[SATURDAY SUPERPOST] speciale Walt Disney

 

Oggi il nostro sabato si tinge di colori Disney, con un trittico di articoli che dagli anni '60 ci traghettano fino ai '90.
Tra Italia e America, pubblicazioni e oggetti sotto l'egida del Topo: da leggere, da giocare, da guardare.
In ogni caso, da riscoprire.


Iniziamo dai gadget allegati alla rivista Topolino: un must delle estati del passato, si componevano acquistando quattro numeri.
Rivediamo qui quelli usciti tra il 1989 e il 1994: voi quale tra questi ricordate? Quale avete avuto?
https://mikimoz.blogspot.com/2019/07/collezioni-gadget-di-topolino.html


Proseguiamo con il lato tenero e colorato della Disney: i Wuzzles.
Oggi è una serie dimenticata, ma fu la risposta disneyana a tanti prodotti similari che esplosero negli anni Ottanta.
Li ricordate? Potete rileggerne la retrospettiva a questo link:
https://mikimoz.blogspot.com/2018/09/cartoons-wuzzles-disney.html


Chiudiamo tornando molto indietro nel tempo, per risfogliare il mitico Manuale delle Giovani Marmotte.
Un libro cult con illustrazioni bellissime: chi di voi lo conserva ancora?
https://mikimoz.blogspot.com/2017/11/disney-manuale-delle-giovani-marmotte.html


ALTRI SUPERSPECIAL? LEGGI ANCHE

23 commenti:

  1. Di gadget ho quelli che uscirono in tempi più recenti, abbinati alla saga Star Top.

    I Wuzzlel si ricordo ma non li ho seguiti.

    Qualche Manuale ce l'avevano un paio di amici, sfogliati ma distanti anni luce dall'incredibile volumetto che appare nei fumetti. A tal proposito, suggerisco la lettura di "Zio Paperone e i guardiani della biblioteca perduta" di Don Rosa, apparsa su Zio Paperone 83 e ne I Mitici Disney 21.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vabbè, almeno parlava di ecologia e natura. la vera truffa fu "Il Manuale di Paperinik" che trattava di... giochi di prestigio! tanto che nelle ristampe estere venne slegato dal "Diabolico Vendicatore" (anche perché non era noto all'epoca)

      Elimina
    2. Eheh, sì: anche a me piacerebbe avere un Manuale come l'originale, ma un po' il Maxi Manuale dei primi anni '90 ci stava...
      e lì ci finì anche qualche pagina di Paperinik e i trucchi XD

      Moz-

      Elimina
    3. Il Manuale di Paperinik se ben ricordo fu il primo in assoluto che vidi, ce l'aveva il mio primo amico d'infanzia, quando ancora non mi ero approcciato ai fumetti Disney, e quindi credetti che Paperinik fosse appunto un illusionista, peraltro cattivo. 😁

      Elimina
    4. Però ci starebbe, nasce come antagonista dopotutto... sarebbe stato bello se era un illusionista "cattivo", o alla Neutron di Crepax al massimo...^^

      Moz-

      Elimina
  2. Dei giocattoli in allegato ho/avevo due del 2001 e 2003 il primo il Waterjet di Paperinik il secondo il Galeone del 2003 ma incompleto ho solo una parte di esso e la statuina di Gambadilegno pirata non so che fine abbiano fatto, di quelli precedenti non ho nulla perché non ero ancora interessata e piccola piccola ma li conosco perché li vedevo sempre nelle pubblicità e articoli dei vecchi numeri di Topolino che leggevo assiduamente.
    Ho/avevo un Manuale delle Giovani Marmotte originale degli anni 80.
    Ma era utile davvero o ci scrivevano cavolate ? Mi ricordo di avere letto un'improbabile ricetta culinaria di Nonna Papera e altre cose strane che parevano uscite da una raccolta burlona-demente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E anche lo Space Runner di Paperink del 2003-4 ma senza la pistola per lanciarlo.
      Ho pochissimi gadgets.

      Elimina
    2. Sul Manuale: non ci scrivevano cavolate, anzi... io il Maxi Manuale l'ho usato tantissimo :D
      Quanto ai gadget moderni: li conosco ma non mi hanno mai attirato, hanno perso del tutto quel senso di giocavventura che avevano negli anni '90...

      Moz-

      Elimina
    3. la Disney, sempre attenta a monetizzare tutto, ha clamorosamente evitato di realizzare un gadget che le avrebbe fatto fare ancora più soldi: una bambola a grandezza naturale di Lyla Lay (o di Kay K.)... Ad una fiera l'ho anche proposta a chi di dovere, ma a parte una risatina niente :(

      Elimina
    4. Ahaha forse perché sarebbe passato come oggetto erotico... :)
      Io mi accontento di Baby Yoda :D

      Moz-

      Elimina
  3. Mi ricordo che avevo questo >>>
    http://www.azzarelli.com/images/CIMG8667.JPG
    e anche questi >>>
    https://i.servimg.com/u/f10/18/02/41/68/img_1316.jpg

    ... Manuali delle GM ne avevo addirittura nove!... Alcuni erano dedicati ad argomenti precisi, ad esempio il 6° era sullo sport, l'8° sull'ecologia...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. * il 4° era sullo sport, errata corrige ;)

      Elimina
    2. Sandrino (il grafico del blog) li ha tutti, quei Manuali!
      Molto bello il kit delle GM (il logo è quello del vecchio magazine)^^

      Moz-

      Elimina
    3. quanti ricordi il magazine delle GM... ricordo che avevo imparato a memoria quell'alfabeto di simboli che usavano negli articoli interni... in un numero avevano pure presentato Giancarlo Magalli come una GM, per via delle iniziali del suo nome e cognome :-P
      PS... comunque Sandrino è come mi chiamano gli amici :)

      Elimina
    4. Wao, quindi Sandrino due! :)
      Ahahaha questa cosa di Magalli non la ricordavo, permettimi di dire che è trashissima XD

      Moz-

      Elimina
  4. Per me sopratutto i vari Manuali delle Giovani Marmotte (ma non solo), che da ragazzino leggevo e rileggevo. Purtroppo non sono più con me ... chissà il perché ne ho solo un paio (e ne avevo di vecchi, ereditati dai fratelli maggiori). Mannaggia a me...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarebbe bello se li riproponessero in forma moderna e aggiornata... secondo me i ragazzini ne andrebbero pazzi! :)

      Moz-

      Elimina
  5. I Wuzzles me li ricordo, qualche loro storia per un breve periodo è uscita anche sui numeri di Topolino. E' durata poco però.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Yes, penso che la vedremo proprio questa estate^^

      Moz-

      Elimina
  6. I gadget di quel periodo li ho tutti...compresa la macchina fotografica...conservati in qualche scatolone in cantina o mansarda...mai usati.
    I Wuzzles me li ricordo uscirono in Italia nell'autunno 1986, esistevano anche gli zainetti che qualche mia compagna di scuola aveva comprato...forse con lo sconto...perché non ebbero alcun successo.

    Ma dove apri una breccia è sul manuale GM.
    Ricordo le storie di Carl Barks dove GM e manuale fecero le loro prime apparizioni. In una di queste i paperi lasciati soli nel centro dell'Africa, grazie al manuale e a un fischietto speciale, QQ&Q riuscivano a comunicare con gli animali e a farsi trasportare fino alla risoluzione della storia.

    https://nerdvanamedia.com/comics/new-ducktales-intro-pays-artful-homage-scrooge-mcducks-creator/120261/
    (se guardi uno dei QQ&Q tiene in mano un piccolo libretto...)

    Io li ho tutti...purtroppo nessuno di loro I edizione. Ma che importa: è l'affettività che conta.
    Dici che avrebbero successo? Confermo. E lo hanno sempre avuto.
    A metà anni 90, uscì una linea di cartoleria per la scuola dedicata ai manuali GM. Io comprai alcuni raccoglitori ad anelli. Uno di essi raffigurava la mitica copertina blu del manuale numero 2, quello con QQQ attorno al fuoco con un lupetto che si scaldava la coda. Lo usavo alle lezioni all'uni e nessuno mi ha mai preso in giro. Certo i compagni avevano quadernoni con marchio Ferrari o sportivi. Ma quando vedevano il quadernone GM, sorridevano e ricordavano anche loro l'infanzia.

    Ciau
    Giù

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, i Wuzzles zero successo: hanno dovuto cedere il passo a linee molto più performanti, come i Popples.
      Bellissimo il tuo ricordo scolasticuniversitario.
      Ovviamente che problema c'è ad avere un gran disegno disneyano... nessuno.
      Mi vergognerei più ad avere la Ferrari, segno di qualcosa che non potrai mai ottenere XD

      Moz-

      Elimina
  7. Fun fact: io avevo la macchina fotografica di Topolino, che era in Mater-Bi quindi biodegradabile. Dopo qualche anno l'ho ritrovata in fondo ad uno scatolone ed era effettivamente biodegradata: era bianchiccia, appiccicosa e molliccia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh esattamente: la fine che hanno fatto TUTTE queste macchine fotografiche :D

      Moz-

      Elimina