[PROGRAMMI TV] Il Grande Gioco dell'Oca (1993-94)


Programma ideato e diretto da Jocelyn, condotto dal compianto Gigi Sabani, Il Grande Gioco dell'Oca andò in onda per due edizioni, allietando le primavere e le estati del 1993 e 1994.
Nella prima stagione Sabani era affiancato da Jo Squillo e Simona Tagli; nella seconda da Alessia Marcuzzi e Paola Saluzzi.
Il format fu venduto in oltre quaranta paesi, riscuotendo sempre un grande successo.



In uno studio televisivo romano erano ricostruite caselle di un ideale, scenografico e gigantesco tabellone del gioco dell'oca, fatto di rampe, scivoli, scale e postazioni colorate e illuminate.
A ogni casella corrispondeva una prova da superare, una sfida dove scommettere parte del montepremi.
Quattro erano i concorrenti in gara, per dei giochi che spesso coinvolgevano animali (ad esempio insetti, vermi, topi...) e ciò decretò le ire degli animalisti che non ebbero però alcun seguito giudiziario.
Dopo un paio di puntate senza animali, la trasmissione però chiuse.
I giocatori erano vestiti con tute di vario colore: rosso, verde, blu, giallo.


Nella seconda edizione, Sabani era affiancato anche dal giovanissimo Adriano Pantaleo, star del serial Amico Mio (QUI).
In quelle puntate, alcune prove toccavano anche ai conduttori stessi, in una sorta di anteprima del programma vero e proprio.



Resta oscuro il meccanismo, che puzzava fortemente di pilotaggio: i dadi lanciati erano virtuali, generati da un computer; e guardacaso in ogni puntata si faceva sempre tappa nelle solite prove, quindi uno dei quattro giocatori finiva sempre e comunque nella data casella specifica (il ristorante cinese, la lotta nel fango, il lanciatore di coltelli e così via... presenti in tutte le serate).
Ed ecco a voi la sigla del programma:


Ma voi sapete che io, grandissimo fan di questa trasmissione, la replicai in casa proprio in quegli anni con un amico? Ve lo raccontai in questo post (CLICK!).

Il Grande Gioco dell'Oca e le sue prove spettacolari (specie quelle in piscina) riscossero così tanto successo che, anche se il programma venne chiuso, furono recuperate per almeno altri due format di Jocelyn: Il Grande gioco del Mercante in Fiera (su TMC nel 1996, condotto da Jocelyn stesso, Simona Tagli e Sabrina Salerno) e Sette per uno (Rai 1, condotto da Gigi Sabani).

Amatissima la prova Schiaffo o bacio?, dove il concorrente -dopo le sibilline frasi di alcune soubrette- doveva indovinare (e ricevere) cosa gli spettava: uno schiaffo o un bacio.

Vuoi riscoprire altre trasmissioni del passato? Leggi

60 commenti:

  1. Io ricordo una Alessia Marcuzzi agli esordi con tutta la sua...prorompenza :D Io e i miei amici all'epoca ventenni rimanemmo parecchio colpiti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prorompenza tettonica. 😁

      Elimina
    2. Ti sbagli fperale! L'esordio della Marcuzzi è avvenuto
      nel Programma per bambini "AMICI MOSTRI" che è andato
      in onda su TMC nel 1992, dove la Marcuzzi faceva la parte
      dell'assistente (SEXY) innamorata del professore.
      Io la prima volta che vidi Alessia Marcuzzi in questo
      programma, dato che indossava dei vestiti VERAMENTE
      ATTILLATI con delle SCOLLATURE MOZZAFIATO, ebbi la mia
      prima POLLUZIONE DIURNA!...Giuro che seguivo il programma
      solo ed esclusivamente per le sue (. )( .)... XD

      SIGLA AMICI MOSTRI: www.youtube.com/watch?v=7oOjMKJmNWc

      CIAO! CIAO!

      Elimina
    3. Vabbè, "agli esordi" vuol dire a inizio carriera, non che sia stato l'esordio assoluto...
      Grazie per il link. 😉

      Elimina
    4. Ho frainteso le parole di fperale...Chiedo Scusa!...
      PREGO! ;)

      CIAO! CIAO!

      Elimina
    5. Ahaha, mi avete fatto morire! XD
      Quindi tra tette e prime manualità, W la Marcuzzi (che all'epoca aveva ancora un certo naso importante...)

      Moz-

      Elimina
  2. Adoravo Gigi Sabani, ma non saprei dirti con certezza se ho mai visto questo programma.
    Lo sai che conservo ricordi molto sbiaditi della mia infanzia.
    In ogni caso, non credevo che gli animalisti potessero brontolare anche per i vermi.
    Mi vengono in mente, ad esempio, le prove coraggio di "Ciao Darwin", in cui venivano usati insetti di ogni genere. Eppure ne abbiamo viste otto edizioni. Giusto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo stile delle prove era simile... Muoversi o resistere in ambienti con presenza di animali pericolosi (cioè i concorrenti impavidi)... Se "Ciao Darwin" ha retto otto anni credo sia stato per gli sponsor, mentre la Rai era ancora servizio pubblico...

      Elimina
    2. Sì, prove simili anche a quelle che si vedono all'Isola dei Famosi o La Talpa, per così dire: sepolti con i ragni, mettere mani in mezzo ai bigattini... cose così.

      Moz-

      Elimina
    3. Le mani tra i bigattini le ho messe pure io, quando aiutavo mio padre a togliere quelli morti (li usava come esche da pesca); sarei un campione in questi giochi allora?

      Elimina
    4. Se non ti faceva schifo, probabilmente avresti avuto un grande vantaggio^^

      Moz-

      Elimina
  3. Ricordo questo format e la famosa lotta nel fango.
    Sereno pomeriggio.

    RispondiElimina
  4. Jocelyn ha sempre avuto belle idee (attendo un post da qualche parte su "Cos'è cos'è?" e "Conto su di te").
    Ho seguito il programma con una certa assiduità, credo sia stato uno degli ultimi con Simona Tagli... Quando c'erano prove con animali, generalmente cambiavo canale poiché nessuno in famiglia apprezzava...
    Alessia Marcuzzi qua era al top 😍, sarebbe stata (coi capelli della Saluzzi, però) una perfetta Myriam Leclair in un live action di "Jonathan Steele". 💪😎

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, qua la Marcuzzi era al top ma col naso ancora aquilino... per me il suo top è il Festivalbar di qualche tempo dopo.
      Un post su Jocelyn e i suoi programmi? Ma certo, visto che almeno due li ho replicati in casa ;)

      Moz-

      Elimina
    2. A proposito di Myriam Leclair, per me la Marcuzzi nostra sarebbe stata pertett... perfetta!

      Elimina
    3. Cavoli, sì! Assomiglia molto!

      Moz-

      Elimina
    4. Per me, 'n centra 'n cazzo 😆
      Sono estimatore del personaggio del povero Memola e la Marcuzzi mi è sempre stata sulle palle, a parte in Amici Mostri, che citavano sopra e in Chicken Park.

      Elimina
    5. Chicken Park capolavoro^^

      Moz-

      Elimina
  5. Un programma che ricordo benissimo e un compianto Gigi Sabani che ci ha lasciato troppo presto.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già: lui, poi Alberto Castagna e di recente Fabrizio Frizzi... Tutti accomunati dall'aver presentato in anni diversi "I fatti vostri"...

      Elimina
    2. Oddio, non sarà che quel programma allora porta sfiga? :o

      Moz-

      Elimina
    3. Ci ho pensato già dopo la dipartita di Castagna!
      A essere fiscali sono morti molti ospiti ricorrenti della trasmissione: Sandra Mondaini, Bruno Lauzi, Mino Reitano, Paolo Villaggio, ... E Mara Carfagna, ex co-conduttrice, è entrata in politica! Peggio di così!

      Elimina
    4. Che poi, posso dire la mia? Mara Carfagna è molto brava come politica.
      Seria, precisa, insomma... al di là del partito, non mi dispiace per nulla.

      Moz-

      Elimina
  6. Va bene i diritti degli animali, ma chi ci pensa ai diritti umani davanti alla Tv che amano vedere gli animali?
    Per notizia, ho corretto al 3 aprile, grazie ... ti eri preoccupato eh?! 😁

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chi ama vedere gli animali, andasse a trovarli nel loro habitat.

      Elimina
    2. Vuoi dire che cani, gatti, criceti, conigli, galline, pecore, mucche ecc ecc ecc non devono essere messi in cattività e rinchiusi in casa come carcerati, ma lasciati liberi? Bravo!!! Sono d'accordo con te, Gas ... Tu sì che sei una persona sensibile!

      Elimina
    3. Eh ma allora così io non avrei avuto il mio gattone!!
      Insomma, basta non esagerare né da un lato né dall'altro, ossia tipo con allevamenti intensivissimi o eccessiva spettacolarizzazione tv, ma il resto secondo me ok.

      Moz-

      Elimina
    4. @Gennaro: non ho compreso il tono del tuo commento ma provo a rispondere.
      Vanno distinti cani e gatti dal resto... Sono evoluzioni di animali selvatici (rispettivamente lupo e gatto selvatico) che l'uomo ha addomesticato per i propri scopi (sorvegliare le greggi e predare i topi) che poi sono diventati diversi (animali da compagnia, spesso autentici componenti della famiglia), si sono adattati a stare in casa, per loro non è una cattività, a patto che non li si tenga reclusi tra le quattro mura, specie i cani che devono fare anche tre passeggiate al giorno, mentre i gatti sarebbe bene avessero almeno un balcone dove crogiolarsi e giocare nelle belle giornate (concepiscono le altezze meglio di noi, e se adulti non si buttano suicidandosi).

      Conigli, mucche, ecc... non sono animali selvatici ma di allevamento, non conosco qualcuno che li tiene "in casa"... Un tempo si teneva il cavallo in casa perché era prezioso e andava protetto, ma parliamo di civiltà troglodite... L'uomo tende a sfruttarli per ricavarne carne, latte, derivati, forza lavoro nei campi... Il loro sfruttamento intensivo, nello specifico di galline, ci ha portati nel 2002 la SARS, di cui l'attuale corona virus è una nuova forma (ne parlo nel mio ultimo articolo sul blog): tanto dovrebbe bastare per scegliere di tenere gli animali da allevamento in uno stato di libertà all'interno dei propri confini di proprietà, e non in capannoni o gabbie per tutta la loro vita, imbottiti di antibiotici, privati dei cuccioli appena nati, eccetera... Perché da noi sono galline, maiali, mucche; altrove sono serpenti e pipistrelli, e due più due quattro fa...

      Sui criceti non saprei che dire, preferisco i petauri. :D

      Elimina
    5. Ok, adesso me lo segno per il futuro: mai provocare Gas ...
      Però ti devo fare un appunto, non hai menzionato i minolli 😁 Oddio, ci sono cascato di nuovo 😳

      Elimina
    6. Mitica Smorfia, ma tutto è nato dal sarchiapone! :D

      Elimina
    7. Io non sono per negare che altre culture, diverse dalla nostra, possano (o non possano) mangiare certe cose. Però, dico... almeno si cercasse di comprendere se si tratta di robe pericolose!
      Un conto è il pesce palla, che se sbagli MUORI TU, ma se invece devi appestare il pianeta, allora fatti i cazzi tuoi coi pipistrelli XD

      Moz-

      Elimina
  7. Denis: mi è finito un flash, a Simona Tagli gli hanno fatto fare la prova dei coltelli e si mise a piangere per ogni coltello lanciato, tanto che Jocelyn cercò di consolarla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio, probabilissimo! XD
      Peraltro, mai capito se il lanciatore fosse reale o c'era il solito trucco!

      Moz-

      Elimina
  8. Dello stesso periodo (1997, se non erro) ricordo solo In bocca al Lupo con Carlo Conti. :)
    Questo me lo sono perso (e non a caso, essendo nata verso la fine del 1993...).

    V

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, In bocca al lupo era però quotidiano... quando ancora c'erano i preserali non per forza a qui serissimi (io amavo Luna Park, per esempio).

      Moz-

      Elimina
    2. Luna Park, con i notai Broccoli padre e figlio... Quante ingiustizie quei due!

      Elimina
    3. Non ricordo questa cosa... XD

      Moz-

      Elimina
  9. Da piccoòa mi piaceva un sacco! :)

    RispondiElimina
  10. Sai che questa trasmissione me la ricordo vagamente? Ricordo più Giochi senza frontiere (e Tira e Molla - "Eeeeo eeeeeo na na na oooohhh").

    Il fatto che fosse pilotato ci sta: probabilmente l'animazione video era creata come fosse un exe, e partiva e finiva conoscendone il risultato. A quei tempi i computer erano considerati mostri dai poteri incredibili :O

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, ad esempio Tira e Molla non mi piaceva granché: troppo confusionario e costruito (motivo per cui oggi mi piace poco anche Avanti un altro!).
      Sì, i dadi erano ovviamente pilotati, ma io ricordo anche una concorrente essere apparsa per ben due volte... una signora di mezza età.

      Moz-

      Elimina
    2. Beh, lì si giocava sulla bravura di Bonolis a creare situazioni divertenti (con telefonate create ad arte XD ).

      Vogliamo parlare della Ruota della Fortuna che ha lanciato degli sconosciuti nel mondo dello spettacolo (ogni riferimento è puramente casuale ahahah )?

      Elimina
    3. Ahaha, i due Matteo? XD

      Moz-

      Elimina
  11. Lo vedevo, peccato sia durato poco ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già: io lo riproporrei, anche se il mio sogno è ricrearlo qui dove vivo come evento estivo!^^

      Moz-

      Elimina
    2. Dovresti organizzarti con le Pro Loco...

      Elimina
    3. Gas io lo faccio di lavoro ;)

      Moz-

      Elimina
  12. Piaceva un sacco anche a me... ma nonostante fossi un pivellino, a quanto pare ho sempre avuto un senso critico (leggasi, per moglie e amici: cagacazzo) molto forte, e la storia di quei dadi virtuali proprio mi faceva imbestialire! :D
    Di Jocelyn sai cosa mi piacerebbe recuperare? "Se io fossi Sherlock Holmes"... chissà se lo conosci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Yes, e ti dirò, caro guido... come per Il grande gioco dell'Oca, anche Sherlock Holmes lo replicai a casa mia!^^

      Moz-

      Elimina
    2. Pure io ci provai! Ma mia sorella non fu tanto collaborativa -_-

      Elimina
    3. Uh... peccato!
      però non è male come gioco da ripristinare e riproporre :)

      Moz-

      Elimina
  13. Quanto mi piaceva, ogni tanto ancora ci penso :)
    E in generale da bambina apprezzavo molto Gigi Sabani.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me piaceva molto come conduttore :)

      Moz-

      Elimina
  14. Oddio, questo lo avevo proprio rimosso. Non mi pare si seguisse molto a casa mia, nonostante Sabani piacesse (a me per niente, lo trovavo odioso, soprattutto quando imitava Celentano). Eppure il tipo di gioco a caselle mi piace.
    Mai confidato nei sorteggi o dadi programmati da un computer (tipo le risposte che deve dare un concorrente in Ciao Darwin) e da quello che scrivi, ho sempre fatto bene.
    Gioslen (preferisco scriverlo come si pronuncia) lo sentivo nominare spesso e mi faceva ridere come nome 😄

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, Io Jocelyn lo associo sempre al personaggio di Twin Peaks, Jocelyn "Josie" Packard XD
      Comunque, era chiaro che il gioco fosse "truccato" per far capitare i concorrenti su determinate caselle, poi però le prove erano vere^^

      Moz-

      Elimina
    2. Ma in inglese è pronunciato "gióselin" (penso pure nella serie), più carino 😁

      Elimina
    3. Eh, ma quest'altro Jocelyn è francese... :D

      Moz-

      Elimina

grazie per il tuo commento :)