[WEB] essere blogger nel 2020: un'intervista



Poco meno di un anno fa, con lo stesso titolo, ci ponevamo la stessa domanda: cosa significa essere blogger alle soglie del 2020? (vedi QUI).
Come vedrete, vale anche se siete youtuber o podcaster.
Dopo quasi dodici mesi, e alle soglie di un altro anno del calendario (e per me anche alle soglie di un nuovo anno bloggheristico), approfitto della proposta di intervista collettiva voluta da Nick del blog Nocturnia (link) per fare un nuovo punto della situazione.
Invitando tutti i blogger in ascolto a fare altrettanto: con un articolo sui vostri, con un post sui vostri social, da lui nei commenti ma comunque facendogli arrivare le vostre risposte.
Intanto, ecco le mie.


- cosa conoscevi della rete prima di diventare blogger / gestore di webzine / youtuber/ podcaster?
Chatroom, forum e siti web.
Prima del 2006 (anno di apertura del Moz O'Clock) navigavo, chattavo (su mIrc, Msn...) e scrivevo sui forum tematici. Su un paio di questi ci sono ancora; nel 2001 iniziai a scrivere per il web grazie a una collaborazione con un sito all'epoca anche abbastanza noto.

- cosa ti ha fatto decidere di aprire un tuo blog / webzine / canale YouTube / podcast? Racconta i tuoi inizi.
La voglia di avere un magazine tutto, nata sin dalla giovane età; inoltre, il voler fissare ricordi che altrimenti avrei perso man mano; non ultima, la voglia di parlare di cose che sul web non riuscivo a trovare.

- la tua concezione e le tue idee sul blogging.
Fare blogging significa condividere quel che conosci, dare quanto più possibile al web ciò che ancora manca.
La base per me è comunque sempre il divertimento.

- qual è il tuo rapporto con internet, oggi?
Normalissimo: ovviamente non esiste giorno che non vada sul web, oggi.
Nella vita odierna è imprescindibile.

- qual è invece il tuo rapporto con i social? Amore? Odio? Un sano uso o una distanza incolmabile?
Li uso principalmente come "rami" del grande albero che è il blog.
I gruppi e le pagine FB hanno sostituito idealmente quel che erano i forum, per quello che sto riscontrando.


- cosa ti ha portato, e cosa ti ha invece eventualmente tolto, l'attività da blogger?
Mi ha solo arricchito. Fa curriculum, ho insegnato anche blogging nelle scuole.
Mi ha fatto conoscere molta gente interessante, mi ha avvicinato anche a personaggi famosi.
Inoltre, mi è servito per darmi una disciplina nella scrittura, mantenendo da anni questo progetto.

- com'è cambiata le rete rispetto ai tuoi inizi?
È cambiata totalmente, ma sarebbe anormale se così non fosse.
Non è più la stessa nemmeno rispetto a tre o quattro anni fa.
Evolve, ma un blog può starci dentro sempre, se riesce ad adeguarsi.

- il momento migliore e quello peggiore? L'evento che ti ha dato più soddisfazione e quello che ti ha creato più problemi?
Beh, soddisfazioni tante: dall'essere chiamato come ospite di una radio nazionale fino all'aver scritto articoli che un po' hanno fatto il giro del web.
Ecco, magari qualche noia è arrivata proprio per uno di questi articoli, ma è acqua passata.

- dì la tua sul fenomeno degli haters: personalmente ti hanno mai infastidito? E se sì, come si neutralizzano?
Devo dire che sì, qualche hater è apparso sul blog. Fanno ridere, creano folklore. C'è stata anche una persona mentalmente squilibrata che aprì appositamente un blog contro di me e un'altra blogger, facendo le pulci su tutto ciò che dicevamo online.
Censuro solo quando parlano di terze persone, dopo averli avvisati: a me possono dire tutto (che tanto rispondo per le rime e li metto alla berlina).
Il fenomeno qui è ovviamente circoscritto, e capisco che non tutti reagirebbero come me.

- un blog o un sito che consiglieresti?
Quelli del mio blogroll, strumento utilissimo per navigare nella blogosfera.
Nel caso specifico, progetti affini al mio, suggerisco gli amici membri della Geek League.

- sempre in tema di consigli, cosa diresti a qualcuno che volesse aprire oggi un nuovo sito?
Innanzitutto di scordasi di monetizzare. Non si guadagna niente, se parliamo di soldi.
E poi di sapere già che si tratterà di qualcosa da gestire bene, e quindi occorreranno tempo, strategie e flessibilità.



- quali sono gli errori tipici che si compiono in rete?
Pensare di poter dire tutto, oppure (questo mi riguarda) sapere che l'ironia non sempre passa: c'è ancora gente che crede davvero che io sia stronzo, snob, sessista, razzista.
Ah, ma lo sono davvero!

- vita privata e attività online: dì la tua.
Convivono benissimo, e penso sia la normalità in questo mondo dove tutti abbiamo una vita virtuale.
La mia attività di blogger è perfettamente calata nella mia vita personale e privata.

- su internet possono nascere vere amicizie?
Certamente, è un'occasione come un'altra. Anche se è chiaro che esperienze non virtuali danno un'immediatezza che con internet manca.

- internet, legislazione e libertà di parola: dì la tua.
Ogni tanto esce la notizia del bavaglio; io per ora non trovo censure ma è pur vero che non mi occupo di mafia o corruzione o truffe o malasanità.

- che anno è stato per te il 2020 (inteso nell'ambito web)?
Direi positivissimo: mancano due mesi e mezzo alla chiusura dell'anno (e poco più di un mese alla fine della quattordicesima stagione del Moz O'Clock) e posso dire che il 2020 è sicuramente l'annata più visitata.
Merito ovviamente della brutta situazione che ci ha costretti a casa, ma spero di aver fatto comunque un buon lavoro di mio, con articoli coinvolgenti.

- previsioni e programmi per il futuro?
La quindicesima stagione sarà ricca.
Voglio dedicare più tempo al mio progetto, e anche a cose parallele che dovrebbero arrivare.
Quindi mi vedrete meno presente sulla blogosfera, ma molto presente sul Moz O'Clock, che vorrò sempre più "magazine".

Se qualcuno ha piacere di rispondere a queste domande (anche solo alcune!) è il benvenuto: mi raccomando, segnalate QUI le vostre eventuali risposte.

leggi anche

72 commenti:

  1. Ho letto ieri il post di Nick e ho risposto da lui. Parlare di blogging e di quello che è per noi è un modo di stare al passo anche con la sua evoluzione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Yeah, ho letto poco fa :)
      Vero: siamo sempre a cavalcare un'onda.

      Moz-

      Elimina
  2. Super! Non vedo l'ora di rispondere anche io all'iniziativa di Nick, hai dato delle risposte impeccabili Bro, ma non mi aspettavo nulla di diverso ;-) Cheers

    RispondiElimina
  3. Leggo volentieri le tue risposte, avevo visto anche il post originale però ho deciso di non aderire perchè mi sembra che sia tutto molto "professionale", nel senso buono del termine. Invece io mi considero molto, molto amatoriale XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma no, davvero: è la storia dei nostri blog per come sono!
      Anche amatoriali, e che problema c'è^^

      Moz-

      Elimina
    2. Ciao @ Guchi chan, sono l'autore della proposta dell'intervista. Innanzitutto: piacere di conoscerti, poi ti dico anche io che se ti fa piacere partecipa senza problemi, alla fine è un gioco, un divertimento ed è con questo spirito che io ho creato questa intervista, quindi partecipa e divertiti che è questa la cosa importante.

      Elimina
    3. Ma infatti, serve comunque la voce di tutti, anche di chi lo fa a livello "molto amatoriale" (e non è certo un problema)^^

      Moz-

      Elimina
    4. D'accordo, mi avete convinta XD Rispondo qui sotto:
      1 Cosa conoscevi della rete prima di diventare blogger \ gestori di webzine\ youtuber\ podcaster ?
      Ho cominciato a usare Internet molto presto, facevo più che altro delle ricerche su argomenti vari e quindi sarò di sicuro finita su dei blog, al principio senza realizzare bene cos'erano...

      2 Cosa ti ha fatto decidere di aprire un tuo blog\ webzine \canale youtube o un tuo podcast?
      Due motivi: dire la mia ed entrare in contatto con altre persone. Mi riferisco al primissimo blog che ho aperto, in seguito ne ho avuto ancora un altro prima del presente. I principi di base però sono rimasti quelli, direi.

      3 La tua concezione e le tue idee sul blogging.
      Come dicevo, il mio è un blog amatoriale, quindi per me la prima cosa è il divertimento: scrivere di cose che mi piacciono e divertirmi a farlo. Poi, ovviamente, desiderando interfacciarmi con altre persone, scrivere con garbo, senza offendere nessuno, provando a divertire anche gli eventuali lettori. Il blog comunque è per me espressione personale, quindi non fingerei mai di essere diversa da come sono, quindi per me un blog è uno specchio di chi lo scrive.

      4 Qual'e il tuo rapporto con internet oggi?
      Per me continua a essere una risorsa molto importante, ma allo stesso tempo credo che non bisognerebbe mai esserne dipendenti. Per dire, io non ho Internet sul cellulare, perciò quando esco di casa sono scollegata, e mi va benissimo così XD

      5 Qual'e invece il tuo rapporto con i social? Amore? odio? Un sano uso oppure una distanza incolmabile?
      Credo di essere stata una dei primi italiani a iscriversi a Facebook XD Tutto perchè una mia amica di penna olandese mi invitò a entrarci per restare in contatto facilmente. In base a questa mia esperienza, ho continuato a pensarlo come a un mezzo per mantenere i contatti con amici lontani che non frequento nel quotidiano. Tutto il resto che ci si trova sopra però a volte mi causa una vera e propria nausea. Forse dire che è un rapporto di amore/odio è esagerare, ma ci si avvicna XD Per il resto, detesto Twitter, però sono su Instagram perchè mi è sempre piaciuto fotografare, ma anche lì interagisco con poche persone.

      6 Cosa ti ha portato e cosa invece ti ha eventualmente tolto l'attività sul blog?
      Tolto niente, invece nel corso degli anni mi ha portato a conoscere delle belle persone, cosa sicuramente molto positiva. Mi ha anche mostrato punti di vista diversi dai miei, così come mi ha fatto trovare gente con interessi affini ai miei che nella mia vita quotidiana purtroppo non conosco.

      7 Come è cambiata la rete rispetto ai tuoi inizi?
      Così di getto mie viene da dire in peggio. Non ricordo che molti anni fa ci fossero tutti questi haters, per esempio. Tecnicamente è migliorata, ma per certi versi era meglio anni fa.

      8 Il momento migliore e quello peggiore? L'evento che ti ha dato più soddisfazione e quello che ti ha dato più fastidio o creato più problemi?
      Non ricordo momenti negativi, mi hanno sempre letto quattro gatti e siamo sempre andati d'accordo. Le uniche cose negative sono successe su blog altrui, un paio di miei commenti che sono stati fraintesi - non so se volutamente o no - e che mi hanno portato a subire insulti. Di positivo ricordo alcune "recensioni" di miei lettori sul mio vecchio blog che mi fecero concludere che forse non stavo sprecando del tutto il loro tempo XD

      9 Dì la tua rispetto al fenomeno degli haters? personalmente ti hanno mai infastidito? E se si come si neutralizzano?
      Come dicevo prma, per fortuna non ne ho praticamente mai avuti. La mia politica sarebbe di ignorarli - ricordo il famoso motto "non date da mangiare ai troll". Si tratta di un fenomeno grave che andrebbe contrastato con più forza, con denunce e condanne.

      Elimina
    5. Mi fa piacere che tu stia risponendo^^
      Mi piace leggere questa grande attenzione che dai agli altri.
      Sei una dei primi di FB, che lo utilizzò nel modo per il quale nacque... wow^^

      Moz-

      Elimina
    6. Pensa che quando ne parlai ai miei amici, dopo essermi iscritta, nessuno lo aveva mai sentito nominare!

      Elimina
    7. Accidenti, mi sono accorta ora che ho incollato solo metà delle risposte! Aggiungo le altre, sperando che ci siano tutte questa volta...
      -Un blog o un sito che consiglieresti?
      Ne seguo diversi di interessanti, sinceramente su due piedi non me ne viene in mente uno in particolare.

      -Sempre in tema di consigli che cosa diresti a qualcuno che volesse oggi aprire un nuovo sito?
      Di farlo sicuramente, se gli va, ma di restare se stesso.

      -Gli errori tipici che si compiono in rete.
      Mah, l'unica cosa che mi viene in mente è che ho notato una certa arroganza in alcuni blogger, però presumo che sia un tratto della loro personalità anche nella vita reale, non solo perchè avendo un blog o un sito molto seguito improvvisamente si credono dei guru XD

      -Vita privata ed attività online: dì la tua.
      Sul blog non ho mai detto troppo della mia vita privata, ma questo rispecchia il mio carattere riservato. Se uno desidera raccontare i fatti suoi, liberissimo di farlo. Penso però che sia opportuna una certa prudenza perchè chi ti legge potrebbe approfittarsene.

      -Su internet possono nascere vere amicizie?
      Perchè no? A patto però che dal virtuale si passi al reale. In passato ho incontrato di persona genete conosciuta sul blog e siamo ancora legati dopo diversi anni.

      -Internet, legislazione e libertà di parola, se ti va, dì sempre la tua.
      Internet dovrebbe essere libera e indipendente, che poi è l'idea di base di quando è nato tutto, penso. Per questo mi rattrista leggere di paesi che mettono limitazioni. Il tema della libertà d'opinione e d'espressione mi è sempre stato caro.

      -Che anno è stato il 2020 per te singolarmente (preso come blogger \ youtuber o podcaster o altro) e per internet in generale.
      Immagino che il lockdown e la pandemia abbiano aumentato la vita virtuale delle persone, ma questa è solo una mia opinione, non ho letto studi a riguardo. Personalmente sono stata contenta perchè ho continuato a interagire piacevolmente con i miei quattro gatti XD

      -Previsioni e programmi per il futuro.
      Continuare così...

      Elimina
    8. Ecco le restanti, perfetto^^
      Grazie mille di cuore, ho avvertito Nick così potrà aggiungere il tuo contributo al suo censimento.

      Moz-

      Elimina
    9. @ Guchi
      Grazie per aver partecipato, ottime risposte, vedi che è stato giusto partecipare? ^^

      Elimina
    10. @ Guchi
      Ho letto, ottime risposte, vedi che valeva la pena partecipare? ^^
      @Miki
      Grazie per avermi avvertito.

      Elimina
    11. Di niente Nick, alla fine mi sono divertita a rispondere ^___^

      Elimina
  4. Ti incollo le risposte che ho postato sul blog di Nick, chiedo perdono per eventuali refusi avendo scritto le risposte "di getto"


    1 Cosa conoscevi della rete prima di diventare blogger \ gestori di webzine\ youtuber\ podcaster ?
    Prima di entrare nella rete dei blogger ero solamente fruitore di qualche blog come l'antro atomico del dr. Manatthan e di qualche canale di Youtube.

    2 Cosa ti ha fatto decidere di aprire un tuo blog\ webzine \canale youtube o un tuo podcast?
    Come noto, ho aperto il mio blog "Il bazar di Riky" agli inizi del secondo decennio degli anni 2000, poi ho interrotto le pubblicazioni fino al gennaio 2017, quando, dopo aver scoperto il blog di Miki Moz, ho deciso di riprendere l'aggiornamento del mio Bazar. Mi piaceva il suo progetto: al di là degli argomenti pop e geek, l'idea di iniziare a costruire un nostro libro dei ricordi, collegandoci proprio a cartoni, fumetti, film, ecc.

    3 La tua concezione e le tue idee sul blogging.
    Il blogging deve essere espressione del blogger. Sembra banale questa considerazione, ma non è così. Deve esserci una forte impronta personale. Può anche non essere un diario, ma se parliamo ad esempio del giocattolo X, dobbiamo legarci i nostri ricordi. Il blogging deve fornire informazioni a chi cerca notizie in rete su uno specifico argomento. Il blogging deve essere ovviamente divertente e appagante per il titolare del blog, ma deve tenere conto anche in una certa misura del gradimento dei propri lettori. Non perché si debbano inseguire i click e il boom delle visualizzazioni, ma semplicemente perché il blogging non può esistere senza il confronto con i lettori. Altrimenti è come parlare da soli o scrivere sul proprio computer.

    4 Qual'e il tuo rapporto con internet oggi?
    Tra lavoro e tempo libero, trascorro molto tempo sulla rete. Ma se un giorno devo rinunciare alla connessione, non è un problema per me.

    5 Qual'e invece il tuo rapporto con i social? Amore? odio? Un sano uso oppure una distanza incolmabile?
    Sono su Facebook da giugno 2020. Su Facebook ho portato la mia ricetta del blogging. Evitare polemiche e cercare di scrivere contenuti positivi. Non ho privacy perché vedo Facebook come i miei spazi web (Il Bazar del calcio e Abcb - Il Caffè di Riky). Quindi penso sempre a cosa pubblicare, come avviene per il mio Bazar e il mio Abcb.

    6 Cosa ti ha portato e cosa invece ti ha eventualmente tolto l'attività sul blog?
    Mi ha permesso di conoscere persone eccezionali, anche se poi vorrei approfondire la conoscenza con altre persone. Mi ha tolto molto tempo. Che sia ben speso è chiaro, altrimenti non sarei qui.

    7 Come è cambiata la rete rispetto ai tuoi inizi?
    Si è evoluta, come per tutte le cose con aspetti positivi e negativi.

    8 Il momento migliore e quello peggiore? L'evento che ti ha dato più soddisfazione e quello che ti ha dato più fastidio o creato più problemi?
    Il momento migliore è quando ho avuto la sincera solidarietà di diverse persone in momenti di difficoltà. Ci sono cose (per lo più accadute altrove) che invece mi hanno dato fastidio, ma credo non sia giusto parlarne.

    9 Dì la tua rispetto al fenomeno degli haters? personalmente ti hanno mai infastidito? E se si come si neutralizzano?
    Si neutralizzano bloccandoli e nei casi più gravi è necessario comunque attivare le forze dell'ordine.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Yeah, avevo letto ieri le tue risposte da Nikke :)
      Interessante il dire che ti ha tolto tempo: bisognerebbe stamparlo in fronte a chi vuol aprire un blog pensando di diventare famoso dopo due ore e due foto.

      Moz-

      Elimina
  5. 10 Un blog o un sito che consiglieresti?
    Immagino che il consiglio sia rivolto a terzi che non fanno parte della blogosfera. Beh, per gli argomenti pop\geek il Moz 'O Clock, per i fumetti "Cento Anni di Nerditudine", per il cinema La Bara Volante di Cassidy, ma cito solo tre esempi, i blog e i siti validi sono tantissimi.

    11 Sempre in tema di consigli che cosa diresti a qualcuno che volesse oggi aprire un nuovo sito?
    Di pensarci bene e di togliersi l'idea di fare i soldi, con quel sito.

    12 Gli errori tipici che si compiono in rete.
    Si cade facilmente in errori di comunicazione, in quanto si comunica con lo scritto, e le parole scritte sono quelle più facilmente soggette a fraintendimenti.

    13 Vita privata ed attività online: dì la tua.
    Si conciliano perfettamente.

    14 Su internet possono nascere vere amicizie?
    Assolutamente sì. Spesso migliori anche di quelle "reali".

    15 Internet, legislazione e libertà di parola, se ti va, dì sempre la tua.
    Argomento troppo delicato da trattare senza la giusta competenza giuridica. Di sicuro nel web c'è troppo odio che si tramuta in diffamazioni, ingiurie e comportamenti che possono costituire veri e propri atti persecutori.

    16 Che anno è stato il 2020 per te singolarmente (preso come blogge\ youtuber o podcaster o altro) e per internet in generale.
    Il 2020 è stato l'anno della nascita dell'Abcb, che rappresenta la sintesi perfetta tra il mio vecchio Bazar di Riky e il Bazar del calcio, che è rimasto, è stato sistemato, ma ad oggi è più un sito che un blog.

    17 Previsioni e programmi per il futuro.
    Pensiamo a uscire dall'emergenza Covid, poi si vedrà.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per avermi nominato :D
      Mi fa anche piacere essere stato uno dei motivi della tua ripresa nel bloggare. Assurdo non esserci incrociati prima!

      Moz-

      Elimina
  6. Intanto ringrazio Riky per avermi consigliato qui sopra :D Comunque, vedrò di rispondere anch'io..fra l'altro la precedente intervista dell'anno scorso è una delle pagine più visitate del mio blog, si vede che l'argomento interessa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Yes, perché nonostante tutto... il blogging tira ancora.
      Specie se c'è chi vuol diventare influencer XD

      Moz-

      Elimina
  7. Proposta accettata, sono anch'io molto interessato a dire la mia.
    Insegnare blogging nelle scuole sarebbe veramente una cosa tosta. Per il resto mi ritrovo in molte tue risposte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ho fatto alle medie, in modo molto elementare :D

      Moz-

      Elimina
  8. Ho risposto da Nick ma ero curioso fi vedere le tue risposte e devo dire che abbiamo molti punti in sintonia

    RispondiElimina
  9. Sapevo più o meno tutto di questi tuoi pensieri sul blogging. Interessante comunque come intervista, magari vado a rispondere sul suo blog!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leggerò le tue risposte :)

      Moz-

      Elimina
    2. Alla fine non le ho date, mi sembrava brutto inquinare un blog che non mi conosce 😂

      Elimina
  10. Il problema è che in un anno è cambiato poco e niente, ecco perché ho scelto di non fare questa intervista, che comunque è interessante ;)

    RispondiElimina
  11. A me piace leggerli i blog non me li creo perché non saprei che scriverci e non avrei la voglia costante di farlo. E c'è ne sono così tanti imparentati che sono tutti uguali.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero di non essere uguale a nessuno, allora :)
      Benvenuta/o a bordo.

      Moz-

      Elimina
  12. Non amo questi tag e lo sai.
    Ti lascio le stesse risposte che ho dato a Nick.

    - Ho sempre conosciuto bene la rete, in quanto articolista per diversi giornali online.
    - I motivi sono scritti nella mia home page. Lasciare una traccia indelebile del mio passaggio sulla Terra (così come di quello di mio padre), e smettere al contempo di scrivere quaso gratis per i suddetti quotidiani.

    - Condivisione, scambi di idee, passatempo.

    - Ho lo stesso rapporto di sempre. Riesco a distaccarmene, se voglio. In linea di massima utilizzo solo Facebook e il blog. Non amo gli altri social.

    - Dico sempre che mi ha portato un paio di amici veri e molte conoscenze interessanti.

    - Ho avuto troppi hater per i miei gusti e mi sono rivolta per ben due volte in appena due anni alle autorità. Ecco, questo è un aspetto della rete che non tollero.

    -Un blog con buone interazioni è per me il top del top. Quindi consiglio a chi decide di aprirne uno di rispondere sempre ai commenti e di mantenere un clima gioviale e familiare.

    - L'errore più comune è, ricollegandomi al discorso haters, quello di essere troppo critici o addirittura offensivi con gli altri, quasi ignorando che dall'altra parte non c'è un computer, ma una persona con sentimenti.

    - La vita reale deve sempre avere la priorità su quella virtuale. Per me è indubbiamente così.

    - Amicizie? Di più. Io su Fb ho conosciuto mio marito... 😅

    - Il 2020? Soprassediamo, che è meglio...

    - Mai fatto previsioni nella vita, figuriamoci sul web. 😉

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Condivido le interazioni e il rispondere...
      Altro errore magari delle niu generescion che si pensano subito di fare gli influencers...

      Moz-

      Elimina
    2. Claudia se non li ami perché ci rispondi?🤔

      Elimina
    3. Avrà voluto contribuire al censimento, essendo una blogger^^

      Moz-

      Elimina
  13. grande! Pensa che anch'io mi sono ispirato un po' (tanto) al moz o'clock per il mio povero e rabberciatissimo blog. non è facile aprire un blog nel 2020, ma io sono voluto andare in controtendenza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Invece per me hai trovato una buona nicchia, e vedo che hai già una strada ben definita.
      Il progetto è valido! :)

      Moz-

      Elimina
    2. Potresti chiamarlo papà ahahaha!

      Elimina
    3. @Anonimo: sono troppo giovane.
      Comunque, potresti per piacere firmarti, dirci chi sei? Grazie.

      Moz-

      Elimina
    4. Simbolicamente ovvio XD.
      Firma(così mi chiamo).

      Elimina
    5. Quindi festeggi quando ricorre San Firmino.

      Moz-

      Elimina
    6. Più o meno :D
      Firma

      Elimina
  14. Innanzitutto ti ringrazio per aver partecipato a questo progetto di intervista, poi mi complimento per le belle risposte e per il consueto Moz Style che hai saputo dare anche stavolta a questo progetto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho partecipato molto volentieri, da blogger e amante di questo mondo ne seguo l'evoluzione e voglio vedere cosa potremmo trarre dalle risposte che otterrai...

      Moz-

      Elimina
  15. E' bello chiacchierare di blogging, mi fa sentire più vicina ai colleghi, anche quelli che non conosco. Scriverò un post con le mie risposte. :)

    RispondiElimina
  16. La tecnologia è arrivata in ritardo, e arrivata quando io avevo passato già tantissime primavere ma abituato a confrontarmi con gli altri ho provato vivere la novità della blogsfera
    Sono poco assiduo, scrivo solo quando penso di aver qualcosa da dire e che possa interessare agli altri, ma la cosa che più mi interessa è leggere e commentare i tantissimi pensieri che navigano nella rete.
    Ciao fulvio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un approccio molto corretto, trovo.
      Grande :)

      Moz-

      Elimina
  17. mah, ormai siamo troppo marginali....

    RispondiElimina
  18. Ho risposto da Nick.. sulle tue analisi non sono d'accordo che un blog debba adeguarsi all'evoluzione della rete... credo rimanga un qualcosa di fortemente personale, e acquisisca visibilità e credibilità per i suoi contenuti ed i suoi stimoli.. non per un andazzo di trend.. poi magari sbaglio..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi riferivo al fatto che i blog stessi cambiano col tempo, mutano, gli intenti sono diversi pur ovviamente restando fedeli a una linea 🤓💪

      Moz-

      Elimina
  19. I blog possono convivere anche con i social, purtroppo la cosiddetta crisi dei blog, rispecchia la vita reale della nostra società, che va continuamente di fretta.
    Sereno giorno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sta a noi far soffermare un po' di più le persone.
      Ma nemmeno eccessivamente, secondo me: ci stuferemmo tutti! 😂💪

      Moz-

      Elimina
  20. Ho partecipato anch'io, quando Nick chiede non mi tiro mai indietro :-D
    Comunque. leggendo le tue e le risposte in generale degli altri bloggers, vedo che in generale siamo un club di entusiasti del web e che per noi ha fondamentalmente solo aspetti positivi (in effetti gli aspetti negativi li creano i comportamenti di certi individui, non il web in se stesso).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Yeah, ho letto poco fa! :D
      Certo, è proprio così: per noi il web è ancora un bel luogo, positivo e di creazione.

      Moz-

      Elimina
  21. E' un'intervista molto ben strutturata ed è anche interessante leggere come voi viviate e abbiate vissuto questo nostro mondo virtuale.
    Piacerebbe farla anche a me, magari riuscirò a recuperarla in un giorno di maggiore concentrazione. Buon pomeriggio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È fico se la facessimo tutti, anche per vedere che parametri saltano fuori^^
      Aspetto il tuo pozt!

      Moz-

      Elimina
  22. Ciascuno ha il proprio modo personale di vivere il blogging. Il tuo mi pare il più funzionale e il più in linea con le idee comuni.

    - V

    RispondiElimina
  23. Ottima intervista e mi ritrovo decisamente in molte risposte. Sarà che abbiamo tirato su il blog più o meno nello stesso periodo e abbiamo vissuto gli stessi cambiamenti della rete. Oltre al fatto che siamo tra i non molti "sopravvissuti" al periodo in cui tutti aprivano un blog perché era di moda. Prima di noi c'era il blog di Beppe Grillo e non molto altro...
    Che sia ora di costituire un partito, scusa un movimento politico pure noi? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha ma molto volentieri: per prima cosa metterei un lockdown generale solo per veder soffrire gli insofferenti e i negazionisti :D

      Moz-

      Elimina
  24. Con notevole ritardo rispondo alla tua bella iniziativa:

    http://lastanzadigordie.blogspot.com/2020/10/essere-blogger-nel-2020-un-intervista.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Emh, mi sa che hai sbagliato XD
      L'iniziativa è di Nick di Nocturnia, io non c'entro niente... Devi segnalarlo a lui!

      Moz-

      Elimina

ricevere commenti fa sempre piacere, a patto che siano commenti pertinenti o che arricchiscono la discussione.
Ricorda: non è obbligatorio commentare se non si ha niente da aggiungere o se non si è nemmeno letto l'articolo! Grazie :)