[RETROGAME] Out Run


Classico arcade, Out Run arriva per la Sega nel 1986.
Conosciuto e ricordato per essere il gioco di auto alla Miami Vice, con lo sfondo che "si componeva man mano all'orizzonte", vantava una grafica in animazione tridimensionale che all'epoca ne decretò il successo.


Siamo alla guida di una sportiva rosso fuoco e scappottata (una Ferrari Testarossa Spider), accanto a noi c'è una bella biondona in camicetta bianca: 5 livelli e una lotta contro il tempo per raggiungere i vari checkpoint.

E via, si corre sulle strade al suono 8 bit di musiche che oggi sono finite campionate per la vaporwave: durante il gioco si poteva addirittura cambiare brano, come fosse una vera autoradio.
Le musiche, in tutto, erano tre, composte da Hiroshi Miyauchi. Un quarto brano poteva essere ascoltato raggiungendo un buon piazzamento.
Rivediamo un po' di gameplay:



Ricordate Out Run?
Chi di voi ci giocava?
Io, ad esempio, ricordo ancora la posizione precisa del cabinato nella mia sala giochi...


Ami il retrogaming da sala giochi? Non perdere

46 commenti:

  1. Lo ricordo benone ma ho provato poco a giocarci, non era il mio genere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nonostante anche io non amassi giochi di auto, questo mi affascinava: sarà stato il mood alla Miami Vice...

      Moz-

      Elimina
  2. Le ore proprio. Ero una pippa clamorosa, ma con il mio vecchio Amiga sentivo il vento tra i capelli a schiantarmi ad “Out Run” ;-) Cheers

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, che poi la versione Amiga era davvero PIETOSAAAA

      Moz-

      Elimina
  3. Gioco storico, non ricordo bene se lo avesse il mio amico Alberto nel pc o se era uno dei pochi videogiochi del bar vicino casa mia (il mitico Jolly Bar, lo menzionai in un paio di pezzi).
    Ma come sempre mi divertivo più a vedere giocare gli altri, che perdere gettoni a causa della mia scarsezza 😁

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuro lo hai visto al bar: penso sia uno di quei titoli IMMANCABILI come cabinato.
      Avrà fatto i soldi a palate (tranne i tuoi, a questo punto!)

      Moz-

      Elimina
  4. Cerrrrto che ci ho giocato. Su Windows 3.11

    RispondiElimina
  5. Denis:Giocato al bar all'epoca ho il seguito su Xbox, secondo me la onanista Sega sapeva fare bene i giochi estivi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente sì: è un'arte anche quella (saper fare i giochi, oltre che l'onanismo XD)

      Moz-

      Elimina
  6. Ho solo una parola: SPETTACOLARE!!

    RispondiElimina
  7. Mai stata avvezza ai videogiochi. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai, nemmeno io troppo, ma alcuni sono proprio stracult per me^^

      Moz-

      Elimina
  8. Purtroppo non sono mai stata esperta di videogiochi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nemmeno io troppo, ma certi giochi sono cult indiscussi!**

      Moz-

      Elimina
  9. Ci ho giocato un po', ma ero uno scarsone epico XD
    L'impatto grafico era sicuramente il suo punto di forza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente: quella strada che si creava man mano, all'orizzonte, era magica **

      Moz-

      Elimina
  10. Nel mio paese non c'era. Mi consolavo con Cadillac&Dinosaurs...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Altro gioiello che arriva presto su questy lidy :)

      Moz-

      Elimina
    2. E allora mi metto il costume e prendo il telo mare...

      Elimina
  11. Credo di averci speso una fortuna prima che uscisse Street Fighter 2. Era uno dei titoli che invidiavo ai possessori SEGA, poi quando beccati la conversione per PC credo della Dataeast finalmente riuscii a finirlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah beh, quando è uscito SFII non ci sono stati più cazzi per nessuno^^

      Moz-

      Elimina
  12. Era troppo difficile per i miei gusti.
    Credo di aver a malapena superato il primo quadro dopo chissà quante volte.
    Di sicuro ho attentato alla vita del mio alter ego e della bionda continuamente. :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha con me finivano costantemente fuori pista, col polverone che ne conseguiva! XD

      Moz-

      Elimina
  13. I videogiochi di auto non ho mai capito perché bisogna correre... Mi appassionerebbe un simulatore di guida urbana, o con sorpassi da fare con auto in direzione opposta sulla corsia di sorpasso, che mette alla prova il rispetto del Codice della Strada.

    Out Run lo conosco, in sala giochi ci ho giocato poco (cabinato classico, non la postazione seduta...) perché non superavo quasi mai il primo traguardo; idem con il suo clone per Android Final Freeway (mi pare si chiamasse). Andava meglio con un eseguibile in MS-DOS, forse perché facevo tutto con le quattro frecce (a destra, a sinistra, accelerare, frenare) e lo spazio (cambiare marcia): una volta ogni quattro circa lo finivo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, già è stressante guidare veramente ogni giorno, immagina farlo anche in un videogioco XD
      Final Freeway non lo conosco...! Ma il titolo è assurdamente anni '80!**

      Moz-

      Elimina
    2. Fin dove l'ho giocato Final Freeway è graficamente identico ad Out Run, inclusa la canzone a scelta (che dopo un aggiornamento era disponibile solo nella versione a pagamento), ma...
      - l'auto non si accappotta mai, si limita a fermarsi in caso di urto
      - il percorso è obbligato, non ci sono bivi, però si può scegliere fra tre itinerari prima della partenza.

      Elimina
    3. Mi sa che nemmeno in Out Run si accappotta, anche perché sbalzerebbe fuori la biondona XD
      Ma non ci giurerei.

      Moz-

      Elimina
    4. Io ricordo che si accappotta, ma devi prendere un ostacolo in pieno...

      Elimina
    5. Criminale... non lo ricordavo!!

      Moz-

      Elimina
  14. Questo no, non l'ho mai giocato.
    In compenso ero diventato campione di Crazy Climber, quello con l'omino verde che scala il grattacielo e schiva i vasi e le cacche degli uccelli, perché al bar che frequentavo bastava fare una combinazione di tasti e leve e ti dava i crediti come se avessi inserito la monetina.
    Pure il juke box aveva un meccanismo segreto che faceva scattare i crediti e ascoltavamo dischi a manetta😂😂😂

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, praticamente truffavate arcade e jukebox! :D

      Moz-

      Elimina
    2. Si, un pochino, ma tenevamo il segreto solo per noi della cumpa. Tutti gli altri clienti pagavano regolarmente, per cui il loro guadagno lo avevano comunque.

      Elimina
    3. Beh, onesti... a modo vostro XD

      Moz-

      Elimina
    4. Sono sempre stato una canaglia, strapezzente e cafone... lo sai😂😂😂

      Elimina
  15. Era fantastico!
    Almeno una volta. Adesso, già solo a vedere il video, mi fa venire male alla vista e non so proprio se riuscirei più a giocarci. Non per + di 10 secondi. :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, ti dico: inizialmente è un po' straniante, rivederlo oggi, ma poi ci si abitua subitissimo^^

      Moz-

      Elimina
  16. Io ricordo le liti su quale canzone fosse la migliore (ovviamente Splash Wave).

    RispondiElimina
  17. Che spettacolo! Ma lo ricordo con piacere più per l'originalità che per il genere (i simulatori di guida li ho sempre sopportati poco salvo eccezioni per PSX e PS2).
    L'opzione per cambiare le canzoni invece non la ricordavo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, pensa che anche io non amo videogame di auto tranne questo, Vigilante 8, Destruction Derby e Driver :)

      Moz-

      Elimina

grazie per il tuo commento :)