[LO SBLOCCARICORDI] le monetine (lire)



Lo Sbloccaricordi è la rubrica che mostra, di volta in volta, oggetti e feels del passato!
Lo Sbloccaricordi è anche un gruppo Facebook, dove vi invito a passare e postare il vostro materiale!
Le lire, o meglio le monete di questa valuta.
I soldi spicci, per dirla breve.
50, 100, 200, 500 lire.
E infine pure la 1000 lire a moneta, forse un'anticipazione degli euro, con la 50 lire che si fece "mignon".
Ai miei tempi giravano ancora le 10 lire che sembravano fatte di stagno, più leggere.
Cosa facevate con queste monetine? Io compravo caramelle con le 50 lire (poi passate a 100...); gettoni per gli arcade prima 200 e poi 500 lire; patatine, figurine, petardi, ghiaccioli...
E con il gettone, valore 200 lire, ci si telefonava.


ALTRI RICORDI

102 commenti:

  1. Le conservo ancora, assieme alla preziosa 50mila Lire.
    Ricordo che alle elementari papà mi dava 200 Lire al giorno e mi bastavano per acquistare le gigomme con la figurina dei calciatori da incollare nell'album minuscolo.
    Facevo questa collezione, ma non ne ricordo il nome.
    Bei tempi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, erano collezioni varie... le famose che ti avrebbero (mai) regalato una palla o una maglia XD

      Moz-

      Elimina
    2. Io ricordo con le "gigomme" 😁 degli pseudo tatuaggi da farsi bagnandoli e premendoli sulla pelle.

      Elimina
  2. Io ho un sacco di monetine conservate... anche le 100 e 50 lire mignon! xD
    Quanti "cicciopolenta" ci ho comprato con 50 lire durante la scuola media inferiore! Ahahahah!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sììììì, si chiamano così anche da me!
      Le patatine fiocchi di mais^^

      Moz-

      Elimina
  3. Io sono passato pure dai mini assegni... che follia..

    RispondiElimina
  4. Mi mancano.
    Le monete "mignon" le ricordo soprattutto per gli accidenti tirati da mia nonna verso chi avesse avuto quell'idea: accidenti perfettamente legittimi, povera donna.
    Penso che il mio ricordo più intenso associato alle monetine, sia le 500 lire per le bustine degli Exogini.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso che quelle mignon fossero fatte proprio per "toglierle di mezzo" gradualmente...
      Peccato che siano state sostituite idealmente dai centesimi!
      Ci credo per tua nonna!! XD

      Moz-

      Elimina
    2. Che cosa mi hai ricordato!!!!adoravo quegli exogini delle patatine ne conservo ancora una decina!

      Elimina
    3. Ce ne erano di simili anche nelle patatine, vero^^

      Moz-

      Elimina
    4. Mi piacevano questi "Kinnikuman"più degli Exogini Gig!

      Elimina
    5. Eheh che poi... siamo lì! :)

      Moz-

      Elimina
  5. Ho una collezione di monete in lire, alcune banali altre coniate in occasioni particolari.
    Le usavo per fare la spesa, cercando di smerciarne il più possibile essendo pesanti e occupando più spazio delle banconote.
    Inoltre le ho usate in sala giochi, prima inserendo direttamente le 200 lire, poi cambiandole in appositi gettoni, e da lì sono iniziati i ritocchi a rialzo dei prezzi: 250, 300, fino a 500, quando ho detto basta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, io ancora ricordo il "cambiatore" da lire a gettoni nella mia sala giochi di fiducia XD
      Penso che a 500 lire si sono fermati: poi è arrivato l'euro e sono passati direttamente alle 0,50cent.

      Moz-

      Elimina
    2. Da noi i soldi li cambiava il gestore, un certo Benedetto, ma solo di nome, dato che quando gli toccò entrare in chiesa per un funerale, prese a bestemmiare pesantemente. Una specie di sosia di Reagan, ma più basso e sempre col giubbotto nero tipo Fonzie. Che tipo!

      Elimina
    3. Ahaha era indemoniato??? XD

      Moz-

      Elimina
    4. Ecchennesò? 😁
      Quando le due figlie iniziarono a sostituirlo, più che loro padre sembrava il loro magnaccio! 😅

      Elimina
    5. Ahaha beh, bello non è :D

      Moz-

      Elimina
  6. Ci compravo..gli Exogini! Quanto costava una bustina? Non ricordo :D, ero troppo piccolo!

    RispondiElimina
  7. A me ricordano ovviamente la sala giochi.. i cabinati andavano con le 50 lire, poi diventate 100 e infine 200 lire :D Comunque ne ho ancora conservate da qualche parte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caspita, io mai giocato con 50 e 100 lire!! :o

      Moz-

      Elimina
  8. Io utilizzavo le 500 lire per la sala giochi, anche se ricordo che 500 lire per una partita mi scocciava troppo spenderli, perché la 1000 lire di carta aveva un suo valore da soglia psicologica, e due partite equivaleva già ad aver speso una banconota, per cui preferivo giocare con le vecchie macchine che accettavano ancora le 200 lire. Le 200 lire le usavo come tutti per le cabine telefoniche, quando al tempo avere un cellulare a 11 anni era una bestemmia. Le mille lire per la pizzetta, 800 lire per i ghiaccioli e 50/100 lire per le caramelle.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto: la mille lire era la soglia psicologica, che ci hanno abituato ad abbassare... con la mille lire a moneta.
      5000 lire, che erano comunque "tante": due pizzette e una coca/birra due partite in sala giochi e c'era pure il resto per un ottimo sabato sera.

      Moz-

      Elimina
  9. Fun fact: qua da me in svizzera i cabinati in salagiochi costavano uno sproposito, tipo 1 chf per il single e 2 per il doppio, ma abitando a pochi km dal confine chiunque aveva in tasca delle monetine di lire e per pura "coincidenza" la moneta da 100 lire era grande quanto quella da 2 chf pur valendo qualcosa tipo 1/20 :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi ricordi un bar vicino casa che aveva dei videogiochi di merLa, per cui i gettoni costavano 20c invece di 50c... noi, figli di buonadonna, che facevamo? Cambiavamo i soldi lì e poi i gettoni li spendevano in un'altra sala giochi dove c'erano videogiochi migliori, ma con gettoni più costosi!

      Altro che i giovani di oggi che fanno trading di bitcoin...

      Elimina
    2. Ciao e benvenuto^^
      Eheh, il cambio di moneta oggi lo si fa coi gettoni degli autolavaggi :p
      Grande anche Andrea... ma ci sta, fregare chi frega XD

      Moz-

      Elimina
  10. erano belle. Mi piacevano particolarmente le 50 lire!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molto particolari, tra vintage e moderno^^

      Moz-

      Elimina
  11. Io usavo il gettone telefonico, alla domenica, quando ero fidanzata con mio marito, per rassicurare mamma che stavo bene e lei mi diceva a che ora dovevo rientrare eeh. Ciao Valeria

    RispondiElimina
  12. Sono classe '90 ti racconto il periodo 1999/2001

    Con 500 lire compravo un pacchetto di figurine del primo album dei Pokémon anno scolastico 1999-2000.

    Non ricordo quando costavano le altre cose... Per questo ringrazio il buon Denny (mi sembra mia coetaneo?) per la sua brillante memoria : )



    RispondiElimina
    Risposte
    1. Denny è del 1991 :)
      Bene, oggi le figurine costano 0.80 centesimi^^

      Moz-

      Elimina
    2. Sticazzi credevo fosse un uomo vissuto mica un giovincello.

      Elimina
    3. 1.600 lire a bustina??? Il mondo che conoscevo non esiste più... : (

      P. S. Inflazione o meno costano troppo... Ovvio non potrebbero costare più in euro 0.25 cent ma almeno non sfondare il tetto dei 0,50 cent.

      Elimina
    4. Quando magari non arrivano già a 1 euro... XD

      Moz-

      Elimina
  13. Stesse cose che facevi te: ghiaccioli, caramelle ( a me piacevano quelle quadrangolari al miele) Chewing-gum ( piccole barrette rosa avvolti in cartine con tatuaggi da fare).
    L’acquisto più “ambito” erano però le mie amate figurine dei cartoni animati sui robot.
    Un pacchetto 200 lire ai tempi di ufo robot ..poi son passate a 500 con Daltanious se non sbaglio.
    Però non so se te hai mai avuto album con figurine alla Goldrake.
    Il formato non era della solita figurina rettangolare “ Panini” erano degli sticker a forma anche ovale che andavano a completare un quadro raffigurante l’episodio del cartone come inserire tessere di un puzzle in un album di figurine.
    Io figurine così le ho viste solo sull’album di Atlas UFO Robot 😂

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Odio il mieleeee XD
      Yes, capisco che figurine citi: sono varianti... tipo sagome da completare.
      Le hanno fatte spesso, anche tipo Batman, per dire^^

      Moz-

      Elimina
  14. ci facevo quello che ci faccio oggi con le monetine: bestemmio perché ho sempre una tasca piena di ramaglia varia (che ci posso riempire il deposito di Zio Paperone), ma non bastano mai per pagare e devo cambiare sempre soldi di carta!

    Seriamente, ci compravo i ghiaccioli a 100L, le gomme con i calciatori sperando di trovare Volpi e Poggi sempre a 100L, ricordo i baretti coi flipper prima a 200L e poi a 500L (che ufficialmente non potevo frequentare perché "davano le caramelle con la droga")... e non dimenticare i bar che ti davano il resto in goleador (100L l'una)! Ecco, io le riproporrei: almeno avrei meno problemi di liquidità!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehehe pure io me le voglio sbolognare sempre, anche se gli spicci di oggi sono MOLTO MOLTO più di valore rispetto alle lire.
      Vero: il resto con le caramelle è top della truffa... incredibile.
      La gente ci si è fatta le case, con questo mezzuccio^^

      Moz-

      Elimina
  15. Io le collezionavo, pure. In realtà su istigazione materna. Avevo degli album appositi con spazi per ogni anno; non ho idea di dove siano finiti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caspita, FIGHISSIMO!!! :o
      Hai quindi diverse migliaia lire!

      Moz-

      Elimina
    2. Migliaia non direi perchè si trattava pur sempre solo di monete... e più che altro non trovo più gli album XD

      Elimina
    3. Beh, comunque son soldi... ritrovaliiii!^^

      Moz-

      Elimina
  16. io mi ricordo che quando passava il carretto dei gelati mi nascondevo 500 lire nel costume (sul fianco, non sul... pistolino) e ad insaputa dei miei genitori compravo una coppetta con un gusto solo (beh con 500 lire cosa pretendevi)

    RispondiElimina
  17. me le ricordo, però non le usavo, dato che non facevo nessun tipo di collezione, nemmeno le figurine... solo fumetti, ma quelli ha continuato a portarmeli mio padre fino al 2001-2002, a quel punto è arrivato l'euro...

    RispondiElimina
  18. Le adoravo le lire, in carta o in moneta, quante tombole e giochi, caramelle e chewing gum, ci si sentiva più ricchi ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vero che ci si sentiva più ricchi... ad esempio vuoi mettere vincere 500.000.000 di lire ad un quiz televisivo, invece di 1 milione di euro oggi?... faceva tutto un altro effetto! ;)

      Elimina
    2. Verissimo, era un altro "taglio", diciamo...
      Davano senso di concretezza vera, più concreta, di ricchezza...
      E le tomboleeee!! *___*

      Moz-

      Elimina
  19. Ne ho conservate alcune in un vecchio portamonete. Forse è ancora a casa dei miei, sempre che mia madre non l'abbia gettato via. E' il tipo che queste cose le fa, prende e butta, pure quello che non gli appartiene :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo fanno tutte le mamme del mondo (quando un bambino si stringono al cuoooor XD), penso siano programmate per essere così^^

      Moz-

      Elimina
  20. Io ho ancora un sacchetto pieno di 10 lire, magari per i miei futuri pronipoti sarà un capitale
    😏

    RispondiElimina
  21. È vero, le 50 lire mignon, me le ero dimenticate ma non erano anche le 100 a essersi miniaturizzate?

    RispondiElimina
  22. Il mio ricordo più lontano nel tempo sono le monete da 5 e 10 lire.
    Con 25 lire comperavo il biglietto per il tram che mi portava al mare.
    Ciao Moz.
    fulvio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mamma mia... *___*
      Veramente altri tempi...

      Moz-

      Elimina
  23. Che bei ricordi! Ogni volta che ricevevo le lire le conservavo come un prezioso tesoro! Salvo poi spenderle in figurine, caramelle e giocattoli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehehe come tutti, immagino:io avevo tipo un salvadanaio XD

      Moz-

      Elimina
  24. Naturalmente le figurine calciatori Panini. Ma anche Topolino e il Corriere dei Ragazzi. Un salutone a te.

    RispondiElimina
  25. La cosa più assurda è che ancora sbuchino dappertutto, sono quasi certo che ne ho alcuni in auto, e nel posacenere in cui teniamo alcuni spiccioli!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. AHAHAH non stento a crederlo, ogni tanto me le ritrovo anche io^^
      La lira non ci abbandona mai, era la nostra identità!

      Moz-

      Elimina
  26. Quante 200 lire per i videogiochi in sala giochi... per me equivalevano a veri e propri piccoli tesori!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A chi lo dici, anche io della generazione che è riuscita a giocare con 200 lire^^

      Moz-

      Elimina
  27. Le 200 lire rigorosamente per i videogiochi o il biliardino. Spicci in generale per le goleador, le figurine o le gazzose al circolo anziani in cui scroccavamo il tavolo della carambola.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I circoli anziani: un ottimo modo per avere cose a basso prezzo (pure le birre!!!)^^

      Moz-

      Elimina
    2. Eh, da noi o gassosa o vinello fatto in casa

      Elimina
    3. E pure il mix dei due **

      Moz-

      Elimina
  28. Mah, ci facevo le cose che facevamo tutti. Le figurine, i gettoni in sala giochi, la pizzetta, la bibita, le caramelle, gomme. Bella la lira, bei tempi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Yes, sembrava davvero poterci fare più cose... incredibile^^

      Moz-

      Elimina
  29. Le monetine... dunque io da piccina, quella quarantina di annetti fa (e passa!), raccoglievo tipo aspirapolvere tutte le monete che gli adulti di casa, mamma papà e fratello maggiore, posavano incauti per levarsi il fastidio del peso dalle tasche.
    Una volta riempiti i salvadanai (di solito una volta l'anno), uno per le 50/100 lire, uno per le 200 e più avanti uno piccolino per le 500, me le contavo stile paperon de paperoni e poi andavo nel bar sotto casa a scambiarle.
    Ah sì... poi venivano messi in un libretto di risparmio postale.
    Formichine previdenti crescono.
    Ovviamente una parte doveva tornare in casa agli adulti derubati.
    Di solito la metà era mia. ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehehe e immagino comunque ci facevi un bel gruzzoletto!!
      Bellissimo ricordo, grazie**

      Moz-

      Elimina
  30. Che ricordi! *-*
    Io e mia mamma facevamo la collezione delle vecchie lire!
    Quando c'è stato il cambio ero ancora troppo piccola per usare "il soldino" (come lo chiamavo io XD) per comprarmi qualcosa, ricordo che li mettevo via, e che mi sentivo ricca quando mi davano le mille lire per le offerte della messa. XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Madonna quanti soldi buttati, pensando fossero per i poveri invece servivano a pagare luce e riscaldamenti alla chiesa (come se il Vaticano non potesse permetterselo XD)

      Moz-

      Elimina
    2. Io avevo anche le catechiste che rompevano le scatole perché dopo la quaresima avevamo riempito la cassetta per i poveri con le graffette, anziché metterci i soldini delle nostre "rinunce". XD

      I bambini dovevano metterci le 100 lire per le caramelle elargite dal nonno, ma non mi pare gli adulti facessero altrettanto. 😬

      Elimina
    3. Ahaha CHE RICATTO, e voi avete fatto benissimo!!
      Quei soldi se li prendevano sicuramente le suore!

      Moz-

      Elimina
  31. Le dieci lire servivano anche per il distributore delle gomme da masticare.😊
    Delle mille lire d'argento con la testa della Concordia ho una moneta solo perché avevo prenotato la serie completa Roma 1970.
    Felice giornata
    enrico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caspita non conoscevo questa storia delle mille lire d'argento :o

      Moz-

      Elimina
  32. Io e te Moz siamo d'età se non sbaglio ma confesso che pensavo che le 10 lire già non ci fossero più. Mi pare che con le 50 e 100 lire ci si compressero le chewing-gum fragolone al tabacchino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, le 10 lire erano residui antichi, da non potersi usare, almeno per noi.
      Ma giravano ancora... XD
      Il fragolone o... il liquirone XD

      Moz-

      Elimina
    2. Io pure ne conservo una di ogni taglio in un vecchio borsellino.
      A me sbloccano il ricordo di quando allo stabilimento balneare cercavamo di spicciarne un po' per rimediare le fondamentali 50 lire per giocare al "microguida".

      Elimina
    3. Ahahaha sìììì.... e via di gigomme schifosissime scadute dieci anni prima^^

      Moz-

      Elimina
  33. Ho una cassetta con monete straniere e lire, comprese le 10, 5 e 1 lira, anche due da centesimi, mal conservate. E una con tante 500 lire d'argento, che tuttora valgono solo il loro peso perché dopo il conio tutti se le inguattavano e non circolarono mai. Se ricordo bene, nell'84 con 200 lire mi compravo un blocco di 2-3 fumetti in offerta o una Coppa dei Campioni. Alle medie con 500 lire una pizzetta tonda rossa vicino scuola.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Madonna, magari ci fossero ancora adesso questi blocchi di fumetti... è sempre più raro trovarne!! :o

      Moz-

      Elimina
  34. Accumulavo le monetine quelle piccole che tutto il mondo odiava. Ora non ricordo nemmeno bene che valore avessero, ma mi sembra 50 e 100 lire soltanto (ma forse mi sbaglio?). Arrivai ad averne un bel barattolone che poi un giorno cambiai in qualche banconota da 5mila e 10mila lire di mamma! Cosa ci comprai? Non me lo ricordo mica... :--/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, suppongo fossero le 50 lire, che effettivamente da un momento all'altro non ebbero più senso (non ci compravi niente: il minimo era passato a 100lire)...

      Moz-

      Elimina
  35. Delle monete la prima volta che vidi la 500 lire fu amore a prima vista!mi piaceva proprio...XD mentre le 200 lire erano per i videogames al bar ,le 10 lire le usavo per l'ascensore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo sai che anche io provo un amore FOLLE per la 500 lire??? :O

      Moz-

      Elimina
  36. Sai, comincio neanche più a ricordarmi se avessi qualche acquisto preferenziale con le monete. Che peraltro non sopporto, specie gli euro, che mi hanno pesare il portafoglio. Ricordo che con le 500 lire ci compravo le patatine, in particolare le Highlander, di cui ero molto ghiotto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, le Highlander costavano poco, all'inizio: 500 lire... e si trovavano bene solo "rosse" (al ketchup)^^

      Moz-

      Elimina
  37. Oh signur,
    Sono così vecchia che con 100 lire io e le mie sorelle compravano 3 coni gelato dal "Rocchetta", un omone rubicondo che passava per le vie del paese col suo carretto, gridando "gelati", come l'incipit della famosa canzone.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Madonna, ma è bellissimo!!
      Bel ricordo, un'Italia che da qualche parte esiste ancora^^

      Moz-

      Elimina
  38. oh ma che bei ricordi!!! Mi viene quasi quasi da piangere

    RispondiElimina