[FILM] Diabolik, il teaser trailer: parliamone

 
Uscito finalmente il teaser del film Diabolik, opera dei Manetti Bros. che riporterà al cinema il celebre ladro dei fumetti.
Dopo molti anni dall'opera ultrapop di Mario Bava, tocca al duo de L'Ispettore Coliandro cimentarsi con la creatura delle sorelle Giussani.
In sala a fine anno, Diabolik si fa finalmente conoscere tramite questa piccola anticipazione che però ci fornisce più di uno spunto e anche qualche idea sui personaggi principali.
Vediamola assieme.
Link del teaser trailer di Diabolik: https://www.youtube.com/watch?v=RM9kcKXdupI



E passiamo all'analisi.
Innanzitutto i personaggi: ecco Luca Marinelli nell'intento di indossare una maschera di plastica.



Miriam Leone una Eva Kant sovrappensiero, mentre cammina per i vicoli di Clerville.




E Valerio Mastandrea un guardingo Ginko in attesa di qualcosa, coi suoi fedeli poliziotti...



Il trailer ci permette anche di sbirciare all'interno del rifugio di Diabolik, con la sua Jaguar e varie apparecchiature e armi:



Un'atmosfera noir è rimarcata anche dalla musica che possiamo sentire nella clip.
Mi piace che si sia scelta una fredda e tagliente grotta (o bunker) per il rifugio, quasi un omaggio alle scenografie del film di Bava, molto da spy-story anni '60.




Un dettaglio simpatico è quello della valuta, ovviamente inventata: nelle storie pre-euro, si trattava semplicemente di generici milioni, e probabilmente manterranno questo aspetto.
Visto che il film è ambientato proprio negli anni '60, come possiamo notare anche dal piccolo schermo televisore dietro Marinelli.



Insomma, ottima atmosfera futurista-noir, personaggi abbastanza somiglianti alla controparte fumettistica, un cast che annuncia anche il grande Roberto Citran oltre ai già noti Alessandro Roia, Serena Rossi, Claudia Gerini.
Per altre info potete leggere quest'altro post (LINK).

leggi anche

35 commenti:

  1. Mi è piaciuta anche la macchina per creare le maschere, non molto anni '60 ma vabbè :D E ovviamene il pugnale, che non può mancare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo sia semplicemente un busto-manichino, come se ne vedono anche nel fumetto... Perché sia in quella teca non lo so, sinceramente :)

      Moz-

      Elimina
  2. Lo aspettavo da tempo visto che è una delle millemila pellicole bloccate dal covid, se non erro in un ruolo da comparsa ci dovrebbe essere anche il proprietario del negozio milanese Bloodbuster, più varie altre chicche.
    Ho qualche dubbio su Marinelli, ottimo attore intendiamoci, è uno di quelli che adoro, ma non lo vedo al momento nelle vesti diabolike...però sono sicuro che vedendo il film mi ricrederò. I Manetti finora sono tra i pochi che non mi hanno mai deluso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande, vedi... sembra proprio un film cult già per questo, molto da b-movie di classe, un film di genere più che cinecomic.
      Pure io sono fiducioso su Marinelli, davvero: non sarà somigliantissimo ma è un grandissimo attore.

      Moz-

      Elimina
    2. Infatti ci avrei visto Henry Cavill o uno strafigo simile a impersonarlo.
      Sì è un film di genere.

      Firma

      Elimina
    3. Marinelli non ci sta una fava qui è brutto brutto che naso a pera che ha se nel film lo fanno vedere senza la maschera c'è da spaventarsi!

      Firma

      Elimina
    4. Hanno voluto giustamente un cast e un'ambientazione tutti italiani, essendo un'opera italiana.
      Marinelli non sarà somigliantissimo, ma ce lo invidiano all'estero per quanto è bravo e questo dovrebbe bastare.
      Meglio il suo naso a pera di qualunque figo uomino&donno :)

      Moz-

      Elimina
  3. La musica mi ricorda il motivo di "Mission Impossible" suonato dark.
    Mastandrea mi convince poco, come sempre del resto.
    Credo saranno spettacolari i lanci di pugnali e gli inseguimenti in auto, cioè tutto quello che il trailer non mostra. 😉

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so cosa abbiano aggiunto in più oltre alla storia del terzo (e penso quarto) albo... sicuramente qualche colpo, che in entrambi i volumetti manca.

      Moz-

      Elimina
  4. Il trailer mi è piaciuto molto, se le premesse sono queste non ci possiamo lamentare. Ora toccherà aspettare l'uscita al cinema per avere il giudizio definitivo.

    Mi piace molto questa atmosfera anni 60 che si respira in diversi spezzoni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Yes, anche molto futuristica, nella caverna/rifugio.
      Insomma, gli anni '60, o per lo meno il loro mood, li hanno saputi ricostruire benissimo^^

      Moz-

      Elimina
  5. Io credo che sarà un cinecomic invece, come tutte le storie di Diabolik, che si legano molto al post precedente sul wrestling.. insomma, la farsa continua.. Mastandrea nei panni del tonto Ginko lo vedo bene.. Marinelli potrebbe funzionare.. tanto avrà quasi sempre la faccia di un altro.. dei Manetti Bros in fondo mi fido abbastanza... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Posso smentirti subitissimo su tutto XD
      La storia si rifà al terzo albo, e ai tempi Diabolik usava girare col suo vero volto.
      Inoltre, ribadisco: mi spieghi perché farsa? Lo dici da tempo ma non dai mai risposte valide a sostegno della tua tesi!^^

      Moz-

      Elimina
    2. Dai non è vero!.. del tipo, legano Eva nel suo rifugio? Guarda caso al suo fianco c'è una leva che fornisce coltelli per liberarsi. Tendono una trappola per strada a Diabolik bloccandogli l'auto? C'è una pistola nell'incavo dell'albero lì sul ciglio della strada. Manca solo Catarella.. ma c'ho non toglie che non debba piacere così tanto.. molto assimilabile al circo wrestling.. sai che è una bufala e lo prendi per quello che è.. ma il film lo vedrò dai..

      Elimina
    3. In realtà hai una visione un po' distorta di Diabolik.
      Nel senso: è vero che si libera grazie a dei trucchi, ma installati da lui stesso!
      Dunque, se lui procede volutamente su un tratto di strada, è perché sa che potrà scampare al posto di blocco o all'inseguimento!
      È proprio una cosa dichiarata, parte del colpo e dell'eventuale piano di fuga.
      Tanto che, appunto, è successo più volte che il trucco della fuga non funzionasse o funzionasse male, oppure per tutta una serie di cause non avesse affatto trucchi.
      Quella che a te sembra una cazzata in realtà è spiegata benissimo, nel pragmatismo e nella pianificazione di un piano... Ovviamente tutto è in funzione alla trama, ma non si tratta di deus ex machina usciti dal nulla.

      Moz-

      Elimina
  6. Per me Marinelli sarà un Diabolik perfetto.
    Uao c'è anche il grande Roberto Citran!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Citran top, non ho idea di cosa potrebbe interpretare... forse Alberto Floriani, non so.
      Marinelli a me piace molto!

      Moz-

      Elimina
  7. Speriamo tanto che esca.
    Almeno qualcuno arriva al cinema.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo per come si mettono le cose, non siamo proprio al top.
      Io spero possa uscire.

      Moz-

      Elimina
  8. Guarda, solo per gli attori lo vedrò, altrimenti non che mi attiri molto, soprattutto perché i Manetti Bros non che mi piacciono tanto..

    RispondiElimina
  9. Confesso che lo guarderò solo per Marinelli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, se la metti così ci sarebbe anche Miriam Leone^^

      Moz-

      Elimina
  10. Non avevo notato l'ambientazione anni 60.
    Continuo a pensare che Marinelli, che adoro, non abbia gli occhi giusti per il personaggio. Le occhiaie non le hanno nascoste col trucco. Il nasone sembra nascondersi bene e ciò che mi è piaciuto di più è la maschera, che non è una pittura al volto come nel film di Bava. Mostra bene i lineamenti del volto ma resta comunque una maschera, purtroppo in lattice e non in una comune calzamaglia (o come si chiama per lo stesso tessuto, usato in altre parti del corpo).
    Mastrandrea/Ginko invece mi ha convinto, a parte il grigio dei capelli (vedo bene?), è perfetto.
    Leone/Eva invece mi convince meno di Marinelli, non rende giustizia alla bellezza della bionda buonista, amica di animali e paladina di donne e bullizzati ('na sfaciolacazzi).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti assicuro che Ginko avrà i capelli neri, ho visto le foto dal set.
      Ottima la scelta della calzamaglia di Dk, e non era scontato. Perché nel fumetto, sostanzialmente Dk è un uomo nudo colorato di nero (o retinato), infatti pur con la calzamaglia gli si vede ogni cosa (dentro le orecchie, la bocca, i lineamenti).
      È una trovata particolare del fumetto, che funziona, ma replicarla dal vivo è difficilissimo.
      MUOIO PER QUEL CHE HAI DETTO DI EVA :D

      Moz-

      Elimina
  11. Mi incuriosisce molto e lo guarderò sicuramente (speriamo al cinema!). 🙂

    RispondiElimina
  12. Oh che curiosità che ho adesso!!
    Trovo azzeccatissimi i tre attori protagonisti, spero che non deludano gli amanti del Re del Terrore 😍

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io penso che proprio eviteranno di deluderci, i fans di Dk sono più spietati di Dk stesso^^

      Moz-

      Elimina
  13. Visivamente convince ma ho solo paura di quando apriranno le bocche...

    RispondiElimina
  14. In italia sembra che esistano solo una decina di attori e te li ritrovi in tutti i film.a parte questo l'atmosfera piace anche a me e sono curiosa di vederlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qui nello specifico c'è un motivo: è l'entourage quasi fisso dei Manetti Bros. :)

      Moz-

      Elimina
  15. Impressioni più che positive. E non immaginavo potesse starci così bene la Leone nei panni della Kant. Insomma, tutto sembra promettere bene. Speriamo solo di poterlo vedere davvero al cinema...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, che qua le cose si mettono maluccio.
      Speriamo bene davvero... :o

      Moz-

      Elimina

ricevere commenti fa sempre piacere, a patto che siano commenti pertinenti o che arricchiscono la discussione.
Ricorda: non è obbligatorio commentare se non si ha niente da aggiungere o se non si è nemmeno letto l'articolo! Grazie :)