[ICONE] Chucky, la storia completa della Bambola Assassina: il megariassunto

 


Da stasera su Italia 1 il sequel della lunga saga di film de La bambola assassina.
Protagonista indiscusso il bambolotto Chucky: simbolo degli horror anni '80, spaventoso e simpatico killer che si è lasciato una lunga scia di sangue dietro di sé.
Tornato in scena nientemeno che con una serie televisiva (già acclamata da pubblico e critica), Chucky è pronto a terrorizzarci (ma soprattutto divertirci!) ancora una volta.
Ripercorriamo la lunga storia della sua vita, ideata da Don Mancini...


LO STRANGOLATORE
Charles Lee Ray, sadico e folle serial killer di Chicago, è finalmente stanato dalla polizia dopo aver pugnalato una donna incinta, Sarah, figlia di vecchi amici di famiglia.
Il detective Mike Norris lo colpisce durante una sparatoria, ma prima di perire l'assassino trasferisce la sua anima all'interno di un bambolotto della linea Tipo Bello.
Il suo scopo è quello di riuscire a possedere un corpo umano, prima o poi, ma intanto resta intrappolato nella bambola, che è l'unico esemplare a salvarsi dall'esplosione del negozio di giocattoli.



ANDY E CHUCKY
Andy Barclay è un bambino che, in occasione del suo sesto compleanno, chiede a sua madre proprio un pupazzo della linea Tipo Bello.
La donna, non potendo permettersi l'acquisto, finisce per raccattare da un barbone proprio il Tipo Bello che ospita lo spirito di Charles Lee Ray.
Presentatosi al bambino come Chucky, inizia a convivere con lui ma l'istinto omicida non è frenato dalle nuove fattezze.



VENDETTA
Nel corpo del bambolotto, Charles Lee Ray riesce anche a vendicarsi dell'ex complice Eddie Caputo, che lo aveva abbandonato al suo destino.
I delitti di cui si macchia Chucky insospettiscono Mike Norris, che fa internare Andy: il bambino prova a spiegare che la colpa è della bambola, ma ovviamente non viene creduto e anzi viene considerato il colpevole degli omicidi.



POSSESSIONE
La madre di Andy intuisce la verità, e infine ci arriva anche il poliziotto; il tutto mentre Chucky scopre dal suo maestro (un sacerdote voodoo) di avere il destino segnato: se non arriverà a possedere il corpo della prima persona a cui ha rivelato la sua identità, è destinato a rimanere un bambolotto per sempre.
Questa persona è Andy, e tra l'ospedale psichiatrico e la casa dei Barclay si consuma lo scontro finale, con Chucky bruciato e colpito al cuore (il suo punto debole) da Norris.



DUE ANNI DOPO
Andy si trova in una casa-famiglia, e sua madre è chiusa in manicomio: la donna è considerata pazza.
La ditta Tipo Bello ricostruisce il Chucky distrutto, e quindi involontariamente scatena ancora la follia del killer, intento ancora di più a possedere il corpo di Andy.
Quest'ultimo, che vive ora dai Simpson, ha legato molto con Kyle, una ragazza anch'ella adottata.
Chucky, per raggiungere il suo scopo, uccide l'intera famiglia dopo essersi sostituito a un altro Tipo Bello.
Andy e Kyle si ritrovano a lottare contro Chucky, che ha anche perso la speranza di tornare ad avere un corpo umano: ora vuole solo uccidere Andy. I due fratellastri però riescono a distruggere il bambolotto, proprio all'interno della fabbrica di Tipo Bello.



OTTO ANNI DOPO
Andy, ormai sedicenne, è cadetto in una scuola militare.
Chucky torna in vita grazie all'azienda produttrice della bambola, che per sbaglio assembla nuovi Tipo Bello facendo finire il sangue di Charles Lee Ray in un nuovo esemplare.
Chucky, desideroso di vendetta, rintraccia Andy e riesce a raggiungere la scuola militare, ma qui trova il giovane Tyler e decide che sarà lui a ospitare la sua anima.




L'intera accademia viene travolta da nuovi delitti, così Andy e i suoi amici cercheranno di impedire che Chucky si trasferisca in un nuovo corpo.
Alla fine, Andy, Tyler e la giovane Kristen (per la quale prova qualcosa) riescono a fermare il bambolotto, che precipita in un ventilatore gigante finendo in mille pezzi.


LA SPOSA DI CHUCKY
Un mese dopo, i pezzi di Chucky vengono riassemblati da Tiffany, ex fidanzata di Charles Lee Ray.
Chucky però intrappola l'anima della donna in un secondo bambolotto.
Ora però lei vuole tornare umana, costringendo l'ex a porre rimedio al rito compiuto.


IL CUORE DI DAMBALLA
Chucky e Tiffany devono così recarsi nel New Jersey, sulla tomba di Charles Lee Ray: qui è sepolto l'amuleto voodoo conosciuto come Cuore di Damballa.
Per raggiungere il luogo, coinvolgeranno due giovani amanti e mieteranno tante vittime.
Chucky si innamora di Tiffany e i due hanno un rapporto sessuale.
Anche se alla fine sono entrambi sconfitti, proprio quest'ultima mette alla luce un piccolo bambolotto.



GLEN O GLENDA?

Sono passati sei anni: Chucky e Tiffany sono ora usati come animatronics a Hollywood, in un film che ripercorre le gesta della bambola assassina.
Il loro "bambino", asessuato e dalla doppia personalità (buona/malvagia, maschile/femminile) si esibisce in Inghilterra come fenomeno da baraccone.
Ma riesce a raggiungere i genitori: rianimatili con il Cuore di Damballa, scatena ancora una volta la furia omicida delle bambole, che travolge diverse persone di una produzione cinematografica.
Anche Britney Spears resta vittima di Chucky.



La star del film, Jennifer, è individuata da Tiffany come corpo umano ideale da possedere; Chucky rinuncia a ottenere un corpo, decidendo di preferire le fattezze di bambolotto.
Tiffany riesce a trasferirsi dentro Jennifer mentre suo figlio si scinde in Glen e Glenda possedendo i rispettivi figli dell'attrice.




LA MALEDIZIONE DI CHUCKY
Sono passati altri nove anni, e venticinque dalla morte di Charles Lee Ray.
Chucky arriva a casa di Nica Pierce, una ragazza sulla sedia a rotelle.
Lei è in realtà figlia di Sarah, la donna di cui Charles era follemente attratto e che pugnalò prima di essere ucciso. Nica è disabile proprio per il colpo subìto dall'omicida, quando si trovava nel grembo della madre.
Il bambolotto vuole vendicarsi della famiglia Pierce, secondo lui causa di tutto quello che è successo, e prende di mira la piccola Alice.


IL RITORNO DI ANDY
Nica riesce a sopravvivere ma non a fermare Chucky, e viene considerata responsabile della strage della famiglia Pierce.
Rinchiusa in un manicomio, si convince di essere davvero pazza e che il bambolotto era solo una sua allucinazione.
Chucky, attraverso Tiffany, si ritrova sei mesi dopo in una casa: fa appena in tempo a riconoscere i giovanissimi Andy e Kyle nelle vecchie foto prima di venire fucilato in testa dal ragazzo.


IL CULTO DI CHUCKY
Andy conserva la testa vivente di Chucky, torturandolo per sfogarsi di come gli abbia devastato la vita tanti anni prima.
Il ragazzo intuisce, leggendo di alcuni casi di cronaca su internet, che Chucky è riuscito a possedere diversi corpi.
Proprio la clinica psichiatrica dove è rinchiusa Nica è infatti diventata un crogiolo d'orrore, con tre diverse bambole assassine.



Andy, desideroso di porre fine una volta per sempre alla faccenda, si fa ricoverare nell'istituto per poter agire contro Chucky.
Non tutto va secondo i piani, perché Nica stessa viene posseduta da uno dei tre bambolotti.
Tiffany prende con sé la ragazza, che ora può camminare, e la porta lontano.
Andy torna a casa, dove riceve la visita della sorellastra Kyle.



NUOVI OMICIDI
Poco tempo dopo, nella cittadina che diede i natali a Charles Lee Ray, in New Jersey, il quattordicenne Jake Wheeler trova un bambolotto Tipo Bello.
È l'inizio di un nuovo incubo, tra inaspettate connessioni col passato e una lunga scia di morte.


UNA TIMELINE ALTERNATIVA
La bambola assassina ha avuto anche un remake (ne abbiamo parlato approfonditamente QUI), in cui la storia di Andy si svolge in modo diverso, coinvolgendo anche i suoi amici di scuola.
Al centro degli eventi ci sono sempre i delitti compiuti di Chucky, non più bambolotto posseduto dallo spirito di un serial killer, ma...


AMI L'HORROR? LEGGI ANCHE

33 commenti:

  1. Che saga assurda! Ci può stare un rito voodoo per trasferire l'anima in un bambolotto, ma perché riassemblare tante volte sempre lo stesso che era stato distrutto? Mi sembra una forzatura da sceneggiatori dilettanti.
    Poi nella prima foto Nica è troppo piccola per quanti anni sono trascorsi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai Gas.. qui la sospensione dell'incredulità è quella che è stata uccisa a coltellate per prima, da Chucky!!

      Elimina
    2. La bambina della prima foto è Alice, la nipote di Nica che Chucky vorrebbe come corpo.
      La saga è da intendersi molto ironica, Mancini sa il fatto suo in materia e ovviamente si gioca sempre sul cliché del "ritorno" anche dopo la distruzione. 😈🔪
      Peraltro gli argomenti sottotraccia dell'intera saga sono seri e attuali, che vengono esplicitati nella serie da stasera in TV: bullismo e omofobia.

      Moz-

      Elimina
  2. Il buon vecchio Chucky XD
    L'ho sempre trovato divertente (in particolare perchè da piccolo avevo un bambolotto che vagamente assomigliava al Tipo Bello), però i primi due film per me bastano ed avanzano: il resto è stato sempre più un allungare il brodo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai una possibilità alla serie, stasera.
      Di certo hanno allungato ma sono stati coerenti con storia e genere! 👍🤓

      Moz-

      Elimina
    2. Non ho la tv, ma mi è bastata una parola che hai scritto sopra: omofobia. Ne ho piene le palle di sentir parlare di omofobia, ne sono saturo e sai bene il perchè. Quindi già quello mi rovinerebbe la visione e mi farebbe partire male.

      Elimina
    3. Direi che tutta la saga si basa su quello, essendo Mancini un regista dichiaratamente omosessuale!
      Il Figlio di Chucky è indicativo di ciò 💪🔪

      Moz-

      Elimina
    4. Bah, nei primi 3 o 4 film diciamo, l'argomento dell'identità o dell'orientamento sessuale non viene praticamente MAI sfiorato; si parla più che altro dell'impossibilità dei bambini di farsi ascoltare dagli adulti, di famiglie spezzate, della difficoltà di inserirsi in un nuovo ambiente familiare, della durezza (anche eccessiva) dell'ambiente accademico ecc. ma di omosessuali non se ne parlava mai.
      Questo è un tema nuovo, relativamente recente, visto tutta la notorietà e l'importanza che gli si da oggi nei media fino a raggiungere una psicosi ossessiva per l'argomento (e c'è che lo definisce ancora aticonformista); addirittura non puoi fare un film con due personaggi maschili protagonisti che possano essere normalissimi amici che subito schiere di folli invasati LGBTYSALAMADONCHEE' ci debbono subito vedere due assatanati omosessuali che fanno l'indicibile in camera da letto (se non addirittura in pubblico), e magari si tratta pure di ragazzini relativamente minorenni.

      Per quel che riguarda Il Figlio di Chucky, il film è talmente scemo e cazzone (a me manco è piaciuto) che l'argomento è sempre ad un passo dalla barzelletta da caserma (e per fortuna, dico io).

      Elimina
    5. In realtà prima si parlava di determinate cose ma indirettamente.
      Il regista e creatore ha detto di aver sempre parlato di problemi e cose analoghe, magari sottotraccia.
      Oggi si può fare in modo diretto, e va bene così.
      Contano le buone storie e i buoni intenti :)

      Moz-

      Elimina
    6. Senti, io li ho visti parecchie volte i primi tre film su Chuchy, e di omosessuali non vi era neppure la sottotraccia, neppure le barzellette su di loro; ora glie lo permettono perchè si vuole puntare ad una chiara omosessualizzazione delle masse e a far diventare quelli che sono SEMPRE stati minoranza una sorta di privilegiati e creature elette a cui tutti non devono ripetto, ma obbedienza e passività, ecco in che direzione opera la lobby LGBTYSALAMADONCHEE', e ci sono anche diversi omosessuali, lesbiche e bisex che lo dicono perchè non sono accecati dai media e dal loro lavaggio del cervello.
      Qui non è questione di storie buone o meno, è questione che certi contenuti vengono isistiti fino alla più bieca prepotenza ed arroganza come se riguardassero o dovessro per forza riguardare tutti come fossero davvero una priorità.

      Elimina
    7. Scommetto che credi anche ai giganti e agli Elohim.
      Poi mi chiedo sempre: perché commenti di questo tipo arrivano sempre in forma anonima?
      Come se ci si vergognasse (ovviamente) delle puttanate che si scrivono.

      Moz-

      Elimina
  3. La serie è davvero uno spasso e secondo me potrebbe fare contenti parecchi fan. Inoltre, ha un paio di personaggi principali tratteggiati in modo davvero realistico e potrebbe anche definirsi come un coming of age, ovviamente condito da chili di sangue, ché gli omicidi sono davvero ben realizzati!
    Non vedo l'ora che esca la seconda stagione :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, ho sentito ovunque parlare bene della serie 😈🔪
      ottima la scelta di avere ragazzini come protagonisti, ideale per rivolgersi direttamente a un pubblico anche giovane 🤓

      Moz-

      Elimina
  4. Ben felice che la serie sia approdata sui canali in chiaro perché è un gioiellino, sono ancora più felice per la conferma della seconda stagione e per questo megariassunto, Chucky è il mostro di casa Cassidy prediletto ;-) Cheers

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Yes! Vedi?
      Subitissimo, a un mese e mezzo dalla fine in America è già arrivato e... SU ITALIA1!
      chi lo avrebbe detto? Sembra di essere tornati all'epoca gloriosa della rete.
      W Chucky 😍🔪

      Moz-

      Elimina
  5. Ovviamente stasera lo vedrò. Da amante degli horror anni 80 (con quel Tom.Holland che aveva realizzato anche il bellissimo Ammazzavampiri) non posso perdermelo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Yeah, speriamo di essere in tanti davanti al televisore, questa ser-- notte :)

      Moz-

      Elimina
  6. Ho visto solo quello del 2004 Il figlio di Chucky dove lui e la moglie scoprono di avere un figlio che nonostante loro che sono pluriomicidi è buono e molto pauroso ma viene spinto da essi a diventare cattivo e confuso e pressato dalla madre a essere classificato come femmina nonostante è chiaramente di aspetto maschile diventa una bambola trans vestita da femmina e si sottointende assassina, carino ovviamente per nulla spaventoso ma buffo e scemo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, ma non vogliono essere pellicole fatte per spaventare... sono horror di derivazione anni '80, ironici e auto-ironici, divertenti, dove fai il tifo per il mostro e speri di vedere che faccia più danni possibili XD

      Moz-

      Elimina
  7. Ho visto alcuni, compreso il buon remake, perciò molto interessante questo arrivo, anche se scopro tutto solo adesso ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Yes, allora buona visione: la serie sembra essere davvero bella!

      Moz-

      Elimina
  8. ho visto "solo" i primi 3 film (negli anni molta roba è uscita a mia insaputa e quando si accumula troppa roba mi secco recuperare...) e mi sono sempre piaciuti, anche se via via si è persa la vena horror per tinte più comedy. Però è forse l'unica saga horror ad aver mantenuto una certa impronta autoriale, anche dopo così tanti film (al contrario di altre saghe infinite come Venerdì 13, Halloween, Nightmare ecc...)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Salverei ancora il quarto, anche se è palesemente una cavolata ma una BUONISSIMA cavolata; per il resto lascia perdere, non ti perdi proprio niente...

      Comunque si, i primi tre sono i migliori, e per me potevano rimanere anche solo quelli; bastavano e avanzavano ma si sà... la legge del soldo.

      Elimina
    2. Al di là della legge economica, Child's Play è rimasto sempre saldamente in mano a Don Mancini, quindi ecco perché c'è coesione, anche come storia.
      La serie non fa che confermare tutto questo, stando a quanto ho visto in giro... e stando a ciò che mi godrò stasera^^

      Moz-

      Elimina
    3. Sarà pure sempre Don Mancini, ma dal quarto film in poi la scrittura, gli standard ed i valori produttivi sono DRASTICAMENTE calati... gli ultimi prodotti che sono stati realizzati su Chucky sono a dir poco imbarazzanti.
      Un artista, se lavora troppo tempo ad una sua creazione e la proprae all'infinito, è piuttosto difficile che mantenga la qualità degli esordi; e ciò si è visto con tante altre creazioni.

      Elimina
    4. Perfetto, pare proprio che si sia ripreso -e ad alta quota- con la serie in onda da stasera.
      Buona visione.

      Moz-

      Elimina
  9. Complimentandomi per l'articolo, noto come Andy sia una sorta di Tommy Jarvis di questa saga :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Thanks Fab! 🤓
      Esattamente! Il fatto che ricorra, può assimilarlo al protagonista ricorrente di Venerdì 13 🤩🔪

      Moz-

      Elimina
  10. Una saga che ho sempre apprezzato. Il Figlio di Chucky però l'ho solo guardicchiato su Rai4, era troppo una mondezza. Mi hanno sorpreso gli ultimi due film, erano insospettabilmente ben realizzati a livello di sceneggiatura, specie Il Culto di Chucky. Il remake, te l'avevo già scritto, ho subodorato quale potesse essere la variante e mi trova in disaccordo. La serie Tv un po' mi attira e un po' no...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avrei preferito un ulteriore film.

      Elimina
    2. Non è detto che un ulteriore film non ci sarà.
      Il remake l'ho rivisto ieri sera e continuo a trovarlo divertente, un buon film...
      La serie TV però sembra davvero ottima da quel che ho visto!

      Moz-

      Elimina
  11. Bellissimo articolo, sono sempre affascinato da questa saga ma purtroppo ho potuto vedere solo il primo ed il remake
    sono sicuro che la serie riuscirà a esplorare molto meglio la psicologia dei personaggi, fattore estremamente importante per una trama del genere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Yes, assolutamente.
      E esplorerà proprio l'assassino principale... quindi davvero, ne vale la pena, è un gran bel prodotto!^^
      Thanks!

      Moz-

      Elimina