedete in foto è a doppio comando (per due giocatori, quindi) e ha pure la base su cui poggiare la parte superiore, quella dello schermo.
Sì, perché tale base è un pezzo aggiuntivo. Lo potreste anche omettere.



Homecade si accende e ci rimanda a una bella grafica che fa scorrere tutti gli emulatori che contiene.
Sono 36. Dal vecchio Atari alla prima Playstation.


I giochi sono tantissimi.
Non solo: è possibile scaricare vari altri titoli, collegando il cabinato al router.


Ogni gioco può essere salvato. Sì, perché comunque qui ci sono non solo i classiconi da sala giochi, ma anche tutti quei titoli come lunghi platform o rpg che necessitano di ore e ore per essere completati.


Selezionando la console desiderata, si apre una lista con tutti i titoli disponibili.
La schermata permette di vedere anche una breve scheda di ogni gioco. Per ogni console ci attende un celebre motivetto tratto da un famoso titolo.


Non mancano anche le console portatili, come Game Boy (anche Color e Advance) e Game Gear.


Dagli anni '70 agli anni 2000, migliaia e migliaia di titoli per sfide con gli amici come ai vecchi tempi.


Homecade è sicuramente un ottimo prodotto. Ho riscontrato solo un problema di audio, dopo un anno: sfalla un poco. Credo sia risolvibile con qualche aggiornamento.
In ogni caso, con Homecade potrete riscoprire davvero giochi sepolti nei vostri ricordi; potrete amare titoli a cui non avete mai giocato; potrete conoscere cose del tutto ignote!


Homecade permette davvero un senso di "sala giochi" in casa.
E posso dire che riesce tranquillamente ad attirare anche i giovanissimi, pur con una PlayStation 4 a portata di mano, lì vicino.

Voi avete mai avuto modo di provare questi cabinati che replicano i bartop da sala giochi?
Amate il retrogaming?

se ti piace l'argomento, leggi anche

34 commenti:

  1. Ricordo una vecchia sala giochi, tappa obbligatoria per tanti e tanti ragazzi, sempre piena zeppa di ragazzini, un rumore bestiale di suoni tipo “risonanza magnetica” alla massima potenza, luci, voci e monete che sparivano. Non esiste più, mi dispiace, però, era una mini Las Vegas, luogo di aggregazione. Poi sono arrivati i videogiochi personali e tutto è finito.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, dalla fine degli anni '90 abbiamo assistito alla morte di quei luoghi cult.
      Ma sono pronto a scommettere che torneranno. Adeguati ai tempi, ma torneranno.
      Il cabinato che ho io, è in un centro di aggregazione: puoi sentire ancora l'eco lontana di quei suoni e colori^^

      Moz-

      Elimina
    2. Ci credo.
      Sai che mi piacerebbe se ritornassero, perché, come dicevo, erano luoghi di aggregazione di giovani e giovanissimi.
      :)

      Elimina
    3. Ne riparleremo in un post apposito 💪

      Moz-

      Elimina
  2. Per le mie finanze costa un po' troppo, ma a vederlo sembra bellissimo! Ma il punto è: il joystick resiste alle "mazzate" che giustamente si deve prendere? :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha sì, pensa che è un anno che ci giocano ragazzini anche vandali.
      E adulti bestemmiatori.
      Resiste, resiste^^

      Moz-

      Elimina
  3. Denis: Bellissimo un mio amico ha il Pandora, e ho visto che si trovano facilmente i raspberry retropie arrivati al numero 4, emulano pure Dreamcast, Psp, N64.
    Ho come portatili 2 Psp (la 1004 e la 3004), un Gb Advance a conchiglia con dentro i titoli del Nes emulati, un Gameboy Color viola trovato al mercatino con assieme telecamanera e stampante e 6 giochi tra cui Pokemon Giallo l'avevo pagato solo 15 euro e vendendo la telecamera e solo Pokemon e recuperato il doppio, anni fa avevo il GameGear, adesso mi dedico a raccogliere i giochi per la Ps2 a poco prezzo.
    Le monopole vedendo dalla foto sono adatte per i bellissimi picchiaduro 2d dei tempi che furono.
    Da noi con l'arrivo della prima Playstation il bar tolse i sette o otto cabinati che aveva e fini di fatto un'epoca perchè la distanza tra gioco da bar e console si stava assotigliando e la pirateria fece il resto, e nei 2000 al posto delle schede nei cabinati mettavano i Dreamcast modificati con Crazy Taxi, Soul Calibur, Virtua Tennis e Striker perchè il cuore di fatto il Dreamcast era basato sul Naomi la scheda da bar della Sega.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io il Game Gear lo ho ancora ma zoppica: grande a Homecade ho rigiocato a tutti i giochi che amavo nei primi anni '90 :)
      Manopole adatte ai picchiaduro, assolutamente sì: ho finito Street Fighter III (tutti e tre i titoli della serie di fine anni '90) e hanno retto bene.
      Assolutamente sì: l'arrivo della Play e dei giochi masterizzati a poco prezzo... ha distrutto le sale giochi.
      Ma di questo ne riparleremo prestissimo, in un post apposito... :)

      Moz-

      Elimina
  4. Ti confesso un tratto mio istintivo che fa sì che inizi a stressarmi dopo qualche minuto di videogioco, soprattutto nei livelli superiori, quando tutto si velocizza. Perciò non sono molto al corrente dei progressi compiuti da queste console (sono fermo a Pᗣc-Mᗣn). Ma mi piace comunque la passione con cui ne parli 😀

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha bello come hai scritto Pac-Man! :)
      Comunque con Homecade hai tutte le vite che vuoi e puoi riuscire a finire i giochi con meno stress, sicuramente^^

      Moz-

      Elimina
  5. Non saprei dove metterlo, però ci giocherei ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ingombra molto, è abbastanza compatto.

      Moz-

      Elimina
  6. Bell'aggeggio, non c'è che dire. Cose simili ne ho visto in certi bar della città dopo il 2000, quando il grosso delle sale è stato ucciso dalle console domestiche.

    Oggi come oggi, una salagiochi dovrebbe essere totalmente ripensata - e non sarebbe male avere i cabinati connessi in rete, per consenture sfide tra sale giochi diverse (credo che in Giappone funzionino così, ma non ne ho certezza).
    Forse potrebbero funzionare con un abbonamento (modesto, ovviamente) come le palestre, in affiancamento al classico gettone, ma solo gettone non andrebbe più bene, non oggi che una console domestica o un buon PC può offrirti qualità pari o superiore a quella di una sala.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, se ripensate potrebbero funzionare.
      Secondo me dovrebbero essere più "centri giovanili", e magari avere anche un angolo bar.
      Allora hai delle entrate al di là del gettone... :)

      Moz-

      Elimina
    2. Temo che le sale slot siano assai più redditizie, la direzione è ormai quella da anni.

      Elimina
    3. Terribile, ma solo perché hanno inculcato il mito del guadagno ludopatico.

      Moz-

      Elimina
    4. Temo anche io. Probabilmente, si finirebbe per confondere sala giochi e slot.

      Elimina
    5. Purtroppo sì, coesisterebbero magari in due ambienti semi-separati, ma comunque coesisterebbero.

      Moz-

      Elimina
  7. Non lo conoscevo proprio. Un po' troppo caro, altrimenti ci avrei fatto un pensierino.
    Mi sa che torno al mio vecchio progetto di farmelo da me.
    Comunque anche al circolo dove vado io quando sono dai miei hanno messo una di questi emulatori, non cabinato ma con semplici joypad (quelli per Super Nintendo) e anche lì ci giocano i giovanissimi, anche se optano per roba più recente, titoli per gli ultimi Game Boy, prima che cambiasse nome.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io qui ho visto giocare (i giovanissimi) a Snow Bros, Metal Slug ma anche i primissimi Tetris e Pac-Man.
      Insomma dai, non male.
      Sì, secondo me questi cabinati stanno benissimo nei circoli :)

      Moz-

      Elimina
    2. Bello nei circoli per cadere in ricordi nostalgici, con altri vecchietti come o più di me ma meglio a casa mia, ché la confusione mi distrae ��

      Elimina
    3. Ahaha, però sai il fascino di poter sfidare continuamente gente?^^

      Moz-

      Elimina
  8. Ho visto un homecade, proprio con quella scritta tipo PacMan gialla, nell'area ludica di un centro di formazione (i docenti a volte stanno lì tutto il giorno e occorre uno svago oltre alla macchinetta del caffè 😁).
    Ci sono anche le musichette sintetizzate, però ho avuto difficoltà a raggiungere o trovare i titoli dei giochi: non essendoci una tastiera bisogna per forza scorrere l'elenco col joystick e non si finisce mai poiché, sebbene la schermata ne mostri almeno una dozzina in ordine alfabetico, li seleziona uno per uno senza possibilità di salti per velocizzare... Forse tu hai una versione più snella da questo punto di vista?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello che ho io permette la ricerca per ordine alfabetico, ma anche uno scorrimento velocissimo sempre con la manopola, tenendola premuta verso il basso (o l'alto, per tornare su)^^

      Moz-

      Elimina
  9. Bellissimo questo oggetto! Ma non devi mettere gettoni giusto? Altrimenti competerebbero con le video slot! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente niente gettoni e vite infinite^^

      Moz-

      Elimina
  10. Il prezzo aimè è altino, ma d'altronde un cabinato vero ti viene minimo il doppio, e hai un gioco solo, qui le possibilità sono infinite! molto bella la possibilità di ricreare il feeling della sala giochi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, il prezzo non è basso ma davvero offre tantissimo (e anche di più, scaricabile)^^

      Moz-

      Elimina
  11. Non sapevo di questi cabinati da portare in casa.
    Credo che i più appassionati come te ne vorrebbero uno. Però, se mi permetti, penso che il fascino di questi giochi siano le sale giochi dove imperversavano. Portandoteli a casa si perde la magia, secondo me.
    Anch'io ho dei bei ricordi, grazie a questi giochi (io preferivo il flipper), che riguardano i primi anni di fidanzamento col mio splendido marito.
    Bello conoscere cose nuove miste a nostalgia. Ciao e grazie Mk!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma infatti, io ce l'ho sul posto di lavoro.
      È un centro di aggregazione, quindi ha un po' del senso di sala giochi.
      Certo, questo è pensato proprio per rivivere quel senso stesso in casa, è un oggetto anche di design moderno, se così vogliamo.

      Moz-

      Elimina
  12. Che forte!Se non costasse tanto ci avrei fatto un pensierino per regalarlo a mio marito!!!Quando aveva scoperto il Mame era troppo contento!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, come regalo sarebbe davvero il top, ma un po' costicchia...

      Moz-

      Elimina
  13. Lo possiedo da un anno. Qualitativamente è un ottimo prodotto, ma per quel che costa dovrebbero mettere un processore più potente, con quello presente molti giochi N64 rallentano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non li ho ancora provati, forse solo uno, per il N64... devo vedere: grazie per la dritta e benvenuta/o a bordo! :)

      Moz-

      Elimina

grazie per il tuo commento :)