[RETROSPOT] Peperlizia cipolline Ponti (1988)

               


Oggi probabilmente uno spot così sarebbe impensabile, ma negli anni '80 si rideva a mente e cuore leggeri e Isaac George (attore nigeriano naturalizzato italiano) interpretava lo stereotipo dell'africano per le cipolline Peperlizia Ponti.
Non certo un ruolo da vucumprà, anzi: è più una sorta di Principe cercamoglie, per dire, e lo spot si inserisce in una lista di pubblicità analoghe messe su dall'azienda di sottaceti (c'era anche quella con l'antico imperatore romano).
Vero che in questo spot Isaac George "parla da negro", del tipo "buoni le cibolline!" "cibolline alla peperlizia pondi!", e infatti lui è stato prima di tutto un caratterista che giocava su questi cliché (dagli sketch del Drive In al ruolo in tantissime commedie all'italiana anni '80 e '90 ma soprattutto come Aziz ne I ragazzi della 3a C).
Oggi ci scandalizzeremmo.
Lui è stato arrestato qualche anno fa per una brutta storia di truffe e abusi, anche se si è sempre dichiarato innocente.
Buoni le cibolline.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

49 commenti:

  1. Tradire così il commendator Zampetti... non si fa!

    RispondiElimina
  2. Una pubblicità del genere al giorno d'oggi farebbe scatenare un pandemonio!!!! Come minimo il presidente della Ponti dovrebbe chiedere scusa a reti unificate, pagare una megamulta, e dare cipolline gratis a tutti i centri d'accoglienza :) < questo commento mi ha fatto troppo ridere per non condividerlo 🤣

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha cioè lo hai trovato altrove, sotto il video?
      Comunque verissimo... oggi farebbero chiudere pure il canale televisivo XD

      Moz-

      Elimina
    2. Sì, è uno dei commenti al video X4
      Un mio amico fa il cabarettista e mi dice sempre "Se prendi in giro una cultura sei razzista, se prendi in giro tutte le culture sei un comico"

      Elimina
    3. Oggi sei razzista se prendi in giro anche tutto il mondo... è la mentalità malata delle persone... XD

      Moz-

      Elimina
    4. Sai quale sarebbe un metodo per distruggere tutto questo? Avere una emittente televisiva che (posto di avere anche programmi di buona qualità, si intende) se ne sbattesse delle lamentele, andando avanti imperterrita.
      Alla fine farebbe ascolti ugualmente, perchè diciamocelo: con tutta la gente che si è rotta le balle di questo andazzo, una emittente così sarebbe come una boccata d'aria e quindi la guarderebbero in tanti.

      Alla fine, gli altri media si accorgerebbero che questo fa successo comunque ed inizierebbero piano piano a sbattersene a propria volta.

      Ecco che sparirebbe il politically correct che ci sta piagando.

      Elimina
    5. Vero, ma bisogna vedere se gli sponsor ci saranno a prescindere... passerebbe fastidiosamente come una rete di destra, per dire, conservatrice... cagate simili.
      Già poi mi immagino i vari Capitan Mojito che la prendono come modello giusto per fare, senza capire un cazzo as usual...

      Moz-

      Elimina
    6. Non sono d'accordo con voi.
      I comici ancora oggi non si pongono problemi a caricaturare sesso, religione, razza, e se c'è qualcuno che si indigna la maggior parte delle persone a scenette riuscite plaude senza problemi.

      Certo forse in una pubblicità la cosa non sarebbe digerita perchè ormai, soprattutto in Italia, si vuole la pubblicità sempre più asettica e veritiera, il che può anche essere giusto sotto certi aspetti ma... cavolo è solo pubblicità.

      Elimina
    7. Però ci potrebbero essere sempre episodi dove tal persona viene stigmatizzata, ci vuol poco per attaccare anche un artista.
      Pensate una cosa: oggi ho visto su FB una celebrazione della Crescentini, e come hashtag hanno usato #boris #cagnamaledetta... ecco, per quest'ultima parola sono volate le polemiche perché alcuni utenti non hanno capito il riferimento e hanno pensato fosse una cattiveria verso l'attrice.
      Come stiamo messi male...

      Moz-

      Elimina
    8. sinceramente non ho mai sentito nessuno che volesse quel tipo di pubblicità, anzi sento solo rimpianti per le pubblicità un po' spiritose e con personalità. Se qualcuno le vuole, non è la gente che le guarda.

      Elimina
    9. Sono le stesse aziende forse che hanno spinto per un altro tipo di linguaggio pubblicitario, chissà secondo quali indagini di market-kun :D

      Moz-

      Elimina
    10. Che i comici possano operare tranquillamente non direi proprio. Altrimenti Kevin Hart avrebbe presentato gli Oscar nel 2018 e qualcuno gli avrebbe presentati nel 2019 XD

      Elimina
    11. Non conosco l'accaduto...

      Moz-

      Elimina
  3. Sono proprio un ceffo nato nel 1983 XD, rido per le scuregge (cit. Emanuele Di Giuseppe) e mi sto scompisciando, soprattutto perché mi immagino questo spot doppiato da te :D

    RispondiElimina
  4. Me lo ricordo anche in C'hai rotto papà nel ruolo del maggiordomo Isaac. Peccato sia stata una meteora della tv. La pubblicità l'ho vista in un collage di spot proposto da Tutto spot 80. Al giorno d'oggi per un simile sketch di condannerebbero a qualche anno di carcere. Erano altri tempi del resto... E lo spot Flavoral dell'epoca docet (trash allo stato puro XD)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh prima o poi rivedremo anche quello: ho intenzione di fare una bella panoramica settimanale sugli spot, ormai è una rubrica fissa!
      Vero, c'è anche in Ci hai rotto papà! 😎👍

      Moz-

      Elimina
    2. "ci hai rotto papà", ultimo vero film della commedia italiana, con alcuni vecchi caratteristi nel loro ultimo giro di giostra!

      "Noi siamo gli intoccabili
      e voi ci avete rotto
      voi vi chiamate grandi
      ma vi pisciate sotto!"

      Elimina
    3. Vero, peraltro uno dei pochi esempi di film commedia italiani... per ragazzini! :)

      Moz-

      Elimina
    4. Con un simpaticissimo Antonio Allocca nel ruolo del padre del piccolo Paolo (Adriano Pantaleo). Bravo attore napoletano, purtroppo scomparso da qualche anno visto in diversi film di Fantozzi, ne I ragazzi della 3 C e come spalla di Oscar Di Maio nello show Telecafone su Telecapri ;)

      Elimina
    5. Yes!
      Telecafone non lo seguivo visto che restava ancorato alla regionalità, ma lui lo conosco^^

      Moz-

      Elimina
  5. Ricordo questa pubblicità. Non sono per il "politicamente corretto" ma mi sono sempre chiesto perché farla con un personaggio caratterizzato in questo modo. Ovviamente a me questo tipo di cose non dà fastidio, anzi suscita molta simpatia nel soggetto. Oggi, i produttori e lo staff verrebbero accusati di razzismo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Isaac proponeva sempre personaggi di questo tipo, con il cliché della parlata tipica.
      In questo caso sembra essere un principe africano, la linea di spot era tutta tipo questo: l'imperatore romano parla ovviamente col cliché dell'accento romano 🤓👍

      Moz-

      Elimina
  6. Grande Isaac, era simpaticissimo :)
    Quando nella Terza C lavorava insieme al mitico Dogui, mi facevano pelare :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Yesss!
      Bravi attori e bravi caratteristi :)

      Moz-

      Elimina
    2. https://www.youtube.com/watch?v=NM08jU83vgk Questa ci voleva :D

      Elimina
    3. Ahaha, oggi quel "mi iscrivo a KKK" farebbe scattare la sospesione immediata del programma, la multa alla rete e chissà cos'altro dalle pazze che gridano BLM!! XD

      Moz-

      Elimina
    4. Zampetti ha previsto il futuro: nella serie si parla di un commendatore senza diploma, nella realtà abbiamo poi avuto un ministro senza diploma.

      Elimina
    5. Che è peggio pure :D

      Moz-

      Elimina
    6. La realtà è spesso più pazza della fantasia

      Elimina
  7. In quegli anni vari attori esasperavano lo stesso personaggio, come se ci si immedesimassero anche nella vita. Isaac è stato uno di questi, ma ricordo anche Nino Frassica che non ho mai capito quando parlava seriamente e quando stava prendendo per il cu1o il suo interlocutore, o Vito che per anni ho creduto davvero muto.

    Lo spot oggi sarebbe scandaloso, ma in un'epoca dove fanno scandalo due uomini che si baciano mentre non abbiamo una legge per evirare stupratori e pedofili, andiamo pure avanti col perbenismo di facciata... 😒

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha mitico Nino Frassica, secondo me ancora tra i migliori in assoluto.
      Lo so, oggi fa scandalo solo quello che serve per far indignare due o tre categorie di persone...

      Moz-

      Elimina
  8. Come si può non ricordarsi di questa pubblicità? Un cult, ma comunque a me le cipolline fanno schifo..

    RispondiElimina
  9. Oh ma se quello è il loro accento, non capisco l'indignazione.
    C'era Idris, l'odioso tifoso juventino, che parlava esattamente così e non recitava un personaggio. Per citare solo il primo che mi viene in mente.
    Ne parlavo ieri con mia madre, spero che la razza umana si estingua presto, o perlomeno i buonisti della minchia! Loro è chi da loro credito!


    Non sapevo dei problemi con la legge 😲

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che è un po' ilare la parlata così, perché si sa cosa presuppone (ma è lo stesso anche per tante altre parlate)^^

      Moz-

      Elimina
  10. Effettivamente oggi sarebbe uno spot impresentabile, mentre all'epoca era divertente e nella norma, direi. Nessuno (forse) si sarebbe mai sognato all'epoca di vederci qualcosa di razzista o una mancanza di rispetto.
    Sempre impresentabili per me, invece, sono le cipolline, visto che le odio sia piccole che grandi 😅

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché, ti direbbero (anzi ci direbbero) che... none ravamo sensibili.

      Moz-

      Elimina
  11. Mi immagino il putiferio che una pubblicità del genere potrebbe scatenare se venisse fatta oggi...

    Tra l'altro non troppi anni fa la discutibilissima (e orribile) pubblicità sul gioco d'azzardo è stata fatta sparire velocemente mettendo tutto sotto silenzio, tanto che molti non penso ci abbiano nemmeno fatto caso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ricordo minimamente :o
      Che spot era??

      Moz-

      Elimina
    2. Eh l'hanno fatta sparire del tutto...
      https://www.youtube.com/watch?v=h2yikp3QGTA
      A questo video da 2:00 ne parla il tipo.

      Elimina
    3. Caspita non la ricordo minimamente, eppure avrebbe dovuto colpirmi, all'epoca... :O
      Certo, messaggio sbagliatissimo!

      Moz-

      Elimina
    4. Probabilmente perché non l'hai nemmeno vista. Credo non sia durata più di una settimana. Io l'avevo vista in alcuni passaggi nel preserale di Rai1 e ne ero rimasto agghiacciato. Peraltro in un paese dove la ludopatia è praticamente una piaga sociale.

      Elimina
  12. Cosa pensi del nuovo spot Estathè zenzero?

    https://m.youtube.com/watch?v=djDSuA78Sus

    Mi piace come spot, io penso che per i tempi odierni sia anche abbastanza "audace" ma essendo fatta dalla Ferrero avranno calcolato ogni minimo rischio.

    Per ora non sono saltati fuori indiani arrabbiati tranne il commento di un utente... Non poteva mancare ovviamente 😎

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In America si sarebbero ribellati.
      A me piace anche perché lo hanno girato a Bomarzo, visto il background che noto^^

      Moz-

      Elimina
    2. Quindi almeno in Italia esiste ancora un minimo di libertà? Altrimenti Vallelata non poteva fare neanche lo spot della mozzarella con Pulcinella...

      Elimina
    3. Sì, in Italia mi par di capire che non c'è questa visione assurda, siamo ancora in grado di scherzare in modo tranquillo...

      Moz-

      Elimina