[SPOT] tutte le pubblicità italiane dei Masters of the Universe (vol 3 - 1985)


Continua la presentazione di tutte le pubblicità cartacee delle action figures (e non solo!!) dei Masters of the Universe!
Avevamo già visto le primissime, il lancio della linea del 1983 (➔QUI) e poi la graduale espansione coi primi mezzi meccanici del 1984 (➔QUI).
Oggi andiamo nel 1985: non più solo didascalie ma anche balloons tipo fumetto; poi, non più solo foto ma anche storie illustrate!
Godiamoci questo tuffo nel passato!

Dove non appare il logo del blog, le foto sono recuperate dalla rete o grazie ad Alex di NIJIRAIN.

Il 1985 è l'anno in cui vengono proposte le prime "varianti" dei protagonisti, He-Man e Skeletor.
Arriva quandi Battle Armor He-Man...


...e Battle Armor Skeletor!
Le armature si "ammaccavano" col sistema usato nelle Hot Wheels.




Il Road Ripper la farà da padrone in molti spot...


Arriva Fisto.



Skeletor poteva contare sul suo Roton...



E arriva anche la "casa" dei cattivi: la Snake Mountain, chiamata da noi Cittadella del Serpente.



Rinforzi per il Male: Clawful.


Lo spruzzino Kobra Khan, alleato di Skeletor ma anche primo Snakeman apparso...


E qui proprio Kobra Khan si mazzola con Mekaneck...


Gioco di spie tra Buzz-Off e Tri-Klops!


He-Man deve intervenire a salvare Mekaneck...


Anche Orko si è cacciato nei guai...



Altro mezzo per gli eroici combattenti: il Dragon Walker!


Niente più didascalie: la storia illustrata nella pubblicità, da ora, è raccontata attraverso le nuvolette dei fumetti!
Doppia pagina per la sortita di He-Man alla Cittadella del Serpente!



Non solo: l'altra novità del 1985 è rappresentata da mini-avventure illustrate, quattro pagine con piccolo spot finale. Questa è Duello a cavallo.





Inizia anche il merchandising oltre le action figures. Ecco i libricini illustrati:


Altro racconto, La lama invincibile.




Ancora: La fuga inutile.





Torna anche il Castello di Grayskull coi personaggi della prima wave.
Si nota chiaramente che la pubblicità è come "tagliata", e che in un ipotetico secondo pannello dovevano esserci altri personaggi tra cui Tri-Klops.


Il Road Ripper contro Jitsu!


Arriva il Knight Stalker, malvagio cavallo robotico di Skeletor!


Nuovo episodio illustrato: L'attacco guidato.



E stavolta è incluso anche un piccolo catalogo, coi prezzi dei vari prodotti.





Prossimamente, gli spot dell'annata 1986... la più ricca!

Ami i Masters of the Universe? Leggi anche

49 commenti:

  1. L'ultimo libretto con il catalogo lo avrei voluto, da bambino ^_^.
    Il road ripper penso sia il mezzo più brutto di tutta la saga dei Masters :D.
    Battle Armor He Man il giocattolo più bello tra quelli reclamizzati :) (non vedo l'ora di vedere He Man pugni rotanti!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. pugni rotanti è quello con le bombettazze? di formato proprietario, per giunta, per cui non potevi nemmeno usare quelle delle rivoltelle giocattolo...

      Elimina
    2. Anche quello mi piaceva, avevo entrambi :D

      Elimina
    3. Eheh, vero... e il bello è che NON SI VENDEVANO :D
      Pugni Rotanti arriva, comunque, nel vol 4 :)

      Moz-

      Elimina
    4. Con la controparte Skeletor con gli artigli...

      Elimina
    5. Oddio, non so se Terror Claws siano il corrispettivo di questo o Pugni di Tuono... :o

      Moz-

      Elimina
    6. State parlando di He-Man dotato di una specie di "spinner" gigante con tre palline rosse alle punte? Se sì, in parallelo a Skeletor dettero dei guantoni che gli ingigantivano le mani, dalle dita acuminate...

      Elimina
    7. Esatto, Terror Claws...!

      Moz-

      Elimina
  2. Quanti ricordi mi hai fatto venire :) Avevo un vicino danaroso che li aveva quasi tutti, comprensivi anche di castello di Grayskull..quanta invidia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il Castello lo avevo anche io... chissà che fine ha fatto :(

      Moz-

      Elimina
  3. Belle queste pubblicità, almeno si smazzavano un pochino!
    soprattutto quelle illustrate su 4 pagine! si sa chi è l'autore? Immagino siano made in USA...

    Invece i racconti? 40 pagine sono tantine per gli standard di oggi xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I libricini avevano comunque molte illustrazioni, alcune davvero bellissime!!**
      Sì, credo sia un'arte americana anche se, devo dire... ho il sospetto ahche di qualcosa di europeo.

      Moz-

      Elimina
    2. Beh, commerciale, ma sì... Nessuno dice che è Caravaggio :D

      Moz-

      Elimina
  4. Risposte
    1. Basta scansionare gli spot sulle riviste che ho a casa :D
      O prendere le altre dal mitico NIJIRAIN :)

      Moz-

      Elimina
  5. Oddio, io ogni tanto il cartone lo guardavo. Lo davano subito dopo pranzo mi sa su Italia 1. Ma non ero patitissima. Lo sai che sono rrromantica, preferivo buttarmi sulle ladies sfigate :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rete4, durante Ciao Ciao :)
      Eheh, quindi mi sa che manco She-Ra ti piaceva!! :O

      Moz-

      Elimina
  6. Le pubblicità le preferisco con la didascalia, mentre i fumetti sono banalotti ma bellissimi 😁
    Comunque orribili i cavalli, sembrano delle sedie a rotelle o quelle macchinette per ciccioni, solo che al posto delle ruote hanno le zampe equine 😅

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahah a me non dispiacevano! Molto meglio i cavalli del Road Ripper

      Elimina
    2. Ahaha, poi nel cartoon Filmation, mi piace la trama che ha Stridor!
      Comunque, spot e fumettini hanno sapore di altri tempi... MA... secondo me incantano anche adesso^^

      Moz-

      Elimina
    3. Ho dovuto cercarlo su Google il Road Ripper... quello era in tutto e per tutto una macchinetta per ciccioni anche se ritrovandosi col culo per terra, dubito sarebbero riusciti ad alzarsi 😝

      @Moz: quello sicuramente, non solo perché sono vecchie pubblicità ma proprio perché avevano una marcia in più!

      Elimina
    4. Sì, verissimo.
      Erano un sogno, vero e proprio.

      Moz-

      Elimina
  7. Mio fratello aveva il Battle Armor Skeleton! Quando me l'ha passato, aveva già perso le armi però.
    Che ricordi, io lo adoravo, ci passavo le ore ad ammaccargli l'armatura! XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, una figata infatti.
      In quegli anni, con meccanismi semplici, riuscivano a fare cose fighissime!!

      Moz-

      Elimina
  8. Personaggi muscolosissimi. Sicuramente dei duri. Un salutone a te.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il protagonista infatti si chiama Lui-Uomo ahahahaha!

      Elimina
    2. Yeah, era quello il bello: barbari-fantasy-tecnologici che si mazzolano XD

      Moz-

      Elimina
  9. Le pubblicità con didascalie le ho quasi tutte sui miei Topolino, piccole situazioni che facevano davvero venire voglia di collezionare i personaggi! Non mi sono però mai piaciute le armature da battaglia: inutili perché le hanno sia He-Man sia Skeletor (quindi nessuno dei due si avvantaggia); brutta quella di He-Man perché gli toglie ogni rimasuglio da "guerriero barbaro" con quella canotta argentata sul caschetto biondo che lo rende ambiguo... Molto più riusciti altri potenziamenti successivi...

    Splendidi Road Ripper (nei fumetti di "Più" ribattezzato Bombster!), Dragon Walker e i cavalli meccanici (Stridor ce l'aveva un mio amico).
    Di questa serie ho Fisto e Mekaneck, in ottime condizioni. 😉
    Webstor era ben studiato, con l'arpione e lo "zainetto" in spalla si arrampicava davvero ovunque e nei giochi col mio amico aveva sempre una via di fuga! Solo una volta con Man-E-Faces in versione robot riuscii a "danneggiargli" la strumentazione... 😎

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mai visti invece i mini racconti da 4 pagine. 😮

      Elimina
    2. Esatto: io stesso replicavo le cose che vedevo nelle foto.
      Mi sembravano mitiche. Ottimi spunti per delle cose da sviluppare... Penso che mai come con i Masters e coi Lego ho fatto camminare la fantasia.
      Vedi, bellissimi anche i tuoi ricordi di giochi con gli amici...
      Sono cose stupende.

      Moz-

      Elimina
    3. Perché noi giocavamo "ai Masters", non "a He-Man"... 😎

      Elimina
    4. Temo di non aver colto... :o

      Moz-

      Elimina
    5. Davamo equa importanza a tutti i personaggi che avevamo, non come nei cartoni animati dove l'unico protagonista era sempre He-Man. Questo stimolava la fantasia.

      Elimina
    6. Ahhh! Sì, con il pieno controllo sulle storie, ogni personaggio spaccava 🤩💪

      Moz-

      Elimina
  10. Sarebbe stato bello sapere il nome dell'artista, perché i disegni non erano affatto male.
    Ho giocato con molti di questi pupazzetti grazie ad un mio cugino che li aveva praticamente tutti.
    I cavalli erano molto belli, ad esempio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Posso provare a chiedere a qualcuno in giro :)
      I cavalli li odia solo Ema, ahaha XD

      Moz-

      Elimina
    2. daje! Scopri l'artista! Magari anche qui ci sta un giro massonico supersegreto cogli scheletri nell'armadio xD

      Elimina
    3. Eheh, sicuramente ESOTERICO visto che cosa sono i Masters^^

      Moz-

      Elimina
  11. Personaggi davvero indimenticabili.
    sinforosa

    RispondiElimina
  12. Quanto li ho amati! E sapessi che rabbia averli persi quasi tutti :(

    RispondiElimina
  13. Sono bellissime queste pubblicità.
    Che interessante scoprire le cose sconosciute, grazie!

    RispondiElimina
  14. In effetti 12000 lire per un Orko che rispetto agli altri era molto più piccolo ecc... era un po' una presa per i fondelli. meno male che almeno aveva il "trucco" dei dischetti :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, forse si pagava la gimmick del pupazzetto... :)

      Moz-

      Elimina

grazie per il tuo commento :)