[SPOT] tutte le pubblicità italiane dei Masters of the Universe (vol 1 - 1983)


Scopo di questa nuova rubrica è quello di raccogliere tutte le pubblicità cartacee di quei prodotti che tanto am(iam)o.
Non potevo che iniziare coi Masters of the Universe: considerata la mole di materiale, mi tocca addirittura suddividere in "volumi" questa raccolta. In sostanza, ogni puntata prenderà in esame una o più annate. Quindi, non più un solo singolo spot, ma tanti e tutti assieme.
Per ricostruire una vera e propria storia e rituffarci nei ricordi!
Mi sono fatto aiutare da Alex di Nijirain (sito e canale YouTube) per ottenere degli spot che non ero riuscito a recuperare.


Il lancio italiano in grande stile dei giocattoli della serie Masters of the Universe avviene nell'aprile 1983. Più o meno un anno dopo della loro nascita, in America.
Il primo Topolino a riportare una pubblicità sui Masters è il numero 1429 del 17 aprile 1983.


presentazione di Skeletor e He-Man

Il 24 aprile, sul Topolino n. 1430, He-Man guadagna la sua primissima quarta di copertina.
Da notare la scritta "of the universe" tolta maldestramente (si notano ancora le lettere che la compongono).


Nei giorni e nei mesi a venire, non si fanno mai attendere nuove pubblicità, a doppia pagina.


Un inserto pieghevole mostrava tutta la prima wave di action figures:


Ecco i primi malvagi a comparire nei negozi:


Sul numero 1433 di Topolino c'è addirittura l'annuncio di un concorso che riguarda i Masters.
Nel numero successivo, un inserto raccontava storia e personaggi.


He-Man con la sua ascia. Da notare che adesso la scritta "of the universe" diventa "i dominatori dell'universo".


Skeletor con il suo Scettro di Havoc.


Le didascalie nel riquadro giallo fungevano da "racconto", come se le pubblicità fossero un libro illustrato.
Servivano a spiegare la situazione, i personaggi e la storia generale.


Altri personaggi si affacciano presto su Eternia: ecco Stratos e Mer-Man.


La vera novità era rappresentata dal primo playset della linea: il Castello di Grayskull.
Qui sembra più grande del solito perché ne viene mostrato il dentro e il fuori come fosse un'unica costruzione.
Interessante notare come si vedano rappresentati tutti i personaggi rilasciati nella prima wave: Skeletor, Mer-Man, Beast Man, He-Man, Man-at-Arms, Stratos, Tee-La e anche Zodac.



Ecco una foto per gli sgherri di Skeletor di questa wave 1 dei giocattoli.


Il primo veicolo: Battle Ram, il carro d'assalto.


Questa pubblicità è invece tratta dal settimanale Più e il suo gioco, e pare non sia apparsa in altri periodici. Era il novembre 1983.


A dicembre 1983, sul Topolino natalizio, apparve invece questa:



Questi sono gli spot che ho recuperato grazie a Nijirain.
Appare Man-at-Arms, e con He-Man ha steso tutti i nemici.


Ed ecco qui BattleCat, la tigre di He-Man!


E qui viene presentato l'interno del Castello di Grayskull, tradotto letteralmente Castello del Teschio Grigio.


Skeletor e Beast Man contro BattleCat (senza elmo).


Ami i Masters of the Universe? Leggi anche

51 commenti:

  1. Le ricordo tutte tranne le primissime.
    Su una Raccolta Topolino uscì un inserto pieghevole (non allegato ma rilegato assieme) che presentava i personaggi base, io li conobbi così... Numero 1432 o giù fi lì...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'inserto che citi è quello che uscì nel numero successivo al "concorsone" che ho riportato qui :)

      Moz-

      Elimina
    2. Quindi ce l'hai e non hai voluto metterlo.
      Tipo Toti e Tata con la storia del prezzemolo, ok.

      Elimina
    3. Se l'inserto che citi è quello a sfondo bianco con i personaggi uno accanto all'altro, yes: lo potevo recuperare. Ma non era un vero e proprio spot :D

      Moz-

      Elimina
    4. L'ho inserito.
      Se invece parli del fotoromanzo con La Grande Storia dei Masters, quello lo vedremo più in là in un post apposito^^

      Moz-

      Elimina
    5. Esatto, proprio quello. 😉 Non ricordavo fosse un inserto correlato al concorso, la mia memoria non arriva a tanto! 😁
      Il fotoromanzo non ce l'ho presente, ricordo sempre mini avventure da due pagine, realizzate negli anni seguenti, coi personaggi successivi (Buzz-Off, Fisto, Stridor, Dragon Walker...)

      Elimina
    6. Sì: il fotoromanzo è un inserto legato a quel concorso che ti faceva vincere un viaggio in America.
      Mentre quello che vedi, e che ho postato, non fu l'unico inserto di "presentazione" personaggi: ce n'è un altro, ad esempio, sugli Horde.
      Lo inserirò a tempo debito (ma per il fotoromanzo legato al concorsone ci sarà un post apposito, probabilmente...)

      Moz-

      Elimina
    7. Mi sto già esaltando nel rivedere queste pubblicità. Ho iniziato a giocare coi Masters credo dal successivo set di personaggi, ma queste pubblicità hanno lasciato il segno, complimenti all'agenzia che li ha pensati, sebbene non proprio allineati coi canoni Filmation (Skeletor con mezza spada del potere, He-Man con lo scudo e la scure, Tee-La che è più potente di Sorceress...).

      Elimina
    8. Sì, perché si rifanno ai primi minicomics, quelli allegati appunto con queste action figures.
      La serie Filmation era appena nata negli USA, da noi sarebbe arrivata solo dopo un anno (se non di più)^^

      Moz-

      Elimina
  2. Sai che le ricordo? Il figlio si incantava dinanzi a queste immagini. Un negozio di giocattoli distribuiva pubblicità e quella dei Masters era la più gettonata, almeno in casa mia, nota che chiedevo “pubblicità “ per portarla a scuola, i bambini si mettevano attorno ai tavolini e “ discutevano” su quelle immagini :)
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh pensa tu!
      Non ricordo la questione degli spot distribuiti dai giocattolai... Geniale, al di là dei cataloghi.
      Bello anche discutere guardando le pubblicità, lo facevo anche io... immaginando chissì quali meccanismi o altro :)

      Moz-

      Elimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Su questo stile, furono realizzati dei mini-fumetti di Big Jim, prima in campo spionaggio (promuovendo Big Jim 004, antesignano di Man-E-Faces), poi in campo fantascientifico (sulla sfida tra Global Command e Condor Force).
      Fumetti che erano più dei fotoracconti, dato che fotografavano i pupazzi in posa anziché disegnarli...

      Elimina
    2. Esatto: anche Big Jim farà parte di questa rubrica! E non solo: ci saranno anche Barbie, Transformers, Lego, Turtles e She-Ra. Ma pure tanti altri, opere e titoli "minori" ma particolari.

      Moz-

      Elimina
    3. I Lego hanno avuto dei fumetti pubblicitari per la linea Legoland, delle storielle assurde, con un finale in sospeso ogni 6 vignette circa (lo spazio a disposizione nella pagina), situazioni anche drammatica ma con i personaggi rigidi in quel loro sorriso ebete...

      Elimina
    4. Ahaha yes, ci saranno anche quelli: Castello, Spazio... erano mitici, a modo loro XD
      W il sorriso perenne dei Lego: credo sia stato un insegnamento di vita! :)

      Moz-

      Elimina
  4. Erano delle vere e proprie piccole opere d'arte quasi delle copertine di un fumetto più che dei semplici spot cartacei.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero: ci sapevano fare.
      Sapevano intrigare e attirare il bambino :)

      Moz-

      Elimina
  5. Ricordo questo genere di pubblicità che simulava un fumetto. Era veramente bellissima e coinvolgente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In futuro saranno ancora più "fumettose"! Una vera evoluzione che vedremo insieme ;)

      Moz-

      Elimina
  6. Essendo nato nel 75, ricordo molte di queste pubblicità.

    RispondiElimina
  7. Vorrei avere il potere di Grayskull per abbattere il "muro tecnico" che non fa apparire i commenti, ma il webmaster è mio figlio. Gliel'ho detto, però ... chillo mo' téne 'o core int'o zuccaro (quello adesso ha il cuore nello zucchero), si è fidanzato e non pensa più al blog. Comunque ti ringrazio per il complimento. Inutile dire che ti stimo ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non preoccuparti, davvero :)
      E poi chissà, sei arrivato a vedere questi spot e magari davvero Grayskull ti assisterà :)
      La stima è reciproca!

      Moz-

      Elimina
  8. Bello, bello le ricordo quasi tutte, Topolino non mancava mai tra le mie letture in casa e le pagine che a tre quattro anni mi attiravano di più erano proprio le pubblicità dei MOTU ovviamente ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché erano (e sono ancora) magiche. Hanno un qualcosa di particolare... la foto che risalta la plasticità e lucidità dell'action figure... una cosa assurdamente riuscita :D

      Moz-

      Elimina
  9. Le adoravo anch'io in effetti.
    Avevo persino i timbri dei primi Masters.
    Principalmente comunque le trovavo su Topolino, però mi pare che alcune di quelle che hai pubblicato vengano anche da altre riviste o sbaglio?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, esatto: alcune sono da Più, come ho scritto.
      C'è anche il sospetto che fossero esclusiva per quella rivista, ma non possiamo dirlo con certezza... :)

      Moz-

      Elimina
    2. Ecco, i timbri dei Masters non li ricordo. Sapevo di quelli di Poochie e di Iridella.

      Elimina
    3. I timbri dei Masters li troverete comunque qui, così come tutti gli altri gadget pubblicizzati^^

      Moz-

      Elimina
    4. Anche gli accessori per la scuola?

      Elimina
    5. Il bello è che anche i timbri avevano la sua frasetta badass. :-P

      Elimina
    6. @Gas: yes, tutto ciò che esiste come pubblicità italiana sarà mostrato! 😉

      @Pirkaf: verissimo! Ma bisogna aspettare il 1986 per vederli... 😅😎

      Moz-

      Elimina
  10. Queste pubblicità sono bellissime, ti fanno venire veramente sognare con la fantasia (anche se spesso la foto sono molto equivocabili). Ovviamente tutto il merito va a Skeletor con il suo fascino irresistibile da canaglia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Skeletor credo sia il massimo che potessero inventare. Lui è la vera forza dei MASTER A 😍💪

      Moz-

      Elimina
  11. Eroi nerboruti e grintosi… come è cambiato il gusto dei ragazzi! A me piacevano i trenini, le piste policar, i modellini da costruire e i lego. Un salutone a te.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa che dal 1983 il gusto è cambiato ancora e ancora.
      Ma credo che muscoli e spade, basate su Conan il Barbaro, possano attirare sempre 😏

      Moz-

      Elimina
  12. Ciao Miki ...Mi devi perdonare , non conosco nulla di tutto ciò
    Son passata solo per salutarti
    Ciao e buon pomeriggio : )

    RispondiElimina
  13. Che cattivo Skeletor che non vuole il mio aiuto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io ho sempre pensato a quella frase ahaha XD

      Moz-

      Elimina
  14. Che belle!!Alcune le ricordo!Mi piacevano un sacco questi giochi,ce li aveva un mio amichetto!

    RispondiElimina
  15. Grandi insulti (L'infame Skeletor, brutto criminale, tristi figuri), ma anche alto livello di prosa. Accoliti, efferati delitti, ma soprattutto:

    "è dalla parte del male ma se ne rende conto?"
    "Pazzo! Non ne ricaverà alcun vantaggio!"

    Le onde magnetiche a chiamare He-Man? :D L'elmo di luce?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, c'era molta fantasia e ancora poco di fisso, nel canone.
      Le onde magnetiche sono anche in qualche fumetto di Più e il suo gioco, se non mi sbaglio... XD
      Vero, comunque: didascalie top, epiche :)

      Moz-

      Elimina
  16. Bella raccolta di pubblicità!
    He-Man me lo ricordavo coi capelli più come nel cartone che "al vento" come questi qui.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, questo è l'originale, diciamo.
      Il caschetto alla Carrà non è mai stato contemplato nei giocattoli (lo hanno fatto solo due anni fa per una linea ispirata alla serie anni '80)^^

      Moz-

      Elimina
  17. Ho avuto l'immenso piacere e oserei dire l'onore di aver vissuto in diretta l'uscita italiana dei Masters. Avevo nove anni quel 1983, quando quelle pubblicità su "Topolino" (settimanale per me oggetto di culto) mi conquistarono il cuore. Costavano parecchio e ho dovuto usare tutti i miei poteri di bambino per convincere i miei all'acquisto. Ovviamente Skeletor è stato il primo acquisto e oggi, 2019, ho ancora il personaggio: un po' acciaccato ma ancora lì, insieme ad altri 40 personaggi in quasi perfette condizioni, comprese le pubblicità cartacee che qui mostri, che sono state compagne fedeli della mia infanzia.
    Ad un certo punto (non ricordo precisamente quando) uscirono le riviste dei Masters e comunque quelle pubblicità cominciarono ad apparire in formato grande (all'incirca A4) e ovviamente il mio cuore di bambino esplose: purtroppo quelle pubblicità grandi non sono riuscito a conservarle.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quelle pubblicità le vedrai nei prossimi volumi della raccolta: si tratta del 1986 circa.
      Ma già qui un paio sono in formato grande, ad esempio la sestultima.
      Ma so a cosa ti riferisci di preciso, e le vedrai ;)
      W i Masters, immagino cosa abbiano provocato, come effetto, su di te, questi spot. Erano e sono micidiali, azzeccatissimi^^

      Moz-

      Elimina

grazie per il tuo commento :)