[CULTURA] nostalgia vs girella: tu da che parte stai?

Abbiamo spesso e volentieri affrontato qui sul blog la questione retronostalgica, che ultimamente pare aver investito davvero tutti... diventando di moda.
Mai, però, abbiamo fatto riferimento alla nostalgia girellara.
Un concetto che nasce nei primi anni 2000, che viene fuori dai forum robottoidi e -tra una cosa e l'altra- è arrivato a circoscrivere atteggiamenti, passioni e attitudini.
E oggi parliamo proprio di questo!

Ma prima, ecco dove fare benzina per il nostro viaggio "retronerd"!

LA MORALE È SEMPRE QUELLA...

Girellaro è un neologismo particolare. Per tutti gli anni 2000, fino a poco fa, ha descritto i retronostalgici.
Ma lo ha fatto, spesso, in accezione negativa.
In breve, un girellaro è colui che ricorda e ama con eccessivo trasporto gli anni della sua infanzia, più o meno dalla fine degli anni '70.
Amante dei robottoni e dei cartoons pre-Fininvest o comunque di reti private, è integralista riguardo le proprie passioni: non accetta ridoppiaggi, sigle più moderne, cambiamenti.
Inoltre, non apprezza la recente retromania che recupera brand e miti del passato, ma anche opere più moderne.
Il nome viene dalla popolare merendina Motta, amatissima da chi rimpiangeva i pomeriggi davanti la tv, e finita suo malgrado per indicare una precisa (sub)categoria di nerd.

QUALE GRADO DI PASSIONE?

Così come più volte mi è capitato di avere a che fare con fanatici ai livelli di "è più forte Goku o Superman?" e "è meglio la spada di He-Man o quella dei Thundercats?" -elencando le caratteristiche specifiche delle parti in causa, come fossero realmente comparabili-, è anche vero che ho visto nerd molto più moderati.
Stessa cosa per la categoria dei nerd nostalgici (di cui, volente o nolente, posso rientrare... almeno col blog).
Ad esempio, mi è capitato di imbattermi in chi ama solo e soltanto il cartoon storico di He-Man, schifando il remake del 2002 che (parere mio) gli è superiore sotto ogni profilo. Ma conosco anche chi apprezza entrambe le versioni, senza inutili paraocchi.
Quando questa nostalgia è vissuta in modo moderato? Quando, di contro, non lo è?



UNO SCONTRO IDEALE

Sembra che le parti chiamate in causa possano essere proprio i nostalgici girellari e i nostalgici retro.
Se entrambi i gruppi sono -come visto- amanti della loro infanzia e dei prodotti cult ad essa collegati, i primi sembrano avere un atteggiamento più fondamentalista riguardo i loro miti e i loro ricordi.
I secondi, dall'altro lato, paiono non chiudersi al nuovo, apprezzando i grandi ritorni e comunque cercando nel futuro il benessere del passato.
Io, almeno, sento di essere così.

E voi che tipo di nerd siete? Girellari o retronostalgici?

75 commenti:

  1. Non sono una girellara, ma mangiavo volentieri queste brioche.
    Ad onor del vero, però, preferivo il tortino al cioccolato.
    Mmmmmm
    Dai, a quest'ora ci sta. Adios

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh? Non ho capito ^^'
      Comunque, buona colazione.

      Moz-

      Elimina
  2. Io sono ad onor del vero... Una Palica-ista... Io mi sogno ancora di notte quei biscotti scioglievoli! 😜 questo fa di me un'integralista?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, i Palicao sono molto ricordati tra i retronostalgici: scegli tu adesso se sei nostalgica o girellara XD

      Moz-

      Elimina
  3. A fine anni '70 non c'ero ma di girelle ne ho mangiate un sacco!
    ..anche adesso la compro per nostalgia anche se non mi piace come mi piaceva allora! xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Preferisco lo YoYo, della Motta.
      Ma... ne parliamo in un post apposito sulle merendine, in sede opportuna!

      Moz-

      Elimina
    2. Allora aspetto il post.. a me non piace troppo lo Yo Yo, ha quella specie di crosticina zuccherosa...... o almeno così ricordo.. ^^'''

      Elimina
    3. Pensa, la amo per quello!! 😂🤓

      Moz-

      Elimina
  4. Boooh? Odio i ridoppiaggi e le nuove sigle Merdaset ma se mi ridoppi Ken mica mi incazzo, dato che è una vera schifezza. Ho amato il vecchio doppiaggio di È Quasi Maigia Johnny (Merdaset) ma quando qualche anno fa ho fatto una maratona col ridoppiaggio, non c'è stata storia, tanto che ho rivalutato Tinetta, passando da odio a compassione. Il doppiaggio storico di Dragon Ball è nettamente migliore ma avendolo ascoltato 1-2 volte da piccolissimo, ho fatto fatica ad abituarmici qualche anno fa, come se esso fosse un ridoppiaggio.
    Ho una vera avversione per Mediaset, se non ai fosse capito ma mi sento piuttosto obbiettivo.
    Poi ci sono le Tartarughe che per me sono come i Masters per te e mi piacciono le versioni '89, 2000 e fumetto originale, tutte molto diverse tra loro, che vanno dall'infanzia all'età adulta ma quelle in CGI fanno veramente schifo, non è nostalgia, è realismo. Quelle seguenti, Nickelodeon ma a cartone, le ho solo intraviste

    p.s. le merendine giravano poco a casa mia, per via della mia ipercolesterolemia 😢

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo molto simili.
      Innegabile che la serie anni 2000 delle Ninja Turtles sia superiore, più fedele e adulta.
      Certo, manca completamente quell'atmosfera anni '80/'90 americana, suburbana.
      La vedo come te ma non odio Mediaset, anzi.
      Insomma, sappiamo distinguere caso e caso.

      Moz-

      Elimina
  5. Girellaro tutta la vita !! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha proprio integralista della nostalgia! Sai che non ti ci facevo?^^

      Moz-

      Elimina
  6. La girella non è mai stata tra le mie preferite anche se in casa se ne sono consumate parecchie. Mai più comperate. Buona giornata.
    sinforosa

    RispondiElimina
  7. Ecco, forse potrei essere un girellaro moderato: i ripescaggi, riassemblamenti, rimodernamenti, mi attirano poco, non ne faccio una battaglia, né mi metto lì a discutere, perché alla fine frega poco, ma se dovessi scegliere, sceglierei l'originale :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non avrei mai detto che rientravi nei girellari, seppur moderati! Fico.
      Io sono un retronostalgico più spinto, forse convergiamo su più punti^^

      Moz-

      Elimina
    2. Noi convergiamo su tanti punti MikiMoz

      Elimina
    3. Ci può scappare del sesso estremo, mi sa *__*

      Moz-

      Elimina
  8. Nemmeno le nostalgie sono più quella di una volta. I miei rimpianti, per esempio, sono molto ma molto più retro, vanno a prima ancora che nascesse la girella, quando le merendine le faceva la nonna 😁 (a proposito Miki, sulla piattaforma dove scrivo ho qualche problema coi commenti, poiché Plus tra poco chiude. Sin tanto il mio Web-master non interviene, non riesco a leggerli. Ti ringrazio. Un saluto!!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh lo so, quindi tu hai nostalgia di prodotti anni '60 e inizio '70 e via dicendo.
      Beh, comunque anche voi avete avuto molto, dai media: penso alle riproposizioni anni '90 di caroselli e musiche varie (programmi di Limiti, ma anche Animamia di Fazio e tanti altri...)

      Moz-

      Elimina
  9. Sicuramente non sono un girellaro, anzi :D.
    L'esempio di He-Man calza a pennello per il sottoscritto, in primis perché già apprezzavo "L'He Man dello spazio"; aldilà delle storie, mi piacevano proprio i nuovi personaggi introdotti e il cambio di location.
    Figuriamoci la serie del 2000, che era veramente ricca.
    Poi chiaro che vedere Matt Trakker dei Mask nero e povero mi ha dato fastidio, perché c'è stata una snaturazione del personaggio.
    Comunque proviamo a guarire anche dalle retroostalgia buona, è come il colesterolo..meglio essere a posto :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Idem, non sono un girellaro.
      Retronostalgico sì, nel senso che amo molto vivere questo periodo (il film di He-Man che sta per arrivare, il film su Hulk Hogan ieri annunciato e via dicendo...)
      Però ecco, i cambiamenti stupidi non li amo molto, in quello sono integralista.

      Moz-

      Elimina
  10. Assolutamente più retronostalgico anche se su certe cose ( i fumetti marvel) sono più girellaro. I Vendicatori e Capitan America anni ottanta li preferisco a quelli super - accessoriati di ora. PS: io di Girelle ne ho mangiate parecchie poi però sono passato all'amore per le fiesta poi finito anche quello.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sui supereroi: io riesco a leggere tranquillamente storie attuali (vedi il Puni di Ennis, ma anche l'attualissimo Batman che si sposa o Amazing Spider-Man che ho ripreso a collezionare) ma come te stravedo per le storie anni '60 e soprattutto '70-'80-'90, con quei disegni e quei colori puntinati, da carta patinata. Altri tempi, ecco. Forse in quello sono girellaro, ma comunque sto leggendo le storie X-Men anni '70 e apprezzo anche se sono state ricolorate togliendo l'effetto retrò.

      Moz-

      Elimina
  11. Sono nostalgica ma al tempo stesso vedo le cose in maniera molto personale e tante di quelle cose le lascio nel passato. Con tutto che al passato ci penso spesso, tante cose le lascio lì. Oggi non guarderei vecchi cartoni (ma fumetti sì) e non mi turbano rifacimenti, aggiornamenti e balle varie. Da una parte non è che il nuovo cancelli il vecchio, dall'altra non ho quella passione fondamentalista per le cose, le vivo a modo mio e ognuno fa come crede.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molto con moderazione, insomma. E soprattutto visione personalissima su varie cose: fai bene.
      Ed è vero: il nuovo non cancella il vecchio, anzi gli si affianca.

      Moz-

      Elimina
  12. Ma io sicuramente una retronostalgica ma neppure troppo retro e neanche troppo nostalgica. Come dire, ho sempre vissuto bene in ogni presente, e forse la mia infanzia conserva quel certo non so che di caos e trasferimenti vari per riuscire ad immergermi con convinzione in tutte quelle cose che me la ricordano. Forse ho più una predilezione per i cartoni, che mi hanno tanto fatto compagnia. Ma il resto...
    E poi lo devo confessare: la girella mi è stata sempre sdegnevole, quella e il maledetto tegolino li avrei volentieri fatti sparire dall'universo(il tegolino però mi sa che è morto... o no? LODE ALLA MULINO BIANCO!).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha sai che esiste ancora, ma non è più quadrato? :D
      Comunque, anche io ho vissuto sempre bene in ogni presente, e proprio ieri ragionavo su una cosa: ho provato nostalgia (inteso come sensazione di ricordi positivi) per il vissuto di un certo periodo di metà 2017.
      Quindi, circa due anni fa, non venti o trenta.
      Significa, mi son detto, che riesco a vivere bene, pur comunque conservando sempre i miti del mio passato^^

      Moz-

      Elimina
    2. Tu sei una persona molto positiva ed oltre modo intelligente, per quello credo tu riesca a riunire qui anche gente che non è prettamente sul pezzo: quando parli delle tue passioni lo fai con un ampio respiro empatico, dunque, tutti, o quasi, riescono a trarre un senso e ad immedesimarsi nelle cose che dici - io tranne quando parli dei fumetti dei superori, pardon ma quelli proprio li salto a priori, sono come il tegolino. In tal senso, non avresti mai potuto essere un girellaro.
      Io tornerei volentieri al 2009/10 - poco prima di sposarmi ihihihihhi.

      NUUUUUUUUUUUUU... come esiste e non è quadrato? ora mi informo, devo essere preparata se lo becco al super, sia mai che le pesti lo adocchino.

      Elimina
    3. Ahahaha ti sei pentita della vita coniugale? XD
      A parte gli scherzi, poni l'accento su una cosa di cui sto per scrivere: forse non sono più così bravo come dici, a riunire la gente.
      Ritrovo una blogosfera spenta, commenti forzati e letture approssimative di ciò che scriviamo. Sembra che la gente debba commentarmi per forza, senza motivo. Fai bene a non leggere i miei post sui supereroi, e infatti ti stimo: non pretendo né di essere letto, né di essere commentato.
      Ma, se proprio uno vuole spendere cinque minuti per me, lo faccia in modo serio, no?
      Un abbraccione :)

      Moz-

      Elimina
  13. NON È LA GIRELLA IN SÉ (TROPPO SPORCHEVOLE MA BUONA) MA È LA VITA CHE È TROPPO CAMBIATA E CI FA VENIRE VOGLIA DI TORNARE INDIETRO AD UN MONDO CHE NON C'È PIÙ.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è che non ci sia più, come mondo: ce lo portiamo dentro e ogni tanto lo si rivive, anche grazie ai media che lo ripropongono, certamente aggiornato.

      Moz-

      Elimina
    2. Purtroppo il tempo ormai usato se ne va... (cit.)

      Elimina
    3. Ma è anche un bene...

      Moz-

      Elimina
  14. Io di tornare indietro proprio non ne ho voglia.
    Tornerei indietro per correggere certi errori quello si ...ma non ho nostalgia del passato ...il passato è passato punto.
    Mi piacciono i remake se fatti bene perché no?
    Anche per i ridoppiaggi...poi se servono a migliorare ben vengano!
    Ma te sei contrario anche al restauro delle immagini dei vecchi cartoon...?
    Girella ...ma anche Buondì, Fiesta ,cornetti Bauli variegati , Kinder , muffin , plum-cake son di bocca buona per i dolci😀

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, io non sono girellaro, appunto: quindi non sono contrario ai restauri e via dicendo, né ai ridoppiaggi o ai remake, se servono a garantire un prodotto migliore.
      Certo apprezzo quando, ad esempio in un dvd, puoi sceglierti il tipo di doppiaggio o puoi vedere la vecchia versione non restaurata di qualcosa, perché no :)

      Moz-

      Elimina
  15. Già il fatto che non mi faccio piacere facilmente né i neologismi (girellaro?!) né i termini inglesi accolti con eccessiva facilità nella lingua italiana (ho avuto accese discussioni in un recente corso di informatica!), dovrebbe definire la mia posizione.

    Sono un nostalgico che preferisce scoprire un qualcosa di vecchio passando per "Come? Non l'avevi mai visto/letto/ascoltato prima?" piuttosto che esplorare qualcosa del presente, che sia film al cinema, cartone o serie tv, libro appena uscita, canzone inedita... Motivo? Ritengo migliori i prodotti di una volta, sotto più punti di vista.
    Nel caso dei film, preferisco il ritmo narrativo e i dialoghi di "Operazione sottoveste" a una commedia di questi tempi (non a caso non me ne viene in mente nessun titolo); nel caso dei cartoni animati, voglio vedere la mano umana in un disegno, almeno in buona parte del prodotto, e non tutta computer grafica; non sono quasi per nulla attratto da autori contemporanei, preferisco tuffarmi in un classico della narrativa piuttosto che ritrovare elementi, spesso negativi, del mio presente in una storia che dovrebbe distrarmi da esso.
    Poi, per dirla tutta, sono anche convinto che internet non avrebbe dovuto aprirsi in questa maniera a tutti: siamo in tanti ad attingere ai contributi di pochi, avendo invece tutte le risorse per dare e non solo prendere. Quanti di noi sono competenti in un argomento tanto da poter integrare una scheda Wikipedia incompleta, e in quanti lo facciamo? Prima, se si aveva qualcosa da aggiungere in un sito si contattava l'autore e si segnalava, oggi possiamo fare tutto da noi ma ci areniamo nella pigrizia, molto più stimolante e appagante pubblicare su un social la foto di dove ci si trova o sbirciare cosa hanno pubblicato gli altri. E' un mio punto di vista, certo, ma da testimone di cambiamenti che non sempre mi hanno convinto sul loro essere migliorativi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo molto simili.
      Io penso che il passato vada esplorato per bene, anche per capire opere del presente.
      Sebbene ami molto cose contemporanee, ritengo che quelle del passato abbiano (statisticamente) molto di più. Sarà anche solo un effetto "vintage", chissà...
      La vedo come te, sul dare e prendere nell'era di internet.
      Certo, c'è anche chi dà senza competenze. Leggo su siti blasonati (Wired, per esempio) certe castronerie da invocare la pena di morte.

      Moz-

      Elimina
    2. Io sono "vintage" da prima che il termine prendesse piede! :)

      Dare senza competenze è peggio del non dare: si fa disinformazione, punto. Gente che spaccia diete senza averne titolo, solo perché in quel modo lui/lei ha perso peso; giusto per fare un esempio ... Non so se conosci Yahoo Answers: secondo me molti scrivono apposta cose assurde, tipo "Mi sono pentita di aver sterilizzato la gatta, posso farla desterilizzare?" E ora almeno è multi tematico! Per anni metà dei post (di ragazzini iscritti per farsi passare i compiti!) era dedicata alla saga di "Twilight". :(

      Elimina
    3. Madonna che piaga sociale gli anni Twilight, ricordo bene... XD
      Comunque sì, dare senza competenze è peggio.
      Non capisco come, su siti noti e seri (o che dovrebbero esserlo) diano voce a certe stronzate.

      Moz-

      Elimina
  16. Boh io sono retronostalgico..ad esempio Star Wars, la trilogia originale è un mito, ma non disprezzo tutto quello che hanno fatto dopo, come fanno invece alcuni fondamentalisti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perfetto, anche se non applico l'esempio a SW di cui non sono fan, penso di poter dire che anche io sono come te :)

      Moz-

      Elimina
  17. Non saprei dire quale categoria, però la Girella la mangiavo e mi piaceva un sacco :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te lo dico io, se ti conosco un po': non sei girellaro e nemmeno retronostalgico :)

      Moz-

      Elimina
  18. Devo dire che le girelle me le son sempre fatte con piacere... Ora però è meglio che io stia a dieta

    RispondiElimina
  19. Non mi sono mai sentito girellaro, nel senso che io amo tanto le cose dell'infanzia, ma se fatte bene so apprezzare ed amare anche quelle moderne senza mettermi i paraocchi (se parliamo di film, serie animate e fumetti). Però ci sarà un motivo se guardo ancora le vecchie serie dei Power Rangers e delle Tartarughe Ninja (per quanto infantili) e non mi annoio, e invece guardo le serie trasmesse oggi su Pop degli stessi programmi e dopo mezz'ora mi addormento sul divano... c'è decisamente qualcosa che non va nei programmi per ragazzi di oggi, ma non chiedermi cosa perchè non sono ancora riuscito a spiegarmelo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Potrebbe essere lo spunto per un nuovo post: anche io noto questa cosa, e quando ero più piccolo, non lo dicevo del mio presente. Ho infatti vissuto gli anni '80 e anche i '90, che erano diversi, ma dopo c'è effettivamente stato qualcosa...
      Sì: Turtles oggi e Power Rangers oggi non sono il massimo, mancano di qualcosina. Ma ad esempio amo SPD e Turtles dei 2000 e appunto li apprezzo molto, anche se sono recenti^^

      Moz-

      Elimina
    2. Anch'io ho adorato le serie dei Power rangers e delle Tartarughe Ninja ma anche mille altri esempi di roba trasmessa nei primi anni 2000 benchè moderne e diverse da quelle degli anni 80, 90; poi, direi dopo il 2010, qualcosa è cambiato in negativo, soprattutto nel tono e nelle trame dei cartoni animati e delle serie tv per ragazzi in generale; come ti dicevo non riesco a spiegarti che cosa, non sto dicendo che siano infantili e ingenue (perchè in quanto a questo le serie anni 80 lo erano molto di più), inizialmente sembrano anche interessanti, ma poi dopo un pò diventano stucchevoli, ripetitive, noiose, in certi casi vomitevoli fino al disgusto... e chi segue solo questi programmi moderni non conoscendo appieno quelli del passato non può rendersi conto della differenza: fanne un post, approfondiamo l'argomento; vale la pena di capire perchè ci stanno proponendo solo roba del genere da dieci anni a questa parte e cosa ci sia di diverso rispetto a prima, perchè qualcosa viene evidentemente imposto agli autori delle serie tv per renderle in questo modo e non osare oltre, è evidente

      Elimina
    3. Le serie anni '80 erano sicuramente ingenue, infantili, ma avevano spesso e volentieri delle cose che "restavano". Non so, magari artisticamente, per quanto brutte; magari come insegnamento in sé dentro, fuori e sopra le righe.
      Non saprei davvero.
      È vero, il calo totale è in questi anni '10 del 2000 e parte della colpa (azzerderei GRAN PARTE) è da imputarsi al rifacimento di opere note ma in chiave inclusiva, forzatamente inclusiva. Ecco che tutto diventa assurdamente banale.
      Comuqnue sì, è da parlarne: ci scappa un guest post? Dimmi tu ;)

      Moz-

      Elimina
    4. Io non credo che il problema sia solo quello; come dici tu le serie anni 80/90 pur essendo in molti casi stupide e infantili avevano qualcosa che restava dentro: le splendide colonne sonore, i personaggi indimenticabili, concetti, idee di base, insegnamenti morali... oggi vedo soltanto un "non osare oltre", un "fermiamoci qui con questa idea, non esploriamola più a fondo altrimenti i bambini non la capiscono", un "non facciamo questa cosa altrimenti qualcuno si sentirà offeso"... non lo so, io credo che pur essendo rifacimenti le idee di base dei programmi di oggi sono ottime, ma più nelle intenzioni che nei fatti, perchè poi quando le vedi sono a dir poco pessime; in fondo anche i programmi dei primi anni 2000 erano dei rifacimenti, ma fatti in chiave più adulta rispetto alle loro controparti degli anni 80 e che in qualche modo ampliavano il discorso delle vecchie serie portandolo avanti a nuovi livelli di narrazione, ed era questo che intrigava... oggi invece si cerca di tornare indietro, ma no peggio, si va sottoterra... parliamone nel prossimo post, chiediamo anche ad altre persone, non è possibile che solo io mi sono accorto di questa cosa, perchè ci ho provato a vedere i Power Rangers Ninja Steel (per farti un esempio che conosci, ma dopo dieci minuti davvero mi addormento sul divano, non riesco a seguire più di mezzo episodio, ed è una cosa assurda perchè io i Power Rangers li ho visti e rivisti tutte le serie fino ad impararle a memoria, ma mai in vita mia mi hanno fatto addormentare... c'è decisamente qualcosa che non funziona!

      Elimina
    5. Va bene, allora preparo il post per la settimana prossima e ne parliamo.
      Hai ragione, direi che anni '80 e '90 nascita dei miti con comunque impegno (musicale, di idee ecc) nonostante spesso c'erano trame idiote; anni 2000 remake adulti delle stesse opere, con molti sottotesti; oggi remake per deficienti.

      Moz-

      Elimina
  20. Non credo di essere un girellaro. Preferisco sempre l'alta fedeltà all'originale che gli adattamenti d'epoca inventati. Non ho nostalgia per le cose vecchie ma sono sicuro che tante continuano a piacermi solo perché le seguivo da ragazzino.
    Detto questo, però, credo che Sailor Moon, senza i colpi e le trasformazioni iconiche inventate in Italia non sarebbe ricordato con così tanto amore e lo stesso i Cavalieri. Che ne dici?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto: sappiamo distinguere caso per caso.
      Penso anche io che l'adattento CdZ sia bello e infedele, io lo guarderei anche adattato alla perfezione, rispettoso dell'originale -così come SM.
      Ma appunto, sono amati anche per come sono arrivati a noi^^

      Moz-

      Elimina
  21. Dipende dal prodotto.
    Se la Girella fosse buona come quella di ieri, perché no?
    Ma se, tanto per fare un esempio, cinematograficamente parlando ti presenti con film come Robocop e Carrie rifatti a dick of dog, le critiche ci stanno tutte.
    Sono apertissimo al nuovo, ma deve essere un lavoro ben fatto.
    Certo, probabilmente molti di noi che siamo entrati negli 'anta o stiamo per farlo, probabilmente non avremo più i filtri adatti per apprezzare molte delle cose che vengono fatte o rieditate per gli adolescenti di oggi.
    La nostalgia è una brutta bestia, ma domabile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto: aggiornamenti apprezzabili se ben fatti, altrimenti no.
      Io ad esempio sono contrario all'ultimo remake di She-Ra perché snatura il personaggio, e va bene che ci può stare (la serie è anche apprezzabile, sotto qualche aspetto), ma prima avrei voluto un'opera fedele e completa.
      Per dire, ci sono appunto casi e casi...

      Moz-

      Elimina
    2. Non hai ancora parlato di She-ra!!! Muoversi :-P

      Elimina
    3. Concordo, un buon prodotto recente lo si apprezza, ma gli "artigiani" sono sempre meno...

      Elimina
    4. Ma anche artigiani di idee...

      Moz-

      Elimina
  22. In base alla descrizione delle due definizioni direi che sono una girellara moderata, ma solo per alcune cose (quelle che ho amato di più). Sulle sigle sono integralista, solo su quelle (forse).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh ci sta: io alla fine amo tutte le sigle, vecchie nuove rifatte e originali, così c'è tanto da ascoltare e tanto da cantare^^

      Moz-

      Elimina
  23. Posso definirmi una girellara anni'80? A fine anni '70 ancora non ero nata... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, certo: anche se il termine è più appropriato per i nostalgici vintage, direi che come concetto può essere esteso :)

      Moz-

      Elimina
  24. Mangiavo qualche girella, ma preferivo Mulino Bianco e Kinder, anche per le sorprese.
    Sereno giorno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho capito il nesso con le merendine Oo

      Moz-

      Elimina
  25. la dico con JFK:
    ich bin ein retronostalgico...
    sì dai girellaro è un po' troppo, anche se avrei voluto dire ich bin ein girellaro solo per la girella (e perché suonava meglio) :D
    ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che in molti siamo retro, con qualcosina di girellismo...
      A seconda dei casi, a seconda dei gusti :D

      Moz-

      Elimina
  26. Io questo post me lo sono proprio perso. Leggendo i commenti, soprattutto i primo capisco perfettamente la tua incazzatura😉 posso dirti che, come penso tu immagini già, io sono molto più retrò nostalgica che integralista girellara. Sono la bambina Yetterdei che non disdenga le modifiche quando ci stanno. Solo su di una cosa resto integralista: se dovessero fare un remake di Colazione da Tiffany penso che andrei a beccarli uno per uno e per farli fuori😆😆😆

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, non è affatto per il primo, anzi...
      E non era incazzatura, ma delusione: però ci tengo a dire che il post che hai letto sulla blogosfera nasce PRIMA di questo. Semplicemente, nella stesura, è capitato anche questo post con altri esempi... e tutto è concorso a rendermi ancora più piccato. Però mi è passata, dai.
      Spero davvero che la situazione migliori.

      Ahaha, quindi sei girellara solo su Colazione da Tiffany.
      Ci sta, anche io ho le mie opere INTOCCABILI :)

      Moz-

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    3. I primi Moz, non il primo. È venuto fuori singolare ma se leggi bene... Mi spiace tu abbia pensato questo. In generale, i primi che ho letto mi sono sembrati scritti in velocità senza avere riflettuto su quanto scritto da te e non sono l'unica a pensarlo. Se sei piccato un po' sei incazzato o no? Non ho capito bene il discorso successivo... Eccerto che ho i miei intoccabili, come tutti😉

      Elimina
    4. Intendevo che anche dopo il primo, o i primi... pure altri si sono accodati a quella cosa... quindi era proprio un discorso in generale, la delusione... più che incazzatura XD
      Il discorso successivo: il post sulla blogosfera in realtà era già in cantiere, mentre ho scritto questo qui.
      Le cose successe qui sono capitate semplicemente a fagiolo ulteriormente... e le ho usate come ulteriore esempio, aggiungendole al post di due giorni fa^^

      Moz-

      Elimina
    5. Allora io sono girellaro su tutti i film vittime di rifacimenti. ;)

      Elimina
    6. Eh, ma se li rifacessero meglio? XD

      Moz-

      Elimina

grazie per il tuo intervento!