[riviste] Man-Ga! (poi Manga!, Shin Man-Ga!, ancora Man-Ga!)


Quando in Italia i manga e gli anime stavano per diventare un fenomeno di massa, uscì in edicola una rivista davvero ricca di contenuti e articoli.
Nel corso del tempo ha avuto diverse incarnazioni, a volte riuscite a volte meno.
Ecco la vita editoriale di Man-Ga! voci e anime dal Sol Levante.


Il numero 0 uscì nell'agosto del 1997.
Curato per metà dalla redazione di Yamato Video e per metà dalla Marvel Manga (poi Planet Manga), si mostrava già come rivista contenitore ricchissima e colorata.
Cento pagine in tutto, di cui la metà a colori: interviste, news, dossier, approfondimenti, recensioni.
Questa era la parte di Yamato Video, curata dai redattori della fu rivista Yamato.
L'altra parte era dedicata ai fumetti: le prime due uscite hanno visto solo Drakuun di Johji Manabe, poi dal numero 2 al 7 venne pubblicato il comic americano Dirty Pair.

Man-Ga!: ago, nov, dic 1997; gen, feb, mar, apr, mag, giu, lug 1998

Dal numero 8, i fumetti furono tutti di provenienza nipponica: ecco che iniziarono la serie action-poliziesca Lawman e le strip di Crayon Shin-chan (da noi titolato Io e mà siamo amiconi).
Purtroppo però, aumentando il numero delle pagine dedicate ai fumetti, diminuirono quelle destinate agli articoli.
Il numero 9 fu l'ultima uscita in tale formato: era evidentemente successo qualcosa, le due redazioni si separarono e la Planet Manga annunciò il ritorno entro l'autunno della rivista.
Questo, nonostante un numero 10 già annunciato e pubblicizzato.

E quindi arriva il novembre del 1998, e in edicola esce Manga! nuova serie, sottotitolo Il Giappone del nuovo millennio.
Passato tutto alla redazione della Planet Manga, questo nuovo mensile guadagnò numero di pagine, abbassò il prezzo (da 6.000 a 5.000 lire) e ridusse il formato, presentandosi più compatto.
La rivista era diventantata praticamente un contenitore di fumetti: proseguivano Drakuun, Lawman e Crayon Shin-chan, affiancati da Japan by Kentaro "Berserk" Miura e Buronson autore di Ken il Guerriero, più Hot Shot e alcune strip di Satoshi Urushihara pubblicate solo nel primo volume.
Gli articoli e le news erano ridotte all'osso (una quindicina di pagine) e ciò non piacque a chi aveva amato la precedente versione, me compreso.
Manga!, dopo una pausa, chiuse i battenti col quinto numero, uscito in edizione speciale con più pagine per portare a termine almeno Japan, Lawman e Hot Shot (peraltro pubblicato con errori di impaginazione).

Manga!: nov, dic 1998; gen, apr, mag 1999

A sorpresa, la redazione di Yamato riprese in mano la creatura: tramite la DueEmme Publishing, nei primi mesi del 2000 uscirono un paio di numeri di Shin Man-Ga!, voci e anime dal Sol Levante.
In tutto e per tutto simile alla prima versione, senza però alcun fumetto, era una rivista di oltre 60 pagine a colori con articoli, novità e approfondimenti.


Anche questa versione non ebbe vita lunga, ma la storia di Man-Ga! non finì lì.
Nel maggio del 2001 una nuova incarnazione della rivista (stavolta chiamata esattamente come l'originale del 1997) vide la luce in edicola.
Pubblicata dalla Whites Wells Publishing, Man-Ga! arrivò a quattro uscite, fino al settembre del 2001.
Anche in questo caso, soli articoli e sessantaquattro pagine a colori.


La redazione di Yamato porta poi Man-Ga! sul web, in edizione gratuita e disponibile sul sito della casa editrice. Proponendo articoli e notizie, continua per un po' la tradizione iniziata su carta.

E' finita qui?
Probabilmente sì, ma se esiste un canale Sky chiamato Man-ga che è gestito dalla Yamato Video... forse la rivista si è solo reincarnata, nuovamente.

Se ti è piaciuto, leggi anche
The X-Files Magazine

28 commenti:

  1. Tutta roba che non conoscevo. Troppo piccolo Che peccato. :/
    Il primo approccio ai manga l'ho avuto in prima superiore, agli anime prima, con Jtv che ha trasmesso Dragon Ball in Italia per la prima volta.

    CervelloBacato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, pensa che io da poco ho recuperato il Dragon Ball Jtv senza censure e con primo doppiaggio!^^

      Moz-

      Elimina
  2. Ciao Miki.
    Ho letto con interesse perché i "manga disegni" mi piacciono molto.
    Di quelli che tu hai citato alcuni li conosco ma trovo che il problema siano le storie raccontate.
    Infatti mi ricordo che leggendoli mi annoiavo e finivo di ammirare solo le figure.
    È solo il mio punto di vista, ovvio.
    Abbraccio e buon inizio settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dunque, a me piaceva abbastanza Drakuun (che ispirò anche alcuni miei fumetti), mentre le altre storie erano alcune insignificanti (Lawman, Hot Shot), altre carine (Crayon Shin-chan, Japan).

      Moz-

      Elimina
    2. Alcuni tuoi fumetti? Perdonami ma non conoscendoti da tanto...o forse non ricordo...
      Ora comprendo il tuo interesse a tutto ciò.
      Dei citati mi ricordo bene di Ken il guerriero, mi piaceva molto inizialmente...ciao.

      Elimina
    3. Perlopiù opere incompiute...
      Ne parlai qui: http://mikimoz.blogspot.it/2014/12/le-mie-opere-incompiute.html ;)

      Moz-

      Elimina
    4. Miki ho letto tutto...sei in gamba e meriti di più. Abbraccio e grazie.

      Elimina
    5. Così, sulla fiducia? XD
      Ahaha, grazie mille Pia, un abbraccione! ;)

      Moz-

      Elimina
  3. Non credo di averla mai comprata, ma a casa ho ancora dei numeri di Kappa, Benkyo ed Express.
    Prima ancora leggevo un'altra rivista su manga ed anime che mi faceva impazzire ( anche se a dirla tutta, adoravo leggere più l'editoriale e la posta che i servizi vari ), ma purtroppo non mi sovviene il nome.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Kappa, Benkyo e Express saranno trattate in questa rubrica, nei prossimi mesi ;)
      Oddio, quale rivista può essere? JM? Animania? Mangagiornale?

      Moz-

      Elimina
    2. Era in grande formato quindi tipo una rivista, anche se molto sottile.
      Ho cercato in rete ma non ho trovato riferimenti particolari che mi aiutassero a ricordarne il titolo, comunque di sicuro parliamo del quinquennio tra il '91 - '96, chissà se davvero era Animania o la prima che hai detto.

      Elimina
    3. Mhh... sicuro non fosse una fanzine?
      O magari era proprio Yamato?

      Moz-

      Elimina
    4. Googlando salta fuori che JM deve la sua apparizione editoriale proprio nel 1991, quindi penso proprio che sia lei, o almeno penso. :-P

      Elimina
    5. Presto parlerò anche di JM, quindi scopriremo se è lei ;)

      Moz-

      Elimina
  4. Ma nel 2002 era uscito un numero con Hamtaro in copertina? Se sì, allora la conosco (avevo solo quel numero), sennò mi sa che ho sbagliato rivista (quella di cui parlavo cmq aveva anche una posta per amici di penna e parlava anche di anime per grandi).
    Petralia Alaskana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, le pubblicazioni di Man-Ga! arrivano fino al 2001.
      Ci fu un tentativo di rilancio nel 2002... ma non ricordo di averlo mai effettivamente visto in circolazione.
      Man-Ga! comunque parlava di tutto, anche retrospettive sulla cultura giapponese (ricordo un bellissimo dossier sulle scuole)

      Moz-

      Elimina
  5. Ho sempre sospettato che Man-ga! su Sky avesse un precedente cartaceo, ho avuto la conferma, per un periodo ho visto spesso il canale, ultimamente però non più, chissà in futuro ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In pratica... sì, possiamo definirlo un precedente cartaceo di quel canale, visto che la redazione è la medesima XD
      Io ho sempre seguito poco Man-ga, perché ho Sky solo a casa dei miei^^

      Moz-

      Elimina
  6. Prima avevo letto di fretta, dimenticandomi la data: no, allora non è quella di cui parlavo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puoi dirmi qual è la rivista di cui parli? Son curioso^^

      Moz-

      Elimina
  7. Penso di non aver mai letto una rivista di Man-ga.... Io leggevo la concorrenza: Kappa Magazine :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, ovviamente in questo tour di riviste arriverà anche Kappa Magazine ;)

      Moz-

      Elimina
  8. Le ho ancoraaaa (eccetto shin man-ga).
    Le riviste fatte bene le ho conservate.. xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io anche, conservate tutte.
      E Man-Ga! è -assieme alle altre- uno specchio della storia manga/anime di quegli anni^^

      Moz-

      Elimina
  9. Me li ricordo, credo di avere tutti i numeri della prima versione... Ma parlerai anche di Benkyo? In un paio di numeri trovi anche qualche mia breve recensione... :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che ho Benkyo!, tutti i numeri! E presto lo presento qui!
      Ma... davvero ti ritrovo lì? Cosa hai scritto?

      Moz-

      Elimina